Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.368 - 21.8.2008

on . Postato in News libri e riviste | Letto 245 volte

  • L`azione terapeutica. Una guida alla terapia psicoanalitica
  • Analisi logica dei dati nella ricerca clinica
  • La verità privata. Riflessioni sul delirio
  • Anatomia della pace. Come risolvere le origini dei conflitti
  • Un mare di idee
  • Libertà e cittadinanza nell'immagine del pensiero.Studiare all'università per insegnare nella scuola
  • L'altro senza volto.Lo schermo degli affetti in Internet
  • Il potere terapeutico dell'esposizione. Per la sessualità e altre paure

Enrico Jones
L`azione terapeutica. Una guida alla terapia psicoanalitica
2008, Collana: Psichiatria Psicoterapia Neuroscienze
Pagine: 278
Prezzo: € 26,50
Editore: Raffaello Cortina

Contiene lo Psychotherapy Process Q-set (strumento e manuale di codifica) Introduzione di Vittorio Lingiardi e Nino Dazzi

Il volume propone un modo nuovo di considerare l’azione terapeutica, mostrando come individuare i pazienti che possono trarre beneficio dalla terapia psicodinamica, come descrivere quello che accade nel trattamento e come valutarne l’esito.
Utilizzando trascrizioni di sedute cliniche, Jones ci offre una prospettiva unica sulle interazioni che si verificano realmente tra paziente e terapeuta, identificando specifici interventi in grado di promuovere il cambiamento.

Enrico Jones (1947-2003) ha insegnato Psicologia all’University of California di Berkeley.

Acquista il libro on line

 


Stefano Mosticoni
Analisi logica dei dati nella ricerca clinica
2008, Collana: Psichiatria
Pagine: 212
Prezzo: € 24,00
Editore: Giovanni Fioriti

Questo testo nasce dall’incentivo e dalla richiesta (quasi ossessiva) che colleghi, amici e collaboratori mi hanno costantemente rivolto: disporre di uno strumento semplice, chiaro, non dispersivo, con la teoria limitata alle applicazioni reali, pratico, di non ostica lettura mirato all’analisi dei dati. È a loro che va principalmente il ringraziamento (o l’odio, a seconda dei punti di vista) per la realizzazione di questo libro. Esso vuole essere una panoramica ampia e una visione di insieme di come vedere le cose, di come leggere i dati, di cosa si può fare con la statistica e di cosa si può dire con l’analisi dei dati; tutto senza entrare troppo nei dettagli delle singole analisi, senza utilizzare raggelanti notazioni algebriche strane (nei limiti del possibile e magari a scapito della precisione), senza terrorizzare il lettore con lunghe dissertazioni teoriche che rimangono cattedrali nel deserto e di cui non si vedono i legami con gli aspetti pratici. Un libro da leggere, capire e non studiare. Nulla di più.

Acquista il libro on line

 

 

Arnaldo Ballerini
La verità privata. Riflessioni sul delirio
2008, Collana: Psicopatologia
Pagine: 212
Prezzo: € 23,00
Editore: Giovanni Fioriti

In questo volume Arnaldo Ballerini raccoglie una serie di riflessioni elaborate intorno al delirio, nelle sue varie possibili declinazioni: dal delirio schizofrenico, che è delirio per eccellenza, al delirio melanconico, al problema del delirio in quelle psicosi in cui manca una esperienza di rivelazione che frantuma gli abituali modi di stare con gli altri e nel mondo, al rapporto tra ossessioni e delirio e, ancora, tra identità e delirio. Una serie di contributi che trasporta all’interno di un sapere psicopatologico che si colloca alla base di ogni possibile ulteriore riflessione sul delirio e di ogni possibile intervento terapeutico.

Acquista il libro on line

 

 

The Arbinger Institute
Anatomia della pace. Come risolvere le origini dei conflitti
2008, Pagine: 260
Prezzo: € 12,00
Editore: Piccin

