Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.546 - 12.4.2012

on . Postato in News libri e riviste | Letto 298 volte

  • Psicologia della disabilità e dei disturbi dello sviluppo. Elementi di riabilitazione e d'intervento
  • Forma e percezione
  • Miti. Realtà viventi dell'uomo di ieri e di oggi
  • Corpo, generazioni e destino
  • Come decidono i bambini. Psicoeconomia evolutiva
  • Il Lausanne Trilogue Play. Modelli di ricerca e di intervento
  • Neurodidattica. Insegnare al cervello che apprende
  • La luna blu. Il percorso inverso dei sogni

Zanobini M., Usai M. C. (a cura di)
Psicologia della disabilità e dei disturbi dello sviluppo. Elementi di riabilitazione e d'intervento
2012, Collana: Serie di psicologia
Pagine: 336
Prezzo: € 33.50
ISBN: 9788856844580
Editore: Franco Angeli

Una preziosa analisi degli aspetti psicologici connessi alla disabilità. Una guida di base per la formazione degli studenti, ma anche delle diverse figure professionali – dagli specialisti agli insegnanti – e dei genitori. Questa nuova edizione offre in più al lettore una panoramica aggiornata delle principali linee di ricerca nell’area dei disturbi evolutivi, unica nel suo genere.
La prima edizione di questo volume risale al 1995: da allora nel campo della disabilità sono avvenute trasformazioni radicali che hanno reso necessario rivedere e aggiornare sostanzialmente il testo in molte sue parti.
Anche il titolo è stato modificato in "Psicologia della disabilità e dei disturbi dello sviluppo" proprio per meglio fare riferimento alle diverse condizioni esaminate e dare enfasi al ruolo dei percorsi evolutivi e dei contesti sul concreto manifestarsi delle limitazioni e delle potenzialità
In questa nuova edizione trovano riscontro anche gli sviluppi del dibattito scientifico, che in alcuni casi ha raggiunto livelli di maturità tali da veder tradotti nella vita quotidiana i progressi della ricerca. Così, una maggiore conoscenza delle cause di alcuni disturbi e una accresciuta consapevolezza del legame fra processi psichici, basi biologiche e fattori ambientali hanno portato anche a mutamenti legislativi, all'applicazione di strumenti - ad esempio il sistema di classificazione Icf - e, in generale, a una maggiore sensibilità ai diritti delle persone con disabilità.
Come in precedenza, il volume descrive percorsi di sviluppo e prospettive di intervento centrati sulla persona, nella sua complessa interdipendenza con i contesti storici, culturali e familiari.
Scienza applicata? Un manuale per l'intervento? Anche, ma non solo. Certamente un'utile disanima degli aspetti psicologici connessi alla disabilità, una guida di base per la formazione degli studenti, ma anche delle diverse figure professionali - dagli specialisti agli insegnanti - e dei genitori che potranno trovarvi informazioni nuove o spunti stimolanti per riflessioni e ulteriori approfondimenti.

Mirella Zanobini , docente di Psicologia dello sviluppo e di Psicologia delle disabilità presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Genova. È autrice di pubblicazioni sullo sviluppo del linguaggio in età precoce e su diverse tematiche inerenti la disabilità e le tipologie di intervento.
Maria Carmen Usai , docente di Psicologia dello sviluppo e di Sviluppo delle differenze individuali presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Genova, si occupa di tematiche inerenti lo sviluppo tipico e atipico e i processi di apprendimento ed è autrice di pubblicazioni in tali ambiti.

Acquista il libro on line

 

 

 

Viktor von Weizsäcker
Forma e percezione
2012, Pagine: 100
ISBN: 9788857508924
Prezzo: € 10,00
Editore: Mimesis

Pubblicati per la prima volta negli anni drammatici della seconda guerra mondiale, Gestalt und Zeit (1942) e Wahrheit und Wahrnehmung (1943) costituiscono insieme uno dei più importanti contributi novecenteschi alla morfologia, una straordinaria meditazione sul pensiero goethiano, e al tempo stesso una riflessione ancora attualissima sull’unità delle scienze e la peculiarità della biologia. La forma vivente e il tempo biologico guidano l’autore alla costruzione di una estesiologia e di un modello di scienza della vita profondamente innovativi, facendo di questi lavori un vero crocevia della riflessione bioteoretica, in cui l’unità profonda del prodursi della forma e della nostra esperienza percettiva ed estetica apre a un progetto metodologico che non smette di dialogare con il nostro tempo.

