Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.517 - 8.9.2011

on . Postato in News libri e riviste | Letto 240 volte

  • Pedofilia rosa. Il crollo dell'ultimo tabù
  • Eclisse del padre. Conseguenze individuali e sociali della scomparsa del principio paterno
  • Ascoltarsi, ascoltare. Le vie dell'incontro e del dialogo
  • L'amore che non osa dire il suo nome. Psicologia dell'omosessualità maschile e femminile
  • Storie di bambini. Esperienze vissute in psicoterapia infantile
  • Gli adulti parlano... i bambini disegnano! Manuale per l'interpretazione del disegno infantile
  • Risposta all'Alzheimer
  • Guardiamoci in un film. Scene di famiglia per educare alla vita emotiva
  • Amore non è amare
  • Corporeo, affetti e pensiero. Intreccio tra psicoanalisi e neurobiologia
  • La scienza strana (quirkology). Le grandi verità nelle piccole cose

Loredana Petrone, Eliana Lamberti
Pedofilia rosa. Il crollo dell'ultimo tabù
2011, Collana: Psicologia clinica
Pagine: 200
ISBN: 9788874870608
Prezzo: € 18.00
Editore: Ma. Gi.

Pensare che una donna possa mettere in atto atteggiamenti erotici di fronte a un bambino è impensabile, inaccettabile, inammissibile. Ma l’abuso di questo genere è una cruda realtà. E la pedofilia rosa non è un male moderno, basti ricordare Fedra…
Le autrici tracciano la storia dell’abuso sessuale femminile, i vari identikit delle donne abusanti ed enucleano le caratteristiche dell’abuso sessuale, soffermandosi in particolar modo sulle motivazioni profonde che sono alla base di questa devianza e dedicando ampio spazio al trattamento psicoterapeutico della donna abusante.
Chi è la vittima della violenza perpetrata da donne? Quali sono gli effetti degli abusi sulle vittime? Cosa comporta l’essere abusati dalla propria madre? Quali strategie difensive utilizza il bambino abusato per «sopravvivere»?
È la prima volta che vengono passate in rassegna le conoscenze di tutto il mondo scientifico relative all’abuso sessuale femminile a danno dei minori, compreso un agghiacciante repertorio dei casi della cronaca italiana e mondiale, nonché i risvolti sociali del fenomeno: il turismo sessuale e la pedofilia femminile online.

Loredana Petrone, psicologa, psicoterapeuta, professore a contratto presso la Facoltà di Psicologia all’Università «G. d’Annunzio» di Chieti, è autrice e coautrice di libri e articoli sulla prevenzione dei comportamenti violenti. Per i tipi delle Edizioni Magi ricordiamo i Quaderni di Axi (2000, 2003) dedicati ai bambini e aventi per tema la prevenzione della pedofilia e del bullismo e il
volume Dalla violenza virtuale alle nuove forme di bullismo (2008).
Eliana Lamberti, psicologa clinica, NLP licensed Trainer, da anni lavora nel campo della prevenzione del disagio e della promozione dell’espressione creativa della personalità con adulti, adolescenti e bambini. È consulente presso il C.M.M. (Centro Medico Metelliano) di Cava dei Tirreni (SA).

Acquista il libro on line

 


 

Roberto Infrasca
Eclisse del padre. Conseguenze individuali e sociali della scomparsa del principio paterno
2011, Collana: Psicologia clinica
Pagine: 232
ISBN: 9788874870622
Prezzo: € 18.00
Editore: Ma. Gi.

Amata e odiata, rifiutata e ricercata, alla luce o in ombra nella cultura postmoderna, la funzione paterna conserva un valore decisivo nella crescita dei figli, nell’assunzione delle responsabilità e nella formazione del cittadino. L’autore denuncia il fatto che i «nuovi padri» hanno spesso abdicato al «principio paterno» e non assolvono più la «funzione paterna», praticando piuttosto quella che lui definisce «finzione paterna», dinamica interattiva fatta di amicalità più che di autorevolezza, costruita più sull’uguaglianza che sulla differenziazione, governata più da una stereotipata estemporaneità che dalla memoria storica. L’eclisse del «principio paterno» si espande alle istituzioni sociali rendendole povere di «principi»; diviene anche «eclisse del tempo», dando luogo a una regressiva temporalità adolescenziale, dove la differenziazione tra grande e piccolo, maestro e alunno, esperienza e incompetenza perdono i loro confini societari e culturali…
Il volume si interroga sulle difficoltà generate dalla trasformazione – o meglio dallo snaturamento – del ruolo paterno, esaminando sia le origini di queste trasformazioni che le sue possibili implicazioni future.

