Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.335 - 13.12.2007

0
condivisioni

on . Postato in News libri e riviste | Letto 267 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • Solitudini. Studi sul suicidio in una prospettiva psicodinamica
  • Psicologia del profondo. Modelli e tecniche di psicoterapia psicodinamica
  • Modelli culturali del mondo infantile
  • Invasioni controllate
  • Normalità e patologia nello sviluppo psichico
  • I significati dell’autismo. Integrazione della realtà emotiva e cognitiva nella ricerca e nella clinica
  • Il compare, Comare Morte, Ucceltrovato. Un’interpretazione delle fiabe dei fratelli Grimm sulla base della psicologia del profondo
  • Il padre, una risorsa sociale

Daniele La Barbera , Cinzia Novara
Solitudini. Studi sul suicidio in una prospettiva psicodinamica
2007, Collana: Ires - collana dell'Istituto di Studi e Ricerche Economiche e Sociali
Pagine: 176
ISBN: 9788846488077
Prezzo: € 17,50
Editore: Franco Angeli

Il libro è dedicato al tema del suicidio secondo la prospettiva psicologica, psicopatologica, sociale ed evolutiva.
Le riflessioni proposte vertono sul corpo come luogo di investimenti di eros e di thanatos; sulle correlazioni tra gesto suicidario e disturbi psichiatrici; sul vissuto dei sopravvissuti (da un lato fonte privilegiata per comprendere quanto accaduto, dall’altro oggetto di sostegno e di cure nell’ambito clinico e di prevenzione terziaria). Chiude la prima parte del libro uno sguardo al lavoro dell’A.F.I.Pre.S., esempio di lavoro di rete impegnato nella prevenzione, nell’intervento e nel post-intervento.
La seconda parte del volume è dedicata all’adolescenza come fase di cambiamento (e dunque di lutto) per soffermarsi nella terza parte sugli aspetti squisitamente culturali: il mondo tecnologico che esalta le esasperazioni e le passioni tristi del vivere e l’etnocentrismo che non ci fa vedere l’Altro ed il suo disagio purtroppo, a volte, inenarrabile.

Daniele La Barbera, professore ordinario di Psichiatria, direttore della clinica psichiatrica e della Scuola di specializzazione in Psichiatria, presidente del Corso di laurea in Tecnica della riabilitazione psichiatrica presso l’Università degli studi di Palermo, coordinatore del Master in Psicotecnologie e clinica dei nuovi media, è curatore della rivista Psicotech e autore del libro Cento fiori nel giardino. Apporti teorici, interventi terapeutici e nuove prospettive nella riabilitazione psico-sociale editi per i nostri tipi.
Cinzia Novara, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Palermo, insegna Psicologia dinamica presso la Facoltà di Scienze della Formazione e Progetto e lavoro d’équipe presso la Facoltà di Medicina. Ha recentemente pubblicato per i nostri tipi come coautrice Narrare i servizi agli immigrati. Studi, ricerche, esperienze sui temi dell’immigrazione.

Acquista il libro on line

Accursio Gennaro , Giusy Bucolo
Psicologia del profondo. Modelli e tecniche di psicoterapia psicodinamica
2007, Collana: Serie di psicologia - Textbook
Pagine: 320
Prezzo: € 29,00
ISBN: 9788846487476
Editore: Franco Angeli

Il volume si inserisce nel panorama della psicologia dinamica e mira a coniugare la sistematizzazione teorica con le specifiche declinazioni terapeutiche.
Ambisce a dare una visione rigorosa e puntuale non solo alla teoria e alla clinica di derivazione freudiana, con tutte le sue "anime", ma anche a quella vasta area della psicologia del profondo come quella junghiana, neo-junghiana, adleriana e bioenergetica.
Compendia tecniche di trattamento individuale e gruppale per adulti, bambini ed adolescenti che a partire dalla psicoanalisi freudiana arrivano fino ai recenti sviluppi delle nuove frontiere della psicoterapia psicodinamica.
Un manuale di riferimento fondamentale per i corsi di Psicologia dinamica, di Psicoterapia individuale e di gruppo, e di Psicologia della personalità.

