Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.550 - 10.5.2012

on . Postato in News libri e riviste | Letto 254 volte

  • Il confine del sè (Manuale + Tavole Test I.Co.S.)
  • Il confine del sè. Il Test I.Co.S. (Manuale)
  • Tavole Test I.Co.S. (Indice del Confine di Sè)
  • Affetti Speciali. Uno psicologo (si) racconta
  • I sabotatori interni. Il funzionamento delle organizzazioni patologiche di personalità
  • Da Freud alla psicoanalisi contemporanea. Critica e integrazione
  • Credi in te e realizza i tuoi desideri. Ritrova la fiducia e raggiungi il successo
  • Omofobia. Strumenti di analisi e di intervento
  • Il linguaggio della pelle
  • I dolori che ci cambiano. Quando soffrire aiuta a crescere

Loretta Sapora
Il confine del sè (Manuale + Tavole Test I.Co.S.)
2012, Collana: Strumenti
Pagine: 240 + Tavole 10x10 cm in cartoncino
ISBN: 9788889845622
Prezzo: € 36.00
Editore: Psiconline

“La membrana è la prima invenzione della vita”, sia sul piano biologico che sul piano psichico: così scriveva il grande psicanalista Didier Anzieu, immaginando il “confine” della struttura psichica come un involucro che permette alla psiche di costituirsi in “un apparato per pensare i pensieri, per contenere gli affetti, per trasformare l’economia pulsionale”, per l’appunto attraverso la delimitazione di una superficie chiusa e la conseguente suddivisione dello spazio psichico in due porzioni: il mondo interno ed il mondo esterno.
È innanzitutto dalle caratteristiche dell’involucro, secondo Anzieu, che dipende il funzionamento generale della psiche, e conseguentemente il lavoro analitico.
Il “Test del Confine”, primo strumento psicodiagnostico costruito per studiare in modo agevole ed efficace le caratteristiche del “confine della struttura psichica”, fornisce preziose indicazioni sullo stile di gestione delle relazioni dentro/fuori e tra le parti interne, individuando 7 differenti tendenze di base: isolamento, dipendenza, selettività/ rispetto, suscettibilità/diffi denza, aggressività, mobilità/mutevolezza, fragilità/esposizione.
È un test semiproiettivo di scelta di immagini accompagnato da un breve questionario di inchiesta; il materiale stimolo è costituito da 7 Tavole, su ognuna delle quali è stampata la figura che rimanda per analogia formale/funzionale alla corrispondente tipologia di confine.

Indice
Il Manuale del Test, in aggiunta alle istruzioni per l’utilizzo dello strumento in ambito clinico e di ricerca, contiene:
• la descrizione delle esperienze di ricerca clinica che hanno portato, per tappe successive, alla messa a punto del test nella sua forma attuale
• l’interpretazione dettagliata di 14 protocolli di pazienti in terapia individuale
• l’interpretazione confrontata dei due protocolli in 3 esperienze di consulenza di coppia
• le relazioni trovate tra caratteristiche del Confine di Sé e: caratteristiche formali delle immagini prodotte nell’esecuzione di test grafici, diagnosi di personalità, disturbi alimentari, problemi visivi, livello di autostima negli adolescenti, disturbi della sfera sessuale, abusi subìti, patologie oncologiche e reazione al lutto.

Loretta Sapora, psicologa e psicoterapeuta, è specializzata in Psicodiagnostica e nel Trattamento delle Malattie Psicosomatiche; ha collaborato con la Cattedra di Psicofi siologia Clinica dell’Università “La Sapienza” del Prof. Vezio Ruggieri (dove si è laureata con una tesi sperimentale sui rapporti tra aspetti quantitativi del comportamento alimentare, stile di gestione dell’oralità, soglia di riconoscimento dei sapori e vissuto della sessualità).
Ha condotto numerose ricerche cliniche in ambito psicosomatico e psicofi siologico, con particolare attenzione ai disturbi del comportamento alimentare e al Disturbo di panico. Ha messo a punto un metodo di trattamento psicofi siologico integrato dell’obesità basato sul modello di Ruggieri, costruendone la tecnica base (l’”esperienza orale guidata”); il metodo, ed i risultati della prima sperimentazione clinica presso l’Unità Dietetica e Antidiabetica della ASL di Terni, sono stati pubblicati nel testo “La psiche obesa” (Ed. Melusina, Roma 1998). Negli ultimi anni si è soprattutto interessata allo studio dei diversi aspetti della problematica del “confine”.
Nel 2004 ha pubblicato la prima versione delle Tavole del Test del Confine, e nel 2006 la prima edizione del relativo Manuale (ormai esaurita).

