Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.355 - 8.5.2008

on . Postato in News libri e riviste | Letto 241 volte

  • L'azzardo si veste di rosa. Storie di donne, storie di gioco, storie di rinascita
  • Medical humanities e medicina narrativa. Nuove prospettive nella formazione dei professionisti della cura
  • Il crimine sessuale tra disfunzioni e perversioni. Con schede cliniche di oltre 70 casi
  • Credere
  • Il potere delle radici. Sciogliere i nodi del destino, amare e prosperare con la psicogenealogia
  • L'autocoscienza. Cosa è, come funziona, a cosa serve
  • Il muro dell'anoressia mentale
  • Dialogo sull’arte del dialogo. Psicoanalisi e psicoterapia

Cesare Guerreschi
L'azzardo si veste di rosa. Storie di donne, storie di gioco, storie di rinascita
2008, Collana: Serie di psicologia
Pagine: 144
Prezzo: € 16,00
Editore: Franco Angeli

Perché un libro sulle donne e il gioco d'azzardo patologico?
Perché si è sempre parlato del giocatore come uomo, mentre la realtà moderna vede un incremento delle donne giocatrici.
Il libro vuole essere allo stesso tempo triste denuncia di un fenomeno in aumento ed elogio alla forza e alla dedizione delle donne. Cerca di chiarire le caratteristiche del gioco al femminile e di dare spazio a quelle donne che, nel bene e nel male, sono state protagoniste nelle storie dei loro uomini, giocatori d'azzardo, come mogli, compagne, madri, figlie, perché rivestono un ruolo fondamentale nel percorso di vita di questi giocatori, sia durante la dipendenza, sia nel cammino necessario per liberarsene. Nel volume sono riportate anche storie di persone che sono passate attraverso queste difficoltà, in modo che il lettore possa immedesimarsi ed eventualmente riconoscersi in esse.
Così la storia di Elena, esempio dell'incredibile forza della fragilità. Elena è stata fidanzata, è madre e moglie, ma qualcosa manca nella sua vita, finché non si illude di trovarla nel gioco: il bingo. Quando sembra aver toccato il fondo, quando il gioco "l'ha ormai allontanata dai suoi figli nel momento del bisogno", Elena si rimbocca le maniche affrontando il faticoso percorso che la porterà alla scoperta di un nuovo sé e a riprendersi la sua femminilità, la sua maternità, il suo esser donna.

Cesare Guerreschi è stato direttore del Servizio di Alcologia dell'ASL di Bolzano, ideatore e fondatore di HANDS (già CRIAF), è fondatore e presidente della S.I.I.Pa.C. (Società Italiana d'Intervento sulle Patologie Compulsive). Collabora con varie università italiane ed estere e tiene corsi di specializzazione e formazione sulle tossicodipendenze e new addiction. Tra le sue pubblicazioni segnaliamo: Il gioco d'azzardo patologico (2003), New addictions (2005) e Shopping compulsivo (2006).

Acquista il libro on line


Lucia Zannini
Medical humanities e medicina narrativa. Nuove prospettive nella formazione dei professionisti della cura
2008, Collana: Pedagogie dello sviluppo
Pagine: 280
Prezzo: € 23,00
Editore: Raffaello Cortina

La medicina narrativa valorizza la storia del paziente, che diventa un fondamentale strumento di conoscenza della malattia, essenziale per costruire un efficace progetto terapeutico. Questo obiettivo richiede ai professionisti della cura nuove competenze di tipo narrativo. Come acquisirle?
Attraverso le medical humanities, cioè mediante una formazione basata sulle storie, sia di finzione (romanzi, film) che non (racconti autobiografici). Il volume dedica ampio spazio a questo secondo tipo di storie, offrendo strumenti concreti che aiuteranno gli operatori a far entrare la medicina narrativa nella pratica clinica quotidiana.

Lucia Zannini insegna Pedagogia presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università degli Studi di Milano.

Acquista il libro on line


Bruno Carmine Gargiullo , Rosaria Damiani
Il crimine sessuale tra disfunzioni e perversioni. Con schede cliniche di oltre 70 casi
2008, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo
Pagine: 256
Prezzo: € 26,00
Editore: Franco Angeli