Accursio Gennaro insegna Psicologia della personalità all'Università di Roma "La Sapienza", dove è anche docente presso la II Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica. È autore di numerosi saggi e volumi. Tra i più recenti: Introduzione alla psicologia della personalità (Il Mulino, 2004), Inconscio. Fra ricerca clinica e scienza cognitiva (Il Mulino, 2005), La personalità del bambino tra sistemi neuropsichici e processi evolutivi (Angeli, 2006), La personalità creativa. Le teorie, i processi, la costruzione dell'identità (Laterza, 2006).
Giusy Bucolo è dottore di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica dell'Università di Roma "La Sapienza". È psicologa e psicoterapeuta presso il Laboratorio Psicoanalitico "Vicolo Cicala" di Messina. È co-autrice del volume La personalità creativa. Le teorie, i processi, la costruzione dell'identità (Laterza, 2006) e di diversi articoli e saggi nell'ambito della psicologia della personalità, della psicologia clinica e dello sviluppo.

Acquista il libro on line

Paola Canestrari, Angelo Romeo
Modelli culturali del mondo infantile
2007, Collana: Società e nuove culture
Pagine: 215
ISBN: 9788878908482
Prezzo: € 14,00
Editore: Kappa

Il volume nasce dall'idea di voler raccogliere spunti nuovi per riflettere sul mondo infantile inteso come una nuova categoria sociale vera e propria; se nel passato i bambini occupavano uno spazio ben ristretto nella società, attualmente assumono un ruolo rilevante già dalla nascita. La socializzazione anticamente prevedeva l'azione di genitori, parenti, educatori, sostenuti dal ruolo forte della religione. Adesso sono entrati in questo "gioco" nuovi fattori come il gruppo dei pari nella prima infanzia, l'influenza dei media e persino i sistemi informatici. Alla luce di questo, ci si rende conto che l'infanzia diviene un soggetto d'interesse per il mondo dei consumi e anche nella moda, si creano infatti specifiche linee di abbigliamento per neonati e bambini; la pubblicità investe molti soldi per influenzare le scelte dei piccoli consumatori; le aziende informatiche propongono esemplari di computer per piccoli telematici. Non è dunque sbagliato parlare di un infanzia pre-socializzata: bambini che presto assumono il loro ruolo specifico nella società. I modelli che in passato facevano da riferimento per la crescita dei piccoli, oggi si sono modificati. La cultura dell'infanzia si sta trasformando essa stessa in una cultura del consumo e della moda, una cultura spettacolare nella quale i bambini facilmente si identificano, in quanto ritrovano un "mondo da favola". L'attenzione del mondo dei consumi verso l'infanzia ha creato ad esempio, tutto il mondo Disney, negozi, oggetti di ogni genere, parchi a tema, dove la relatà svanisce per lasciare il posto a un mondo "meraviglioso" e incantato. La stessa funzione educativa del gioco si modifica: oggi molti giochi ripropongono modelli della moda, come ad esempio le avvenenti Bratz, che propongono modelli estetici "estremi". Il pensiero quindi principale è che lo stesso concetto di cultura si stia sovrapponendo al livello della moda e dei consumi: laddove dovevano essere trasmessi i valori e le norme culturali, si stanno trasmettendo invece nuove regole, o i dettami, della moda e della logica "capricciosa" dei consumi.