Siamo portati a credere che chi si trova in una situazione di conflitto con gli altri voglia risolvere la questione. Certamente è così. I genitori di figli problematici vogliono porre fine alle liti in famiglia.
Chi lavora sotto capi tirannici vuole che la tirannia finisca. I cittadini dei paesi più deboli vogliono essere trattati con rispetto. E così via. Le persone vogliono soluzioni.
Ma, fateci caso, in ogni situazione si crede che la soluzione migliore sia che gli altri cambino. Dovrebbe dunque sorprenderci il fatto che i conflitti perdurino nel tempo e che i problemi rimangano?
E se in quelle situazioni ciò che vogliamo maggiormente non fosse trovare una soluzione? Se i conflitti a casa, al lavoro o nel mondo scaturissero tutti da un’origine comune? E se, individualmente o in gruppo, sistematicamente non riuscissimo ad individuarne la causa e senza volerlo alimentassimo quei problemi che ci impegniamo a risolvere? Queste sono alcune delle importanti questioni trattate in Anatomia della Pace. Attraverso l’avvincente storia di alcuni genitori alle prese con figli difficili e con problemi che stanno distruggendo la loro vita, due ex acerrimi nemici ci insegnano come si possa ritrovare la pace in ogni situazione di “guerra”. Yusuf al-Falah, un arabo, e Avi Rozen, un ebreo, hanno entrambi perso il padre per mano degli esponenti dell’etnia opposta. Anatomia della Pace racconta come essi siano riusciti a trovare un punto di incontro, come riescano ad aiutare genitori e figli in contrasto tra loro a riunirsi, come anche noi possiamo trovare una via d’uscita ai conflitti in cui siamo intrappolati.
“Ma,” potreste dire, “famiglia, lavoro e conflitti mondiali sono questioni completamente diverse tra loro. Poche famiglie e aziende conducono le loro battaglie interne facendo uso di artiglieria e carri armati.” È vero. Ma non tutte le armi hanno come bersaglio il corpo. Guardatevi attorno. Non è difficile trovare vittime di situazioni familiari e lavorative. Astio, invidia, indifferenza e risentimento sono caratteristiche comuni di tutte le guerre che si scatenano nel cuore dei membri di una famiglia, dei vicini, dei colleghi, e di quelli che una volta ci erano amici. Se non riusciamo a trovare un modo per raggiungere la pace in queste relazioni, che speranza abbiamo che la possano trovare i paesi in guerra tra loro?
Per quelli che non hanno letto il nostro precedente libro, Leadership e Autoinganno, Anatomia della Pace si pone come opera a sé, la scoperta di un corpo di idee che fanno riflettere e che ci indicano la strada verso la pace in ogni tipo di rapporto. Quelli che hanno letto Leadership e Autoinganno conoscono già che cosa sia l’autoinganno (problema che consiste nel non essere coscienti di avere un problema) e sanno come questo influisca su tutto il resto. Non si meraviglieranno, quindi, nel riscontrare che alcune di quelle problematiche sono presenti anche in Anatomia della Pace, né nell’apprendere come tali questioni giochino un ruolo fondamentale nei conflitti in famiglia, al lavoro e tra i paesi nel mondo. Riconosceranno anche uno dei personaggi chiave di Leadership e Autoinganno,
Lou Herbert: Anatomia della Pace si svolge nel periodo in cui Lou scopre per la prima volta le idee che porteranno la sua famiglia e la sua azienda a trasformarsi.
Mentre Leadership e Autoinganno si focalizzava sulle dinamiche tipiche dei posti di lavoro, Anatomia della Pace prende in esame le sorprendenti implicazioni di quelle idee, come queste abbiano il potere di renderci liberi in ogni aspetto della nostra vita. Inoltre, mentre Leadership e Autoinganno propone una soluzione al proprio autoinganno, Anatomia della Pace va oltre, esplorando il modo in cui quella soluzione può essere estesa agli altri.
Sebbene alcune delle storie del libro siano ispirate a fatti realmente accaduti, nessuno dei personaggi o delle organizzazioni descritte si riferisce a una persona o un’organizzazione specifica. Sotto molti aspetti, questi personaggi rappresentano tutti noi. Hanno in comune con noi punti di forza e debolezze, speranze e disperazione. Come noi sono in cerca di una soluzione a quei problemi che ci opprimono. Essi sono noi, e noi siamo loro. È per questo che quello che scoprono ci offre una speranza. Perché speranza? Perché i nostri problemi, come i loro, non sono ciò che sembrano. E questo è per noi una sfida e un’occasione allo stesso tempo.

