Pubblicità

PSICOLOGIA NEWS n.419 - 10.9.2009

0
condivisioni

on . Postato in News libri e riviste | Letto 419 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • L'interpretazione del femminile. Il carattere isterico
  • Umano/Disumano
  • Il sogno. Dalla psicologia analitica allo psicodramma junghiano
  • Educazione e riabilitazione con la pet therapy
  • Attraversare la cura. Relazioni, contesti e pratiche della scrittura di sé
  • Il mio diario delle emozioni. Comprendere e esprimere rabbia, paura, tristezza e gioia
  • Disprassia verbale.Attività di ricombinazione vocalico-sillabica creativa
  • Le prigioni del Sé. Scritti di psichiatria psicodinamica dell’età evolutiva sugli esordi schizofrenici e la schizoidia
  • La vita psichica. Origine, sviluppo, trasformazione
  • Avere di più facendo di meno. Niente paga quanto essere se stessi
  • Le cicogne hanno perso il mio indirizzo
  • Disgrafia, Diagnosi e riabilitazione

Giuseppe Roccatagliata
L'interpretazione del femminile. Il carattere isterico
2009, Collana: Opere varie scienze umane
Pagine: 176
ISBN: 9788826317366
Prezzo: € 20.00
Editore: Borla

«Isterico può essere chiunque, ma una tradizione filosofica e culturale ancora oggi prevalente attribuisce l'origine dell'isteria al carattere femminile. Lo conferma l'origine etimologica della parola stessa: dal greco ysteron = utero.
L'isteria tuttavia non colpisce solo le donne, le quali peraltro nell'immaginario collettivo sono sommariamente così divise: quelle con carattere remissivo, e cioè le belle addormentate che non riescono a risvegliarsi senza il bacio del principe, e quelle con carattere vitalissimo, debordante e scatenato, che si rivelano bisognose di incontrare un uomo dominatore. Sappia il lettore che questo libro ignora le belle addormentate ed analizza invece il carattere di quelle isteriche (spesso identificate nel linguaggio comune con le bisbetiche)...
Comprendere i comportamenti umani (di cui l'isteria è uno dei più complessi) richiede un'analisi meno spettacolare di quella usata nei teatri, e consona invece ad un'indagine scientifica ragionevol¬mente fondata ed impersonale. Ad essa però si arriva andando oltre molti principi della filosofia affermati da secoli, parecchi luoghi comuni presenti nella cultura, e mettendo in discussione non pochi ruoli che la società e il costume corrente propongono come ovvi e, a volte, impongono come necessari... Mella società governata dall'uomo la donna è un essere che conta in quanto è utile e funzionale all'organizzazione della società stessa. A lei tocca capire, ma non le spetta il diritto di essere capita. L'origine del carattere isterico va quindi storicamente individuata nella compressione del ruolo sociale della donna, che non può decidere sui problemi comuni e non può nemmeno rendersi autonoma dall'uomo. Ecco allora che la sua ribellione manifesta energie vitali che non trovano sfogo in comportamenti socialmente riconosciuti. Riconoscerli è invece necessario per la scienza ed utile per la società; almeno per quel tipo di società "aperta" che intende valorizzare al meglio tutti i suoi membri, siano essi uomini o donne, e offrire loro le migliori opportunità di vita» (dalla Premessa).

Giuseppe Roccatagliata è laureato in medicina, specialista in Neuropsichiatria e Professore di Psichiatria presso l'Università di Genova. Già insegnante di psicoterapia cognitiva e di psicopatologia, ha pubblicato trenta volumi, di cui tre negli Stati Uniti. È autore di oltre 350 pubblicazioni scientifiche su riviste italiane ed estere. Per le Edizioni Borla ha già pubblicato: L'immagine nera. Riflessioni sulla malinconia (Roma 1992), Passioni e metafore (Roma 1993), Saggi ai margini della psichiatria (Roma 1996) e La teoria della mente. Incontro tra filosofia e neuroscienze (Roma 2006)

Acquista il libro on line



Pierre Fédida
Umano/Disumano
Con scritti di:J. André, C. Ehrenberg, V. Estellon,M. Gribinski, D. Scarfone, M. Schneider, D. Widlöcher, M. Wolf-Fédida
2009, Collana: La funzione analitica - risultati, idee, problemi
Pagine: 256
ISBN: 9788826317441
Prezzo: 24.00
Editore: Borla