Acquista il libro on line

 

 

 

Loretta Sapora
Il confine del sè. Il Test I.Co.S. (Manuale)
2012, Collana: Strumenti
Pagine: 240
ISBN: 9788889845608
Prezzo: € 16.00
Edizioni: Psiconline

Il “Test del Confine”, primo strumento psicodiagnostico costruito per studiare in modo agevole ed efficace le caratteristiche del “confine della struttura psichica”, fornisce preziose indicazioni sullo stile di gestione delle relazioni dentro/fuori e tra le parti interne, individuando 7 differenti tendenze di base: isolamento, dipendenza, selettività/ rispetto, suscettibilità/diffi denza, aggressività, mobilità/mutevolezza, fragilità/esposizione.
È un test semiproiettivo di scelta di immagini accompagnato da un breve questionario di inchiesta; il materiale stimolo è costituito da 7 Tavole, su ognuna delle quali è stampata la figura che rimanda per analogia formale/funzionale alla corrispondente tipologia di confine.

Indice
Il Manuale del Test, in aggiunta alle istruzioni per l’utilizzo dello strumento in ambito clinico e di ricerca, contiene:
• la descrizione delle esperienze di ricerca clinica che hanno portato, per tappe successive, alla messa a punto del test nella sua forma attuale
• l’interpretazione dettagliata di 14 protocolli di pazienti in terapia individuale
• l’interpretazione confrontata dei due protocolli in 3 esperienze di consulenza di coppia
• le relazioni trovate tra caratteristiche del Confine di Sé e: caratteristiche formali delle immagini prodotte nell’esecuzione di test grafici, diagnosi di personalità, disturbi alimentari, problemi visivi, livello di autostima negli adolescenti, disturbi della sfera sessuale, abusi subìti, patologie oncologiche e reazione al lutto.

Loretta Sapora, psicologa e psicoterapeuta, è specializzata in Psicodiagnostica e nel Trattamento delle Malattie Psicosomatiche; ha collaborato con la Cattedra di Psicofi siologia Clinica dell’Università “La Sapienza” del Prof. Vezio Ruggieri (dove si è laureata con una tesi sperimentale sui rapporti tra aspetti quantitativi del comportamento alimentare, stile di gestione dell’oralità, soglia di riconoscimento dei sapori e vissuto della sessualità).
Ha condotto numerose ricerche cliniche in ambito psicosomatico e psicofi siologico, con particolare attenzione ai disturbi del comportamento alimentare e al Disturbo di panico. Ha messo a punto un metodo di trattamento psicofi siologico integrato dell’obesità basato sul modello di Ruggieri, costruendone la tecnica base (l’”esperienza orale guidata”); il metodo, ed i risultati della prima sperimentazione clinica presso l’Unità Dietetica e Antidiabetica della ASL di Terni, sono stati pubblicati nel testo “La psiche obesa” (Ed. Melusina, Roma 1998). Negli ultimi anni si è soprattutto interessata allo studio dei diversi aspetti della problematica del “confine”.
Nel 2004 ha pubblicato la prima versione delle Tavole del Test del Confine, e nel 2006 la prima edizione del relativo Manuale (ormai esaurita).

Acquista il libro on line

 

 

 

 

Loretta Sapora
Tavole Test I.Co.S. (Indice del Confine di Sè)
2012, Collana: Strumenti
Formato 10x10 cm in cartoncino con custodia
ISBN: 9788889845615
Prezzo: € 26.00
Editore: Psiconline

Il “Test del Confine”, primo strumento psicodiagnostico costruito per studiare in modo agevole ed efficace le caratteristiche del “confine della struttura psichica”, fornisce preziose indicazioni sullo stile di gestione delle relazioni dentro/fuori e tra le parti interne, individuando 7 differenti tendenze di base: isolamento, dipendenza, selettività/ rispetto, suscettibilità/diffi denza, aggressività, mobilità/mutevolezza, fragilità/esposizione.
È un test semiproiettivo di scelta di immagini accompagnato da un breve questionario di inchiesta; il materiale stimolo è costituito da 7 Tavole, su ognuna delle quali è stampata la figura che rimanda per analogia formale/funzionale alla corrispondente tipologia di confine.

