Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.537 - 9.2.2012

on . Postato in News libri e riviste | Letto 225 volte

  • L'evoluzione della PNL. Dalle origini alla next generation
  • Psicologia dell'intelligenza
  • Chi crediamo di essere
  • Valutare le prestazioni. Come gestire e migliorare la performance lavorativa
  • Tradimenti. Dal delitto politico all'adulterio sul web
  • Carattere e struttura del sé
  • Come pinguini nel deserto. Genitori di figli con sindrome di Down a confronto
  • Formare con il cinema. Questioni di teoria e di metodo
  • Strategie e stratagemmi della psicoterapia. Tecniche ipnotiche e non ipnotiche per la soluzione, in tempi brevi, di probemi complessi

Robert Dilts, Judith Delozier, Deborah Bacon Dilts
L'evoluzione della PNL. Dalle origini alla next generation
2011, Collana: I classici PNL
Pagine: 400
ISBN: 9788865520260
Prezzo: € 24.90
Editore: Alessio Roberti Editore

La Programmazione Neuro-Linguistica è una disciplina giovane, potente e fortemente dinamica. Dalla sua nascita negli anni Settanta fino a oggi, si è diffusa in tutto il mondo, toccando la vita di milioni di persone. Contemporaneamente ha conosciuto un'evoluzione senza sosta: ha allargato i propri orizzonti, moltiplicato i suoi strumenti e coinvolto nuovi settori.
Per Robert Dilts, che fin dagli albori è stato uno dei protagonisti di quest'avventura, era arrivato il momento giusto per fare il punto della situazione fotografando l'intera vita della PNL, dalle prime intuizioni di Bandler e Grinder fino ai più recenti sviluppi.
Il risultato è L'evoluzione della PNL, un'opera di straordinaria completezza e singolare leggibilità, che offre al lettore qualcosa che ancora mancava nella letteratura di settore: una visione organica della PNL, una contestualizzazione dei suoi principali strumenti e una chiara periodizzazione.
Da leggere, consultare e applicare, questo libro rappresenta uno strumento insostituibile sia per i neofiti, che vi troveranno una panoramica dettagliata di principi, tecniche e modelli, sia per i professionisti, che in queste pagine scopriranno quello che secondo gli autori è il futuro della PNL, la NEXT GENERATION.

Robert Dilts è considerato uno dei maggiori esponenti della PNL a livello mondiale. È stato per un lungo periodo studente e collega di Richard Bandler e John Grinder (creatori della PNL) e ha studiato personalmente con Milton Erickson e Gregory Bateson.
Oltre agli studi sull’applicazione della PNL nella formazione, leadership, salute, creatività, il contributo personale di Dilts all’evoluzione della PNL comprende lavori straordinari sulle “Strategie” e sulle “Convinzioni".
Il lavoro editoriale di Robert Dilts è vastissimo e comprende libri sul public speaking, sulla creatività, salute, apprendimento e leadership.
In passato è stato consulente di aziende internazionali quali la Apple e la Telecom.
Nel 1982 ha fondato il Dynamic Learning Center, e nel 1991 la NLP University in California dove tiene corsi di PNL e continua il suo lavoro di ricerca.

Acquista il libro on line

 

 

 

Miceli Silvana, Gangemi Amelia
Psicologia dell'intelligenza
2011, Collana: Scienze della mente
Pagine: 188
ISBN: 9788842097860
Prezzo: € 20.00
Editore: Laterza

Quando si parla d'intelligenza molti pensano al QI, a quel quoziente di intelligenza misurabile attraverso semplici test psicoattitudinali. Ma in realtà cos'è, come si sviluppa, che cosa è capace di fare l'intelligenza?
Per Silvana Miceli e Amelia Gangemi è quella facoltà umana che ha a che fare con l'ambiente, il DNA, la creatività e diversi altri fattori non tutti definibili mediante questionari.
In questo volume, una rassegna ampia e dettagliata delle più significative teorie sull'argomento a partire dalla seconda metà dell'Ottocento e le questioni relative agli ultimi sviluppi delle neuroscienze, dell'intelligenza artificiale e dell'Artificial Life.