La clinica dei casi ritenuti difficili (personalità limite, patologie narcisistiche, enclave autistiche interne alle nevrosi, depressioni...) sollecita l'esperienza di una «disumanità». Questa entra in gioco negli aspetti relazionali, ma soprattutto nella perdita del volto, della voce, nella cancellazione della parola, nella percezione dell'altro simile. A volte, come ricordo dell'impressione umana, non resta che la voce e qualche parola, forse una sola.
Umano/Disumano, l'ultimo seminario tenuto da Pierre Fédida, viene qui presentato al lettore, incontro dopo incontro, a partire dalle registrazioni originali. Arricchisce il volume una seconda sezione, intitolata Intorno a "Umano/Disumano", con scritti e commenti di Jaques André, Coreinne Ehrenberg, Vincent Estellon, Michel Gribinski, Dominique Scarfone, Monique Schneider, Daniel Widlöcher e Mareike Wolf-Fédida.

Pierre Fédida (1934-2002), è una delle figure di maggiore spicco della psicoanalisi contemporanea. Dei suoi numerosi scritti sono già apparsi in italiano, oltre a diversi articoli, anche i volumi Crisi e controtransfert (Borla, Roma 1997), Il buon uso della depressione (Torino, 2002) e Psicopatologia dell'esperienza del corpo (Borla, Roma 2004, con R. Debray e Ch. Dejours).

Acquista il libro on line

 

 

Maurizio Gasseau , Riccardo Bernardini
Il sogno. Dalla psicologia analitica allo psicodramma junghiano
2009, Collana: Psicoterapie
Pagine: 496
ISBN: 9788856806793
Prezzo: € 45,00
Editore: Franco Angeli

Il sogno costituisce secondo Carl Gustav Jung un'espressione naturale e spontanea della forza vitale dell'individuo. Il sogno, in altre parole, è come un teatro interiore, in cui "chi sogna - scrive Jung - è scena, attore, suggeritore, regista, autore, pubblico e critico insieme".
Tenendo aperto il dialogo su un duplice versante, quello della teoria e quello della prassi clinica, il volume presenta una panoramica di scritti, opera di psicologi analisti, di studiosi dei fenomeni onirici e di psicodrammatisti, i quali mettono in luce - da un lato - alcune questioni teoriche fondamentali relative all'interpretazione del sogno e - dall'altro lato - alcuni aspetti del lavoro clinico sul sogno nell'esperienza analitica individuale e nei gruppi di psicodramma a orientamento junghiano.
La prima parte del volume si rifà alla presenza del sogno nelle culture antiche - dai riti di incubazione dell'Antico Egitto ai templi di Asclepio nel Mediterraneo, il cui culto è qui rivisitato alla luce della psicologia analitica - e a quanto la psicologia analitica stessa nella storia dell'umanità abbia sempre trovato nutrimento e materiale di studio comparativo.
La seconda parte tratta dell'interpretazione del sogno nell'ambito della teoria e della prassi della psicologia analitica, tentando di rispondere a una serie di interrogativi: è possibile postulare l'esistenza di sogni anticipatori? Come lavorare sui sogni prospettici, sugli incubi o sui sogni ricorrenti? Che significato può avere una successione di sogni? Come dialogare con il sogno, senza che l'interpretazione vada a discapito della vitalità delle immagini oniriche?
La terza parte entra nell'ambito del lavoro sul sogno nello psicodramma junghiano, enfatizzandone la continuità teorica con i costrutti della psicologia analitica ed esponendo le modalità di rappresentazione, di conduzione e di amplificazione di differenti categorie di sogni nei gruppi.

Maurizio Gasseau è professore associato di Psicologia dinamica presso la Facoltà di Psicologia dell'Università della Valle d'Aosta, dove è docente di Psicodinamica del sogno e di Teoria e tecniche della dinamica di gruppo.
Riccardo Bernardini svolge attività di ricerca in ambito psicologico e storico-religioso presso l'Università degli Studi di Torino e l'Università di Bologna.

