Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.556 - 21.6.2012

on . Postato in News libri e riviste | Letto 279 volte

  • La sapienza del sogno
  • Enneagramma in musica. Introduzione alla psicologia dell'arte musicale
  • L'ansia. Una straordinaria forma di emozione. Rimedi naturali per affrontare e superare i piccoli e grandi malesseri quotidiani
  • Sé, identità e stili di personalità
  • Giocare. In ogni epoca e per ogni età
  • Simbolo o sintomo. Due diverse destinazioni dei contenuti inconsci
  • Il corpo in pedagogia clinica. Ri-flessioni per essere in Forma
  • Fare ed essere terapeuta. Dubbi e domande nella conduzione della psicoterapia relazionale
  • Manuale di Psicologia del Fumetto Eroi di carta e lettori appassionati

Davide López, Loretta Zorzi Meneguzzo
La sapienza del sogno
2012, Collana: Frontiere della psiche
ISBN: 9788857509051
Pagine: 407
Prezzo: € 28.00
Editore: Mimesis

I sogni sono un aspetto importante del nostro dialogo interiore. Ma come interpretarli? Come sfuggire alle facili suggestioni, alle decodificazioni semplici ma ingannevoli? Non siamo tutti psicoanalisti, ma alcuni strumenti di base possiamo impararli. Questo libro aiuta a farlo con il supporto di un approccio serio ma semplice. Dal sogno si impara a sostare più confortevolmente nella veglia. Capire il linguaggio immaginifico dei sogni è un compito possibile per ciascuno di noi, soprattutto se ci apriamo al dialogo creativo con la nostra coscienza. La concezione sapientemente elaborata dagli autori costituisce il più innovativo approccio alla comprensione dei sogni. La vita è anche sogno e accogliere questa condizione come un dono renderà più lieve il nostro cammino.

Davide Lopez (1925-2010) è stato membro ordinario della British Psychoanalytical Society e della Società Psicoanalitica Italiana di cui è stato, a lungo, Didatta. Nel 1979 ha fondato la rivista di psicoanalisi Gli Argonauti, che ha animato e diretto fino alla morte. Ha promosso dibattiti internazionali su temi fondamentali della psicoanalisi. Ha pubblicato: Analisi del carattere ed emancipazione. Marx, Freud, Reich (1970); E Zarathustra parlò ancora (1973); Al di là della saggezza, al di là della follia (1976); La psicoanalisi della persona (1983); Libertà e amore, con Silvia Corbella (1986); La trama profonda (1986); La via nella selva (1987); Dal carattere alla persona, con Loretta Zorzi, in Trattato di psicoanalisi (1989); Dalla depressione al sorgere della persona, con Loretta Zorzi (1990); Il mondo della persona (1991); La psicoanalisi della consapevolezza (1997); La sapienza del sogno. Coscienza e consapevolezza, con Loretta Zorzi, (1999); Teoria psicoanalitica delle malattie depressive, con Loretta Zorzi (2003); Narcisismo e amore, con Loretta Zorzi (2005); Schegge di sapienza. Frammenti di saggezza, e un po’ di follia (2007); Il desiderio, il sacrificio, il capro espiatorio (2008); La potenza dell’illusione: l’amore (2010); La strada dei Maestri (pubblicato postumo, 2011).
Loretta Zorzi Meneguzzo è psicologa e psicoterapeuta. è condirettore della rivista Gli Argonauti. è autrice di molti contributi clinico-teorici su temi psicoanalitici comparsi su riviste specializzate. Insieme a Davide Lopez ha pubblicato “Dal carattere alla persona”, in Trattato di Psicoanalisi, a cura di A.A. Semi (1989); Dalla depressione al sorgere della persona (1990); La sapienza del sogno. Coscienza e consapevolezza (1999); Terapia psicoanalitica delle malattie depressive (2003); Narcisismo e amore (2005).