Viktor von Weizsäcker (1886-1957), medico, filosofo, antropologo, pensatore fra i più influenti della stagione della biologia teoretica e dell’antropologia filosofica, figura di primo piano nel panorama scientifico del novecento tedesco, solo da alcuni anni, dopo la pubblicazione presso Suhrkamp delle opere complete in lingua tedesca, inizia ad essere riscoperto anche in Italia. Fra le sue opere, insieme al celeberrimo Der Gestaltkreis (1940), si ricordi almeno la conclusiva Pathosophie (1956).
Valeria Costanza D’Agata frequenta il dottorato in Estetica e teoria delle arti presso l’Università di Palermo, si occupa della psicosomatica di Weizsäcker e della somaestetica di Richard Shusterman, ha pubblicato saggi di cinema e di estetica.
Salvatore Tedesco insegna Estetica presso l’Università di Palermo, è segretario della Società Italiana d’Estetica. Tra le sue monografie si ricordano L’estetica di Baumgarten (Palermo 2000), Il metodo e la storia (Palermo 2006), Forme viventi (Mimesis, Milano 2008), Antropologia estetica (Palermo 2010), tra i suoi lavori si ricordano inoltre le edizioni italiane dell’Estetica di A. G. Baumgarten (Palermo 2000), della Plastica di J. G. Herder (Palermo 2010), di Grazia e dignità di Fr. Schiller (Milano 2010).

Acquista il libro on line

 

 

 

 

M. Gabriella Brioschi, Laura Carera Battistini
Miti. Realtà viventi dell'uomo di ieri e di oggi
2012: Pagine: 112
ISBN: 9788883890642
Prezzo: € 15.00
Editore: Zephyro Edizioni

Attraverso il mito, ogni uomo viene tolto dal suo individualismo e/o dalla massificazione collettiva. Entra così in un rapporto dinamico e attivo con se stesso e diventa partecipe dell'uomo universale che ha in sé e della totalità sociale. Senza i miti gli uomini sono privi delle loro radici e, anzi, ogni uomo può e deve cercare il suo mito. Il mito vivifica la vita individuale e ne allarga l'orizzonte per cui l'Io ed il Tu entrano in relazione. L'uomo scopre le sue radici e, nelle sue radici, anche quella alterità che lo rende essere unico ed essere sociale contemporaneamente così che il suo destino entra in una dimensione cosmica che gli dà senso e significato.

Acquista il libro on line

 

 

 

Rita Corsa, Gabriela Gabbriellini
Corpo, generazioni e destino
2012, Collana: Ricerca per il nostro tempo
Pagine: 168
ISBN: 9788826318462
Prezzo: € 20,00
Editore: Borla

«Questo volume nasce dalla ricerca clinica. Ormai da diversi anni il lavoro nella stanza d’analisi ci ha portato a confrontarci con lo stupefacente fenomeno della trasmissione psichica tra le generazioni.
In diversi nostri scritti abbiamo declinato la dimensione transgenerazionale in linea con il modello classico dei padri fondatori (Abraham e Torok, Faimberg, Kaës, Enriquez, Baranes, Puget), approfondendo specialmente le problematiche inerenti la soggettività. […] Le idee di Neri e dei Meotti, schiudendo nuovi orizzonti sui movimenti di campo, hanno favorito lo sviluppo delle nostre indagini nella direzione della multipersonalità di campo, che spesso affolla l’area relazionale analitica. […]
La questione transgenerazionale obbliga la diade analitica ad entrare in contatto con quelle aree primarie che Bion chiama protomentale gruppale e che Meltzer definisce come stati corporei, espressioni di esperienze emotive non pensabili e radicate nel corpo.
La clinica ci insegna che la realtà psichica esiste in luoghi diversi da quello individuale, una realtà che Kaës definisce come “trama polifonica del soggetto nella intersoggettività”, nella quale il posto del soggetto è segnato fin dalla nascita da alleanze inconsce. […]
Questo “ancoraggio intersoggettivo della soggettività” può plasmare in diversi modi l’inconscio individuale: o garantisce una modalità strutturante, che permette di ricevere risorse, differenziarsi e accedere ad una mente soggettiva, oppure, in antitesi, può configurarsi come una condanna ad identificarsi con parti scisse non rappresentabili mentalmente, ma incistate alla stregua di tracce prive di memoria, trasmesse nel silenzio del corpo. […]
L’intento di questo libro è quello di raccogliere i frutti della nostra ricerca sul tema del transgenerazionale corporeo, arricchito dagli insegnamenti di altri compagni di viaggio, che sono stati al nostro fianco in questa piacevole avventura del pensiero umano» (dall’Introduzione).