Loretta Sapora, psicologa e psicoterapeuta, è specializzata in Psicodiagnostica e nel Trattamento delle Malattie Psicosomatiche; ha collaborato con la Cattedra di Psicofi siologia Clinica dell’Università “La Sapienza” del Prof. Vezio Ruggieri (dove si è laureata con una tesi sperimentale sui rapporti tra aspetti quantitativi del comportamento alimentare, stile di gestione dell’oralità, soglia di riconoscimento dei sapori e vissuto della sessualità).
Ha condotto numerose ricerche cliniche in ambito psicosomatico e psicofi siologico, con particolare attenzione ai disturbi del comportamento alimentare e al Disturbo di panico. Ha messo a punto un metodo di trattamento psicofi siologico integrato dell’obesità basato sul modello di Ruggieri, costruendone la tecnica base (l’”esperienza orale guidata”); il metodo, ed i risultati della prima sperimentazione clinica presso l’Unità Dietetica e Antidiabetica della ASL di Terni, sono stati pubblicati nel testo “La psiche obesa” (Ed. Melusina, Roma 1998). Negli ultimi anni si è soprattutto interessata allo studio dei diversi aspetti della problematica del “confine”.
Nel 2004 ha pubblicato la prima versione delle Tavole del Test del Confine, e nel 2006 la prima edizione del relativo Manuale (ormai esaurita).

Acquista il libro on line

 

 

Alberto Vito
Affetti Speciali. Uno psicologo (si) racconta
2012, Collana: A Tu per Tu
Pagine: 200
ISBN: 9788889845677
Prezzo: € 14.00
Editore: Psiconline

Cosa prova uno psicoterapeuta al termine di una seduta? Quali sono i suoi pensieri prima di addormentarsi? Questa professione modifica la vita di chi sceglie di esercitarla? Cosa fa “riuscire” una terapia?
Il lettore trova qui le risposte personali di un clinico esperto che mette a nudo con sincerità il proprio modo di lavorare e le proprie debolezze.
Il volume narra 10 storie cliniche. Si raccontano in modo romanzato, ironico, ma rispettoso delle procedure scientifiche, due settimane di lavoro di un terapeuta, immaginando che ogni giorno incontri un paziente diverso e descrivendo ciò che avviene in seduta. Brevi considerazioni su quanto accade nella vita dello psicologo, tra una seduta e l’altra, fanno da collante alla narrazione. Pur partendo da eff ettive esperienze cliniche, i racconti sono espressione di fantasia e sono nascosti i riferimenti alle vicende concrete.
I 10 pazienti presentano alcuni tra i disturbi più frequenti per i quali ci si rivolge ad uno psicologo (problemi di coppia, ipocondria, ossessioni, dipendenze, ansia) e dalle sequenze di sedute il lettore accede alle questioni più importanti sottese ad una psicoterapia. I malintesi, l’irrazionalità di alcune paure, le contraddizioni dello psicologo riescono a strappare più di un sorriso.
Il libro è scritto con un duplice scopo. Da un lato, avvicina il lettore non tecnico al mondo della psicoterapia provando a smitizzare alcune false credenze. Esso appaga l’interesse di chi è attratto da questa particolare esperienza umana, sempre più frequente, ma tuttora oggetto di incomprensione e fantasie inappropriate. D’altro canto, costituisce un complemento letterario per gli specialisti che intendono arricchire le competenze professionali confrontandosi con un testo in cui, in prima persona, si racconta ciò che avviene in seduta e cosa prova un terapeuta.
Le indicazioni illustranti lo stile di conduzione e gli obiettivi degli interventi forniscono la cornice entro cui collocare la clinica presentata.
Il volume termina con un breve saggio, a chiarire ulteriormente gli ingredienti indispensabile per essere un buon terapeuta.
L’autore esprime in modo evidente il suo rispetto assoluto verso chi, narrandogli di se stesso, lo ha aiutato a migliorarsi come persona. È proposta una visione della attività clinica richiedente innanzitutto umiltà, poi sincero interesse verso gli altri ed infi ne chiarezza sia degli obiettivi che dei limiti del proprio intervento.