Acquista il libro on line

 


 

Maurizio Cusani, Elisa Bignotto
Enneagramma in musica. Introduzione alla psicologia dell'arte musicale
2012, Collana: Chordae
Pagine: 208
ISBN: 9788876764479
Prezzo: € 14.00
Editore: Nuova IPSA

L’enneagramma è una ben nota tecnica psicologica che si adatta a spiegare numerosi comportamenti umani. In campo musicale l’enneagramma spiega le motivazioni di fondo di certe scelte tecniche da parte degli autori, le caratteristiche psicologiche alla base della loro arte e la componente socioculturale che permea certe musiche e il loro successo o insuccesso in certi ambienti. Con questo libro si vuole proporre un modo nuovo di ascoltare la musica, un modo più profondo, che va oltre al gusto personale, alle emozioni che essa trasmette e ai momenti di spensieratezza che può regalare. In un brano musicale, sia esso di genere classico, jazz o contemporaneo, non c’è solo ciò che il compositore ha voluto dire in un determinato momento, c’è tutta la sua vita, la sua Base, le sue Ali, la configurazione dentro cui si muoveva.
Leggere uno spartito conoscendo l’enneagramma vuol dire comprendere insieme alle note anche l’anima di colui che l’ha composto, il suo carattere, le sue paure, le sue virtù e ascoltando la sua musica si può capire la Base dell’enneagramma del compositore che è spesso confermata dagli episodi della sua vita e da ciò che di lui è arrivato a noi. È sorprendente constatare che, leggendo la vita di un autore, si può prevedere come saranno le sue composizioni e viceversa ascoltando la musica di un compositore e leggendo i suoi spartiti si può intuire cosa è stata la sua vita, e le esperienze che può aver vissuto. E tutto questo grazie all’enneagramma.
La conoscenza di sé è alla base di ogni struttura filosofica o religiosa di crescita.
L’essere umano normale indaga sempre su se stesso e l’enneagramma è il mezzo più semplice ed efficace per un viaggio spirituale della massima importanza.

Acquista il libro on line

 

 

Pagnanelli Roberto
L'ansia. Una straordinaria forma di emozione. Rimedi naturali per affrontare e superare i piccoli e grandi malesseri quotidiani
2012, Collana: Biblioteca olistica
Pagine: 252
ISBN: 9788872737439
Prezzo: € 17.00
Editore: Xenia

L'ansia è una straordinaria forma di emozione, un modo per non dare nulla per scontato nella vita. Mentre la si sperimenta, nelle sue varie forme, però fa molto penare chi ne soffre, e sono in tanti, soprattutto nela frenetica società contemporanea dove i ritmi naturali sono andati perduti. Ecco che allora, per recuperare la serenità interiore, dove l'ansia non sia sfociata in una patologia, ci si può rivolgere alle cosiddette terapie "dolci". I rimedi naturali non hanno effetti collaterali o controindicazioni di sorta, non generano né dipendenza né intolleranza: li può assumere chiunque.
Rabbia, gelosia, paura, disperazione, insicurezza, insonnia, sono stati che possono essere affrontati con uno stile di vita adeguato ma soprattutto con i rimedi più appropriati selezionandoli nell'ambito di floriterapia, omeopatia, sali di Schussler, critalloterapia...
Questo manuale è un vademecum di pratico utilizzo: da una parte un sintomo, uno stato d'animo alterato, che trova un valido alleato nei rimedi, capaci di farci affrontare con più leggerezza i malesseri dela vita e vederli scomparire poco a poco. Un manuale veramente efficace e alla portata di tutti.

Acquista il libro on line

 


 

 

Giampiero Arciero, Guido Bondolfi
Sé, identità e stili di personalità
2012, Collana: Programma di psic. psichiat. psicoter.
Pagine: 340
ISBN: 9788833958378
Prezzo: € 32.00
Editore: Bollati Boringhieri

Esiste un ambito in cui due saperi in apparenza lontani quali la fenomenologia e le neuroscienze si incontrano e cooperano proficuamente a definire la traiettoria dell’esperienza personale, lungo una linea di continuità tra stati normali e psicopatologia nevrotica. È quello della costruzione del Sé, inteso da Giampiero Arciero e Guido Bondolfi non come soggetto che signoreggia nella propria chiusa sfera mentale ma come identità narrativa, la cui permanenza nel tempo si riflette nel linguaggio, configurando in una trama provvista di significatività le differenti inclinazioni emozionali. La narrazione ricompone e integra gli accadimenti, l’agire e il patire, così da fornire a chi li esperisce un senso di stabilità dinamica, polarizzata secondo due tendenze emotive fondamentali di cui la risonanza magnetica funzionale produce riscontri: la centratura sul corpo e l’orientamento all’alterità. A questa polarità Arciero e Bondolfi riconducono gli stili di personalità, distinti in base ai disturbi dominanti: alimentari, ossessivo-compulsivi, ipocondriaco-isterici, fobici, depressivi.
Una prospettiva epistemica che ha suscitato grande consenso, perché riesce finalmente a connettere le invarianti esperienziali con la storia singolare della persona nella sua unicità.