Silvana Miceli è professore associato di Psicologia generale presso la Facoltà di Scienze della formazione dell'Università di Palermo. Insegna Fondamenti e storia della psicologia e Psicologia dell'intelligenza presso il corso di laurea triennale in Scienze e tecniche psicologiche e Psicologia generale presso il corso di laurea in Scienze della formazione primaria e la Facoltà di Scienze motorie della stessa Università.
Amelia Gangemi è professore associato di Psicologia generale presso la Facoltà di Scienze della formazione dell'Università di Messina. Insegna Psicologia cognitiva presso il corso di laurea triennale in Scienze della comunicazione e il corso di laurea magistrale in Scienze cognitive della stessa Università.

Acquista il libro on line

 


 

Massimo Piattelli Palmarini
Chi crediamo di essere
2011, Collana: Saggi
Pagine: 208
ISBN: 9788804614210
Prezzo: € 18.00
Editore: Mondadori

«La nostra mente è una macchina costruita per dare senso alle cose. Quando questo senso fa difetto nella realtà, ne costruiamo uno con l'immaginazione. Vediamo segni e premonizioni dove invece ci sono solo fortuite coincidenze, intuiamo complotti e trame dove invece ci sono solo accadimenti tra loro slegati, attribuiamo intenzioni e progetti a chi semplicemente si fa i fatti suoi. Questa macchina lavora a molti livelli, da quelli più alti, quando si cerca di dare un senso alla vita, alla storia, a un'intera vicenda, giù giù fino ai minimi, quando si ricostruisce la scena circostante guidando nella nebbia, o udendo rumori e voci esterne da dentro una stanza.» Conoscere noi stessi e capire la differenza tra percezione e realtà è ambizione antica: filosofi, psicologi, teologi e scienziati si sono cimentati per secoli con questa sfida, sviluppando alcune intuizioni, senza giungere, tuttavia, alla piena comprensione del nostro sistema psicologico ed emotivo.
Nemmeno le scienze cognitive moderne e le neuroscienze sono riuscite a svelare completamente i meccanismi nascosti dei nostri pensieri e comportamenti. Se però il pensiero umano non può essere ridotto a una raffica di impulsi neurali, certamente lo studio del cervello ha fatto passi da gigante negli ultimi anni e può dirci molte cose sul funzionamento della mente. Sul perché, per esempio, quando incontriamo un bambino diventato ragazzo, ci stupiamo di quanto sia cresciuto, non riuscendo a contestualizzare il tempo trascorso; sul significato delle incongruenze che viviamo così frequentemente quando sogniamo; sulla nostra convinzione che piccole, insignificanti scelte del nostro passato abbiano indirizzato il corso della nostra vita; e sul motivo per cui a volte vediamo il bicchiere mezzo pieno e altre mezzo vuoto. Attraverso esempi concreti e con il consueto stile brillante e divulgativo, Massimo Piattelli Palmarini ci accompagna alla frontiera delle ultime scoperte della scienza cognitiva, spiegandoci come i ricordi, i sogni, le credenze più radicate possono farci comprendere qualcosa in più su noi stessi. Ci svela che uno dei tratti cognitivi più robusti e imprescindibili della nostra natura è quello di vivere, pensare, ricordare, godere o soffrire ogni evento «proiettandolo sempre sulla tela impalpabile di ciò che sarebbe potuto succedere, ma non è successo». E ci offre alcune piccole, illuminanti lezioni per la nostra vita quotidiana, nella convinzione che «educare noi stessi a convivere in pace con la casualità dell'esistenza, con "questo scialo di triti fatti" è la condizione essenziale per individuare ciò che, invece, non è frutto del caso».

Massimo Piattelli Palmarini. Nato a Roma nel 1942, è il fondatore del Dipartimento di Scienze Cognitive dell'Istituto San Raffaele di Milano, che attualmente dirige, ed è docente di Psicologia Cognitiva al Corso di Laurea in Psicologia dell'Università Vita-Salute San Raffaele.
È inoltre professore a contratto di Scienze Cognitive al Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell'Università di Bologna.
Dal 1985 al 1993 è stato Principal Research Scientist al Center for Cognitive Science del Mit e docente di un corso intitolato "Rationality and Cognition".
Ha insegnato per due anni con Stephen Jay Gould, all'Università di Harvard, un graduate course dal titolo "Evolution and Cognition".
Aveva precedentemente diretto il Centre Royaumont pour une science de l'homme di Parigi (presieduta da Jacques Monod) e svolto incarichi di insegnamento nelle università di Rutgers (New Jersey), Bologna, Roma, Firenze, Torino, alla Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati di Trieste, alla Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales (Parigi-Sorbona).
Tra le sue pubblicazioni scientifiche: Language and Learning: The Debate between Jean Piaget and Noam Chomsky (Harvard University Press, 1980), tradotto in dieci lingue e, con E. Morin, L'Unitè de L'Homme (Edition du Seuil, 1978), tradotto in sei lingue.
Tra i libri più recenti di intreresse generale: L'arte di persuadere (Mondadori, 1995); Inevitable illusions: How mistakes of reason rule our minds (Wiley, 1994); Ritrattino di Kant a uso di mio figlio (Mondadori,1994); L'illusione di sapere: cosa si nasconde dietro i nostri errori (Mondadori, 1993); La voglia di studiare (Mondadori, 1992).
E' membro dell'editorial board delle riviste di circolazione internazionale Cognition, Behavioral and Brain Science e Trends in Cognitive Sience.
Collaboratore fisso de "Il Corriere della Sera", è stato nel passato collaboratore fisso de "La Repubblica" e de "La Stampa".

