Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.554 - 7.6.2012

on . Postato in News libri e riviste | Letto 224 volte

  • Lo stupore che viene dal nulla. Fenomenologia del delirio e ricodificazione sensoriale dei processi noetici
  • Terapia del desiderio. Maschile e femminile
  • Il tempo della precarietà. Sofferenza soggettiva e disagio della postmodernità
  • È inutile che alzi la voce. Come riconoscere e affrontare la rabbia a casa, al lavoro, al volante
  • Il counseling filosofico. La saggezza in pratica
  • Identità, apprendimento e comunità virtuali. Strumenti e attività on line
  • Giochi nella formazione aziendale. Utilizzo di modelli di counseling integrato in azienda
  • La paura di amare. Capire l'anoressia sentimentale per riaprirsi alla vita

Carlo Pastore
Lo stupore che viene dal nulla. Fenomenologia del delirio e ricodificazione sensoriale dei processi noetici
2012, Collana: Incontri
Pagine: 140
ISBN: 9788846732354
Prezzo: € 13.00
Editore: ETS

La questione della psicosi viene qui articolata nei due piani della descrizione fenomenologica e della comprensione genetica dei suoi modi di apparizione. La ricerca si svolge attraverso un dialogo serrato con la ricerca neuroscientifica e con il vasto ambito delle scienze umane applicate. Alla nozione di "codice" è affidata la possibilità di un dialogo epistemologicamente fondato tra "scienze della natura" e "scienze dello spirito", che consente all'autore di declinare il disagio psicotico nei termini di una ricodificazione sensoriale dei processi noetici. L'autore tenta inoltre di delineare le coordinate entro cui si dà la possibilità dell'incontro con la persona sofferente, mostrando come, nell'incontro con il mondo psicotico, il terapeuta si trovi a dover sostenere con ostinazione una posizione singolare, quella di chi si fa testimone dell'impossibilità dell'incontro e, nel contempo, in virtù di questa sua ostinazione testimoniale, di chi si fa custode e garante di una grammatica della possibilità. Solo nel parlare e nell'ascoltare, nell'incessante richiesta di chiarimenti, nel cauto e rispettoso domandare, nell'accogliere con autentico interesse per l'umano e le sue determinazioni possibili, l'altro sofferente può essere ricondotto al dominio del possibile, e quelle peculiari oggettività ideali, irrigidite nella fissità delirante, possono, forse, essere sfaldate e restituite a una vita ulteriore.

Carlo Pastore (1959), psichiatra, psicopatologo ad orientamento fenomenologico, ha fondato e dirige "la Scuola sperimentale per la formazione alla psicoterapia e alla ricerca nel campo delle scienze umane applicate", la prima scuola italiana, ad orientamento fenomenologico, istituita da una Azienda Sanitaria Locale (A.S.L. Napoli 1 Centro).
È autore di numerose pubblicazioni di interesse clinico ed epistemologico fra cui libri: La risata del diavolo. Psicoterapia e didattica tra moderno e post-moderno (10/17 Ed., Salerno 1992), L'eccesso di normalità. Per una scienza degli influenzamenti destinali (Franco Angeli Ed., Milano 1995), La dieta delle idee. Un caso di anoressia mentale maschile. Note per un'antropopatia mutazionale (Alfredo Guida Ed., Napoli 2001).

Acquista il libro on line

 

 


Edoardo Giusti, Ornella Mariani, Marco Salerno
Terapia del desiderio. Maschile e femminile
2012, Collana: Psicoterapia e counseling
Pagine: 320
ISBN: 9788881249794
Prezzo: € 28,00
Editore: Sovera Edizioni

L'assenza di carburante vitale spegne il motore dello slancio realizzativo esistenziale. Il balsamo restaurativo neuro-clinico, di alcune tracce mnestiche primarie, riaccende la scintilla del desiderio. Nuovi germogli di ebbrezza passionale sono concimati fioriscono con la novità dell'azione immaginativa e creativa.