Acquista il libro on line

Emanuele Trevi, Mario Trevi
Invasioni controllate
2007, Collana: I Timoni
Pagine: 158
Prezzo: € 15,00
Editore: Castelvecchi

La saggezza della vecchiaia dovrebbe consistere nella felicità che il mondo continui dopo di noi, in una maniera che non possiamo prevedere, e magari più bella. (Mario Trevi)
Lo psicanalista e lo scrittore, padre e figlio, in un romanzo a due voci. Una conversazione intima, un viaggio filosofico: MarioTrevi, nonostante il suo carattere schivo, si è lasciato «torturare» dal figlio Emanuele, rievocando episodi, a volte anche delicati, della sua esistenza. Le tappe più significative della vita e della carriera di un decano della psicanalisi junghiana: dalla sua esperienza di partigiano e di soldato alla conoscenza di Fenoglio, dall’amicizia con Fellini al periodo di analisi didattica con Bernhard. Parlando del suo rapporto con l’arte e la scrittura, l’analista spiega allo scrittore che la terapia favorisce l’arte come un padre aiuta un figlio a sbocciare, perché veicola forze creative nuove, sconosciute, e può dare vita a vere e proprie «invasioni controllate» dell’inconscio nella vita reale. Un libro che scorre nello spazio fra vita e storia, che ricongiunge nella memoria un padre, un figlio,due generazioni.

Emanuele Trevi (Roma,1964), critico e scrittore, collabora a «il manifesto» e alla cronaca romana de «la Repubblica».Ha pubblicato Istruzioni per l’uso del lupo (Castelvecchi,1994), Musica distante (Mondadori,1997), I cani del nulla (Einaudi,2003), Senza verso (Laterza, 2004), L’onda del porto (Laterza, 2005). È autore inoltre,con Marco Lodoli, di un’antologia scolastica, Storie della vita (Zanichelli, 2005) e, con Raffaele La Capria, del librointervista Letteratura e libertà (Quiritta, 2002).
Mario Trevi (Ancona,1924), allievo di Ernst Bernhard e studioso dell’opera di Carl Gustav Jung, è uno dei più noti psicanalisti italiani. Tra i suoi libri ricordiamo Studi sull’Ombra (Marsilio,1975, con Augusto Romano), Metafore del simbolo (Cortina,1986), Per uno junghismo critico (Bompiani,1987), Il lavoro psicoterapeutico (Theoria,1993), Riprendere Jung (Bollati Boringhieri, 2000, con Marco Innamorati).

Acquista il libro on line

 

Franca Tani
Normalità e patologia nello sviluppo psichico
2007, Collana: Psicologia
Pagine: 352
ISBN: 8809053648
Prezzo: € 22,00
Editore: Giunti

La Developmental Psychopathology costituisce una nuova area disciplinare che permette di coniugare i risultati di studi e ricerche provenienti dalla conoscenza dei processi di sviluppo normale con i risultati dell'indagine clinica e psicopatologica, fornendo stimoli di grande rilievo, in ambito sperimentale e operativo. E' all'interno di tale matrice teorica che si colloca questo volume, finalizzato a fare il punto sulle più recenti conoscenze teoriche e di ricerca e ad offrire un quadro aggiornato e criticamente discusso dei principali modelli psicopatologici e dei più recenti inquadramenti diagnostici che possono aiutare nella comprensione e nell'individuazione precoce delle forme di disagio che più frequentemente si riscontrano nella psicopatologia dei bambini e degli adolescenti di oggi. Un quadro che, pur privilegiando un'ottica psicodinamica, approfondisce ogni argomento, rendendo conto della complessità delle relazioni tra la sfera biologica, psicologica e sociale nell'evoluzione normale e patologica dello sviluppo individuale.

Acquista il libro on line

Magda Di Renzo (a cura di)
I significati dell’autismo. Integrazione della realtà emotiva e cognitiva nella ricerca e nella clinica
Pagine: 368
ISBN: 9788874872473
Prezzo: 40,00
Editore: Ma.Gi.