Acquista il libro on line

 

 

 

Marco G. Mariani
Valutare le prestazioni. Come gestire e migliorare la performance lavorativa
2011, Collana: Aspetti della psicologia
Pagine: 252
ISBN: 9788815233844
Prezzo: € 20.00
Editore: Il Mulino

Nelle organizzazioni ogni intervento in senso meritocratico non può prescindere da una valutazione del lavoro svolto. Ciò tuttavia non significa unicamente premiare o sanzionare, ma soprattutto comprendere e valorizzare la performance in un'ottica di miglioramento delle condizioni di lavoro e di arricchimento professionale. Il volume fornisce sia i modelli teorici sia gli strumenti applicativi per una efficace valutazione delle prestazioni. Si tratta infatti di un processo complesso in cui entrano in gioco molteplici fattori: i diversi elementi della prestazione lavorativa, le variabili ambientali, sociali e individuali che la possono favorire, i processi organizzativi, nonché le metodologie tese a valutarla.

Marco Giovanni Mariani, psicologo del lavoro, insegna Psicologia delle risorse umane nella Facoltà di Psicologia dell'Università di Bologna. Tra le sue pubblicazioni: "Introduzione all'Assessment Center. Dalla teoria alla pratica professionale" (con W. Levati, Carocci, 2004).

Acquista il libro on line

 

 

 

Claude Javeau, Sébastien Schehr (a cura di)
Tradimenti. Dal delitto politico all'adulterio sul web
2011, Collana: Saggi Giunti
Pagine: 144
ISBN: 9788809768871
Prezzo: € 14,50
Editore: Giunti Editore

Onnipresente nella storia, il tradimento è rimasto famoso in celebri esempi dell'antichità e oggi lo si pratica con l'infedeltà via Internet. Il tradimento non riguarda solo l'individuo, ma concerne la società nel suo insieme e determina improvvise e traumatiche rotture dell'ordine sociale. Questo libro è un'ampia trattazione che spiega come la nostra società concepisce la fiducia, la fedeltà, la lealtà a livello individuale o collettivo. Un fenomeno molto più complesso di quel che si crede, in un libro che sfugge agli stereotipi sul tema.

Claude Javeau è professore emerito di sociologia all'Université libre de Bruxelles.
Sébastien Schehr è professore di sociologia all'Université de Savoie.

Acquista il libro on line

 

 

 

Lawrence E. Joseph
Carattere e struttura del sé
2011, Pagine: 360
ISBN: 9788871832029
Prezzo: € 19.50
Editore: Crisalide

Questo fondamentale testo di Lawrence Jopseph rappresenta un riuscito tentativo di integrare i diversi approcci psicologici al carattere in una cornice teorica unitaria, in cui ciascuno di essi viene visto come complementare e non alternativo agli altri.
Concentrandosi sulle diverse dimensioni dello sviluppo del carattere, l'autore sviluppa una teoria organica in cui l'approccio psicoanalitico, l'analisi del carattere di Reich, la teoria delle relazioni oggettuali e la psicologia del sé trovano la loro giusta collocazione e si completano a vicenda.
Le vivide descrizioni dei vari stili di carattere , fra cui lo schizoide, l'ossessivo, il depresso ed il narcisista, esprimono bene la lotta in cui l'individuo si trova coinvolto nel tentativo di mediare fra le esigenze dell'ambiente in cui vive e quelle dello sviluppo del suo sé e delle sue potenzialità innate.