Acquista il libro on line

 


Jack Foster
Un mare di idee
2008, Collana: Piccin varia
Pagine: 224
Prezzo: € 9,80
Editore: Piccin

Ho tenuto per sette anni un corso di pubblicità di sedici settimane alla University of Southern California. Il corso era sponsorizzato dalla AAAA (l'Associazione Americana delle Agenzie di Pubblicità) e doveva servire a dare ai giovani nuovi assunti una visione d'insieme della professione che avevano scelto.
Un insegnante parlava della gestione dei clienti e dei prodotti, un altro insegnante dei media e delle ricerche. E io parlavo di come si crea la pubblicità.
Parlavo di annunci e spot, di pubblicità per posta e cartelloni pubblicitari, di come creare degli slogan efficaci e un testo convincente, dell'uso della musica e dei jingle, delle dimostrazioni dei prodotti e dei testimonial, dei vantaggi competitivi e della scelta del tipo di pubblicità, del pubblico al quale ci si rivolge, della struttura del testo, dei sottotitoli, delle strategie, dei teaser,* dei coupon, degli inserti, delle indagini psicografiche e di tante altre cose ancora.
Alla fine del primo anno chiesi ai partecipanti se c'era qualcos'altro di cui avrei dovuto parlare."Delle idee", mi risposero. "Ci ha detto che tutti
gli annunci e tutti gli spot dovrebbero cominciare con un'idea," mi disse uno di loro, "ma non ci ha mai detto cos'è un'idea o come farsela venire."
Ecco. Ho passato i sei anni successivi a cercare di parlare delle idee e di come farsele venire. Non solo idee per la pubblicità. Qualsiasi tipo di idee.
In fin dei conti, solo alcune delle persone che seguivano i corsi avrebbero poi avuto l'incarico di ci-care le idee per gli annunci e gli spot. La maggior parte di loro si sarebbe occupata di curare i rapporti coi clienti, di interpretarne le esigenze e trasmetterle correttamente all'interno dell'agenzia, di seguire i rapporti con i media, di occuparsi delle indagini di mercato. Solo alcuni avrebbero materialmente scritto o disegnato gli annunci. Ma tutti, dal primo all'ultimo, avrebbero avuto bisogno di sapere come farsi venire le idee, esattamente come voi e chiunque altro, nel mondo degli affari o al governo, a casa o a scuola, sia che voi siate principianti o veterani.
Perché? Primo, perché le idee nuove sono le ruote del progresso. Senza idee nuove tutto stagnerebbe. Sia che voi siate un designer che sogna un altro mondo, un ingegnere che lavora su un nuovo tipo di struttura, un dirigente incaricato di sviluppare un nuovo concetto aziendale, un pubblicitario che cerca un modo efficace per vendere un prodotto, un insegnante che cerca di preparare un programma memorabile per l'assemblea scolastica, oppure un volontario che cerca un modo nuovo per vendere i soliti vecchi biglietti della lotteria, la vostra capacità di avere delle idee valide è determinante per aver successo.
Secondo, adesso i computer fanno molto del lavoro banale e ripetitivo che una volta dovevamo fare noi e quindi (almeno in teoria) noi possiamo, anzi dobbiamo, dedicare più tempo alla parte creativa del lavoro, che i computer non sono in grado di fare.
Terzo, viviamo in un'epoca così inondata di informazioni che a volte ci sembra di affogare, un'epoca che richiede un flusso costante di idee nuove per raggiungere le proprie potenzialità e realizzare il proprio destino.
Ecco perché il vero valore delle informazioni, a parte aiutarci a capire meglio le cose, si realizza solo quando sono unite ad altre informazioni per formare delle idee nuove: idee che risolvono i problemi, idee che aiutano le persone, idee che salvano e aggiustano e creano delle cose, idee che rendono le cose migliori e meno costose e più utili, idee che illuminano e infondono energie, che ispirano e arricchiscono e infondono coraggio. Se non usate la vostra miniera di informazioni per creare idee di questo tipo, le sprecate.
In breve, non c'è mai stata un'epoca in tutta la storia dell'umanità nella quale le idee siano state così necessarie o così preziose.

Acquista il libro on line

 

Sandra Chistolini
Libertà e cittadinanza nell'immagine del pensiero.Studiare all'università per insegnare nella scuola
2008, Pagine: 312
Prezzo: € 25,00
Editore: Kappa

Libertà e cittadinanza nell'immagine del pensiero è un caleidoscopio di sentimenti,idee,figure che nel vortice dell'interazione genera nuova conoscenza.Il movimento creativo della formazione caratterizza la fenomenologia dell'immagine,interpretazione critica dei significati che si manifestano nella fotografia.I concetti di libertà e cittadinanza rispecchiano e modificano la vita sociale. In studiare all'università per insegnare nelal scuola i docenti riflettono sul senso dei valori,tradotto in rappresentazioni digitale,e riformulano il proprio percorso autonomo di crescita professionale.Emerge un contesto nel quale adulti e bambini dialogano con i propri simboli.

