Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.530 - 22.12.2011

on . Postato in News libri e riviste | Letto 244 volte

  • I nove semi del cambiamento. Trasforma la tua vita con il pensiero
  • La parola non trovata. Mente, corpo, istituzione
  • Le maschere e gli specchi. Identità e differenze tra omologazione, eterogeneità, osmosi e complessità
  • Figli smarriti: Storie di bambini e ragazzi contesi e poco amati
  • Amare è vivere
  • Ecco le regole. In famiglia e nel gruppo
  • Tutti in campo. Avviare i figli allo sport
  • Role playing, autocasi ed esercitazioni psicosociali. Come insegnare comportamenti interpersonali

Francesco Carraro
I nove semi del cambiamento. Trasforma la tua vita con il pensiero
2011, Collana: Trend
Pagine: 208
ISBN: 9788856844092
Prezzo: € 19,00
Editore: Franco Angeli

In questa guida troverete una filosofia semplice e potente che consentirà a ciascuno di fare della propria vita qualcosa di grande e significativo. Una filosofia che vi aiuterà a vivere i cambiamenti come una magnifica avventura, fonte di realizzazione e serenità anziché di ansia e frustrazione. Perché una vita felice e appagante è una vita che cambia e si sviluppa.
Tutto muta, si trasforma, nasce e svanisce davanti ai nostri occhi. È una condizione immodificabile della natura. Sapersi confrontare con il cambiamento, saperlo cavalcare, gestire o addirittura provocare significa evolvere, crescere, migliorare. Una vita felice e appagante è una vita che cambia e si sviluppa.
C'è un segreto per rendere questo processo una magnifica avventura, fonte di realizzazione e serenità anziché di ansia e frustrazione. Sono i nove piccoli semi di una filosofia semplice e potente di cui possiamo trovare traccia nelle biografie e nei pensieri di tanti grandi personaggi del passato. Da Cristoforo Colombo a Napoleone, dai fratelli Wright a Niccolò Machiavelli, da Toro Seduto a San Benedetto da Norcia, da Socrate a S. Francesco d'Assisi, da Alessandro Magno ai Cavalieri Templari.
Dentro ciascun uomo vi sono tutte le risorse per fare della propria vita qualcosa di grande e significativo. Grazie a un uso accorto e focalizzato dei nostri pensieri possiamo, letteralmente, creare la nostra realtà. Ciò in cui scegliamo di credere, tende a realizzarsi. Assumendo il controllo dei nostri pensieri, possiamo assumere il controllo della nostra vita. Una vita non più lasciata al caso o in balia di incertezze e senso di inadeguatezza, ma fortemente ispirata a valori profondi e obiettivi chiari e definiti. Basta oltrepassare (anche di poco) i comodi confini delle nostre zone di sicurezza. La contropartita che riceviamo è senza prezzo: un'esistenza libera di cui saremo gli artefici, gli unici responsabili e i veri protagonisti.

Francesco Carraro, avvocato, è titolare di uno studio legale a Padova. Tiene corsi di comunicazione, tecniche e strategie della trattativa, gestione del tempo , public speaking . Ha scritto saggi e romanzi di formazione sulle principali dimensioni dello sviluppo personale. Nel 2011 ha pubblicato la raccolta di racconti Il bacio della cattiva notte e, con Franco Angeli, Gestire il proprio tempo . Imparare a pianificare la propria agenda e vivere meglio.

Acquista il libro on line

 


 

Luigi Scoppola
La parola non trovata. Mente, corpo, istituzione
2011, Collana: Gli sguardi
Pagine: 272
ISBN: 9788856844078
Prezzo: € 32,00
Editore: Franco Angeli