Lawrence E. Joseph, presidente dell’Aerospace Consulting Corporation, un’azienda specializzata in Fisica del plasma. Laureato alla Brown University di New York e alla University of California a San Diego, Joseph ha scritto per il New York Times e per riviste specializzate. Nel 1992 ha partecipato all’«Earth Summit» della UNCED (United Nations Conference on Enviroment and Developement, conferenza su ambiente e sviluppo dell’ONU) di Rio de Janeiro.

Acquista il libro on line

 


 

Associazione Pianeta Down (a cura di)
Come pinguini nel deserto. Genitori di figli con sindrome di Down a confronto
2011, Pagine: 480
ISBN: 9788862981996
Prezzo: € 15.00
Editore: Morellini

Questo libro è una selezione di scritti di genitori di figli con sindrome di Down. Testimonianze, considerazioni, esperienze, impressioni, scambi di opinione e confronti "rivelati" e "svelati" nel contesto del forum di un sito dedicato alle famiglie di queste persone, che sono stati raccolti e quindi organizzati in aeree tematiche di principale interesse, dalla vita quotidiana agli aspetti medici e riabilitativi, dall'integrazione scolastica al vissuto emotivo che comporta l'essere genitori in questa particolare esperienza. La diffusione e la condivisione di queste esperienze vissute, comune denominatore di questo libro, vuol essere, da parte degli autori e di chi l'ha fortemente voluto e sostenuto come progetto, un simbolo di positività, un importante messaggio di speranza e conforto per i neogenitori; soprattutto ha l'intento di accompagnarli nel loro personale e dinamico percorso di accettazione, aiutandoli a oltrepassare il senso di solitudine, abbandono e spaesamento che può farli sentire "come pinguini nel deserto". E questo è possibile grazie al supporto di un importante alleato che contraddistingue ed è da sempre elemento di unione fra la gente, adattabile a ogni contesto sociale e culturale: la parola... parlata e scritta.

Acquista il libro on line

 

 

 

 

Sergio Di Giorgi, Dario Forti (a cura di)
Formare con il cinema. Questioni di teoria e di metodo
2011, Collana: Aif - Associazione italiana formatori
Pagine: 320
ISBN: 9788856845303
Prezzo: € 36,00
Editore: Franco Angeli

Saper “formare con il cinema” è oggi parte rilevante del bagaglio professionale dei formatori e motivo di confronto e aggiornamento continuo. Il volume sviluppa sia gli aspetti teorici che quelli metodologici relativi alle modalità di utilizzo dell’archivio del cinema, piuttosto che le possibilità di sfruttare le soluzioni cross-mediali offerte dalle nuove tecnologie della rete.
C'è stato un tempo in cui, quando nelle aule di formazione si parlava di cinema, ci si riferiva a video didattici istruttivi ma poco coinvolgenti o, quando ce n'era il tempo, a proiezioni di film a fini di intrattenimento (il più delle volte per alleviare le lunghe e noiose serate dei corsi residenziali). Poi, verso la fine degli anni '70, alcuni formatori hanno iniziato a scoprire e sperimentare nuovi utilizzi del cinema e del linguaggio cinematografico. Da allora la comunità professionale dei formatori ha registrato una diffusione crescente di metodologie e pratiche che del mezzo filmico hanno saputo valorizzare le grandi potenzialità espressive e di attivazione dei processi di apprendimento. Oggi saper "formare con il cinema" è parte rilevante del bagaglio professionale dei formatori e motivo di confronto e aggiornamento continuo, nell'ambito di convegni, workshop e di un festival specializzato - il ForFilmFest - che AIF promuove ogni anno a novembre con la collaborazione della Cineteca di Bologna.
Il panorama attuale dell'uso del cinema nella formazione - come dimostra questo volume cui ha contribuito gran parte dei formatori italiani protagonisti di questo ambito metodologico - presenta una gamma molto ampia e diversificata di esperienze, che vanno dal proporre opere di particolare rilievo per un approfondimento analitico degli aspetti linguistici, culturali o psicologici, alla produzione di nuove forme narrrative - come il "blob" - che fanno del formatore un meta-autore, fino all'utilizzo didattico di singoli spezzoni isolati all'interno di un film in modo da esemplificare atteggiamenti e comportamenti da stigmatizzare o, al contrario, cercare di mettere in pratica nelle situazioni organizzative vissute dai partecipanti ai corsi di formazione.
I contributi al volume sviluppano sia gli aspetti teorici - in termini di epistemologia della fruizione delle immagini cinematografiche - che quelli metodologici relativi alle modalità di utilizzo dell'archivio del cinema, piuttosto che alle possibilità di sfruttare, in una prospettiva narrativa autonoma e originale, le soluzioni cross-mediali offerte dalle nuove tecnologie della rete.