Giampiero Arciero, psichiatra, è docente presso la Scuola di specializzazione in Psicologia clinica dell’Università di Siena. Ha fondato, insieme con Vittorio Guidano, l’Istituto di Psicologia cognitiva post-razionalista (IPRA), di cui è direttore. È consulente presso il Dipartimento di Psichiatria degli Ospedali universitari di Ginevra. È visiting professor presso l’Università Adolfo Ibañez di Santiago del Cile. È stato ricercatore presso l’Università di Friburgo.
Ha diretto il Personal Development Laboratory della University of California di Santa Barbara. Presso Bollati Boringhieri ha pubblicato: Studi e dialoghi sull’identità personale. Riflessioni sull’esperienza umana (2002) e Sulle tracce di Sé (2006).
Guido Bondolfi, psichiatra e psicoterapeuta, insegna presso l’Università di Ginevra. È responsabile dell’Affective Disorders Clinic degli Ospedali universitari di Ginevra. Tra i suoi saggi: Traitement intégré de la dépression. De la résistance à la prévention de la rechute (2004).

Acquista il libro on line

 

 

Valentina D'Urso
Giocare. In ogni epoca e per ogni età
2012, Collana: Farsi un'idea
Pagine: 127
ISBN: 9788815237378
Prezzo: € 9.80
Editore: Il Mulino

Per sfidare la fortuna, per guadagnare, per distrarsi, per esercitare la mente, per occupare le ore in modo piacevole. Appartiene ai bambini ma è un esercizio mentale che si continua a praticare tutta la vita. Dal puzzle ai videogiochi, dai rebus al poker, che tipo di intelligenza entra in funzione?
Si gioca per crescere o per non invecchiare, per stare con gli altri o per concentrarsi in se stessi, per sfidare con la bravura o puntando sulla fortuna; si gioca chiusi in una stanza o all’aperto; si gioca per allontanarsi dalle afflizioni quotidiane; si gioca poco, molto, a volte troppo, fino a restare invischiati in un circuito di dipendenza. In tutte le epoche e a tutte le età il gioco è un’attività mentale che libera la fantasia e affina le abilità. Dai primi gesti dei bambini alle sofisticate mosse degli scacchi, dai rebus ai videogiochi, dal bridge alle lotterie l’autrice ci mostra quale tipo di intelligenza entra in funzione, o meglio si mette in gioco…

Valentina D’Urso insegna Psicologia generale nell’Università di Padova. Tra i suoi libri con il Mulino «Le buone maniere» (1997) e «Arrabbiarsi» (2001), entrambi in questa collana.

Acquista il libro on line

 


 

Claudio Widmann (a cura di)
Simbolo o sintomo. Due diverse destinazioni dei contenuti inconsci
2012, Collana: Immagini dall'inconscio
Pagine: 248; 17 immagini a colori
ISBN: 9788874870974
Prezzo: € 24.00
Editore: Ma. Gi.

Una straordinaria somiglianza di fenomeni accomuna le esperienze umane più distanti: i momenti forti dell’esistenza e quelli torpidi della sofferenza, le espressioni alte della psiche e le sue manifestazioni tragiche. Simbolo e sintomo contrassegnano i vertici eccelsi e quelli infimi della vicenda psichica e distendono uno spazio vasto fra normalità e follia. Ma simbolo e sintomo sono estremamente somiglianti e intrecciano normalità e follia con trame di affinità e prossimità.
Questo volume nasce da alcune considerazioni su questi contenuti psichici, sorprendentemente simili quanto irrimediabilmente distanti e promuove la riflessione sul loro destino.
Gli autori dei saggi qui raccolti, gettando lo sguardo nel profondo della psiche, si interrogano su un enigma forte: come accade che un contenuto inconscio può imboccare la via progressiva ed evolutiva del simbolo oppure quella regressiva e involutiva del sintomo?
La relazione tra inconscio e coscienza sembra profilarsi come criterio ineludibile per una teoria della dimensione simbolica e per distinguere al suo interno tra simbolo e sintomo. Analoghi per contenuti e simili nella forma, simbolo e sintomo sono canali di relazione fra inconscio e conscio, ma nelle forme di questa relazione si colloca la loro diversità e si gioca il loro diverso destino.