Acquista il libro on line

 


 

Giorgetti Fumel M., Chicchi F. (a cura di)
Il tempo della precarietà. Sofferenza soggettiva e disagio della postmodernità
2012, Collana: Eterotopie
Pagine: 236
ISBN: 9788857506913
Prezzo: € 22.00
Editore: Mimesis

L'esistenza umana è ontologicamente confrontata con le insidie e la durezza della realtà. Mai però come oggi, a causa della crescente fragilità dei legami sociali, si è dato un periodo tanto gravido di incertezze e inquietudini. Le istituzioni della modernità che avevano nel bene e nel male organizzato e governato la dinamica della vita individuale e collettiva, primo tra tutti il lavoro, sembrano, infatti, ora incapaci di fornire alla soggettività un efficace ancoraggio sociale. Per questo motivo la contemporaneità può essere descritta come "Il tempo della precarietà". In questo tempo, integralmente orientato dal "discorso del capitalista", il carico dovuto alla preoccupazione e alla sofferenza per lo svilimento della dimensione lavorativa ha infatti raggiunto livelli insostenibili e fino a pochi anni fa addirittura inimmaginabili. In questo libro si sono raccolte argomentazioni e testimonianze teoriche e cliniche che, attraverso la psicoanalisi e la sociologia, interrogano a fondo la questione della precarietà e della sofferenza che immancabilmente ne deriva. Parlare di precarietà, tentare di definirla oltre il luogo comune, diventa allora un punto di partenza essenziale per poter riconoscere, nell'ordine di questa inedita condizione sociale generalizzata, la dimensione sempre singolare di ogni sofferenza. Prefazione di Massimo Recalcati, postfazione di Danilo Gruppi.

Acquista il libro on line

 


 

Massimo Picozzi, Catherine Vitinger
È inutile che alzi la voce. Come riconoscere e affrontare la rabbia a casa, al lavoro, al volante
2012, Pagine: 178
ISBN: 9788804620389
Prezzo: € 17,50
Editore Mondadori

"Se il Novecento è passato alla storia come il secolo dell'odio, il nuovo millennio si è aperto all'insegna di un'emozione ancor più primitiva: la rabbia. E la rabbia ad armare la mano di quegli uomini che non sopportano il rifiuto di una donna, a trasformare un mediocre studente nell'autore di una strage, a prendere un tizio qualunque, alla guida di un'auto, e mutarlo in una belva primordiale. Ma c'è una rabbia meno clamorosa e più subdola, capace di avvelenare la vita, in casa, sul lavoro, in coda agli sportelli." Piccola o grande che sia, la rabbia in sé è un fatto naturale, è l'ombra inseparabile della nostra quotidianità. È illusorio pensare di eliminarla, fondamentale invece è imparare a comprenderla, in noi stessi e negli altri, a interpretare il suo linguaggio, verbale e fisico, a distinguerla dalle tante altre emozioni che proviamo, per poterla gestire ed elaborare in modo costruttivo. È l'obiettivo di "È inutile che alzi la voce", in cui Massimo Picozzi, noto psichiatra e criminologo, e Catherine Vitinger, esperta di tecniche di difesa e di gestione del conflitto, si misurano con questo spinoso tema. La rabbia, se ben orientata, in certe situazioni ha una funzione positiva, vitale: può aiutarci a far valere i nostri diritti, a trasmettere con forza un messaggio educativo, a impartire istruzioni per fronteggiare prontamente un'emergenza. Esiste, al contrario, una rabbia cieca e folle, che può portare in un attimo a distruggere relazioni...

Massimo Picozzi (Milano, 1956), psichiatra e criminologo, insegna criminologia presso l'Università Carlo Cattaneo - LIUC di Castellanza, dove dirige il Centro di ricerca sul crimine. Collabora con la Direzione centrale anticrimine della Polizia di Stato e i Reparti investigazioni scientifiche (RIS). In qualità di perito psichiatra, si è occupato dei casi più discussi degli ultimi anni, dal delitto di Novi Ligure all'omicidio di Samuele Lorenzi a Cogne, fino alla strage di Erba. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche e di quattordici volumi, tra cui Criminal Profiling (2001), Giovani e crimini violenti (2006), Pedofilia. Non chiamatelo amore (2003), Scienze Forensi (UTET, premio Falcone e Borsellino 2009). Ha pubblicato per Mondadori Un oscuro bisogno di uccidere (2008) e, in coppia con Carlo Lucarelli, Serial Killer (2003), Scena del crimine (2005), Tracce criminali (2006), La nera (2006), Il genio criminale (2009) e Sex Crimes (2011). Collabora con il settimanale «Oggi» e con i mensili «Airone», «GQ» e «Mente&Cervello». Nel 2011 ha curato l'edizione italiana di Hostage at the Table di George Kohlrieser.