A chi è rivolto
Psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, operatori delle relazioni d’aiuto. Il libro può risultare particolarmente utile ai terapeuti che adottano uno stile operativo diverso dall’autore per un opportuno confronto, a quanti hanno concluso o stanno compiendo il percorso di formazione, ma anche a quanti desiderano intraprendere un proprio personale percorso clinico, per avere una visione dall’interno della stanza di terapia.

Alberto Vito, Psicologo, Psicoterapeuta familiare, Sociologo. Dirige l’Unità Operativa S.D. di Psicologia Clinica presso l’A.O.R.N. Ospedali dei Colli (NA).
È stato Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli per oltre 10 anni; Componente Commissione Nazionale per la lotta contro l’Aids presso il Ministero della Salute dal 2002 al 2006; Supervisore didatta dell’Equipe Inter-Aziendale di Terapia Familiare ad Ancona presso la Clinica Psichiatrica dell’Università Politecnica delle Marche dal 2001 al 2009.
Ha svolto attività formativa e didattica presso Scuole di Specializzazione in Psicoterapia Familiare, Corsi di Mediazione Familiare, Master di Psicologia Giuridica ed attività di supervisore clinico in diversi contesti pubblici e privati. Attualmente è didatta della Scuola Romana di Psicoterapia Familiare.
Autore di oltre 100 pubblicazioni scientifi che, inerenti la terapia familiare, la psicologia giuridica e la psicologia ospedaliera, tra cui i volumi: “La perizia nelle separazioni. Guida all’intervento psicologico” (F.Angeli, Milano, 2009) e “Vicende familiari e giustizia” (Ed. Sallustiana, Roma, 2005). Collabora con
riviste nazionali di salute.

Acquista il libro on line

 


 

Francesco Gazzillo
I sabotatori interni. Il funzionamento delle organizzazioni patologiche di personalità
2012, Collana: Psicologia clinica e Psicoterapia
Pagine: 232
ISBN: 9788860304643
Prezzo: € 23,00
Editore: Raffaello Cortina

L’autore presenta uno studio sistematico del concetto di “sabotatore interno” o “organizzazione patologica della personalità”. Con questo concetto si intende una parte dissociata e infantile del Sé, carica di dolore e rabbia, che cerca di distruggere o sabotare le relazioni, le aspirazioni e le realizzazioni sane proprie e altrui. Vengono passati in rassegna i modelli teorici dei differenti autori che hanno descritto le organizzazioni patologiche di personalità e, alla fine del testo, si propone una possibile visione d’insieme delle strutture psichiche descritte, con esemplificazioni cliniche della loro fenomenologia.

Francesco Gazzillo insegna Psicologia dinamica all’università di Roma “La Sapienza”. Nella collana di “Psicologia clinica” ha pubblicato Sua Maestà Masud Khan. Vita e opere di uno psicoanalista pakistano a Londra (2008).

Acquista il libro on line

 



Morris Eagle
Da Freud alla psicoanalisi contemporanea. Critica e integrazione
2012, Collana: Psicologia clinica e Psicoterapia
Pagine: 384
ISBN: 9788860304636
Prezzo: € 37,00
Editore: Raffaello Cortina

Il volume offre un’analisi obiettiva e approfondita dei punti di convergenza e divergenza, rispetto alla teoria classica, delle teorie psicoanalitiche contemporanee, in riferimento alla concezione della mente, alle relazioni oggettuali, alla psicopatologia e al trattamento. Ne risulta una panoramica sull’opera freudiana straordinariamente lucida ed equilibrata, una lettura fondamentale per chiunque voglia comprendere a fondo il fermento che percorre la psicoanalisi e le posizioni teoriche che si affrontano entro i suoi confini.

Morris Eagle insegna al New York University Psychoanalytic Institute e al New Center for Psychoanalysis di Los Angeles. In italiano ha pubblicato La psicoanalisi contemporanea (Laterza, 1997), diventato un classico.