Acquista il libro on line

 

 

Lorenzo Pergolini (a cura di)
Educazione e riabilitazione con la pet therapy
2009, Pagine: 152
ISBN: 9788861374867
Prezzo: € 17,50
Editore: Erickson

L’impiego dell’interazione e della relazione con gli animali domestici nei programmi di cura, educazione e riabilitazione — comunemente definito pet therapy — è ormai diffuso anche nel nostro Paese. Esso valorizza le peculiari doti dei pet, quali l’autenticità nelle relazioni, l’attenzione alla comunicazione non verbale e la capacità di affetto incondizionato, che li rendono ancora una volta compagni preziosi in aiuto al genere umano, ora soprattutto dal punto di vista emotivo e relazionale. In questo ambito, sembra però mancare chiarezza circa le metodologie, le possibilità applicative e le professionalità coinvolte.
Questo manuale, realizzato con il contributo di medici, psicologi, pedagogisti e educatori, fornisce una guida teorica e pratica alla realizzazione di attività e terapie assistite con gli animali, illustrando anche alcuni progetti di ricerca condotti in diversi contesti (scuola, centri per persone disabili, geriatria, ospedali pediatrici). La prospettiva è quella di superare la concezione semplicistica secondo cui «gli animali fanno bene all’uomo» e trasformarla in proposte operative concrete in grado di ottimizzare questo tipo di relazione e di definire «quanto e perché» il contatto mediato con l’animale «faccia bene»

Lorenzo Pergolini (a cura di)È uno dei tre fondatori di Pet Village di Marzocca di Senigallia (AN), uina Cooperativa sociale che si occupa di terapie assistite con gli animali a favore di persone in situazione di disabilità fi sica o psichica, o in situazione di svantaggio socio-affettivo

Acquista il libro on line


Laura Formenti (a cura di)
Attraversare la cura. Relazioni, contesti e pratiche della scrittura di sé
2009, Pagine: 336
ISBN: 9788861374829
Prezzo: € 22,00
Editore: Erickson

Il legame tra scrittura autobiografica e cura non è scontato; merita di essere chiarito partendo innanzitutto dalla portata trasformativa della scrittura di sé e dai diversi modi di declinarla in contesti educativi, formativi e/o di lavoro sociale. Che cosa cura, nella scrittura di sé? Di quale cura stiamo parlando? Quali pratiche possono essere attuate per tutelare il carattere innanzitutto auto-formativo e generativo del lavoro autobiografico? Come si inserisce l’autobiografia nelle pratiche professionali che si definiscono come curanti e curative (del corpo, della mente, delle relazioni, dell’ambiente)?
Questo libro, rivolto a insegnanti e studenti di Scienze della Formazione e delle SSIS, oltre che a professionisti del lavoro di cura, risponde a queste domande, analizzando l’utilizzo della scrittura autobiografica nella cura di sé.

Laura Formenti (a cura di)È Professore associato all’Università di Milano Bicocca, dove insegna Psicopedagogia della famiglia e Consulenza Famigliare, Docente della Libera Università dell’Autobiografi a di Anghiari, dove è responsabile del percorso di formazione avanzato Epimeleia.

Acquista il libro on line

 

 

Rossana Colli , Monica Colli
Il mio diario delle emozioni. Comprendere e esprimere rabbia, paura, tristezza e gioia
2009, Pagine: 104 a colori
ISBN: 9788861374713
Prezzo: € 17,00
Editore: Erickson

Accompagnare un bambino nella sua crescita emotiva sembra essere diventato oggi un compito educativo molto più faticoso rispetto al passato.
Aggressività, demotivazione, scarso autocontrollo, difficoltà nel rispettare le regole o accettare le piccole frustrazioni dell’apprendere sono solo alcuni problemi frequentemente riscontrati in classe, per non parlare di nuove realtà sociali quali il bullismo.
Cosa può fare la scuola di fronte a tali fenomeni? Può dare il proprio contributo alla loro prevenzione o soluzione attraverso un’adeguata educazione alle emozioni.
Di qui l’idea di immaginare e formulare percorsi espliciti e intenzionalmente strutturati per un’educazione alle emozioni, da promuovere con attività didattiche che si inseriscano nella progettazione curricolare e si integrino con obiettivi e finalità della didattica disciplinare.
È questo l’obiettivo del libro: non l’ennesima ricetta preconfezionata, ma un «Diario Amico» su cui i bambini potranno scrivere e disegnare le emozioni che passano per testa, cuore e pancia. Uno strumento originale, semplice e immediato che potrà essere condiviso in classe con i compagni, aprendo al sentire proprio e altrui.

