Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.459 - 8.7.2010

on . Postato in News libri e riviste | Letto 271 volte

  • Formare alla relazione d'aiuto. Il counseling ad approccio integrato
  • L'amore passionale. Anticamera del dolore o speranza di felicità?
  • Conosco mio figlio con l'ennegramma. Una tecnica psicologica antica e facile da usare per un'educazione più consapevole
  • La forza delle idee. Percorrere la strada della ricchezza
  • La strategia del topo
  • Maternità in esilio. Bambini e migrazioni
  • La crisi necessaria. Il lavoro incerto
  • La paura di volare
  • Le dieci regole per imparare a gestire il tempo
  • Messaggio per una tartaruga che vuole correre. Per una vita fuori dal guscio
  • Mamma Melanzana. passi alla ricerca dell'affetto

Mario Mengheri
Formare alla relazione d'aiuto. Il counseling ad approccio integrato
2010, Collana: Serie di psicologia
Pagine: 384
ISBN: 9788856824537
Prezzo: € 38,00
Editore: Franco Angeli

Il testo propone, per la formazione del “buon counselor”, un approccio pluralistico integrato che comprenda un pluralismo culturale e metodologico. Un approccio che può essere descritto come multi-culturale in quanto pluralistico, trans-culturale, trans-teorico e inter-culturale, poiché imperniato sul dialogo, lo scambio e l’integrazione fra modelli di intervento differente.
Come si forma il buon counselor? Quali le qualità che deve avere?
Un buon counselor deve essere una persona autentica e cercare dentro sé la propria vera soggettività, confrontarsi con le parti di sé che meno accetta e armonizzarle con il resto della personalità. Deve imparare a sapersi amare o amarsi di meno. Deve capire che può vivere meglio se riconosce gli istinti ed impara a gestirli.
Un buon counselor deve impegnarsi ad accrescere la propria consapevolezza giorno dopo giorno, per tutta la vita. Deve imparare a dare il giusto spessore alla concretezza, ridimensionandola a "valor sfuggente" pur dandole il senso e l'ascolto opportuni. Un buon counselor deve imparare a vivere la vita e non da essa essere vissuto.
Ma, soprattutto, un buon counselor deve sapere che ogni teoria, anche la più elaborata, può rivelarsi utile in alcune occasioni ma non in altre. Non deve rimanere legato a "rigidi" schemi teorici di riferimento, ma deve acquisire un'elasticità mentale e una formazione multidisciplinare che gli consentano di attivare di volta in volta le teorie e le prassi, più adeguate alla situazione contingente.
In questo senso, gli autori propongono qui, per la formazione del "buon counselor", un approccio pluralistico integrato che, attraverso l'esperienza supervisionata, integri un pluralismo teorico e metodologico. Un approccio, in sintesi, che può essere descritto come imperniato sull'ascolto, sul dialogo, sullo scambio e sull'integrazione fra differenti modelli di intervento.

Mario Mengheri, counselor, psicologo, psicologo clinico, psicoterapeuta, psicanalista (AIPA), psicosomatista, specialista in psicologia e sessuologia clinica, è presidente dell'Associazione Italiana Ricerca Psicosomatica (www.airp.livorno.it). Tra le sue ultime opere ricordiamo: Mi sento diverso: la conoscenza abbatte il pregiudizio (ETS, Pisa, 2008); Dall'alienazione alla riappropriazione della salute (ETS, Pisa, 2006); Genitori e figli. Conoscere per avvicinarsi (EUR, Roma, 2001); Il precipitare dei pensieri nel corpo (Melusina, Roma, 1992); Il gioco della sabbia (ETS, Pisa, 1991).