Che cos’è l’autismo? È davvero un mondo altro definibile solo attraverso l’estraneità? E che cosa non è l’autismo?
Il libro risponde ad alcuni di questi interrogativi conducendo il lettore in un lungo percorso fatto di osservazioni, verifiche, riflessioni e proposte terapeutiche scaturite tutte da un incontro attento e partecipe con il bambino con autismo, piuttosto che con l’autismo del bambino.
L’approccio globale che viene proposto dagli autori come risposta alla complessità del problema, colloca i punti nodali dello sviluppo in un ambito dove non può esistere una conoscenza che non sia connotata emotivamente e dove non esiste un affetto che possa esprimersi senza una forma organizzata. Il concetto di integrazione, inteso come incontro tra diverse prospettive teoriche, come punto di convergenza di diverse aree dello sviluppo e come scambio tra tutti i partecipanti al processo terapeutico costituisce, in effetti, il leit motiv di tutto il libro.
Il Progetto Tartaruga, presentato nel corso della trattazione, consiste in un percorso terapeutico condotto insieme ai bambini e alle loro famiglie. È un processo di conoscenza reciproca, in continua evoluzione, verso la ricerca di significati profondi che possano far luce su una patologia con ancora molte zone d’ombra. La ricerca di un senso dei comportamenti, come per esempio le stereotipie, che apparentemente sembrerebbero non aver alcun significato, rende, infatti, il processo terapeutico del bambino con autismo un continuo work in progress in cui il terapeuta assolve alla fondamentale funzione di contenimento e di mediazione con l’esterno. I risultati positivi della terapia, attentamente valutati in una situazione di re-test, dipendono dalla professionalità degli operatori, dalla collaborazione con la scuola e la famiglia, dalla precocità dell’intervento terapeutico e dall’intensità delle proposte all’interno di un unico quadro di riferimento.
Il Progetto Tartaruga rappresenta, inoltre, un programma di ricerca piuttosto articolato condotto con più di 50 bambini con autismo che offre l’opportunità di riflettere, in un modo nuovo, sull’eterogeneità delle abilità, delle espressioni e delle competenze relative a diversi contesti, oltre che ai singoli bambini.
Questo volume delinea, dunque, un possibile percorso di incontro con i significati nascosti dell’autismo, attraverso un viaggio condiviso con i bambini.

Magda Di Renzo, laureata in Filosofia, Logopedia e Psicologia, analista junghiana, membro del CIPA (Centro Italiano di Psicologia Analitica) e dell’IAAP (International Association for Analytical Psychology). Responsabile del Servizio di Psicoterapia dell’Infanzia e dell’Adolescenza dell’Istituto di Ortofonologia di Roma, dal 1974 svolge attività clinica nell’ambito delle patologie dell’età evolutiva e si occupa di formazione, avendo diretto e/o condotto corsi per logopedisti, psicomotricisti, insegnanti di sostegno, educatori professionali, pediatri e psicologi ed esercitando attività di supervisione anche in contesti istituzionali. Docente di psicologia e psicopatologia dell’età evolutiva in varie scuole di specializzazione per psicoterapeuti, dirige dal 2000 il Corso Quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia dell’Età Evolutiva a indirizzo psicodinamico dell’Istituto di Ortofonologia di Roma.
Responsabile di vari progetti, in Italia e all’estero, a favore di bambini e ragazzi nel contesto scolastico e di ricerche in ambito clinico, ha sempre coltivato un particolare interesse per le aree arcaiche dello sviluppo, per il non-verbale e per le psicopatologie riferibili a traumi precoci.
Autrice e coautrice di numerose pubblicazioni, tra cui per i tipi delle Edizioni Magi: Il movimento disegna (1996), Un approccio terapeutico al balbuziente (1996), I «luoghi» del mondo infantile (1997), Il colore vissuto (1998), La psicologia del colore (2000), Vivere bene la scuola (2000), Fiaba, disegno, gesto, racconto (2005), Ti racconto il mio ospedale (2007).

Acquista il libro on line

 

Eugen Drewermann
Il compare, Comare Morte, Ucceltrovato. Un’interpretazione delle fiabe dei fratelli Grimm sulla base della psicologia del profondo
2007, Pagine: 96
ISBN: 9788874872404
Prezzo: 16,00
Editore: Ma.Gi.

