Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.439 - 18.2.2010

on . Postato in News libri e riviste | Letto 234 volte

  • Il Sé spezzato. Psicologia della lesione spinale traumatica
  • Dentro la solitudine. Da soli felici o infelici?
  • Anelli nell'io. Che cosa c'è al cuore della coscienza?
  • Il processo psicoanalitico
  • Il seminario. Libro III. Le psicosi (1955-1956)
  • Imparare a pensare. Funzione riflessiva e relazioni in adolescenza
  • Il cronogramma. Uno strumento per la psicoterapia
  • Neuropsicologia della memoria
  • Imperfetti e felici

Gioia Gorla
Il Sé spezzato. Psicologia della lesione spinale traumatica
2010, Pagine: 192
ISBN: 9788874872695
Prezzo: € 16,00
Editore: Ma. Gi.

Il volume indaga la particolare situazione psicologica delle persone che, a seguito di un incidente, hanno riportato una lesione al midollo spinale, con conseguenze più o meno gravi ma sempre irreversibili, per cui improvvisamente perdono capacità di movimento e di funzionalità corporea dal livello della lesione in giù. Si tratta di una disabilità estremamente grave che riguarda un numero elevatissimo di individui in tutto il mondo e che è in drammatico aumento anche in Italia. Per potersi reinserire nel loro ambiente e riprendere una vita il più possibile autonoma e attiva, le persone colpite da lesione spinale devono compiere un lungo e faticoso percorso riabilitativo che si svolge in particolari reparti ospedalieri detti Unità Spinali.
Il libro nasce dall’esperienza di lavoro entro un’Unità Spinale e, indagando l’intreccio che lega la disabilità fisica con le trasformazioni nella vita psico-sociale, colma una lacuna nella letteratura su questo argomento. Scritto innanzitutto per gli psicologi e gli operatori sanitari delle Unità Spinali (medici, fisioterapisti, assistenti sociali e infermieri), il volume si rivolge anche alle persone colpite da questa disabilità e ai loro familiari, tutti coinvolti in una situazione drammatica, che obbliga a ripensare e a ridefinire la vita su nuove basi.

Gioia Gorla, psicologa e psicoterapeuta con una formazione psicoanalitica, ha lavorato a lungo nei servizi per la salute mentale di Firenze e attualmente si occupa di psicoterapia e di aggiornamento degli operatori. È presidente dell’Associazione Italiana per la Psicologia Clinica e la Psicoterapia (www.aipcp.it), socio onorario della Società Italiana di Psicologia della Lesione Spinale (SIPLeS) e membro della redazione di «Setting», la rivista dell’Associazione Italiana di Studi Psicoanalitici di Milano. Ha curato la traduzione di molte opere di Jean Piaget ed è autrice, oltre che di numerosi articoli di argomento psicologico, del volume Dal bambino all’adolescente. La costruzione del pensiero (con O. Andreani) e del libro on line (www.psychomedia.it) Uno spazio per Tommaso Senise. L’attualità di una metodologia di intervento per gli adolescenti (con P.R. Goisis).

Acquista il libro on line


 

Vittorio Luigi Castellazzi
Dentro la solitudine. Da soli felici o infelici?
2010, Pagine: 144
ISBN: 9788874870301
Prezzo: € 12,00
Editore: Ma.Gi.

L’atteggiamento nei confronti della solitudine, oggi, è piuttosto contraddittorio. La si cerca, ma allo stesso tempo la si teme. Si sogna il ritiro in luoghi di meditazione nella speranza di ritrovare se stessi, ma una volta immersi nel silenzio ci si sente afferrati da un inquietante smarrimento, per cui si ritorna in tutta fretta alle detestate relazioni di sempre.
Mentre ci si preoccupa di favorire ed eventualmente curare le relazioni interpersonali ai fini di un maggiore benessere, non si registra uguale attenzione all’importanza del raggiungimento della capacità di stare soli con se stessi.
In realtà, soltanto chi è in grado di sperimentare la solitudine senza angoscia non corre il rischio di annullarsi nell’altro o di rivolgersi all’altro in modo fagocitante, strumentalizzante, ricattatorio o vittimistico. Il riconoscimento e l’accettazione di sé, che una positiva esperienza di solitudine comporta, sta alla base della disponibilità a riconoscere e accettare gli altri. Il successo di una buona relazione con gli altri poggia dunque sulla capacità di essere soli.
La presente lettura ci aiuta a scoprire l’importanza della solitudine senza perdere di vista il valore della relazione con gli altri.