Acquista il libro on line


 

Nicola Ghezzani
L'amore passionale. Anticamera del dolore o speranza di felicità?
2010, Collana: Le Comete
Pagine: 160
ISBN: 9788856823950
Prezzo: € 18,00
Editore: Franco Angeli

Il volume affronta il problema dell’amore in tutta la sua straordinaria, gioiosa e drammatica profondità, comprese le sue patologie più dolorose, distinte in compulsioni e perversioni.
"L'amore è un sentimento di unione intenso e coinvolgente, una dinamica affettiva che intreccia e amalgama la vita e l'anima di due esseri umani, li fonde e li trasforma in un'unica entità in azione e in contemplazione di sé", scrive Ghezzani, definendo l'amore come un sentimento "naturale": spontaneo, ma, allo stesso tempo, creazione originale e autonoma degli amanti.
L'amore, dunque, come passione: "Più abbiamo sofferto per le privazioni subite, più di conseguenza, s'è radicata in noi la nostalgia di ciò che abbiamo perduto. Questo penoso stato di privazione animato da speranza è il motore dell'amore passionale". E ancora: "Il concetto di rivendicazione come motore della passione è la matrice del mio discorso sull'amore passionale...". Tuttavia, "l'amore passionale, quando non soddisfa il desiderio di rinascita che sta al suo cuore, lascia emergere il fondo di dolore da cui è nato e su cui poggia. Il sogno di felicità deluso sfocia in una cupa sensazione di tradimento".
Da qui nascono le patologie dell'amore, che Ghezzani, sulla base di una ricca esperienza clinica, distingue in compulsioni e perversioni. Compulsione è, per esempio, quella forma di ossessione amorosa che viene oggi definita dipendenza affettiva. Compulsioni sono anche la collusione sadomasochista, nella quale la coppia vive in un conflitto permanente, e l'autarchia affettiva, la chiusura in una ben difesa vita da single. Perversioni sono invece quelle forme ritualizzate della sessualità la cui mira è controllare il dolore esistenziale, come la dipendenza sessuale cui si collega una sempre più diffusa promiscuità.
Da un estremo all'altro, il mondo dell'amore dispiega in queste pagine tutta la sua straordinaria, gioiosa e drammatica profondità.

Nicola Ghezzani, psicoterapeuta e scrittore, vive e lavora a Roma. È consulente di Associazioni di pazienti e presidente dell'ASIP (Associazione per lo Studio delle Iperdotazioni psichiche e delle Psicopatologie correlate). È autore di molti libri, fra i quali Volersi male (2002), Autoterapia (2005), Quando l'amore è una schiavitù (2006), La logica dell'ansia (2008), A viso aperto (2009).

Acquista il libro on line

 

 

Cusani Maurizio
Conosco mio figlio con l'ennegramma. Una tecnica psicologica antica e facile da usare per un'educazione più consapevole
2010, Collana: Piccoli e grandi/Manuali
Pagine: 127
ISBN: 9788857302003
Prezzo: € 12.00
Editore: Red Edizioni

Questo libro aiuta i genitori a conoscere e comprendere meglio i propri figli usando un particolare strumento: l'enneagramma o sistema delle 9 personalità. Si tratta di un'antica tecnica psicologica utile per decifrare il mondo misterioso della psiche partendo dall'individuazione di 9 tipologie umane, ognuna delle quali presenta comportamenti caratteristici e peculiari punti di forza e di debolezza; è quindi uno strumento straordinariamente efficace per capire che tipo di carattere possiede il bambino e le motivazioni del suo agire, e per individuare le risposte educative necessarie a farlo crescere sereno e realizzato. Ma non è tutto: l'enneagramma aiuta anche noi adulti a conoscerci meglio, e a trovare quindi il giusto equilibrio fra le nostre aspettative e il necessario rispetto per la personalità dei nostri figli, rendendoci più elastici e adeguati al difficile compito di genitori.