Acquista il libro on line

 

 

Anna Maria Chilosi , Barbara Cerri , in collaborazione con Maria Cielo Rondoni
Disprassia verbale.Attività di ricombinazione vocalico-sillabica creativa
2009, Pagine: 328
ISBN: 9788861374676
Prezzo: € 21,00
Editore: Erickson

Il metodo della ricombinazione vocalico-sillabica creativa, che utilizza suoni-sillabe dotate di significato e le ricombina per formare parole, nasce da una lunga esperienza clinica delle autrici con i bambini con disprassia verbale primaria o associata ad altri tipi di disturbo.
Nei bambini disprassici, la programmazione e la realizzazione dei movimenti articolatori per produrre suoni, sillabe e parole e per organizzarli in sequenza risultano compromesse, e l’intervento classico centrato su un modello fonologico può non avere efficacia in quanto la fisiopatologia del disturbo è differente rispetto a quella di bambini con disordini linguistici di altra natura. Il metodo proposto in questo volume favorisce invece una miglior memorizzazione e il recupero dello schema fono-articolatorio attraverso la ripetizione sequenziale di ogni sillaba e il supporto dell’immagine, stimolando i principi creativi dell’apprendimento del linguaggio mediante la ricombinazione di suoni-sillabe in parole nuove.
Il libro si rivolge a logopedisti, insegnanti e educatori, e fornisce loro un nuovo ed efficace strumento per il trattamento della disprassia verbale, ma può essere utilizzato anche come supporto per l’insegnamento delle prime competenze della letto-scrittura a tutti i bambini.

Anna Maria Chilosi, Neuropsichiatra infantile, dottore di ricerca, professore a contratto presso l’Università di Pisa, ha lunga e approfondita esperienza nel campo dei disordini del linguaggio e dell’apprendimento dell’età evolutiva in diverse condizioni patologiche. Lavora da molti anni presso l’IRCCS Fondazione Stella Maris - Dipartimento Clinico di Neuroscienze dell’Età Evolutiva dell’Università degli Studi di Pisa.
Barbara Cerri, Laureata in logopedia e professore a contratto presso il corso di Laurea di logopedia presso l’Università di Pisa, lavora da molti anni presso l’IRCCS Fondazione Stella Maris- Dipartimento Clinico di Neuroscienze dell’Età Evolutiva dell’Università degli Studi di Pisa. La sua esperienza diagnostica e riabilitativa, ormai ventennale, con i bambini che presentano disturbo del linguaggio è svolta con creatività e competenza nella sua pratica clinica quotidiana.
Maria Cielo Rondoni, Studentessa del Corso Logopedia dell’Università di Pisa ha collaborato a questo progetto, sul quale scriverà la sua tesi di laurea.

Acquista il libro on line

 

 

Teresa I. Carratelli, Ignazio Ardizzone
Le prigioni del Sé. Scritti di psichiatria psicodinamica dell’età evolutiva sugli esordi schizofrenici e la schizoidia
2009, Pagine 168
ISBN: 9788874870165
Prezzo: 16,00
Editore: Ma.Gi.

Esiste, all'interno delle patologie dell'età evolutiva, un particolare gruppo di pazienti – cosiddetti schizoidi – che oltre a porre notevoli problemi diagnostici e di trattamento, costringono la comunità scientifica a non facili riflessioni sul loro quadro sindromico. Trattasi dei giovani caratterizzati da un pensiero onnipotente, un’accentuata intellettualizzazione e un altrettanto marcato ritiro sociale. Tali situazioni cliniche rappresentano il versante psicopatologico di uno spettro più ampio di comportamenti individuali, presenti sempre di più nella società contemporanea, tesi al celarsi, al sottrarsi, a nascondere i propri moti spontanei e le fantasie, in modo da evitare così l’incontro e l’autentica comunicazione con l’altro.
Gli autori illustrano le varie espressioni psicopatologiche della schizoidia adolescenziale, di volta in volta soffermandosi sui diversi aspetti che la compongono e la determinano sia sul piano individuale che familiare. Procedono, quindi, con una disamina delle metodologie d’intervento, evidenziando gli ostacoli e le sfide che l’incontro con questi adolescenti comporta.

Teresa I. Carratelli, neuropsichiatra infantile, psicoanalista AIPsi, professore ordinario di Neuropsichiatria Infantile, docente presso il Corso di Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia e presso il Corso di Laurea per Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva della I° Facoltà di Medicina e Chirurgia alla Sapienza Università di Roma, è direttore della Scuola di Specializzazione in NPI presso la stessa Università. Dirigente Medico II livello della UOC A di NPI presso l’Azienda Universitaria Policlinico Umberto I di Roma. È autrice di oltre 200 pubblicazioni relative ad argomenti di neuropsichiatria, psicopatologia, psicosomatica e psicoterapia dell’età evolutiva.
Ignazio Ardizzone, neuropsichiatria infantile, psicoterapeuta, dottore di ricerca in neuroscienze, scienze del comportamento e della riabilitazione alla Sapienza Università di Roma. Dirigente medico I livello UOC A di NPI dell’Azienda Universitaria Policlinico Umberto I di Roma. Candidato della Società Psicoanalitica Italiana, è autore di numerose pubblicazioni inerenti problematiche psicologiche e neuropsichiatriche dell’età evolutiva.