Roberto Infrasca, psicoterapeuta, svolge la sua attività professionale presso l’Unità Operativa di Psichiatria della ASL 5 de La Spezia. Docente di Psicologia clinica all’Università di Genova, è autore dei volumi: Il linguaggio silenzioso, La dimensione adolescenziale: un progetto tra dipendenza e autonomia, Donne e depressione e, per i tipi delle Edizioni Magi, Anoressia e conflitto sessuale, Dall’infanzia alla depressione, Accadimenti nell’infanzia e psicopatologia dell’adulto, DAP: Inquadramento psicopatologico e approccio psicoterapeutico nel Disturbo da Attacchi di Panico e La cultura dell’impersonalità.

Acquista il libro on line

 


Vittorio Luigi Castellazzi
Ascoltarsi, ascoltare. Le vie dell'incontro e del dialogo
2011, Collana: Lecturae
Pagine: 150
ISBN: 9788874870615
Prezzo: € 15.00
Editore: Ma. Gi.

La dimensione dell’ascolto è una condizione essenziale per lo sviluppo di una buona relazionalità. Purtroppo gli attuali ritmi di vita stanno rendendo aleatori sia l’ascoltare se stessi che l’ascoltare l’altro e l’essere dall’altro ascoltati. Eppure, ognuno di noi porta dentro di sé lo struggente bisogno di vivere tutte e tre queste esperienze. Se viene meno anche solo una di esse, corriamo il rischio di diventare stranieri a noi stessi e all’altro.
Naturalmente l’ascolto, perché sia fonte di benessere, deve essere un buon ascolto. Solo così sono possibili l’incontro, il dialogo e la comprensione interpersonale e sociale.
L’ascoltare è un’arte difficile. È certamente più difficile del parlare. E lo è soprattutto oggi. La nostra infatti è una società in cui tutti parlano ma pochi ascoltano. E quei pochi che sono disposti a farlo sembrano privilegiare l’ascolto virtuale, nuovo muretto e nuova piazza in cui trovano spazio i vari social network.
Il buon ascolto è per sua natura circolare, per cui chi ascolta è anche ascoltato e chi è ascoltato, ascolta. Ciò favorisce la capacità di ascoltare se stessi senza cadere nel narcisismo e di ascoltare l’altro senza cadere nel conformismo. Evolutivamente, in principio è l’ascolto. La parola viene dopo. Non c’è nessun Io parlo se non è preceduto da un Io ascolto.
Se, dunque, avremo imparato ad ascoltare, sapremo anche parlare.

Vittorio Luigi Castellazzi, psicologo clinico, psicoterapeuta-psicoanalista, da più di trent’anni insegna Tecniche proiettive e psicodiagnosi della personalità all’Università Salesiana di Roma. Già docente di Psicopatologia dell’infanzia e dell’adolescenza presso la medesima Università, ha tenuto corsi di Psicologia dello sviluppo e di Psicopatologia dello sviluppo all’Università Lumsa e all’Università degli Studi di Roma-Tre. È membro di varie società scientifiche nazionali e internazionali, tra cui la Society for Personality Assessment e l’International Rorschach Society. Ha fondato la «Scuola Rorschach e altre tecniche proiettive» dell’Università Salesiana.
Ha pubblicato presso le Edizioni Las: Psicoanalisi e infanzia. La relazione oggettuale in M. Klein (1974); Psicopatologia dell’infanzia e dell’adolescenza: Le Psicosi (1991) – La Depressione (1993) – Le Nevrosi (2° ed. 2000); Introduzione alle tecniche proiettive (3° ed. 2000); Quando il bambino gioca. Diagnosi e psicoterapia (2° ed. 2006); L’abuso sessuale all’infanzia (2007); Il Test del Disegno della Figura Umana (3° ed. 2010); Il Test del Disegno della Famiglia (5° ed. 2010); Il Test di Rorschach. Manuale di siglatura e d’interpretazione psicoanalitica (2° ed. 2010). Per i tipi delle Edizioni Magi ha pubblicato Dentro la solitudine. Da soli felici o infelici? (2010). Il suo volume La stanza della felicità (Edizioni S. Paolo, 2002), è stato tradotto in spagnolo, portoghese e polacco.