Vittorio Luigi Castellazzi, psicologo clinico, psicoterapeuta e psicoanalista, da più di trent’anni insegna Tecniche psicodiagnostiche proiettive e diagnosi della personalità all’Università Salesiana di Roma. Già docente di Psicopatologia dell’infanzia e dell’adolescenza, ha tenuto corsi di Psicologia dello sviluppo e di Psicopatologia dello sviluppo all’Università Lumsa e all’Università degli Studi di Roma-Tre. È membro della Society for Personality Assessment e dell’International Rorschach Society. Ha fondato la «Scuola Rorschach e altre tecniche proiettive» dell’Università Salesiana.
Oltre a numerosi articoli e saggi comparsi nei lavori collettanei, è autore di numerosi volumi, tutti editi per i tipi delle Edizioni Las, tra cui ricordiamo Psicoanalisi e infanzia. La relazione oggettuale in M. Klein (1974), Psicopatologia dell'infanzia e dell’adolescenza: Le Psicosi (1991) - La Depressione (1993) - Le Nevrosi (2a ed. 2000), Introduzione alle tecniche proiettive (3a ed. 2000); Il Test di Rorschach. Manuale di siglatura e d'interpretazione psicoanalitica (2004); Quando il bambino gioca. Diagnosi e psicoterapia (2a ed. 2006); L'abuso sessuale all'infanzia (2007); Il Test del Disegno della Figura Umana (3a ed. 2010); Il Test del Disegno della Famiglia (4a ed. 2008). Il suo volume La stanza della felicità (2002) è stato tradotto in spagnolo, portoghese e polacco.

Acquista il libro on line


Hofstadter Douglas R.
Anelli nell'io. Che cosa c'è al cuore della coscienza?
2010, Collana: Oscar saggi
Pagine: 508
ISBN: 9788804595724
Prezzo: € 12.00
Editore: Mondadori

Nel 1979, un giovane esperto di intelligenza artificiale sorprese il mondo con un libro di enorme mole, labirintico, geniale e di immenso successo. Il libro era "Gödel, Escher e Bach" e il suo autore Douglas Hofstadter. Attraverso logica matematica, musica, paradossi grafici e linguistici, Hofstadter cercava di dare sostanza a un'intuizione che sembrava scandalosa: la mente umana potrebbe non essere altro che un computer, i neuroni dei semplici chip, l'intelligenza mera capacità di eseguire i programmi scritti nel cervello. A quasi trent'anni di distanza, molte cose sono cambiate: i computer non occupano più gli scantinati delle università ma sono in tutte le case e in tutte le tasche, e gli studi sul cervello hanno raggiunto un grado di raffinatezza quasi inimmaginabile. Eppure, resta intatto l'ultimo mistero: dove si trova e come è fatta l'anima? Cos'è che chiamiamo "io" quando parliamo con noi stessi? Cosa resta di noi (se resta qualcosa) dopo la nostra morte fisica? Nel libro di Hofstadter troviamo tutta la sua abilità di divulgatore, capace di spaziare dalla letteratura all'informatica, dai giochi di parole ai dibattiti più attuali della filosofia, dagli esempi più curiosi agli esperimenti mentali più originali e vividi.

Acquista il libro on line

 

 

Donald Meltzer
Il processo psicoanalitico
2010, Collana: Classici Armando
Pagine: 176
ISBN: 9788860815880
Prezzo: € 15,00
Editore: Armando Editore

Questo saggio è un libro eccezionalmente ricco di implicazioni. Infatti, mentre indaga sulla ricostruzione dei processi di relazione trasferenziale individuando delle costanti che riunite insieme, lungo la loro linea di successione, costituiscono una “storia naturale” del processo psicoanalitico; mentre scopre il loro continuo ripetersi in cicli successivi che si ripropongono nelle seduta, nella settimana, nell’anno di lavoro analitico, apre al contempo ulteriori prospettive per un approfondimento delle singole fasi e della comprensione delle difese peculiari di ognuna di esse. Proprio perché così pregno di suggestioni di nuove ricerche, così beneficamente provocatorio rispetto a ogni tentativo di immobilizzazione o svuotamento della ricerca psicoanalitica, il volume merita attenta lettura.