Rita Corsa, psichiatra, psicoanalista, membro ordinario della Società Psicoanalitica Italiana e dell’International Psychoanalytical Association, è professore a contratto di Psichiatria all’Università Bicocca di Milano. È curatrice del volume Il dolore psicotico nella donna depressa (Pisa, 2004), e autrice di Se la cura si ammala. La caducità dell’analista (Bergamo, 2011).
Gabriela Gabbriellini, psicologa clinica, membro associato della Società Psicoanalitica Italiana e dell’International Psychoanalytical Association, fa parte dell’Esecutivo del Centro Psicoanalitico di Firenze. È curatrice dei volumi: Psicoanalisi e Arte (Pisa, 2008), Psicoanalisi e Musica (Pisa, 2009), Giovanni Hautmann e il pensiero gruppale (Pisa, 2011) e Un altro cielo. I trapianti d’organo (Pisa, 2011).

Acquista il libro on line

 

 

 

Antonella Marchetti, Ilaria Castelli
Come decidono i bambini. Psicoeconomia evolutiva
2012, Collana: Manuali di psicologia. Basic
Pagine: 232
ISBN: 9788860304575
Prezzo: € 21.00
Editore: Raffaello Cortina

Nel corso dello sviluppo, che ruolo gioca il fattore tempo nella decisione?
Per esempio, come vengono gestite le emozioni negative, come il rammarico, conseguenti a una scelta sbagliata? Quali sono gli elementi coinvolti nella capacità di differire la gratificazione per conseguire un vantaggio maggiore in futuro?
E quanto incide sulla valutazione di una decisione passata la conoscenza dei suoi effetti?
Le autrici rispondono a queste domande, a partire dai classici studi sullo sviluppo delle concezioni economiche in età evolutiva fino alle ricerche più recenti condotte su questi temi dall’infanzia fino all’età adulta.

Antonella Marchetti è professore ordinario di Psicologia dello sviluppo e Psicologia dell’educazione all’Università Cattolica di Milano. Per le nostre edizioni ha curato, tra gli altri, Teoria della mente tra normalità e patologia (con O. Liverta Sempio e F. Lecciso, 2005).
Ilaria Castelli è ricercatore di Psicologia dello sviluppo e Psicologia dell’educazione all’Università Cattolica di Milano, dove insegna Psicologia della decisione nel ciclo di vita.

Acquista il libro on line

 




Simonelli A., Bighin M., De Palo F. (a cura di)
Il Lausanne Trilogue Play. Modelli di ricerca e di intervento
2012, Collana: Psicologia clinica e psicoterapia
Pagine: 311
ISBN: 9788860304551
Prezzo: € 29.00
Editore: Raffaello Cortina

Il testo nasce dalla collaborazione con il Centre d’Etudes de la Famille di Losanna, che ha ideato e diffuso nel mondo la prospettiva teorica e metodologica del Lausanne Trilogue Play (LTP). La triade primaria madre-padre-bambino viene riletta come la matrice interattiva di base dell’individuo, non successiva all’esperienza diadica (madre-bambino) ma parallela e parzialmente indipendente dalla stessa. Il metodo di osservazione che gli autori propongono si pone dunque come una importante integrazione da affiancare alle valutazioni più conosciute, con l’obiettivo di comprendere le complesse dinamiche che caratterizzano lo sviluppo relazionale precoce.

Alessandra Simonelli insegna Psicopatologia dello sviluppo all’Università di Padova. Per le nostre edizioni ha curato Attaccamento e narrazione nelle patologie alimentari (2006).
Mara Bighin lavora presso il dipartimento di Psicologia dello sviluppo e della socializzazione dell’Università di Padova.
Francesca De Palo lavora presso il dipartimento di Psicologia dello sviluppo e della socializzazione dell’Università di Padova.
Contributi di Massimo Ammaniti, Marta Ballabio, Mara Bighin, Antoinette Corboz-Warnery, Francesca De Palo, Nicolas Favez, Roland Fivaz, Elisabeth Fivaz-Depeursinge, France Frascarolo, Manuela Lavelli, Silvia Mazzoni, Francesca Menozzi, Marilena Moretti, Erika Petech, Alessia Dominique Sala, Alessandra Simonelli, Christian Veronesi.