Un’analisi semeiologica e interpretativa di ciò che l’individuo cerca dentro di sé nella colorazione affettiva con la quale raffigura la trama del proprio ordito mentale. Lo strumento psicoanalitico viene utilizzato come codice di lettura di un mondo interno, che si cerca di riconoscere come il motore di tutto l’impianto strutturale e storico dell’organizzazione psicosomatica che nel tempo si è prodotta.
Colui che ha un disagio psicosomatico si racconta cambiando continuamente linguaggio: partendo da una modalità simbolica, arriva ad una forma narrativa e concreta per giungere a modalità comunicative di tipo presimbolico, gestuale e mimico-facciale. Come può l'analista stabilire un contatto con quei modelli primitivi di funzionamento della mente ai quali spesso o esclusivamente il paziente fa riferimento?
In psicopatologia, le cause più remote del disagio psichico sono legate non soltanto ad accadimenti che hanno determinato i disordini mentali, ma anche a non-accadimenti, cioè a ciò che non è accaduto, ad assenze ed a "vuoti" che non hanno mai avuto la possibilità di essere verbalizzati. In questo senso, è impossibile stabilire una relazione con un oggetto altro da sé: l'oggetto stesso non c'è per la mente di quella persona nel momento in cui enuncia la sofferenza. Ed è da tale impossibilità che si sviluppa la dolorosa esperienza di separazione e di solitudine abbandonica. Si può ritenere che la sofferenza psicosomatica, propriamente detta, sia dominata dalla dinamica dell'assenza. L'unica difesa possibile è la negazione.
Il testo intende offrire un'analisi sia semeiologica sia, allo stesso tempo, interpretativa di ciò che l'individuo cerca dentro di sé nella colorazione affettiva, talvolta solo in bianco e nero, con la quale è in grado di raffigurare la trama del proprio ordito mentale. Lo strumento psicoanalitico viene allora utilizzato come codice di lettura di un mondo interno, per lo più non trovato, ma che si cerca di individuare e riconoscere come il motore di tutto l'impianto strutturale e storico dell'organizzazione psicosomatica che nel tempo si è prodotta.
Un libro sul disagio somatopsichico che pone alla base la consapevolezza che il problema mente-corpo non può essere ingabbiato in una logica binaria, ma necessita di una visione multiculturale, che prenda in esame tutte le sfumature esistenti.

Luigi Scoppola , medico internista, psichiatra e primario di Medicina Psicosomatica e Psicologia medica, psicoanalista e psicoterapeuta è socio ordinario con funzioni di training della SIPP, si occupa da anni dello studio delle funzioni dell'inconscio, della gruppalità, degli stati primitivi e della relazione mente-corpo. È autore di numerosi volumi, tra cui, per i nostri tipi, L'esperienza di essere sé (2005).

Acquista il libro on line

 


 

Carlo Pancera
Le maschere e gli specchi. Identità e differenze tra omologazione, eterogeneità, osmosi e complessità
2011, Collana: biblíon
Pagine: 368
ISBN: 9788856844870
Prezzo: € 38,00
Editore: Franco Angeli

Con un taglio interdisciplinare, centrato sull’identità personale e su quella collettiva, sociale e culturale, il volume offre una riflessione sulla tematica infinita e affascinante dell’identità e delle differenze.
Il volume offre una riflessione su identità e differenze, tematica infinita e per questo affascinante. Per far ciò si parte dai miti antichi perché là si trovano i simboli che tutt'oggi in Occidente ci portiamo dietro, e i temi fondamentali dell' identità sono là espressi con un fascino che ha una grande forza di suggestione. Il discorso prosegue in modo interdisciplinare e integrato sulla identità personale nella Prima parte, e su quella collettiva, sociale, culturale nella Seconda, nella quale si fa riferimento piuttosto a testi di letteratura o di carattere narrativo, e anche a film.
Il testo, interdisciplinare e scorrevole, spazia in molti settori delle discipline umanistiche e non presenta un approccio specialistico, né vuole essere legato a una specifica scuola di pensiero: si intende comunicare piuttosto il senso della complessità della questione e della ricchezza delle problematiche coinvolte, fornendo gli strumenti perché il lettore si formi una propria idea.

Carlo Pancera è ordinario di Storia dell'educazione nella facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Ferrara, dove è stato presidente dei corsi di laurea in Pedagogia e poi in Scienze dell'Educazione, e presidente di un Dottorato sulla Cultura europea dal Trecento al Seicento. Ha insegnato alla facoltà di Sociologia di Trento e alla facoltà di Pedagogia di Barcellona. Tra i suoi ultimi volumi, oltre a vari contributi in libri e riviste, si veda: Ermeneutica dell'educazione , a c. di C. Pancera e A. Gramigna (Unicopli , Milano, 2011); L'educazione dei figli: il Settecento (ISU-Università Cattolica S.C., Milano, 2007), La paideia greca dalla cultura arcaica ai dialoghi socratici (con introduzione di M. Manno, Unicopli , Milano, 2006); La formazione dell'uomo in Socrate (Clueb, Bologna, 2004).

Acquista il libro on line

 

 

 

 

Provinciali Francesco
Figli smarriti: Storie di bambini e ragazzi contesi e poco amati
2011, Collana: Diritto. Scienze politiche e sociali / Sociologia / Problemi sociali d'oggi
Pagine: 200
ISBN: 9788821572111
Prezzo: € 14,00
Editore: San Paolo