Acquista il libro on line

 


 

Tiberio Faraci
Credi in te e realizza i tuoi desideri. Ritrova la fiducia e raggiungi il successo
2012, Collana: Self Help
Pagine: 360
ISBN: 9788895531502
Prezzo: € 14.50
Editore: Essere Felici

"Le persone che incontri non hanno fiducia in te? La loro prima impressione a volte è negativa? E tu, non credi abbastanza in te, nella tua forza e nelle tue possibilità? Se non ti fidi di te è perché hai paura! Se non sei predisposto a raggiungere i tuoi obiettivi, se pensi di non poter contare sulle tue forze, allora il timore di non farcela ti convince che non c'è soluzione. La paura, infatti, è la peggiore fede che si possa scegliere, e come ogni fede può essere devastante per chi la interpreta in modo assoluto."

Tiberio Faraci opera in Svizzera dal 1978. Da sempre si occupa di crescita personale e di attività filantropiche: ha infatti sommato esperienze pluridecennali operando con associazioni diverse, attente all'ascolto delle persone in difficoltà. È Life Counselor membro del "Comitato Italiano Sicool", riconosciuto N.B.C.C. (National Board for Certified Counselor) ed E.A.C. (Association European Counselor), riconosciuto dall'Istituto Ricerche di Gruppo Svizzero. È Personal Coach e Rebirther Professionale. È Tutor alla Scuola Superiore Europea di Rebirthing e Docente dell’Istituto Ricerche di Gruppo di Lugano. È socio dell’ Associazione Psicologia Generativa. Ha pubblicato vari libri, tra cui Innamorati di Te tradotto in dieci lingue e in Braille, presente in Paesi come Francia, Repubblica Ceca, Lituania, Argentina. Ha collaborato al fianco dei più importanti nomi della crescita personale internazionale.

Acquista il libro on line

 

 

 

Margherita Graglia
Omofobia. Strumenti di analisi e di intervento
2012, Collana: Professione psicologo
Pagine: 286
ISBN: 9788874666454
Prezzo: € 27.00
Editore: Carocci

Il libro presenta un’analisi aggiornata e scientificamente fondata sul fenomeno dell’omofobia sociale, ossia quell’insieme di rappresentazioni culturali, di credenze, di atteggiamenti e di pratiche sociali che invalidano, sviliscono o aggrediscono le identità e i comportamenti non eterosessuali. Pur essendo il tema dell’orientamento omosessuale di costante attualità nel dibattito nazionale, mancano, infatti, informazioni accurate che chiariscano le dimensioni coinvolte nel processo di esclusione/inclusione, siano esse di natura individuale, sociale o culturale. Il volume, oltre a fornire informazioni sull’omonegatività da un punto di vista psicologico, sociologico, antropologico ed educativo, intende anche illustrare gli strumenti, concettuali e operativi, per la progettazione di interventi di sensibilizzazione ai temi dell’identità sessuale, di decostruzione degli stereotipi e di riduzione dei pregiudizi, presentando linee guida e best practices nazionali e internazionali. Rivolto, innanzitutto, ai professionisti (formatori, psicologi, psicoterapeuti, sociologi, insegnanti, educatori e operatori sanitari) interessati a comprendere i meccanismi di esclusione sociale e a rendere più effi caci gli strumenti di promozione del benessere individuale e collettivo, il volume vuole proporre, al pubblico interessato, alcune rifl essioni utili per capire le dimensioni coinvolte nel dibattito contemporaneo sulla cittadinanza delle persone lesbiche, gay, bisessuali o transessuali (LGBT).

Margherita Graglia - Psicologa e psicoterapeuta, collabora con l’Università di Bologna. È didatta CIS (Centro Italiano di Sessuologia). Affianca all’attività clinica la progettazione e la conduzione di corsi di formazione sull’orientamento sessuale e l’identità di genere rivolti a psicologi, medici, insegnanti ed educatori.