Acquista il libro on line

 

 

 

Silverio R. (a cura di)
Il counseling filosofico. La saggezza in pratica
2012, Pagine: 464
ISBN: 9788866520238
Prezzo: € 32.00
Editore: Sovera Edizioni

Il testo raccoglie i percorsi storici e l'evoluzione di una nuova professione che si è sviluppata in ambito accademico con un blended learning pratico per le relazioni d'aiuto. Il Counseling filosofico utilizza la metodologia del dialogo socratico durante le consulenze per rivisitare criticamente alcuni pensieri, idee e ragionamenti che minano la serenità dei fruitori.

Acquista il libro on line

 

 

 

Ottavia Albanese, M. Beatrice Ligorio, Maria Assunta Zanetti (a cura di)
Identità, apprendimento e comunità virtuali. Strumenti e attività on line
2012, Collana: Conoscenza, formazione, tecnologie
Pagine: 160
ISBN: 9788856845891
Prezzo: € 18.00
Editore: Franco Angeli

Identità, apprendimento e comunità sono parole chiavi attraverso cui è possibile capire la portata innovativa che i nuovi ambienti di comunicazione on line stanno apportando alla vita sociale, culturale e privata di coloro che entrano in rete. In quest’ottica, il volume analizza i processi di interazione on line, di identità digitali, di comunità virtuali, con particolare riferimento ad ambienti e strumenti tecnologici di diverso tipo: forum, blog, Facebook.
Il volume si occupa di processi di interazione online, di identità digitali, di comunità virtuali. Il riferimento è ad ambienti e strumenti tecnologici di diverso tipo: forum, blog, Facebook.
Viene analizzato come l'uso di questi strumenti possa essere utilizzato a supporto dell'apprendimento formale e informale; vengono, inoltre, definiti concetti quali blended learning, e-portfoli, tutoraggio online e definito il loro potenziale innovativo. Emergono, così, scenari di interazione complessi, in cui l'incontrarsi online diventa una risorsa per acquisire competenze, apprendere nuove modalità di discussione, nuovi modi di parlare, di sentirsi parte di un gruppo e di esprimere sé stessi. Nel testo si fa riferimento ad esperienze di comunità formali, caratterizzate da obiettivi didattici e fortemente strutturate, ma anche ad esperienze meno formali in cui la comunità si auto-regola.
Identità, apprendimento e comunità vanno, quindi, considerate parole chiavi attraverso la cui disamina è possibile capire la portata innovativa che i nuovi ambienti di comunicazione online stanno apportando alla vita sociale, culturale e privata di coloro che entrano in rete.
Il testo vuole essere un utile strumento per studenti e docenti universitari; tuttavia, grazie al linguaggio semplice e immediato, la sua lettura può offrire spunti interessanti anche a quanti sono interessati a saperne di più sulle dinamiche di costruzione identitaria, di comunicazione e di uso in contesti formativi di ambienti virtuali.

Ottavia Albanese , professore ordinario di Psicologia dello sviluppo e dell'educazione, insegna Psicologia della disabilità e dell'integrazione all'Università di Milano-Bicocca.
Maria Beatrice Ligorio , professore associato, insegna Psicologia dell'educazione e dell'E-learning presso l'Università degli Studi di Bari.
Maria Assunta Zanetti , professore associato, insegna Psicologia dello sviluppo del linguaggio presso l'Università di Pavia.

Acquista il libro on line

 


 

Masci Stefano
Giochi nella formazione aziendale. Utilizzo di modelli di counseling integrato in azienda
2012, Collana: Manuali
Pagine: 192
ISBN: 9788856844269
Prezzo: € 29,00
Editore: Franco Angeli

Uno strumento utilissimo per tutti coloro che operano nella consulenza aziendale e nella gestione dei gruppi (formatori, coach, team leader). Il testo riporta numerosissimi giochi da proporre ai gruppi. Per ogni gioco viene evidenziata la difficoltà per il trainer, il materiale – spesso da realizzare in proprio – indispensabile per il gioco, le modalità di svolgimento e, in alcuni casi, delle varianti.