Acquista il libro on line

 

 

 

Flaminia Nucci
L'amore che non osa dire il suo nome. Psicologia dell'omosessualità maschile e femminile
2011, Collana: Lecturae
Pagine: 144
ISBN: 9788874870585
Prezzo: € 15.00
Editore: Ma. Gi.

Il libro esamina la dinamica psichica dell’omosessualità, maschile e femminile, in relazione alla dinamica eterosessuale. Accanto a una sintesi della storia dell’omosessualità e un panorama sulle diverse scuole di pensiero sull’eziologia dell’orientamento sessuale, l’autrice indaga le modalità con cui si costruisce l’identità omosessuale, a partire dall’infanzia e dall’adolescenza. Il nucleo del libro è costituito dalla descrizione dell’esperienza soggettiva degli omosessuali: l’accettazione della propria «diversità», quindi, i differenti modi di porsi dei componenti della coppia nei confronti del mondo esterno, la clandestinità e l’emarginazione, il confronto con la propria omofobia interiorizzata e con quella «legittima» altrui.
La condizione omosessuale, che oggi può essere ancora fonte di grandi sofferenze, è – nella convinzione dell’autrice – anche foriera di innovazione e progresso sociale e culturale: l’apertura e l’indipendenza che contraddistinguono gli omosessuali consentono loro di essere portatori di nuovi modi di intendere l’amicizia, l’amore, le relazioni, la sessualità e la famiglia.
Questo volume, nel mentre indaga i processi psichici e le questioni sociali, ci parla sempre e innanzitutto dell’amore. E, come tutte le forme d’amore, anche quello omosessuale elude qualunque piena comprensione e, infine, rimane un mistero.

Flaminia Nucci si è diplomata alla Libera Scuola di Terapia Analitica di Milano (Li.S.T.A.), la cui attività formativa e didattica si fonda sul pensiero e la prassi clinica di Carl Gustav Jung.
È socia fondatrice e presidente dell’Associazione culturale «Il filo di Arianna», che si prefigge di creare occasioni di incontro, ricerca e dibattito sulle esperienze dell’anima umana, oggi. Pittrice e studiosa della potenza autoriparatrice e costruttiva di ogni gesto creativo, vive e lavora a Milano.

Acquista il libro on line

 


 

Gaggero Roberto
Storie di bambini. Esperienze vissute in psicoterapia infantile
2011, Collana: Scaffale aperto/Psicologia
Pagine: 160
ISBN: 9788860818638
Prezzo: € 15,00
Editore: Armando

Lo scopo di questo libro o è quello di mostrare i risultati di un’esperienza decennale che ha consentito all’Autore di costruire un modello di psicoterapia infantile valido e applicabile. Il pubblico al quale si rivolge è costituito da tutti coloro si chiedono come venga condotta la psicoterapia infantile. La prima parte è dedicata ad un esame dell’ attività dell’Autore come psicoterapeuta infantile e la seconda descrive il trattamento di dieci bambini con diversi problemi psicopatologici, si propone di aiutare quei genitori che avvertono il disagio dei loro bambini e che vogliono aiutarli.

Acquista il libro on line

 

 

 

Alessandra Serraglio
Gli adulti parlano... i bambini disegnano! Manuale per l'interpretazione del disegno infantile
2011, Collana: Medico-psico-pedagogica
Pagine: 224
ISBN: 9788860819109
Prezzo: € 19.00
Editore: Armando

I bambini parlano meno degli adulti, perché preferiscono agire attraverso il gioco, il disegno e la messa in scena. Molto spesso la parola non è in grado di spiegare il groviglio emotivo che provano nelle situazioni di disagio e paura. Avvicinarsi alla lingua sconosciuta dei bambini è uno dei compiti degli adulti, per potersi relazionare al meglio con loro. Questo manuale vuole essere uno strumento utile a chi vuole avvicinarsi al mondo del disegno del bambino, attraverso la comprensione della storia e dell’evoluzione del disegno, dallo scarabocchio al disegno realistico.