Acquista il libro on line


Collier Robert
La forza delle idee. Percorrere la strada della ricchezza
2010, Collana: I classici della scienza della mente
Pagine: 152
ISBN: 9788862280884
Prezzo: € 9.00
Editore: Bis

Ne Il potere creativo delle idee, il grande maestro Collier citato anche da Rhonda Byrne in The Secret, racconta numerose esperienze di uomini che hanno preso una decisione, hanno scelto di percorrere la propria strada verso il successo, senza curarsi degli ostacoli, abbandonando le incertezze e puntando con tutte le forze verso il proprio ideale di prosperità.

Acquista il libro on line


Pohle Rita
La strategia del topo
2010, Collana: Tea pratica
Pagine: 142
ISBN: 9788850221509
Prezzo: € 9.00
Editore: TEA

Ogni giorno dobbiamo prendere decisioni. Alcune volte sono piccole, altre volte ci appaiono enormi. E ogni tanto ci troviamo di fronte a sfide che potrebbero cambiarci radicalmente la vita. Per affrontarle servono coraggio, creatività e capacità decisionale. Ma non sempre è facile, spesso ci si lascia prendere dalla pigrizia o, addirittura, dall'apatia. Così rimandiamo, rimoviamo e cerchiamo di non pensarci, finché qualcun altro prende la decisione per noi. Ma se non vogliamo mettere la nostra vita nelle mani di altri è importante "darsi una mossa". E allora perché non prendere esempio da uno degli animali più furbi e più abituati ad adattarsi a situazioni precarie e anche rischiose, cioè il topo? Intelligente, svelto, inafferrabile, deve stare continuamente all'erta se vuole sopravvivere. In questa favola divertente e ricca di spunti pratici, seguiamo le vicende della topolina Racine e della sua famiglia, alle prese con una decisione vitale. E impariamo l'importanza e il valore del cambiamento, della flessibilità e dell'apertura al nuovo.

Acquista il libro on line


 

Moro M. Rose, Neuman Dominique, Réal Isabelle
Maternità in esilio. Bambini e migrazioni
2010, Collana: Psicologia clinica e psicoterapia
Pagine: 179
ISBN: 9788860303349
Prezzo: € 20.00
Editore: Cortina Raffaello

Nella società multiculturale, i bambini nati da genitori provenienti dal mondo intero ci obbligano a pensare e ad agire secondo modalità inedite. È l’invito che ci rivolge questo libro, a partire da storie raccontate e messe a disposizione di tutti.
Gravidanza, parto, costruzione della genitorialità: le strategie di prevenzione e di cura inerenti al periodo perinatale sono studiate qui in maniera concreta, per aiutare i professionisti di una prima infanzia di ogni colore, figli di migranti, bambini meticci, adottati, figli di nomadi...

Marie Rose Moro insegna Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza all’Università Paris 13. Nella collana di Psicologia clinica ha pubblicato Genitori in esilio (2002).
Dominique Neuman, psichiatra, lavora all’ospedale Jean Verdier di Bondy, nei pressi di Parigi.
Isabelle Réal, psicologa clinica, lavora al servizio di consultazione transculturale dell’ospedale Avicenne di Parigi.

Acquista il libro on line

 

 

Paul-Claude Racamier, Simona Taccani
La crisi necessaria. Il lavoro incerto
2010. Collana: Psicoanalisi contemporanea: Sviluppi e prospettive - Metodologia, teoria e tecnica
Pagine: 192
ISBN: 9788856824032
Prezzo: € 24,00
Editore: Franco Angeli