Contesi o ripudiati, amati di troppo egoismo o abbandonati. Figli smarriti di genitori anaffettivi o conflittuali.
Due opposti che si toccano: figli poco amati, a volte addirittura ripudiati, e figli contesi, tirati con forza a sé da genitori in conflitto. Sempre e comunque figli consumati dalla sofferenza causata da adulti irresponsabili. Storie vere che offrono molti spunti per una doverosa riflessione sul mondo dei ragazzi e dei genitori anaffettivi o conflittuali.
Gli scenari nel quale si muovono i personaggi sono mutevoli e ogni storia è unica, ma c’è un filo conduttore che tesse trama e ordito: la sofferenza dei piccoli protagonisti presi nella morsa di un egoismo travestito d’amore.
«I bambini che danno nome a queste storie… sono disorientati perché qualcuno li ha smarriti.
Sono bambini-Pollicino, che si riempiono le tasche di sassolini per segnare una qualche via di ritorno e costruire una bussola che li salvi.
Bambini, non importa se poveri o ricchi, che sofferenza e solitudine hanno fatto crescere in fretta» (dalla Prefazione di Maria Rita Parsi).

Francesco Provinciali, Direttore Didattico e Dirigente Ispettivo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha svolto la funzione di Giudice onorario minorile presso il Tribunale di Milano e ha fatto parte dell’Osservatorio sui minori di Regione Lombardia. Collabora con la rivista «Minori Giustizia» organo dell’AIMMF (associazione italiana magistrati per i minori e la famiglia), cui è iscritto. Ha pubblicato Tutte a casa-Storie di donne, di adolescenti e di bambine, (Erga, 2010) e Ligurelombardo (Caroggio, 2010), oltre a vari testi scolastici.

Acquista il libro on line

 

 

 

Valerio Albisetti
Amare è vivere
2011, Collana: Note di psicologia
Pagine: 32
ISBN: 9788831539609
Prezzo: € 5.00
Editore: Paoline Editoriale Libri

Questo breve testo illustrato, scritto con un linguaggio semplice e incisivo, tipico dell’Autore, invita a intraprendere un cammino di maturazione personale, che abbia il coraggio della verità, della costanza e della disciplina. Occorre dare un senso al proprio esistere e a quello dell’altro, essere aperti, autentici, capaci di rispettare, di essere coerenti e disponibili, di fare scelte libere e responsabili.
Il percorso propone, inoltre, di integrare e armonizzare la parte psicologica con quella spirituale.
Un piccolo libro pensato per tutti coloro che decidono di rimanere aperti alle esigenze dell’amore: fidanzati, coppie, amici, genitori…

Valerio Albisetti. Psicologo e psicoterapeuta, è una delle presenze più significative della psicoanalisi contemporanea. Professore universitario, prestigioso consulente di direzione aziendale, conferenziere internazionale, è autore di numerosi libri di psico-spiritualità, autentici best-sellers, tradotti in molte lingue. Fra i più recenti: Imparare a vivere (2006), Amare la vita e le sue sorprese (2006), Note d’amore e di vita (2006), Felici di essere nati (2007), Una vita a tutto tondo (2007), Il bello dell’età di mezzo (2007), Essere un po’ depressi fa bene (2008), editi da Paoline.

Acquista il libro on line

 

 

Storri Domenico
Ecco le regole. In famiglia e nel gruppo
2011, Collana: Genitori no problem!
Pagine: 96
ISBN: 9788821572029
Prezzo: € 8,00
Editore: San Paolo Edizioni

Dove si imparano le regole? Perché è importante conoscerle e rispettarle sin da piccoli? Cosa devono fare i genitori per trasmetterle ai figli? Che ruolo hanno la famiglia, gli adulti, la comunità e il gruppo di amici?
Crescere un figlio facendogli credere di essere il centro dell’universo, senza indicargli delle linee guida comuni agli altri ragazzi non lo fa sentire più amato, protetto o rispettato. Senza delle indicazioni chiare su come comportarsi non si conoscono i propri limiti, non si diventa autonomi e non si è facilitati nelle relazioni con il prossimo. Bisogna, quindi, insegnare ai ragazzi, prima di tutto con il buon esempio, il rispetto delle regole perché possano crescere diventando persone serene, equilibrate e indipendenti capaci di scegliere e di impegnarsi in tutti gli ambiti della vita.

Don Domenico Storri è nato a Milano nel 1963 ed è coadiutore presso la parrocchia di San Pietro in Sala a Milano. Psicologo e psicoterapeuta, si è laureato all’Università Cattolica di Milano con una tesi intitolata «Riabilitazione del disagio mentale attraverso la montagna terapia». E’ presidente dell’Associazione Onlus “I semprevivi”, dedicata alla cura del disagio sociale e psichico. Da anni organizza con successo la Scuola dei Genitori in parrocchia.