Acquista il libro on line

 

 

 

Marwan Sabbagh
Risposta all'Alzheimer
2011, Collana: Medico-psico-pedagogica
Pagine: 320
ISBN: 9788860818652
Prezzo: € 28.00
Editore: Armando

Questo è un testo di divulgazione scientifica sul morbo di Alzheimer, pensato per i pazienti e i loro familiari. I contenuti si articolano in quattro sezioni che coprono i temi della prevenzione, il rischio di sviluppare la malattia, i consigli per ridurre tale rischio e le indicazioni sul modo di affrontare la malattia dal momento della diagnosi in poi. L’autore si basa sui risultati delle più recenti ricerche nel campo dell’Alzheimer, offrendone una panoramica concisa ma esaustiva.

Acquista il libro on line

 

 

 

Vanna Iori
Guardiamoci in un film. Scene di famiglia per educare alla vita emotiva
2011, Collana: Vita emotiva e formazione
Pagine: 192
ISBN: 9788856838633
Prezzo: € 22,00
Editore: Franco Angeli

Questo libro mostra ai genitori (ma anche agli educatori, agli insegnanti e ai formatori) come guidare – utilizzando i film – i ragazzi a scoprire e coltivare l’intelligenza emotiva. Il testo è corredato di pratiche schede filmiche, esemplificazioni e indicazioni educative, che parlano di tutte le tonalità emotive della quotidianità educativa.
L'utilizzo del cinema nei contesti educativi e formativi è un'acquisizione consolidata e diffusa. Il linguaggio filmico sa emozionare, commuovere, stupire: ogni trama è un intreccio di sentimenti ed emozioni che si rivelano e ci rivelano a noi stessi. Le sequenze dei fotogrammi proiettano sullo schermo la nostra vita emotiva, permettendo così di rispecchiarci ma anche di individuare modelli, comportamenti e visioni del mondo.
Nel vasto panorama filmico sulla famiglia, questo libro pone l'attenzione ai rapporti dei genitori con bambini e ragazzi preadolescenti e adolescenti, privilegiando lo sguardo sull'educazione emotiva.
L'obiettivo principale è quello di accompagnare i genitori stessi, ma anche educatori, insegnanti e formatori all'utilizzo dei film per una "visione riflessiva" affinché possano guidare i ragazzi a scoprire e coltivare l'intelligenza emotiva.
I diversi capitoli, corredati di pratiche schede filmiche, esemplificazioni e indicazioni educative, parlano di paura, noia, rabbia, invidia, gelosia, delusione, dolore, tristezza, gioia e di tutte le tonalità emotive della quotidianità educativa.

Gli autori sono docenti e formatori (Antonella Arioli, Alessandra Augelli, Daniele Bruzzone, Isabella Casadio, Fabio Gianotti, Vanna Iori, Elisabetta Musi, Luigi Pietrocarlo, Michela Schenetti) uniti dall'orientamento fenomenologico, oltre che dalla passione per il cinema e dall'esperienza formativa sui temi della vita emotiva.
Vanna Iori è ordinario di Pedagogia generale presso l'Università Cattolica di Milano (sede di Piacenza). Coordina il gruppo Eidos per la ricerca e la formazione in prospettiva fenomenologico-esistenziale. Tra le sue pubblicazioni: Emozioni e sentimenti nel lavoro educativo e sociale , 2003; Separazioni e nuove famiglie , 2006; Nei sentieri dell'esistere , 2006. In questa collana, che dirige, ha curato Il sapere dei sentimenti (2009), Quaderno della vita emotiva (2009), e ha contribuito a Ripartire dall'esperienza (2010).

Acquista il libro on line

 

 




Franchini P. (a cura di)
Amore non è amare
2011, Collana: Strade blu. Non Fiction
Pagine: 128
ISBN: 9788804611165
Prezzo: € 17.00
Editore: Mondadori