Acquista il libro on line

 

 

Lacan Jacques
Il seminario. Libro III. Le psicosi (1955-1956)
2010, Collana: Piccola biblioteca Einaudi
Pagine: 400
ISBN: 9788806201906
Prezzo: € 26.00
Editore: Einaudi

In questo lavoro Lacan introduce il concetto fondamentale di una dottrina casuale delle psicosi, concepite come un effetto condizionato non dal fatto positivo di un accadere patogeno, ma dal fatto negativo di un non-accadere. Là dove Freud scopriva l'"accadere psichico", Lacan propone la scoperta di un corrispondente non-accadere psichico, ed elabora il concetto di preclusione di un significante-chiave dalla struttura del soggetto dell'inconscio. Nella scelta del materiale clinico di riferimento, Lacan privilegia sin dalle prime pagine quello della psicosi paranoica, e lo fa unendo all'esame della propria documentazione clinica un commento al libro del più celebre paranoico del secolo scorso, le Memorie di un malato di nervi del Presidente Schreber, in parallelo con il saggio che gli ha dedicato Freud. Di particolare interesse è il modo con cui Lacan, nel procedere della dimostrazione, mobilita l'intera teoria psicoanalitica concentrandola appunto sul tema delle psicosi.

Acquista il libro on line

 

 

Elena Buday
Imparare a pensare. Funzione riflessiva e relazioni in adolescenza
2010, Collana: Adolescenza, educazione e affetti
Pagine: 128
ISBN: 9788856814897
Prezzo: € 15.50
Editore: Franco Angeli

Quanti lavorano a vario titolo con gli adolescenti - genitori, insegnanti, educatori, clinici_ - hanno spesso a che fare con fenomeni specifici difficili da comprendere e da gestire educativamente: cosa fa sì che a volte i ragazzi appaiano incapaci di pensare, di spiegare i propri comportamenti e di sostenere un dialogo con l'adulto? Perché spesso non sono capaci di stare da soli e si appoggiano in maniera eccessiva alle relazioni, reali o virtuali? Perché a volte si comportano in maniera così pervicacemente irragionevole, rischiando di danneggiare sé stessi?
Questo libro cerca di offrire possibili risposte, basate sull'analisi dell'opera di alcuni noti autori della letteratura psicoanalitica, a queste ed altre domande cruciali che si presentano a chi lavora per sostenere la crescita degli adolescenti. Viene presentato un modello di intervento che individua nella relazione il canale di intervento principale, spiegando attraverso quali meccanismi essa si dimostri in grado di produrre un cambiamento. L'ascolto, la relazione, il rispecchiamento vengono individuati come fattori centrali delle relazioni educative, terapeutiche, affettive, che si propongano di sostenere il percorso evolutivo di costruzione del sè.

Elena Buday, psicologa, psicoterapeuta, socia dell'Istituto Minotauro di Milano, docente presso la Scuola di formazione in Psicoterapia dell'adolescente e del giovane adulto Arpad-Minotauro. Svolge attività clinica con bambini, adolescenti e genitori; esperta in psicologia scolastica, svolge attività formativa con gli insegnanti e collabora ad attività di ricerca, formazione e prevenzione.

Acquista il libro on line

 

Luca Vallario
Il cronogramma. Uno strumento per la psicoterapia
2010, Collana: Psicologia sociale e psicoterapia della famiglia
Pagine: 240
ISBN: 9788856815733
Prezzo: € 29.90
Editore: Franco Angeli