Un’opera chiave sia per conoscere il pensiero di Racamier, sia per avvicinarsi al concetto di crisi che descrive. Rivolto a psichiatri, psicologi e psicoterapeuti, il testo è di fondamentale utilità per gli allievi delle scuole di specializzazione, ma anche per il lettore profano, se attento ai richiami e alla suggestione della sua vita interiore e intersoggettiva.
Un testo fondamentale sia per conoscere il pensiero di Racamier, sia per avvicinarsi al concetto di crisi che descrive.
La crisi, sostiene questo grande psicoanalista francese, è necessaria perché la persona trovi la sua continuità e realtà.
La crisi è riconosciuta da tutti come un momento indispensabile nel periodo dell'adolescenza, fase in cui può verificarsi uno stallo o anche un movimento regressivo nel processo di crescita e in cui la persona si trasforma affrontando man mano le sue responsabilità di adulto.
Ma anche la maternalità è un periodo analogo, lo stesso per cui Racamier forgerà il nuovo termine di maternalità. Non solo: oggi nel linguaggio "psi" dovremmo pensare e approfondire il processo di paternalità, con le sue difficoltà e le sue crisi.
Il volume raccoglie in sé due parti. L'una è la riscrittura del Lavoro incerto, pubblicato da Paul Racamier nel 1986. L'altra è stata scritta a più mani, da Racamier e dal gruppo dell'Hôpital de Jour la Velotte di Besançon e consiste in una ricerca promossa dall'INSERM, Istituto Nazionale per la Sanità e la Ricerca Medica, coordinata da Racamier.
Rivolto a psichiatri, psicologi e psicoterapeuti, è questo un testo di fondamentale utilità per gli allievi delle scuole di specializzazione. E anche per il lettore profano, se attento ai richiami e alla suggestione della sua vita interiore e intersoggettiva: vi troverà risonanze di sé e della sua storia.

Paul-Claude Racamier (1924-1996), psichiatra e psicoanalista dell'Istituto Psicoanalitico di Parigi con lunga esperienza di lavoro istituzionale, responsabile di un Hôpital de Jour Psicoterapeutico per giovani psicotici, e per sette anni alla presidenza dell'Istituto di Parigi, è noto per i suoi studi e pubblicazioni in particolare sui problemi e la terapia psicoanalitica delle psicosi. Il Genio delle origini e Gli schizofrenici sono tra i volumi più conosciuti di Racamier.
Simona Taccani, psichiatra e psicoanalista con esperienza di lavoro psicoterapeutico istituzionale in Svizzera, a Milano e a Trento, dirige il CeRP, Centro di Ricerca di Psicoterapia e la Scuola di specializzazione del CeRP e si occupa in particolare di problemi di formazione. Ha pubblicato con Racamier diversi volumi, tra cui Interpretare, agire, tacere (1999), Realtà interna e realtà esterna, nell'evoluzione, nella clinica, nella cura (1999) e Angoscia e depressione. Coordinate teorico-cliniche nella prospettiva psicoanalitica (2007).

Acquista il libro on line

 


Pagnanelli Roberto
La paura di volare
2010, Collana: Vivere meglio
Pagine: 187
ISBN: 9788834425091
Prezzo: € 14.50
Editore: Armenia

La paura di volare colpisce in Italia e nel mondo diversi milioni di persone, terrorizzate dall'idea di salire in aereo. Tremori, attacchi di panico, tachicardia, vertigini e voglia di scappare impediscono di giungere a una conclusione: viaggiare in libertà, assaporando il gusto dell'avventura! L'autore di questo manuale, uno psichiatra esperto di psicoterapia e di medicine naturali, vi porterà alla scoperta dei segreti del volo consentendo al lettore di affrontarne in sicurezza tutte le fasi. Dal momento della partenza alla preparazione del viaggio, dal carattere dell'aviofobico ai test psicologici per comprendere meglio il proprio approccio al volo, dalle terapie naturali, omeopatiche e non, alle tecniche e agli esercizi mentali di psicoterapia, per avere il coraggio di affermare: "Ce l'ho fatta, finalmente sono riuscito a volare!".

