Pubblicità

STRESS E AGGRESSIVITÀ - Studi sul burnout in Sicilia

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 364 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Autori: Franco Di Maria, Santo Di Nuovo, Gioacchino Lavanco (a cura di)

FRANCO ANGELI, pp. 144, Cod. 1240.166
Collana: Psicologia, ISBN 88-464-2663-0

 

Il burnout può considerarsi una sofferenza psicologica di origine professionale (nell'individuo), fenomeno connesso ai nuovi assetti dell'organizzazione di lavoro (pertanto, nell'organizzazione) e, ancora, processo di esaurimento delle risorse delle comunità (dunque, nella comunità).

Ecco perché la lettura che viene fatta del burnout parte dalla comunità, attraversa le organizzazioni, giunge ai gruppi, coglie l'individuo. Si apre con un approfondimento degli aspetti e modelli teorici sull'argomento, quindi, si affronta la questione chiave del burnout nelle professioni di aiuto e della gestione dello stress che ne è una delle cause scatenanti dentro la prospettiva psicologica di comunità, che guarda alla promozione del benessere, anche lavorativo. Vengono presentati i risultati di una serie di ricerche svolte sul territorio siciliano, ma aventi come target tipologie diverse di professioni che rientrano in quelle strettamente di aiuto: professionisti della riabilitazione e operatori sociali, poliziotti, insegnanti ed infermieri.

Il materiale raccolto offre, pertanto, uno spaccato sullo "stato delle cose" nel territorio siciliano relativamente alla presenza della sindrome del burnout e sollecita una riflessione su quello che viene chiamato "senso di comunità lavorativo", mettendo in evidenza come le dinamiche lavorative interagiscano con quelle sociali ad un livello micro e macrostrutturale, fino a trasformare il burnout nella realtà italiana in una forma di sospetta dipendenza dal posto fisso.

 

Gli Autori

Franco Di Maria, professore di Teoria e tecniche della dinamica di gruppo presso l'Università degli studi di Palermo; direttore della rivista Gruppi.

Santo Di Nuovo, professore di Psicologia e presidente del Corso di laurea in Scienze dell'educazione presso l'Università degli studi di Catania.

Gioacchino Lavanco, ricercatore e docente di Psicologia di comunità presso l'Università degli studi di Palermo; membro del direttivo nazionale della Società italiana di psicologia di comunità (Sipco).

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Area Professionale

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

Articolo 23 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it prosegue, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'art.23 (compenso professionale) il commento settimanale che spiega ed ap...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi subdoli...

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

News Letters

0
condivisioni