Perché fare formazione con i giochi, i role playing, le simulazioni e gli altri esperienziali? Per esplicitare dinamiche e stimolare consapevolezze sul perché di certi comportamenti. Per rafforzare una trattazione teorica su argomenti come la comunicazione efficace nei gruppi di lavoro, l'analisi delle dinamiche con il potere, la leadership e la followership, la gestione dei conflitti. Per affrontare le diversità di pensiero e dei comportamenti e tutto ciò che accade dentro un team e che potrebbe minare la mission aziendale.
Questo volume riporta numerosissimi giochi da proporre ai gruppi. Per ogni gioco viene evidenziata la difficoltà per il trainer, il materiale - spesso da realizzare in proprio - indispensabile per il gioco, le modalità di svolgimento e, in alcuni casi, delle varianti.
I giochi sono costruiti secondo quelle teorie e tecniche di counseling che consentono di acquisire competenze sui comportamenti che agitano i gruppi, su cosa facilita o blocca le dinamiche, sui giochi transazionali e sulla comunicazione efficace e assertiva.
Uno strumento utilissimo per tutti coloro che operano nella consulenza aziendale e nella gestione dei gruppi.

Stefano Masci è direttore della scuola di Counseling a Indirizzo Integrato CIPA ed è professore incaricato presso l'Università di Roma "Tor Vergata" dove insegna Modelli relazionali e Analisi e gestione delle dinamiche nei gruppi di lavoro. È vice direttore e docente al Master di I Livello Counseling Integrato e Abilità Relazionali all'Università di Roma "La Sapienza". Da anni opera come consulente per aziende e tiene conferenze in Italia e all'estero su tematiche legate al counseling e alla facilitazione aziendale.

Acquista il libro on line

 

 



Nicola Ghezzani
La paura di amare. Capire l'anoressia sentimentale per riaprirsi alla vita
2012, Collana: Le Comete
Pagine: 176
ISBN: 9788856847901
Prezzo: € 19,00
Editore: Franco Angeli

Perché si ha paura dell’amore? Questo libro ve lo spiegherà grazie alla ricca esperienza clinica dell’autore. Rigoroso come un saggio e semplice come un manuale, vi aiuterà a capire voi stessi e i vostri partner.

Perché si ha paura dell'amore?
Due sono le grandi paure relative al sesso e all'amore.
La prima è di diventare schiavi dell'amore e di dipendere così sia dalla volontà della persona amata sia dal sistema costituito come coppia; quindi, di doversi confrontare con l'angoscia del proprio annullamento e la vergogna di essere stati sopraffatti...
La seconda paura è il rovescio della medaglia della prima. Temiamo che la passione faccia emergere in tutta la loro potenza i nostri bisogni insoddisfatti: le privazioni subite, le carenze di accudimento e di amore, le frustrazioni dei nostri desideri, le occasioni che ci sono state negate. Quindi, abbiamo paura che questa consapevolezza ci spinga alla ribellione, al cambiamento traumatico della nostra vita e del nostro mondo, col rischio di doverci confrontare con l'orrore della colpa, del disordine, del caos.
Grazie alla ricca esperienza clinica e alla sterminata visione culturale, Nicola Ghezzani apre in queste pagine il variegato ventaglio delle paure e delle difese nei confronti dell'amore: anoressia sentimentale e inibizione sessuale, tendenze conflittuali e giochi di potere all'interno della coppia, dipendenza affettiva e co-dipendenza, personalità timide e insicure o manipolatorie e aggressive fino alla violenza, alla sopraffazione, al sadismo.
In questo libro, rigoroso come un saggio e semplice come un manuale, la paura di amare ci si mostra in tutta la sua estensione, fino a offrirci il ritratto di una umanità tanto ricca di sensibilità quanto asserragliata in se stessa, decisa a non cedere un palmo della propria ostinata indipendenza.

Nicola Ghezzani, psicoterapeuta e scrittore, vive e lavora a Roma. Ha formulato i principi della Psicodialettica, nuovo modello teorico che studia la psiche a partire dal quadro storico e dai movimenti collettivi. È autore prolifico. Fra i suoi libri, tutti editi da FrancoAngeli, Volersi male (2002), Quando l'amore è una schiavitù (2006-11), La logica dell'ansia (2008), A viso aperto (2009), L'amore passionale (2010).

Acquista il libro on line

 

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

News Letters