Acquista il libro on line

 

 

Luca Biasci, Anna Michelini Tocci, Arrigo Rossi (a cura di)
La vita psichica. Origine, sviluppo, trasformazione
2009, Pagine: 320
ISBN: 9788874870028
Prezzo: 20,00
Editore: Ma.Gi.

Come sorge una vita nella e della psiche? Dove e quando si possono scorgere «gli inizi della psiche»? E come avviene che si sviluppi, che cresca o che involva, che si modifichi insomma, rispetto a quello che poteva essere un progetto annunciato, una direzione intrapresa? Rispondere a queste domande è il compito che si sono dati gli autori del volume prendendo le mosse direttamente dalla propria esperienza clinica e dalle riflessioni teoriche che da essa si possono inferire.
Se si parla di nascita e di crescita della vita psichica non si può non centrare il discorso sull’infanzia. E infatti il vero protagonista del volume finisce per essere «il bambino». Ma il bambino a cui ci si riferisce in questo contesto è sì il bambino «cucciolo» d’uomo, da contenere e soddisfare nelle sue esigenze psico-fisiche, ma è anche quel bambino ormai divenuto – biologicamente – adulto e che pure conserva in sé tracce evidenti degli aspetti della propria infanzia che attendono di essere nuovamente identificati e analizzati. Questa analisi darà luce al cono d’ombra evocato dalle domande del presente, che non possono venir meno con lo scorrere del tempo lineare, e che insinuano la prospettiva ulteriore del tempo circolare in cui bambino e adulto continuano a interrogarsi vicendevolmente.

Luca Biasci, membro dell’Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA) e dell’International Association of Analytical Psychology (IAAP). Dirigente medico-psichiatra presso il Ser.T. della ASL 5 di Pisa, medico omeopata, è coordinatore della sezione toscana dell’AIPA. Suoi articoli sono apparsi su «Studi Junghiani», «Rivista di Psicologia Analitica» e «Anima». Vive e lavora a Pisa.
Anna Michelini Tocci, psicologa analista, membro con incarico didattico dell’Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA) e dell’International Association of Analytical Psychology (IAAP), già psicologa dirigente nell’Area dell’Età Evolutiva ed Ospedaliera della ASL Rm B. Responsabile del consultorio dell’Età evolutiva dell’AIPA, si occupa di formazione e di ricerca in età evolutiva.
Arrigo Rossi, psichiatra e analista, membro con incarico didattico dell’Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA) e dell’International Association of Analytical Psychology (IAAP). Ha lavorato a lungo nei servizi di salute mentale della Toscana. Vive e lavora a Pisa.

Acquista il libro on line

 

 

Cohen Alan
Avere di più facendo di meno. Niente paga quanto essere se stessi
2009, Collana: NFP. Le chiavi del successo
Pagine: 282
ISBN: 9788880936572
Prezzo: € 15.90
Editore: Il Punto d'Incontro

Alan Cohen dimostra che esiste uno stretto collegamento tra passione, autenticità e prosperità, rivelando una verità insospettata: niente paga quanto essere... se stessi. Mentre la maggior parte dei libri sul successo e sulla prosperità si basa su formule e tecniche, "Avere di più facendo di meno" punta i riflettori sugli individui, su come ognuno può superare le credenze limitanti e riuscire splendidamente nella vita. Storie di persone autentiche, che hanno ascoltato e seguito le loro passioni, aforismi illuminanti ed efficaci esercizi accompagnano i nove principi base ideati da Alan Cohen per aiutare ognuno a scoprire cosa c'è di unico e inestimabile in se stessi e a sfruttare le proprie doti nascoste. La vita cambierà nello scoprire che il fluire, la serenità e la tranquillità fanno ottenere ciò che si desidera in modo molto più efficace degli sforzi, dei disagi e delle rinunce. Capendo quanto c'è di prezioso in sé stessi si può imparare a usare il proprio talento come un trampolino verso la ricchezza interiore ed esteriore.