Che cos'è davvero l'amore? Come sta cambiando il sentimento amoroso nella nostra società? Perché l'amore ci può rendere fortissimi e un istante dopo fragilissimi? Chi può dire di essere davvero innamorato? Che differenza c'è tra amore e amare? Sette noti e autorevoli esperti - psicologi, sociologi, filosofi - riflettono intorno al sentimento universale per eccellenza, per rispondere a questi e altri fondamentali interrogativi e offrire il loro punto di vista sull'esperienza più intensa e misteriosa che la vita ci offre. Paolo Crepet approfondisce il rapporto tra emozioni e progettualità; Rodolfo de Bernart ci guida nella realtà della coppia; Paolo Franchini riflette sui conflitti e le contraddizioni dell'amore; Stefano Zecchi tratta il delicato argomento della fedeltà; Alessandro Meluzzi affronta il tema della famiglia; Alessandro Bosi descrive la società narcisista dell'epoca di internet; Massimo Picozzi ci racconta infine storie di amanti che uccidono. Attraverso interventi che uniscono racconti di casi incontrati durante la vita professionale e quotidiana a riflessioni di grande profondità psicologica, filosofica e intellettuale, gli autori ci spiegano che se l'amore è un sentimento, amare è uno stile di vita, e ci svelano quanto sia ricca e contraddittoria un'esperienza che coinvolge sfere diverse della nostra esistenza e della nostra personalità e assume di volta in volta molteplici significati.

Acquista il libro on line

 

 

 

Granieri Antonella
Corporeo, affetti e pensiero. Intreccio tra psicoanalisi e neurobiologia
2011, Collana: Psicologia
Pagine: 136
ISBN: 9788860083487
Prezzo: € 17.00
Editore: UTET Università

Qual è il ruolo svolto dagli affetti nello sviluppo della mente? E quali forme arcaiche di funzionamento mentale si celano dietro quei pazienti che non hanno parole per esprimere i loro sentimenti e si affidano a vaghe manifestazioni psicosomatiche o abbozzi di pensiero per dar voce alle loro emozioni? Per riflettere su questi e altri quesiti, seguendo una prospettiva che integra le più recenti ricerche di orientamento psicoanalitico con i dati provenienti dalle neuroscienze cognitive, l'autrice ha delineato un percorso che prende l'avvio dalla teoria delle emozioni di Bowlby e, attraverso l'esame degli elementi a forte valenza strutturante propri delle interazioni di attaccamento, giunge a considerare gli effetti che i fenomeni di microregolazione affettiva hanno sulla maturazione dipendente dall'esperienza del cervello destro. Grazie all'analisi delle caratteristiche delle relazioni attorno alle quali si organizza il mondo interno dell'individuo e dei sistemi cerebrali che mediano l'instaurarsi delle funzioni psichiche in senso sia sano sia patologico, il testo consente, quindi, una migliore comprensione dei processi mentali, spesso estranei e inquietanti, propri di quei pazienti che hanno sperimentato relazioni di attaccamento disfunzionali e che, pertanto, necessitano di un lavoro clinico capace di sintonizzarsi su un registro comunicativo non verbale e presimbolico per cogliere significati là dove le parole rimangono soffocate.

Acquista il libro on line

 


 

Wiseman Richard
La scienza strana (quirkology). Le grandi verità nelle piccole cose
2011, Collana: Saggistica TEA
Pagine: 304
ISBN: 9788850225026
Prezzo: € 9.00
Editore: TEA

Da oltre vent'anni Richard Wiseman studia la quirkology, la psicologia dei fatti quotidiani e banali che in realtà svelano leggi importantissime alla base del funzionamento della nostra mente. In nome della scienza, Wiseman non si è fermato davanti a niente: ha osservato di nascosto le persone alla fermata dell'autobus, alla cassa del supermercato e in tante altre situazioni, ha condotto esperimenti insoliti durante concerti e mostre d'arte, ha trascorso notti in case che si diceva fossero infestate dai fantasmi e attraversato la strada insieme a una gallina gigante. In queste pagine scopriremo, tra l'altro, qual è la barzelletta più divertente del mondo, se davvero i fondamentalisti religiosi sono privi di senso dell'umorismo, quanto il cognome influisca sulla vita di un individuo (e il fatto che il cognome dell'autore tradotto significhi "uomo saggio" non è un caso...) e perché i politici incompetenti vincono le elezioni. Come insegna la legge di Murphy, si possono dire cose serissime in modo irresistibilmente divertente e così, in un mix perfetto di humour e rigore scientifico, Quirkology esamina l'affascinante fenomeno della vita da una prospettiva inedita e vi porterà dove nessun altro libro di psicologia è stato in grado di condurvi: nelle regioni dimenticate del comportamento umano.Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

News Letters