Pubblicità

Ricordi di fanciullezza

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 372 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

IRICORDI FANCIULLEZZA racconti dei bambini presenti in questo libro sono vivaci, pieni di vita vissuta, ricchi di particolari: parlano della Polonia rurale e pastorale, dura, fra le nevi e le burrasche del clima nordico, ma attiva e tuttavia fiorente. Le donne, padrone di casa, madri attente all’economia e autentiche direttrici del ménage familiare, hanno un posto privilegiato nella memoria dei bambini; le mamme, nei loro ricordi, sono le eroine che lottano per la vita e la sopravvivenza di tutti.


I racconti dei bambini ci mostrano un mondo primordiale, fermo nel tempo, legato ai ritmi delle stagioni che si avvicendano, difficile, in cui non c’è spazio per il gioco. Ma la loro curiosità e il desiderio di sperimentare le cose non cedono neanche nelle condizioni più dure. Ne nascono situazioni tragicomiche che si risolvono molto spesso a loro discapito, con maltrattamenti e percosse. Il lavoro e il gioco non si conciliano e i bambini nella loro disperazione o impotenza piangono.

Il libro rappresenta la testimonianza di un tempo antico, sia per la maniera dei bambini di esprimersi nel 1923-24, sia perché ci fa vedere l’educazione e le condizioni di vita della società in Europa ai tempi della Prima Guerra Mondiale.

Ricordi di fanciullezza, come dice il suo Autore nell’Introduzione, tende al futuro, il bambino-artista ha parlato con la propria lingua: ascoltiamolo, anche se narra di un mondo che non c’è più, e ciò nonostante, ascoltiamolo, non siamo così convinti che quel mondo sia veramente distante da noi!

Pubblicità

Janusz Korczak (Varsavia 1878 – Treblinka 1942), libero pensatore, poeta e medico, fu secondo Bruno Bettelheim «uno dei più grandi educatori di tutti i tempi». Consacrò ai bambini l’intera esistenza. Per loro, per i loro diritti, e per il rispetto della loro integrità e unicità, si batté con tutte le forze e tutti i mezzi, fino all’ultimo.

Credendo fermamente nelle potenzialità della natura umana, lavorò senza risparmiarsi per realizzare il sogno che lo aveva sempre accompagnato: il sogno di un mondo più vero, più a misura d’uomo, più giusto. Ebreo, morì nel campo di sterminio nazista di Treblinka, insieme a duecento bambini e agli educatori della «Casa dell’Orfano», da lui fondata e diretta per trent’anni a Varsavia.

Nella sua vita scrisse moltissimo: romanzi e testi teatrali, racconti per adulti e bambini, saggi sull’educazione e sugli educatori, inchieste sociologiche. Ignorate dal pubblico e dai pensatori italiani, le opere di Korczak iniziano ad avere successo grazie al costante lavoro di riscoperta che la Luni Editrice sta compiendo.

Di Janusz Korczak la Luni Editrice ha già pubblicato:
Il diritto del bambino al rispetto, Come amare il bambino, Quando ridiventerò bambino, Diario del Ghetto, Da solo a solo con Dio

 

 

Janusz Korczak
Ricordi di fanciullezza
2019, Collana: Attraverso lo specchio:saggi filos.pedag.
Pagine: 80
EAN: 9788879846080
Prezzo: € 14.00
Editore: Luni Editrice

 

 

Acquistalo su Amazon

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: libri di psicologia Janusz Korczak fanciullezza

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Il mio fidanzato mi umilia [1…

Ragazza991, 19 anni         Buonasera,   sono fidanzata da due anni, e ormai è da un anno o poco più che ogni volta che gl...

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famili...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Dacrifilia

È una pratica sessuale, fa parte delle parafilie, e consiste nel provare piacere sessuale nel vedere un soggetto piangere.  L'attrazione sessuale scatur...

Dipendenza sessuale

“Brandon ha paura di questa intimità, fa sesso casuale o con prostitute, ma se deve davvero fare l’amore per lui è impossibile, perché lasciar entrare qualcuno ...

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è ident...

News Letters

0
condivisioni