Acquista il libro on line

 

Boccolini Laurence
Le cicogne hanno perso il mio indirizzo
2009, Collana: Testimonianze
Pagine: 143
ISBN: 9788856603507
Prezzo: € 12.50
Editore: Piemme

"A dieci anni, volevo undici figli. A quindici anni, ho ritoccato tutto al ribasso, e sei bambini mi sembravano la cifra ideale della felicità famigliare. A vent'anni propendevo piuttosto per tre, due maschi e una femmina, secondo un ideale politicamente corretto. Oggi, a quarantaquattro anni, ne basterebbe uno a riempire l'immenso vuoto tra le mie braccia. Ma sarebbe un miracolo... Ho avuto a lungo la pretesa di credere che la vita avrebbe obbedito a ogni mio schioccare di dita e che mi sarebbe bastato decidere qualcosa per farla succedere. E quando la realtà mi ha colpito in pieno viso ne sono rimasta, come dire, un po' contrariata. Ora che so che le cicogne hanno perso il mio indirizzo, voglio almeno potergli dire due parole, perché sappiano che qualcosa dentro di me non smetterà mai di aspettarle...". Laurence ha un lavoro che le piace, un marito che ama e un vuoto nel cuore. Da sempre ha desiderato un figlio e mai avrebbe pensato di non potere realizzare il suo desiderio. Dopo aver sperimentato ogni tipo di rimedio - dall'approccio scientifico ai metodi più pittoreschi e scaramantici - decide di tentare l'ultima carta, quella dell'inseminazione artificiale. Ma neanche così Laurence riesce a rimanere incinta. Decisamente le cicogne hanno perso il suo indirizzo.Acquista il libro on line

 


Stefania Carnevale, Giuseppe Guglielmo Leggiero
Disgrafia, Diagnosi e riabilitazione
2009, Pagine; 136
ISBN: 9788874870110
Prezzo: € 16,00
Editore: Ma.Gi

Dalle note storiche sullo sviluppo della scrittura e dalla fisiologia del suo apprendimento nell’uomo, gli autori analizzano tutti i fattori – sia organici che ambientali – che concorrono al sorgere del disturbo disgrafico.
La storia degli studi sulle disabilità di scrittura (Charcot, Wernike, Frith e altri), l’esame dei modelli – neuropsicologico, cognitivo ed evolutivo – che sottendono i normali processi di scrittura e lo studio dei processi neurologici implicati nella patologia (centrali o periferici a seconda del tipo di disabilità), portano a un quadro molto preciso delle tipologie della disgrafia e alla definizione del percorso riabilitativo da intraprendere.
L’esame del modello neuropsicologico per la riabilitazione della disgrafia costituisce il nucleo del volume e la sua esemplificazione tramite la dettagliata presentazione di un caso clinico rende l’intera trattazione particolarmente esaustiva.

Stefania Carnevale, psicologa, psicoterapeuta, ha partecipato – come membro dell’Associazione Fraternitas – alla realizzazione di progetti educativi e riabilitativi per minori a rischio di esclusione sociale e dispersione scolastica, disabilità cognitiva e disturbi d’apprendimento. Ha tenuto corsi di formazione per insegnanti e ha partecipato alla conduzione di gruppi di sostegno alla genitorialità. Oltre agli interventi di valutazione e riabilitazione neuropsicologica, svolge la sua attività professionale (attualmente è docente a contratto presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e collaboratrice della ASL RM D) negli ambiti della medicina psicosomatica, della psicologia della comunicazione e dell’individuazione e trattamento del rischio psicotico.
Giuseppe Guglielmo Leggiero, psicologo, psicoterapeuta specializzato in neuropsicologia clinica e riabilitativa, svolge dal 1991 attività di libero professionista presso Presidi Sanitari per la riabilitazione; ha progettato e realizzato con enti pubblici e privati interventi assistenziali, educativi e riabilitativi a favore dei minori a rischio di esclusione sociale, dispersione scolastica e portatori di handicap. Fondatore, nel 1997, e Presidente dell’Associazione Fraternitas onlus in cui dirige i servizi socio-assistenziali-educativi e riabilitativi. Autore di pubblicazioni su temi inerenti disturbi d’apprendimento e cognitivi, attualmente conduce studi sull’applicazione di binaural-beat a frequenze subliminali in ambito psicopatologico, nei disturbi del comportamento e negli stati mentali degenerati.

Acquista il libro on line

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di un...

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

News Letters

0
condivisioni