Il crimine sessuale tra disfunzioni e perversioni è il risultato di una lunga esperienza clinica e professionale, dedicata allo studio del comportamento sessuale umano in tutte le sue manifestazioni, anche quelle più scottanti.
– Definizioni e modelli esplicativi tratti da un attento esame della letteratura scientifica esistente.
– Raccolta analitica di oltre settanta schede cliniche, che rappresentano chiari e utili esempi di profili psico-comportamentali emersi dai colloqui clinici e dalla somministrazione di test psicodiagnostici (MMPI-R, MMPI-2, WARTEGG, BFQ e CBA 2.0), effettuati dagli autori.
– Ampia casistica che spazia dalle disfunzioni sessuali alle parafilie, dai disturbi di personalità ai crimini sessuali.
– Nuove categorie diagnostiche nell’ambito delle parafilie.
– Scelta accurata di numerosi casi di serial killer tratti dai lavori di diversi ed autorevoli studiosi.
Rivolto alle varie figure professionali che si occupano di disordini sessuali e comportamentali (disfunzioni, perversioni, disturbi di personalità e crimini sessuali), questo volume, per la sua chiarezza e semplicità, può essere letto con altrettanto interesse anche da coloro i quali, pur non possedendo una specifica competenza in materia, nutrono curiosità verso tali argomenti.

Bruno Carmine Gargiullo, psicologo-psicoterapeuta cognitivo e comportamentale, è coordinatore di una unità di analisi e modificazione del comportamento, con sede in Roma, per la consulenza ed il trattamento dell’area evolutiva, individuale e di coppia. International Affiliate of the American Psychological Association (APA), membership della World Association for Sexual Health (WAS), del National Center for Victims of Crime (NCVC), della European Society of Sexual Medicine (ESSM), dell’International Society for Sexual and Impotence Research (ISSIR) e della Società Italiana di Andrologia (SIA). È Scientific Review del Journal of Sexual Medicine (Massachusset, USA), Journal of Sex Research (Pansylvania, USA), Journal of Interpersonal Violence (Washington, USA), Sexual Abuse: A Journal of Research and Treatment (Ontario, Canada) e del Journal of Men’s Health & Gender (Vienna, Austria).
Rosaria Damiani, psicologa forense e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, è diretta collaboratrice della medesima unità con sede in Roma. International Affiliate dell’American Psychological Association (APA). È membership della World Association for Sexual Health (WAS), del National Center for Victims of Crime (NCVC), della European Society of Sexual Medicine (ESSM), dell’International Society for Sexual and Impotence Research (ISSIR) e della Società Italiana di Andrologia (SIA).

Acquista il libro on line



Legrenzi Paolo
Credere
2008, Collana "Farsi un'idea"
Pagine: 144
Prezzo: € 8.80
Editore: Il Mulino

Se non credessimo nelle cose, in noi stessi e negli altri, la nostra vita sarebbe impossibile. Le nostre azioni sono infatti molto più spesso basate su credenze, stime ingenue di probabilità o forme di fiducia, che non su pensieri ancorati a certezze. Ma cosa succede nella testa della gente quando dice "credo in te" o più banalmente "credo che pioverà"? E in che modo opinioni, credenze e aspettative collettive si amalgamano con le emozioni fino a generare paure o speranze? L'autore ci spiega i meccanismi del credere in tutte le sue forme, da quella individuale a quella collettiva, fino a quella patologica del sottocredere degli scettici o del supercredere di creduloni e fanatici. Un viaggio attraverso il modo di funzionare più naturale della mente umana.

Paolo Legrenzi insegna Psicologia cognitiva nell'Università di Venezia, dove dirige la Scuola di Studi Avanzati. Tra le sue pubblicazioni per il Mulino "Psicologia generale" (con L. Anolli, 20062) e, in questa stessa collana, "La felicità" (1998), "La mente" (2002) e "Creatività e innovazione" (2005).

Acquista il libro on line

 


Miszczyszyn Anastasia
Il potere delle radici. Sciogliere i nodi del destino, amare e prosperare con la psicogenealogia
2008, Pagine: 224
Prezzo: € 15.00
Editore: Apogeo

Nel codice genetico, la nostra radice biologica, ci sono tutte le risorse di cui abbiamo bisogno per svilupparci e raggiungere le mete dei nostri sogni. Nell'albero genealogico - su sette generazioni - si trovano tutte le combinazioni creative che possono sostenerci nella realizzazione personale. Fallimenti, insuccessi, insoddisfazioni, eventi negativi spesso si tramandano di generazione in generazione per ragioni che risiedono nella nostra storia familiare e nei meccanismi di funzionamento del nostro sistema-famiglia. Il libro, basandosi sulla psicogenealogia, insegna a far luce sul passato e a liberarci dalle catene dei debiti, dei sensi di colpa e dagli obblighi di malintesa lealtà alla famiglia; insegna a ristabilire il legame d'amore con gli antenati e a riscoprire il vero tesoro della nostra eredità.