Acquista il libro on line

 

Cristiana Cardinali
L'altro senza volto.Lo schermo degli affetti in Internet
2008, Pagine: 160
Prezzo: € 14,00
Editore: Kappa

Psicologia,filosofia e pedagogia,grazie anche agli attuali contributi delle neuroscienze,si sono occupate di investire energie nella rivisitazione del confine tra mente e affetti, relativamente all'istanza di un suo superamento e alla costruzione di modelli in cui questi due poli potessero integrarsi;allo stesso modo,il riconoscimento dell'importanza delle dinamiche sociali,relazionali e affettive sta diventando sempre più ampio anche nell'ambito di quegli orientamenti dell'e-learning più sensibili alla natura sociale delle interazioni comunicative e collaborative che i membri di un gruppo online si scambiano. Il testo ripercorre le tappe principali del cammino degli affetti,dalle origini del dualismo nella tradizione occidentale sino agli esiti contemporanei,in cui i percorsi della conoscenza,imponendosi anche nelle relazioni affettive tra le persone,determinando nuove regole comunicative. L'istanza di superamento dell'aut-aut tra mente affetti appartiene al solo ambito della ricerca o ha invece investito il soggetto nel suo esperire quotidiano?La scelta di cercare legami affettivi online rappresenta una conquista per gli affetti che,non più relegati nella sfera privata,escono così allo scoperto? Questi gli interrogativi alla base del presente lavoro che muove dalla convinzione che la rete offra la possibilità di realizzare nuove forme di interazione collettiva,attraverso le quali lavorare insieme e formarsi,valorizzando la sfera emotiva troppo a lungo "sommersa" e ostacolata.

Acquista il libro on line

 

Emiliano Toso
Il potere terapeutico dell'esposizione. Per la sessualità e altre paure
2008, Pagine 208
Prezzo € 18,00
Editore: Ecomind

Di tutti gli strumenti dell'armamentario psicoetrapeutico, l'esposizione conserva ancora oggi tutta la sua freschezza ed efficacia. la terapia sessuologica e la terapia cognitivo comportamentale non riscuoterebbero il loro meritato successo senza un impeccabile lavoro di metodica esposizione alle situazioni temute.
Eppure, paradossalmente, forse proprio a causa del suo successo, il lavoro di esposizione viene spesso dato talmente per scontato, persino in opere tecnicamente rilevanti, da far sorvolare sulla sua specifica tecnica di applicazione.
Questo libro rende il maltolto e consegna al lettore una precisa, attenta e completa descrizione dei fondamentali delle tecniche di esposizione, inannzitutto per i disturbi sessuali: disturbi del desiderio sessuale, disturbi dell'eccitazione (frigidità e impotenza), disturbi dell'orgasmo (eiaculazione precoce) e del dolore femminile (dispareunia o vaginismo), ma anche per le fobie, il panico il disturbo post traumatico da stress ed il disturbo ossessivo compulsivo.
Lo stile di scrittura semplice e diretto, pieno di esempi e brani di colloqui tra terapeuta e cliente, esercizi pratici, figure, tabelle e box riepilogativi, fanno di questo libro un'opera di riferimento nel panorama psicoeducazionale, rivolgendosi pertanto sia a chi soffre di un problema sessuale o fobico-ansioso, sia ai professionisti che vogliano avere a loro disposizione un manuale pratico per includere nel loro lavoro terapeutico degli adeguati programmi di esposizione.

Emiliano Toso è psicologo, psicoterapeuta cognitivo comportamentale e sessuologo. E' autore de "il piacere senza stress". Svolge attività libero professionale a Rovigo e Roma.

Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Sindrome da Alienazione Parent…

La Sindrome da Alienazione Parentale (PAS) è un disturbo che insorge quasi esclusivamente durante la fase di separazione o divorzio ed aumenta quando si ...

Zoosadismo

E’ un disturbo psichiatrico che porta l'individuo a provare piacere nell'osservare o nell'infliggere sofferenze o morte ad un animale Lo zoosadismo, termine in...

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

News Letters