Pubblicità

Psicologi di frontiera - La storia e le storie della psicologia dell'emergenza

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 472 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Maria Teresa Fenoglio
2005, Pagine 355
Associazione Psicologi per i popoli

Le testimonianze fornite dai 19 psicologi intervistati da Maria Teresa Fenoglio, autrice del libro, nonchè presidente dell'Associzione di Volontariato Psicologi per i popoli - Torino, ci aiutano a capire meglio un nuovo scenario: quello della psicologia dell'emergenza.

La psicologia dell'emergenza fa riferimento a quell'ambito di intervento professionale, inerente le conseguenze, sul piano psicologico, di eventi disastrosi di varia natura, che possono colpire singoli individui, gruppi particolari o le comunità umane nel loro complesso.
Le emergenze di cui si parla in questo libro sono definibili come esperienze di frontiera, perchè i testimoni si sono espressi dal campo della loro esperienza diretta.

Infatti l'autrice intreccia teoria ed eperienza allo stesso tempo, mettendoci a diretto contatto con varie realtà: quelle delle guerre, delle alluvioni, delle inondazioni, degli incidenti stradali, delle emergenze ospedaliere, degli atti delinquenziali.

Una prima parte del libro è dedicata alla storia della psicologia dell'emergenza, la seconda parte invece alle storie;ed è qui che si entra nel vivo della testimonianza, della sofferenza vissuta dagli psicologi, da tutti i soccorritori e dalle persone che ricevono l'aiuto. Momenti di panico, di tragedia, ma anche momenti di grande senso di solidarietà tra le persone.

Ebbene, i 19 psicologi riflettendo su questi momenti, riescono a farci capire quali siano state le motivazioni che li hanno spinti ad intraprendere la strada delle emergenze . Motivazioni che vanno da una forte spinta a conoscere, sfidando se stessi, a un forte senso di responsabilità dovuto alla necessità di fornire risposte competenti ai bisogni che i soggetti sviluppano in caso di eventi tragici.

Quella che viene presentata in questo libro, quindi, è una nuova dimensione della psicologia e della figura dello psicologo, non più chiusa in un solo ambito, quello clinico e riparativo, ma aperta all'ambito della prevenzione preventiva per la popolazione, della consulenza per i piani di protezione civile, della formazione dei soccorritori, della comunicazione tramite mass-media, della presenza nei primi centri di accoglienza, dell'informazione e del sostegno ai famigliari delle vittime ecc.

Un libro destinato a chi è interessato a questo nuovo aspetto della psicologia, a chi ha intenzione di conoscere questo tipo di attività aiutativa, in una società che sempre più spesso, deve far fronte a eventi drammatici che coinvolgono singoli cittadini o intere comunità.

A cura di Lara D'Orazio

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

News Letters

0
condivisioni