Acquista il libro on line


Pietro Perconti
L'autocoscienza. Cosa è, come funziona, a cosa serve
2008, Collana Biblioteca di Cultura Moderna
Pagine: 168
Prezzo: € 18,00
Editore: Laterza

Ciascun individuo sa di essere autocosciente in modo istintivo e diretto, ed è convinto che esserlo sia un tratto caratteristico della sua persona. Questo alimenta la comune sensazione che essere consapevoli di se stessi sia quanto di più prodigioso dell’essere umani. Eppure la nuova scienza della mente ha dimostrato che la consapevolezza di sé è una funzione cognitiva soggetta a mille automatismi, meno stabile e unitaria di quanto si creda.

Pietro Perconti insegna Filosofia della mente presso l’Università di Messina. Tra i suoi libri più recenti, Leggere le menti (Milano 2003), E-mail filosofiche. Di grandi idee e problemi quotidiani (con S. Morini, Milano 2006) e Scienze cognitive del linguaggio (a cura di, con A. Pennisi, Bologna 2006).

Acquista il libro on line



Cosenza Domenico
Il muro dell'anoressia mentale
2008, Collana Psiche e coscienza
Pagine 212
Prezzo: € 18.00
Editore: Astrolabio Ubaldini

Questo libro è una lettura del muro impermeabile che l'anoressica, immersa in un godimento pieno e irrelato, e nel rifiuto del legame sociale e della cura, pone tra sé e l'Altro. Alla base dell'anoressia, intesa qui come sintomo e non come disturbo, non c'è infatti soltanto un rifiuto del cibo, del proprio corpo come sessuato, della propria immagine allo specchio, ma un fondamentale rifiuto dell'Altro che si esplica nell'azzeramento della portata evocativa della parola e nell'assenza di domanda e di transfert. L'anoressia sfida quindi radicalmente proprio le pratiche di cura sorte dal ceppo freudiano, le cure di parola, e innanzi tutto la psicoanalisi, che secondo l'autore può operare sul godimento reale alla base del sintomo solo a partire da un uso della parola non semantico, ma piuttosto legato alla sua dimensione di atto. Il clinico non ha il compito di normalizzare il negativismo anoressico, perché questa direzione spesso collude con l'altro versante del sintomo, in cui il soggetto risponde con adesività compiacente alla domanda dell'Altro, sia esso il genitore o il curante. Cercherà piuttosto di illuminare l'enigma del rifiuto anoressico a partire dalle quattro funzioni fondamentali che, a seconda della particolare posizione assunta dalla paziente, esso riveste: domanda inconscia d'amore, difesa dalla pulsione, tentativo di separazione e modalità di godimento.

Acquista il libro on line


Mario Trevi
Dialogo sull’arte del dialogo. Psicoanalisi e psicoterapia
2008, Collana: Nuova Serie Feltrinelli
Pagine: 160
Prezzo: € 12.00
Editore: Feltrinelli

Decano degli junghiani italiani, Mario Trevi è uno psicoanalista che non ha mai smesso di interrogarsi sulla natura del suo sapere e del suo lavoro, né di collocare questo lavoro su uno sfondo culturale ampio, libero da rigide appartenenze di scuola o da tentazioni dogmatiche. In questo libro, rispondendo alle sollecitazioni e alle curiosità di un giovane aspirante analista, accetta per la prima volta di spiegare con linguaggio accessibile e del tutto privo di tecnicismi che cos’è per lui la psicoterapia, quali sono i suoi metodi, i suoi obiettivi e le sue difficoltà, quali i criteri per valutare il successo o l’insuccesso di un intervento terapeutico.
Al centro della sua visione c’è il concetto di dialogo, vera e propria chiave di volta della relazione terapeutica, che il buon analista deve essere in grado di praticare facendo ricorso alle sue migliori doti di empatia, attenzione, pazienza, umiltà nei confronti del paziente che gli sta davanti.

Mario Trevi, psicologo e psicoterapeuta, è uno dei maggiori esponenti dello junghismo italiano. È autore di numerosi volumi tra i quali: Per uno junghismo critico (1987), L’altra lettura di Jung (1988), Il lavoro psicoterapeutico (1993), Saggi di critica neojunghiana (1993), Riprendere Jung (2000) con M. Innamorati. Vive e lavora a Roma.

Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Personalità

“Esistono bisogni emotivi primitivi, esistono bisogni di evitare la punizione e di conservare il favore del gruppo sociale, esistono bisogni di mantenere l’armo...

Disturbi di Personalità

Con il termine Personalità si intende l'insieme dei comportamenti di un individuo, il suo modo di percepire se stesso, gli altri e la realtà, il modo di reagire...

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

News Letters