Acquista il libro on line

 

 

Galliverti Giuseppe
Le dieci regole per imparare a gestire il tempo
2010, Collana: Le 10 regole
Pagine: 188
ISBN: 9788834425114
Prezzo: € 9.00
Editore: Armenia

Come far tesoro del proprio tempo senza lasciarselo sfuggire e senza affannarsi nella folle corsa degli impegni quotidiani? Oggi l'amara sensazione che non siamo più padroni del nostro tempo prende il sopravvento quando ci accorgiamo che le giornate volano via mentre corriamo da un impegno a un altro, inseguendo una meta che pare sempre a un passo dinanzi a noi. La vita è una corsa che non conosce soste e sembra non condurre ad alcun traguardo definitivo e gratificante. Solo arrestando l'inerzia nella quale siamo trascinati, potremo riappropriarci del nostro tempo, ottimizzandone la gestione. L'autore illustra dieci regole per aiutarci ad utilizzare al meglio il nostro tempo, programmandolo in modo efficace e insegnandoci a stabilire delle priorità nell'ordine delle cose da fare, ad evitare la procrastinazione e a negare la nostra disponibilità a chi ci vuole sottrarre il nostro tempo. Anche isolarsi e staccare aiuta a sopravvivere e a ritrovare noi stessi e quegli obiettivi cui dedicare consapevolmente il tempo che ci è concesso.

Acquista il libro on line

 


Franco Elsy
Messaggio per una tartaruga che vuole correre. Per una vita fuori dal guscio
2010, Pagine: 117
ISBN: 9788856613599
Prezzo: € 10.00
Editore: Piemme

Due tartarughine gemelle (Anis e Bana) vivono felici con la loro piccola comunità di animaletti nella radura vicina a uno stagno, che è per tutti l'unico mondo esistente. Quando Nahla, loro cugina, va a trovarle e racconta del luogo meraviglioso da cui proviene, tutti gli abitanti della radura sentendola parlare del mare, di navi, di grandi pesci e di uomini - pur considerandola un po' matta, ne restano segretamente affascinati. Una delle due gemelline (Anis) continua a pensare ai racconti della cugina e alla mappa da essa disegnata col percorso per raggiungere il mare, al di là del bosco e della collina, dove gli abitanti della radura credono esista "il nulla". Anis fa un tentativo per uscire dalla radura, ma viene trovata e riportata indietro. Alla fine, però riesce a portare a termine il suo progetto e raggiunge il mare (dove vede tutto ciò che Nahla aveva descritto), mentre i suoi amici - pur avendo osato avventurarsi al di là della radura - la vedono andare oltre la collina senza osare di seguirla. Morale della favola: esiste qualcosa di concreto dietro l'angolo, esiste una realtà che non conosciamo.

Acquista il libro on line

 

 

Beatrice Riva
Mamma Melanzana. passi alla ricerca dell'affetto
2010, Collana: Punti di Vista
Pagine: 112
ISBN: 9788889845363
Prezzo: € 8.50
Editore: Psiconline

Se anche voi vi siete tante volte chiesti come mai tante relazioni sbagliate, amicizie sbagliate, come mai tante persone indegne nella vostra vita…
forse avete avuto anche voi una MAMMA MELANZANA!
Saperlo vi aiuterà a difendervi e a frequentare persone non verdure.
Questi racconti vogliono essere la “simpatica”, a volte “fantasiosa”, selezione dei passi fatti prima inconsapevolmente, poi faticosamente e volutamente indirizzati alla ricerca del proprio “sé”.
Di come fanciulli in una situazione non scelta, che non ci appartiene, prima la rifiutiamo apertamente, violentemente, urlando, poi improvvisamente si tace, ci si sente inadeguati, responsabili del malessere che si avverte intorno.
Inizia una faticosa quanto inutile e dolorosa ricerca di cambiare la situazione. Si rinuncia a combattere per ciò in cui si crede, si è “capito” che è sbagliato. Si cerca la soluzione “giusta” che, già è scritto, porterà solo infelicità perché non ci appartiene.
Tutto per ricevere quell’affetto a cui si avrebbe diritto. A cui tutti hanno diritto. Crescendo questi meccanismi diventano automatismi...

Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. Freud utilizza il termine per i...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

News Letters