Claudio Widmann, analista junghiano, direttore dell’ICSAT (Italian Committee for the Study of Autogenic Therapy), è docente di Teoria del simbolismo e di Tecniche dell’immaginario presso varie scuole di specializzazione in Psicoterapia. Impegnato conferenziere, è autore e curatore di saggi che rileggono aspetti ordinari e straordinari della realtà alla luce della psicologia junghiana, tra cui per i tipi delle Edizioni Magi ricordiamo: «Il viaggio come metafora dell’esistenza» (1999), «Il simbolismo dei colori» (2000), «La simbologia del presepe» (2004), «Le terapie immaginative» (2004), «La psicologia del colore» (2005), «Il rito. In psicologia, in patologia, in terapia» (2007), «Sul destino» (2008), «Il mito del denaro» (2009), «Il male. Categoria morale, patologia psichica, realtà umana» (2009), «Gli arcani della vita. Una lettura psicologica dei tarocchi» (2010), «In dialogo con l’inconscio. Ricchezza e profondità del pensiero di C.G. Jung a 50 anni dalla sua morte» (2011). Vive e lavora a Ravenna.

Scritti di: Federico de Luca Comandini • Alessandro Defilippi • Giovanni Gastaldo • Concetto Gullotta • Brigitte Jacobs • Elena Liotta • Riccardo Mondo • Miranda Ottobre • Riccardo Daniele Pecora • Daniele Ribola • Giovanni Sorge • Bruno Tagliacozzi • Claudio Widmann • Maria Irmgard Wuehl

Acquista il libro on line

 


 

Gerardo Pistillo
Il corpo in pedagogia clinica. Ri-flessioni per essere in Forma
2012, Pagine: 152
ISBN: 9788874870844
Prezzo: € 16.00
Editore: Ma. Gi.

La Pedagogia Clinica è una branca della Pedagogia Generale il cui scopo principale è di educare la persona di qualunque età a superare i suoi stati di disagio e ad avere Cura di sé. La sua azione maieutica consiste nel fornire, attraverso il ricorso a un ampio ventaglio di metodi, un valido aiuto alla persona nel processo di esplorazione delle «stanze nascoste» e «latenti» del proprio «edificio formativo», in vista del raggiungimento di uno stato di salute inteso come equilibrio psicofisico.
Il presente lavoro si configura come un insieme di riflessioni finalizzate a recuperare il corpo umano nella sua unicità sistemica, quale punto di arrivo della storia di vita della persona e punto di partenza per un percorso di meditazione che consenta a ogni essere umano di trovarsi costantemente «in Forma», impegnato in un interminabile processo di autoformazione.
La prima parte del testo risulta incentrata sul recupero dell’essere umano nella sua globalità olistica, la cui costitutiva corporeità risulta essere il centro propulsivo per la strutturazione di percorsi educativi personalizzati e di interventi di aiuto rivolti alla persona in situazione di disagio.
La seconda parte del testo, assunto il corpo quale entità attiva e dialogante nella relazione di aiuto, è finalizzata, attraverso un’analisi attenta delle regole applicative tipiche dei quattro metodi dialogico-corporei – Touch Ball®, Body Work®, Trust System® e Discover Project® –, a un recupero della «clinica», quale pratica eminentemente educativa, rivolta a educare (dal lat. exducere, «trar fuori») la persona all’autoconoscenza e alla tras-formazione continua di sé.

Gerardo Pistillo, laureato in Scienze dell’Educazione, pedagogista, educatore professionale extrascolastico, pedagogista clinico, consulente tecnico d’ufficio e peritale, è direttore provinciale dell’ANPEC (Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici) di Avellino e membro del SINPE (Sindacato Nazionale dei Pedagogisti). Pedagogista presso diverse istituzioni scolastiche ed extrascolastiche dell’Alta Irpinia, collabora da diversi anni con i servizi sociali. Svolge la libera professione nelle province di Avellino e Salerno. Autore di diversi articoli in riviste specializzate, si occupa di epistemologia della pedagogia clinica. Di recente pubblicazione è il suo articolo La «Cura» e la «clinica» come categorie pedagogiche. Lineamenti epistemologici («Pedagogia clinica-Pedagogisti clinici», 25, 2011). Per i tipi delle nostre edizioni ha pubblicato il saggio «Dove abita la pedagogia?», in Scuola che cambia, di G. Pesci, M. Mani (2011).