Vivere è una partenza continua, un mutamento incessante, un assumere forme sempre nuove in modo tanto sorprendente che dall’esterno neanche i servi della morte riescono a riconoscerle.
Il compare e Comare Morte svelano l’essenza della professione di medico e Ucceltrovato la dimensione immortale dell’animo umano.
In questo trittico di fiabe sono custodite verità illuminanti sulle nostre vocazioni personali, sui limiti che il destino ci impone, sui nostri rapporti con l’eternità, e con la sua rivale, la morte.

Eugen Drewermann, nato nel 1940, teologo e psicoterapeuta, è autore di oltre 70 scritti dedicati ai temi della pace, dell’ecumenismo, dell’ambiente e della giustizia sociale.
Di Drewermann, per i tipi delle Edizioni Magi, sono stati pubblicati i volumi Biancaneve e Rosarossa e La fanciulla senza mani.

Acquista il libro on line

 

Giovanni Maria Pirone, Gaelle Tomassini
Il padre, una risorsa sociale
2007, Pagine: 120
ISBN: 9788874872381
Prezzo: 12,00
Editore: Ma.Gi.

Negli ultimi decenni si comincia a delineare – anche se ancora un po’ timidamente – una figura paterna nuova. Il «mammo», un «papà amico» che concorre alla cura dei figli, gioca con loro e si preoccupa della loro educazione in un’interazione diretta basata sull’affetto.
Diversamente dal passato, quando era sufficiente dirsi «io sono padre», i padri di oggi, data la concreta relazione quotidiana con i propri figli, si interrogano sempre di più su come poter essere padre.
Oltre che per i rapporti familiari e per il ruolo nello sviluppo del bambino, il padre moderno acquisisce sempre più consapevolezza del significato che la sua funzione ha per la società in generale.
Il volume esamina proprio questa dimensione allargata del ruolo del padre: non solo nella relazione con il figlio, ma anche negli effetti che la qualità di questa relazione ha sulla vita della collettività.
A partire dal vissuto dell’attesa del bambino, dalla sua infanzia fino all’adolescenza, vengono passate al vaglio le principali problematiche delle diverse fasi dello sviluppo e, quindi, evidenziati i compiti e gli ambiti d’intervento propri del padre.
Pensato per prevenire, attraverso la conoscenza, ma anche – ove necessario – per intervenire, questo libro offre una sintesi psico-sociologica della funzione paterna. Molti flash clinici e concisi consigli pratici lo rendono anche un testo di pronta consultazione.

Giovanni Maria Pirone, Direttore Generale dell’Istituto Italiano di Medicina Sociale dal 1990, Direttore Responsabile della rivista scientifica «Difesa Sociale», esperto in comunicazione sociale presso il dipartimento di coordinamento delle Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel biennio 2003-2004. Titolare della ricerca dell’Istituto Italiano di Medicina Sociale «Nuove opportunità di Welfare familiare» dal 2004, Presidente e fondatore dell’AIPAR (Associazione Italiana Paternità Responsabile), è autore di numerosi articoli, pubblicazioni ed editoriali su temi di medicina sociale e, in particolare, sulla famiglia e sull’adolescenza.
Gaelle Tomassini, psicologa clinica, psicodiagnosta presso l’AISC (Associazione Italiana Sessuologia Clinica), consulente psicologo presso l’associazione S.R.M. e ricercatrice sulla paternità responsabile presso l’Istituto Italiano di Medicina Sociale, ha collaborato come psicologa volontaria presso il CONI nella gestione dello stress degli atleti attraverso lo strumento del biofeedback. Consulente e assistente volontaria presso l’Associazione «Anni Verdi» (autismo e ritardo mentale), da oltre un anno pratica volontariato come assistente nel reparto di consultazione psichiatrica del Policlinico Agostino Gemelli di Roma.

Acquista il libro on line

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Consiglio (1530794336243)

luciano85, 32     Il motivo principale che mi spinge ad avere un parere è che vorrei capire se determinate sensazioni, pensieri e ansie siano nor...

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, form...

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

Tocofobia

Il termine tocofobia deriva dai due termini greci tocòs = parto e fobos (paura, timore). ...

News Letters

0
condivisioni