Sergio Di Giorgi , formatore e consulente indipendente. Consigliere nazionale AIF, dal 2007 è coordinatore del ForFilmFest- Festival del Cinema per la Formazione di AIF. Per FOR - Rivista per la formazione cura la rubrica "Approcci metodologici". Critico cinematografico free-lance, collabora a numerose riviste di settore.
Dario Forti , psicologo, consulente di sviluppo organizzativo, formatore; AD Skolé; presidente del Comitato Scientifico di Ariele, Associazione Italiana di Psicosocioanalisi; autore di numerosi saggi, articoli e recensioni su teoria e tecnica della psicosocioanalisi, dello sviluppo organizzativo, della formazione.

Acquista il libro on line

 

 

 

 

Camillo Loriedo, Giorgio Nardone, Paul Watzlawick, Jeffrey K Zeig
Strategie e stratagemmi della psicoterapia. Tecniche ipnotiche e non ipnotiche per la soluzione, in tempi brevi, di probemi complessi
2011, Collana: Ipnosi e ipnoterapia
Pagine: 160
ISBN: 9788856846126
Prezzo: € 20,00
Editore: Franco Angeli

Si avverte sempre più la necessità di rivedere i concetti che hanno contraddistinto la rivoluzione pragmatica della terapia breve, e il presente volume risponde a questa necessità offrendo risposte nuove e che promettono di anticipare ulteriori sviluppi.
Accanto ad esposizioni teoriche approfondite, vengono presentate, nella puntualità della trascrizione letterale, esemplificazioni cliniche di trattamento complete. Il lettore può seguire lo sviluppo dell'intervento breve, osservando "in vivo" l'insorgere delle difficoltà e l'elaborazione delle strategie per superarle. Il commento che accompagna la trascrizione dei casi riprende le presentazioni teoriche illustrandone l'applicazione o proponendo nuove concettualizzazioni che il processo terapeutico rende necessarie o fa scaturire dalla fantasia del terapeuta.
A volte l'intervento terapeutico sembra sottrarsi a definizioni esplicative. Il linguaggio , nelle componenti verbali e non verbali, rivela le sue proprietà che, come afferma Watzlawick, "possono essere ritenute terapeutiche in sé e per sé; possono aiutare a cambiare il comportamento umano, non in virtù del loro contenuto, ma in virtù della loro struttura". Si tratta di proprietà che riescono a rendersi invisibili a una osservazione superficiale, ma che accompagnano le esperienze interattive umane. Solo la minuziosa indagine resa possibile dalla trascrizione consente di apprezzare la forza strutturante che il linguaggio assume nei confronti del comportamento.
Attraverso questo passaggio, mentre si scoprono strategie e stratagemmi , disseminati un po' dappertutto nel libro, affiorano perentoriamente dallo sfondo i molteplici e personali "modi di essere del terapeuta".

Camillo Loriedo , psichiatra e psicoterapeuta, docente di Psichiatria all'Università di Roma "La Sapienza", è presidente della Società Europea di Ipnosi e della Società Italiana di Ipnosi.
Giorgio Nardone , psicologo, è fondatore e direttore del Centro di Terapia Strategica di Arezzo, dove dirige la Scuola di Formazione in Terapia Breve Strategica.
Paul Watzlawick è il massimo studioso della pragmatica della comunicazione umana e delle teorie sul cambiamento. Figura di spicco, si deve alle sue opere la diffusione dell'approccio allo studio della comunicazione e dei problemi umani della scuola di Palo Alto. Lavora presso il MRI di Palo Alto, ed è professore emerito alla Stanford University.
Jeffrey K. Zeig , fondatore e direttore della Milton Erickson Foundation di Phoenix Arizona, è considerato l'interprete più fedele della filosofia terapeutica di Erickson.Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi ...

Allucinazioni

Con il termine allucinazioni si fa riferimento alla percezione di qualcosa che non esiste, ma che tuttavia viene ritenuta reale. Le allucinazioni si presenta...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

News Letters