L'identità rappresenta una costruzione relazionale e temporale, dove si sperimenta la capacità di mantenersi in equilibrio tra l'essere se stessi e il senso di appartenenza. Ogni individuo struttura i suoi sistemi di significato su un canovaccio identitario in cui sono impresse le radici della famiglia, dei propri avi: un lungo e caleidoscopico cordone ombelicale psicologico, genetico, culturale, storico, che attraversa il tempo.
La psicoterapia è un viaggio sintetico e analitico nel tempo. Cerca di introdurre sequenze narrative dove la storia ha cristallizzato il tempo producendo disagio e malessere. Rappresenta un'incursione nel vago, resa ancor più complicata dalla necessità di comprendere e definire in termini oggettivi la complessità di storie che, solo apparentemente, non portano nessi, connessioni, legami.
A partire dal movimento della terapia familiare sono stati sperimentati diversi strumenti di lettura per narrare e cogliere l'appartenenza familiare dell'individuo nel tempo.
Il cronogramma si propone all'interno di questa tradizione, utilizzando il tempo come strumento epistemologico, come chiave di lettura delle storie familiari e terapeutiche, come mappa per riflettere e per agire.
In questa prospettiva, si propone di aiutare a penetrare negli eventi delle storie trigenerazionali, a cogliere i significati simbolici che si strutturano nel tempo attraverso delle convenzioni transgenerazionali, a fornire strumenti e risvolti operativi a chi lo utilizza.
Partendo da una strutturazione descrittiva, il cronogramma è uno strumento, sintattico, semantico e pragmatico, da utilizzare prevalentemente in tre contesti:
- nell'ambito clinico, dove consente una lettura diagnostica delle storie, incide sull'azione terapeutica e potenzia il lavoro di supervisione;
- nell'ambito formativo, dove aiuta a ricostruire i processi personali e familiari utili nel processo di costruzione dell'identità dell'apprendista terapeuta;
- nell'ambito della ricerca, dove si propone come strumento per la raccolta e l'organizzazione di dati sulle famiglie e sui processi terapeutici.

Luca Vallario, psicologo, psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale, didatta caratterizzante della Scuola Romana di Psicoterapia Familiare, presidente del Centro Psyche onlus di Latina, svolge attività clinica in ambito privato. Si occupa di ricerca e lavora come CTU presso il Tribunale di Latina. Per i nostri tipi ha pubblicato Naufraghi nella rete. Adolescenti e abusi mediatici (Angeli, 2008).

Acquista il libro on line

 

Papagno Costanza
Neuropsicologia della memoria
2010, Collana: Itinerari
Pagine: 231
ISBN: 9788815134264
Prezzo: € 18.50
Editore: Il Mulino

II volume presenta una trattazione dettagliata dei deficit di memoria associati a lesioni o disfunzioni cerebrali nel paziente adulto, con particolare riferimento agli argomenti che sono stati oggetto di più intenso dibattito negli anni recenti, come il ruolo dell'ippocampo nella memoria dichiarativa, le dissociazioni fra categorie semantiche e l'amnesia retrograda focale o isolata. Vengono inoltre affrontati deficit di memoria implicita, la dislessia evolutiva, e alcune manifestazioni psichiatriche e su aspetti di interesse legale relativi all'amnesia. Infine, vengono fornite le basi indispensabili per lo studio della memoria: elementi di neuroanatomia e di neurologia, modificazioni della memoria durante l'invecchiamento e i metodi di valutazione della metamemoria. Un testo rivolto sia agli studenti dei corsi di laurea di psicologia di secondo livello, sia a quelli dei corsi di laurea in scienze motorie nonché ai medici specializzandi in neurologia, neurochirurgia, geriatria e psicologia clinica.

Acquista il libro on line

 

 

André Christophe
Imperfetti e felici
2010, Collana: Tea pratica
Pagine: 404
ISBN: 9788850220953
Prezzo: € 11.00
Editore: TEA

Essere se stessi, finalmente. Non preoccuparsi dell'impressione che facciamo sugli altri. Agire senza temere la sconfitta, il giudizio altrui. Non tremare più di fronte alla possibilità di un rifiuto. E trovare serenamente posto in mezzo agli altri... In questo libro Christophe André si rivolge al lettore come a un amico, condividendo le sue esperienze di medico e di uomo. Essere consapevoli del senso di inadeguatezza di fronte alle sfide della vita che prima o poi coglie tutti noi è il punto di partenza fondamentale dal quale sviluppare una sana autostima. E, passo dopo passo, André spiega come liberarsi da tale senso di inadeguatezza e come costruire una sicurezza che sia commisurata a noi, alle nostre capacità, alle nostre qualità e ai nostri difetti. Non per cedere alla rassegnazione, ma per migliorare la nostra vita, per accettarci come siamo: imperfetti. E per aspirare a quel che legittimamente vorremmo essere: felici. Imperfetti e felici.

Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

News Letters