Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.48 - 3.1.2002

on . Postato in News libri e riviste | Letto 1051 volte

  • L'ATTENZIONE - Fisiologia, patologie e interventi riabilitativi
  • AIUTO, C'E' UN SEGRETO IN FAMIGLIA
  • UTENTI, FAMIGLIE E SERVIZI - Risposte integrate al disturbo schizofrenico
  • Buone prassi di integrazione scolastica - 20 realizzazioni efficaci
  • Storia antologica della psicologia
Rosa Angela Fabio
L'ATTENZIONE - Fisiologia, patologie e interventi riabilitativi
pp. 208, € 16,53 (L. 32.000), Collana: Serie di Psicologia, ISBN 88-464-3272-X
Franco Angeli Editore

Che cos'è l'attenzione e quali sono gli strumenti in psicologia che la misurano? Quali le principali patologie dell'attenzione in età evolutiva? Esistono interventi che possono migliorare o potenziare l'attenzione e diminuirne i deficit?
A tutt'oggi intorno a queste tematiche c'è un grosso dibattito.
L'attenzione è la capacità di focalizzare gli stimoli presenti nell'ambiente esterno e di organizzare risposte appropriate; è l'anello da cui hanno origine i processi cognitivi di ordine più complesso, le emozioni e i comportamenti. Essa è pertanto un processo basilare per lo sviluppo del pensiero e per la sopravvivenza stessa dell'individuo.
Purtroppo non sempre il funzionamento dell'attenzione è normale: in alcuni casi i livelli di vigilanza sono così alti che i soggetti rischiano di interpretare segnali neutri come importanti, in altri, viceversa, i livelli di vigilanza sono molto bassi e la soglia di ricezione troppo alta, con il rischio che stimoli anche rilevanti siano percepiti come neutri o non siano selezionati del tutto.
Partendo da questi presupposti, l'autrice affronta da diverse angolature un fenomeno sempre più dilagante e che coinvolge una parte consistente della popolazione scolastica. Nella prima parte del volume vengono esposte le varie dimensioni dell'attenzione e i diversi modelli esplicativi; nella seconda si analizzano le patologie dell'attenzione con riferimento all'età evolutiva; nella terza sono proposti modelli di interventi educativi di riabilitazione e potenziamento dell'attenzione, mentre nella quarta, infine, vengono presentatati interventi riabilitativi relativi a casi concreti.
L'ampia panoramica con cui viene affrontato il problema del deficit dell'attenzione in età evolutiva e gli interventi educativi concreti rendono quindi il testo utile non solo per studenti di Scienze dell'educazione, di psicologia, ma anche per medici, psicologi, terapisti, educatori e operatori che si occupano di questi problemi.

L'autore
Rosa Angela Fabio, psicologa e dottore di ricerca, si occupa da molti anni dei disturbi dell'attenzione e della logica in ambito clinico e di ricerca, temi sui quali ha pubblicato molti articoli. Attualmente dirige il Centro di Potenziamento Cognitivo di Milano e insegna Psicopatologia presso l'Università Cattolica di Piacenza e Metodi e tecniche quantitative in psicologia clinica presso la facoltà di Medicina dell'Università degli Studi di Milano.


Claude Nachin
AIUTO, C'E' UN SEGRETO IN FAMIGLIA
£. 25.000, € 12.91, pag. 160, ISBN: 88-88232-06-0
Edizioni Scientifiche Magi

Ogni essere umano e ogni comunità hanno il diritto di disporre di una zona segreta. Ma quando vengono nascosti fatti che direttamente riguardano una persona, un gruppo o una collettività, il segreto spesso può diventare doloroso e causare difficoltà psicologiche. Questo è un libro sui segreti che ha la finalità di comprendere la loro natura e le loro funzioni per svelare il buono e il cattivo uso che possiamo farne. Segreti intimi, segreti della vita privata, segreti di famiglia e segreti sociali. Segreti naturali della psiche, segreti nati dai traumi della psiche, segreti transgenerazionali. È davvero sorprendente quanti ne esistano, coinvolgendo tutti gli aspetti della nostra vita. Dire o non dire, quando dirlo, a chi dirlo, forse è meglio non dirlo - ecco gli interrogativi ai quali la lettura di questo volume può aiutare a rispondere. L'autore, dopo un'introduzione sul ruolo che rivestiva il segreto nel corso dei secoli, affronta le origini e la ragione d'esistere di ogni genere di segreto, offrendo al lettore preziosi consigli e spunti di riflessione per comprendere e gestire nella maniera più consapevole ed equilibrata le zone o le verità nascoste dalla o della nostra psiche e della nostra vita.