Acquista il libro on line

 

 

 

Cantoia Manuela
Tutti in campo. Avviare i figli allo sport
2011, Collana: Genitori no problem!
Pagine: 96
ISBN: 9788821572487
Prezzo: € 8,00
Editore: San Paolo Edizioni

Lo sport rappresenta un’esperienza ricca e fondamentale: forgia il carattere e le abitudini, sviluppa l’autodisciplina, la volontà, l’impegno, la costanza, la capacità di condivisione, di sostegno reciproco e molto altro ancora. La vita quotidiana di molte famiglie ruota intorno a questa esperienza: l’attività da scegliere, l’organizzazione pratica, le gare e i tornei, il confronto con gli amici, le vittorie e le sconfitte. Partendo da situazioni concrete e vissuti ricorrenti in numerose famiglie, il libro affronta i principali temi con i quali i genitori si trovano a confrontarsi: gli stereotipi sugli sportivi; l’influsso dei media e della società sulle scelte dei bambini; le aspettative e le pressioni (talvolta inconsapevoli) dei genitori; il carico di attività che i bambini possono sopportare; le piccole difficoltà nel rispettare gli impegni presi e nel mantenere l’entusiasmo iniziale; il comportamento di grandi e piccini nelle occasioni di competizione.

Manuela Cantoia, dottore di ricerca in Psicologia sociale e dello sviluppo, insegna presso le Facoltà di Psicologia e Scienze Motorie dell’Università Cattolica di Milano. E’ coordinatrice delle attività formative dello SPAEE (Servizio di psicologia dell’apprendimento e dell’educazione in età evolutiva) della stessa università. Esperta in psicologia dell’apprendimento, svolge attività di formazione e supervisione per insegnanti dei diversi livelli scolastici e per genitori. Ha pubblicato volumi e articoli per riviste scientifiche e divulgative. Tra i titoli più recenti: con Antonietti A., Come si impara: Teorie, costrutti e procedure nella psicologia dell’apprendimento (Mondadori, 2010); La famiglia a tavola (La Scuola, 2011); con Romeo L., Besana S., Figli e videogiochi: istruzioni per l’uso (La Scuola, 2011).

Acquista il libro on line

 


 

Maurizio Castagna
Role playing, autocasi ed esercitazioni psicosociali. Come insegnare comportamenti interpersonali
2011, Collana: Aif - Associazione italiana formatori
Pagine: 96
ISBN: 9788846427533
Prezzo: € 13,00
Editore: Franco Angeli

Un quadro di riferimento concettuale ed operativo per chi desidera approfondire le proprie conoscenze sulle modalità d'impiego delle più diffuse metodologie didattiche destinate alla formazione sui comportamenti organizzativi.
Con il diffondersi dell'attività di formazione, diventano sempre più numerose le situazioni ed i contesti in cui sono utilizzate le metodologie didattiche tipiche della formazione degli adulti.
Questo libro intende dare un quadro di riferimento concettuale ed operativo a chi desidera approfondire le proprie conoscenze sulle modalità d'impiego delle più diffuse metodologie didattiche destinate alla formazione sui comportamenti organizzativi.
In particolare nel testo sono descritti e trattati:
- i role playing, da usarsi per l'insegnamento e la modifica dei comportamenti organizzativi,
- gli autocasi comportamentali, utilizzabili con partecipanti particolarmente esperti,
- le esercitazioni psicosociali o esperienziali, anche chiamate "giochi" psicologici.
Per ciascuna metodologia didattica sono illustrate, in forma concreta e facilmente applicabile, le modalità da utilizzare in sede di progettazione e le prassi più diffuse ed efficaci per un loro corretto impiego in aula.
Il testo è completato da un capitolo introduttivo sugli obiettivi didattici perseguibili nell'area dei comportamenti organizzativi e da un capitolo conclusivo su come progettare i seminari che hanno per obiettivo la modifica dei comportamenti.
Un manuale operativo, un testo concreto e pragmatico, scritto da chi pratica quotidianamente le attività di cui parla, destinato a chi inizia l'attività di formazione o a chi, già da qualche anno sul campo, intende confrontarsi ed arricchire il proprio bagaglio professionale.

Maurizio Castagna (Milano, 1947) laureato in Economia all'Università Cattolica e in Psicologia a Padova, dal 1972 opera nel campo della formazione e dello sviluppo delle risorse umane, prima all'interno di grandi aziende, poi come consulente. Oggi è partner della MIDA spa, nota società di consulenza milanese, e si occupa di progetti di formazione manageriale e di sviluppo organizzativo. Da più di vent'anni si interessa specificatamente di formazione formatori. Ha pubblicato i volumi Progettare la formazione (1988), Gestire le riunioni (in collaborazione con R. Costantini) (1996), La lezione nella formazione degli adulti (1998), Esercitazioni, casi e questionari (2000), tutti editi da FrancoAngeli.

Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Ipnosi

Particolare stato psichico, attraverso il quale è possibile accedere alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo, concedendo al singolo l'apertura della...

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi ...

News Letters