Acquista il libro on line

 

 

 

Pier Cesare Rivoltella
Neurodidattica. Insegnare al cervello che apprende
2012, Collana: Pedagogie dello sviluppo
Pagine:184
ISBN: 9788860304568
Prezzo: € 16,00
Editore: Raffaello Cortina

Che cosa hanno da suggerire le neuroscienze cognitive a chi si occupa di didattica? Quali indicazioni forniscono allo studioso e all’insegnante per la comprensione dell’apprendimento e del modo per renderlo più efficace? Il volume risponde a queste domande attraverso un percorso che individua i principali ambiti di indagine della neurodidattica: i processi attraverso cui conosciamo (memoria, emozioni, attenzione, motivazione), il cervello visivo (la funzione dell’immagine per l’apprendimento), i neuroni specchio, il rapporto tra tecnologie della conoscenza e plasticità cerebrale.

Pier Cesare Rivoltella insegna Didattica e Tecnologie dell’istruzione all’Università Cattolica di Milano, dove dirige il Centro di ricerca sull’educazione ai media, all’informazione e alla tecnologia.

Acquista il libro on line

 

 

 

Massimo Bisotti
La luna blu. Il percorso inverso dei sogni
2012, Collana: A Tu per Tu
Pagine: 164
ISBN: 9788889845660
Prezzo: € 14.00
Editore: Psiconline

“Credo che l’amore abbia un punto di non ritorno, un punto che una volta varcato non ci permette di tornare indietro. E’ in quel preciso istante che ci si spoglia dei vestiti razionali e ci si tuffa in mare, dimenticando il salvacuore, anche se non sappiamo nuotare. E forse quel punto ogni volta diventa l’incoscienza più preziosa della nostra vita”
Una storia, un incontro un racconto: lievi spunti cronologici spazio temporali, eppure i tre protagonisti, Meg, George (il sogno), Demian, (la realtà) tengono sospeso il lettore pagina dopo pagina. Gli interrogativi dominanti: che cosa succederà? Si incontreranno? Si ameranno?
Una traccia che dà via via le risposte che il lettore desidera, inoltre la riflessione incalzante dell’autore, sull’amore, sulla vita, sulle relazioni offre a chi legge una visione profonda e sofferta del vivere quotidiano: “una faccia che dev’essere quella perché quella ormai tutti conoscono e non la puoi tradire”. “Sembra che la felicità non stia nello stare bene ma nel tornare a stare bene, altrimenti nemmeno te ne accorgi se sei felice”. Ciò che colpisce è che Meg, la protagonista per realizzare il suo ” sogno” e per liberarsi di “quell’ombra nera che copre il blu quando ci sentiamo rifiutati, non voluti, incompresi, messi in un angolo”, compie un cammino dentro la sua anima. “Tutta la vita è un viaggio verso e dentro noi stessi”.
Un libro intenso che lascia nella mente di chi legge non solo una piacevole sensazione di attesa ma riscalda il cuore con pensieri profondi e poetici. E’ piacevole trovare tutto ciò in un autore giovane, come Massimo Bisotti che scrive in modo nuovo, originale, coinvolgente.
(Dott.ssa Maria Grazia Principato, psicoterapeuta della coppia e della famiglia)

Massimo Bisotti nasce e vive a Roma, ha studiato Lettere, suona il pianoforte ed è un appassionato di psicologia. Di sé dice di aver iniziato a scrivere perché le sue parole rimarginassero le ferite e si chiudessero in cicatrici.
Mettersi a nudo è un rischio ma vale la pena rischiare. Fondersi senza confondersi è alla base di ogni rapporto che funzioni. Utilizzare ogni dolore vissuto per gli altri e non come un pass contro gli altri. Spendersi senza riserve e donare quel che si può. Quindi donare quel che si è : Viaggia pure attraverso le strade dell’anima ma senza andare Controcuore. Avere contro il tuo cuore è devastante molto più che aver contro il cuore degli altri.Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Intelligenze Multiple

“Scrivendo questo libro, mi proposi di minare la nozione comune di intelligenza come capacità o potenziale generale che ogni essere umano possiederebbe in misur...

Transfert

Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce proprie del paziente Il termine transfert dal latino “transfĕrre” - &lsqu...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

News Letters