Acquista il libro on line

 


 

 

Ashley Montagu
Il linguaggio della pelle
2012, Pagine: 320
ISBN: 9788866230557
Prezzo: € 18.00
Editore: Verdechiaro

La pelle è un organo dei più sottovalutati eppure dei più fondamentali: "Un essere umano può trascorrere la vita cieco e sordo o completamente privo dei sensi dell'olfatto e del gusto, ma non può sopravvivere senza le funzioni proprie della pelle" scrive Ashley Montagu, antropologo inglese dei più insigni e rivoluzionari del Novecento. Egli mette al centro del suo interesse la pelle in quanto organo complesso e affascinante, e approfondisce le straordinarie conseguenze che toccarla presenta sullo sviluppo dell'uomo: "Sono la manipolazione, il sollevamento, l'accarezzamento, il vezzeggiamento le cose che vorremmo sottolineare, perché a quanto pare, anche se mancano tante altre cose, queste sono le rassicuranti esperienze fondamentali che il bambino deve provare per sopravvivere abbastanza in salute". Innumerevoli evidenze scientifiche sostengono la tesi che la sensazione del tatto come stimolo è assolutamente necessaria per la sopravvivenza dell'organismo, e che un'adeguata stimolazione tattile è di importanza fondamentale per il sano sviluppo comportamentale dell'individuo, a partire dal momento della sua nascita. "Attraverso il contatto corporeo con la madre, il bambino stabilisce i primi contatti col mondo, e questi lo coinvolgono in una dimensione nuova di esperienza, l'esperienza del mondo degli altri. Questo contatto corporeo con gli altri è fonte prima di benessere, sicurezza, calore e predispone sempre più a esperienze nuove".

Ashley Montagu (1905-1999), professore di Anatomia e Antropologia, ha insegnato alla New York University e ad Harvard, è stato presidente della sezione di Antropologia alla State University del New Jersey. È autore di numerosi libri e articoli apparsi su periodici scientifici e universitari. Il linguaggio della pelle (pubblicato nel 1971 con il titolo di Touching: the human signifiance of the skin) lo ha reso celebre in tutto il mondo.

Acquista il libro on line

 

 

 

Anna Salvo
I dolori che ci cambiano. Quando soffrire aiuta a crescere
2012, Collana: Saggi
Pagine: 204
ISBN: 9788804619321
Prezzo: € 17,50
Editore: Mondadori

È difficile parlare oggi del dolore. È difficile per due motivi apparentemente opposti. In una società sempre più dominata da falsi miti - la forza, la giovinezza a ogni costo, il successo - il dolore è privatamente vissuto come uno sfregio, come qualcosa di disturbante. Ma allo stesso tempo, la sofferenza è diventata pubblica, è esposta come una merce in vendita. La televisione ci propone di continuo immagini di infelicità, di commozione, sentimenti che sanno di finto, utili ad alzare gli indici di ascolto. L'impressione è che non riusciamo a entrare davvero in contatto con il dolore. Con il nostro e con quello degli altri, come se la sua banalizzazione fosse solo un modo per sfuggirgli. È questo argomento "scomodo" che Anna Salvo, psicoterapeuta, affronta attraverso quattro storie emblematiche, tratte da casi clinici ed esperienze personali. I loro protagonisti sono colpiti da eventi traumatici che spesso si è costretti a fronteggiare durante la vita: la morte della madre, l'abbandono del coniuge, la perdita del lavoro, la malattia. Marta, Silvia, Marco e l'autrice stessa si affacciano per un momento sul precipizio, chiedono aiuto o si chiudono in sé, rileggono l'intero corso della propria esistenza con un'ottica che permette loro di non farsi sopraffare dalla sofferenza. I protagonisti di queste storie dovranno quindi attraversare il dolore nelle sue differenti stazioni, per poi uscirne avendo imparato di sé qualcosa che non sapevano.

Anna Salvo, psicoterapeuta di formazione psicoanalitica, insegna psicologia dinamica all'Università degli studi della Calabria. Per "il manifesto" si è occupata di temi di psicologia clinica, di cui attualmente scrive sulla "Sicilia". Tra i suoi libri ricordiamo: Depressione e sentimenti (Mondadori, 1994), Perversioni al femminile (Mondadori, 1997), Arcipelago anoressia (La Tartaruga, 2000), Madri e figlie (Mondadori, 2003) e, con Gabriella Buzzatti, Corpo a corpo (Laterza, 1995), Il corpo-parola delle donne (Raffaello Cortina Editore, 1998) e Quando l'amore chiede troppo (2005).

Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

News Letters