 

Roberto Ruani (a cura di)
UTENTI, FAMIGLIE E SERVIZI - Risposte integrate al disturbo schizofrenico
pp. 288, € 22,21 (L. 43.000), Collana: Psicoterapie, ISBN 88-464-3221-5
Franco Angeli Editore

Questo volume è nato dalle sollecitazioni fornite da familiari di utenti affetti da disturbo schizofrenico nel corso di incontri di discussione e di informazione svolti dal 1996 nell'ambito delle attività del Centro di Salute Mentale dell'Azienda U.S.L. Bologna Nord.
Le tematiche trattate riguardano la natura del disturbo, i problemi di familiari e pazienti ed il processo terapeutico nel suo insieme e nelle singole componenti. Si è tentato di affrontare, pur mantenendo la complessità delle tematiche proposte, argomenti solitamente presenti in trattazioni specialistiche con un linguaggio chiaro e accessibile. Mostrare la complessità dei problemi connessi alla patologia e quindi alla cura del disturbo schizofrenico è utile per offrire a familiari e utenti strumenti efficaci per diventare interlocutori effettivi e competenti nel fare richieste congrue, di qualità anziché di quantità.
Il volume propone una lettura del disturbo schizofrenico che parte dalla complessità delle interazioni personali, familiari, ambientali che concorrono al mantenimento di quanto si può ritenere disfunzionale. Viene pertanto proposto un modello integrato di intervento, risultato di vari modelli operativi - psicosociale, sistemico-relazionale, psicoanalitico - che hanno in comune i fondamenti relazionali e una procedura di scelta degli interventi in base alla lettura dei bisogni dei pazienti e non di principi teorici, nel tentativo di non seguire percorsi precostituiti o indicare interventi ed operatori sulla base di un modello scelto come dominante, ma di cercare con il paziente e le persone significative del suo contesto un percorso utile ed agilmente percorribile per tutti.
Il volume può offrire inoltre utili elementi di confronto e di riflessione anche a quanti si trovano ad affrontare il disturbo schizofrenico nella veste di operatori di servizi psichiatrici pubblici, privati o del volontariato: psichiatri, psicologi, educatori, infermieri, assistenti sociali, tecnici della riabilitazione psichiatrica, associazioni di familiari o di volontari, privato sociale.

Roberto Ruani, psichiatra presso il D.S.M. dell'Azienda U.S.L. Bologna Nord, è responsabile del Centro di Salute Mentale di Budrio (BO). Ha tenuto vari corsi di formazione per educatori e operatori di comunità psichiatriche e per familiari e volontari che operano nell'ambito della salute mentale, ed è stato referente dell'équipe tecnico-scientifica dell'Istituzione "G. F. Minguzzi" di Bologna per corsi di formazione per responsabili di associazioni di familiari.


Andrea Canevaro e Dario Ianes (a cura di)
Buone prassi di integrazione scolastica - 20 realizzazioni efficaci
pp.288, ISBN 88-7946-423-x, Prezzo: L. 28000 - € 14,46
Erickson Editore

Nelle scuole italiane l’integrazione degli alunni disabili viene costruita giorno dopo giorno, anno dopo anno, con fatica, con successi e sconfitte, con soddisfazione e responsabilità. Spesso però le esperienze vissute dagli insegnanti non sono documentate in modo replicabile e sopravvivono solo nella memoria dei protagonisti, i quali generalmente si disperdono migrando da una scuola all’altra. Di conseguenza, queste memorie fanno fatica a diventare un corpus sedimentato e consultabile di esperienze consolidate, di “prassi” che hanno funzionato. Spesso si deve ricominciare tutto da capo, ignorando magari che a pochi chilometri di distanza altri insegnanti si sono confrontati con difficoltà simili alle proprie.
Da qualche tempo però sembra esserci una maggiore attenzione, da parte delle scuole, a valorizzare e divulgare queste esperienze, che hanno la qualità di “buone prassi”. Ma cosa significa “buona prassi”? Non certo un modello ideale, perfetto, assolutamente corretto e da applicare direttamente nel proprio contesto, ma piuttosto qualcosa che altri hanno fatto e che – nel loro contesto – ha funzionato, probabilmente perché aveva delle buone caratteristiche. In questo libro, curato da Andrea Canevaro e Dario Ianes, vengono presentati venti modelli di integrazione che sono stati premiati dalla rivista Erickson “Difficoltà di apprendimento” perché rispondono il più possibile a un ideale di integrazione che coinvolge tutti i compagni di classe, tutti gli insegnanti, i servizi socio-sanitari e le famiglie per costruire, nei diversi ordini di scuola, una programmazione educativa individualizzata realmente integrata nelle attività di tutti gli alunni. Ricchissimo di spunti operativi e metodi replicabili, questo volume è un prezioso strumento per ogni insegnante alla ricerca di idee creative ed efficaci per realizzare un’integrazione autentica.


Nino Dazzi, Luciano Mecacci
Storia antologica della psicologia
Collana: Manuali e monografie di psicologia Giunti
Pagine: 448, Prezzo € 23,24 / Lire 45.000
Giunti Editore

Si può affrontare lo studio della psicologia senza conoscerne la storia, almeno quella più recente che ha poco più di un secolo? Bisogna affermare francamente che non è possibile, soprattutto per questa scienza ancora preparadigmatica, priva di riferimenti teorici e metodologici unitari, ma canalizzata per presupposti storici determinati su tematiche di ricerca e applicazioni differenti. Quest'antologia consente di avere una conoscenza diretta - attraverso la lettura degli stessi protagonisti - della storia della psicologia.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

News Letters