Acquista il libro on line

 


 

Corrado Bogliolo
Fare ed essere terapeuta. Dubbi e domande nella conduzione della psicoterapia relazionale
2012, Collana: Psicoterapia della famiglia
Pagine, 144
ISBN: 9788856847857
Prezzo: € 19,00
Editore: Franco Angeli

Negli specializzandi in psicoterapia della famiglia compare spesso un’apprensione di fronte all’inizio della professione: il timore di non disporre di adeguati strumenti atti a gestire la terapia. Il volume vuole essere uno strumento per tutti i neoterapeuti, specializzandi in terapia della famiglia, che si interrogano sulle proprie capacità e sull’avvio della nuova professione.
Essere uno psicoterapeuta prevede una stabile identità, conoscenza approfondita di sé, ma anche dei propri limiti. Inoltre, la competenza, l'adeguatezza nel gestire le proprie emozioni, ma anche la capacità di lavorare su eventuali errori. Negli specializzandi in psicoterapia della famiglia verso la fine del percorso, compare spesso un'apprensione di fronte all'inizio della professione: il timore di non disporre di adeguati strumenti, soprattutto "pratici", atti a gestire la terapia.
In realtà ogni terapia è un viaggio e, di fatto, un'esplorazione dell'ignoto.
Nella prima parte del libro si richiamano le possibili connessioni tra scelta della psicoterapia e famiglia d'origine del futuro terapeuta. Poi si rilevano, in terapia, i possibili "inciampi", per gioventù o inesperienza. Nella seconda parte si accolgono le incertezze dei neoterapeuti, quando pongono al proprio trainer domande, in apparenza ingenue, del tipo: "Cosa fare quando un membro della famiglia riesce a comunicare al terapeuta 'segreti molto riservati'?".
Venti quesiti, quanto mai ricorrenti, a cui di solito il maestro non fornisce la risposta, ma semmai dà uno stimolo perché il "discepolo" trovi la soluzione dentro di sé. Qui, per ogni domanda, si apre un dibattito, si presentano degli esempi e si prospetta anche qualche ipotesi di soluzione.

Corrado Bogliolo, psichiatra, vive a Firenze. È direttore e didatta dell'Istituto di Psicoterapia Relazionale di Pisa e di Rimini. Insegna all'Università di Firenze e di Pisa. È autore di numerose pubblicazioni e libri, tra cui, recenti, Psicoterapia relazionale della famiglia (FrancoAngeli, 2001), Interventi relazionali (Borla, 2003), Famiglie e psicopatologia infantile (con C. Loriedo, FrancoAngeli, 2005), Manuale di psicoterapia della famiglia (FrancoAngeli, 2008), Manuale di mediazione familiare (con A.M. Bacherini), sempre per la FrancoAngeli (2010).

Acquista il libro on line

 


 

Marco Minelli
Manuale di Psicologia del Fumetto Eroi di carta e lettori appassionati
2012, Collana: Ricerche e Contributi in Psicologia
Pagine: 120
ISBN: 9788889845738
Prezzo: € 12.00
Editore: Psiconline

È ormai più di un secolo che i fumetti sono di fatto una delle letture più frequenti di bambini, adolescenti ed anche adulti. In mancanza di una specifica disciplina di “fumettologia”, improbabile anche per il futuro, gli studi sul fumetto sono stati condotti nell’ambito della semiologia, dell’antropologia, della sociologia, della pedagogia e della psicologia.
L’analisi psicologica dei fumetti assume molta importanza quando ci si accorge che essi possono essere considerati come uno specchio della società in un determinato momento storico. Infatti gli eroi di carta riflettono in ogni epoca, i bisogni, le caratteristiche, i valori e le fantasie che rappresentano quel che prevale nelle strutture della personalità delle nuove generazioni.
Ricostruendo la storia del fumetto nel novecento ed individuando le categorie di generi narrativi è possibile comprendere attraverso quali meccanismi psicodinamici i lettori dei singoli generi e gli affezionati ai singoli personaggi strutturano il loro interesse e costruiscono le loro difese per poter continuare a fruire del singolare piacere offerto da questi albi che sintetizzano il linguaggio verbale della letteratura e quello per immagini proprio del cinema.

Marco Minelli nasce nel 1967 a Roma ed è bambino durante il boom del fumetto degli anni ’70. Ha lavorato per vent’anni in strutture psichiatriche ed in servizi sociali rivolti ad adolescenti. Oggi è Psicologo clinico in provincia di Como dove si occupa di consulenza psicologica individuale e della promozione del benessere psicologico nelle scuole e nelle case di riposo.Acquista il libro on line

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Egocentrismo

L’egocentrismo è l'atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza...

News Letters