Pubblicità

Un'orchidea al Polo Nord. Storia di una schizofrenia. Stefano Lasagna

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 654 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un'orchidea al Polo Nord. Storia di una schizofrenia.

Stefano Lasagna - 2011 - Edizioni Psiconline - Pag. 110 - 8,50 euro
(Recensione a cura della dott.ssa Serena Stuard)

Un ritratto delicato e ad ampio respiro dell’esperienza che ha plasmato la vita dell’Autore, quello delineato da Stefano Lasagna in “Un’orchidea al Polo Nord. Storia di una schizofrenia”.

In tono colloquiale, Lasagna ricostruisce le radici della storia della sua famiglia, tratteggiando con sguardo tenero e astuto i volti e la vita dei suoi affetti, tessendo i fili di quella complessa materia che è la malattia mentale.

Nello scenario di alcune generazioni e delle dinamiche che esse portano al loro interno, narra l’esperienza della malattia vissuta dalla madre, la signora Francesca, che "come un’orchidea ritrovatasi suo malgrado al Polo Nord, fece di tutto per adattarsi a quel terribile clima, al punto da rinunciare alla sua natura e fingersi una stella alpina, sperando che così avrebbe sopportato meglio quel freddo. Restò stella alpina così a lungo che tutti o quasi la credevano tale, anche l’orchidea stessa a volte credeva di essere una vera stella alpina, ma non si spiegava perché, pur non avendoli mai conosciuti, le mancavano tanto il caldo e il sole dei tropici. In realtà, anche se vincolata dalle sue radici e chiusa nel labirinto che lei stessa aveva creato fingendosi diversa da sé, quel caldo e quel sole non aveva mai smesso di aspettarli."

Così la maschera ormai logora utilizzata per troppi anni da Francesca cede il posto alla sua fragile identità, capace ora di esprimersi solo attraverso la schizofrenia: malattia di cui l’Autore dapprima ricerca l’origine organica e poi ne integra il suo significato più intimo e privato.

Personalmente ritengo che l’eredità preziosa che questo libro lascia al proprio lettore non si esaurisce nella semplice informazione sulla malattia ma nella condivisione della sua esperienza, seppur in seconda persona, in un registro emotivo toccante e coinvolgente.

Un centinaio di pagine in testimonianza dell’amore più profondo che si può nutrire verso ogni essere umano: il rispetto della sua identità e degli strumenti con i quali essa viene a patto con la vita per esistere al mondo.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

L’intervento psicologico clini…

Il periodo di emergenza e di pandemia che stiamo affrontando ha imposto una rivisitazione, da parte degli operatori, dei criteri di gestione dell'approccio clin...

E' esplosa la psicologia onlin…

In piena crisi mondiale da Coronavirus è improvvisamente esplosa la psicologia online. Su consiglio del CNOP e obbligati dalle circostanze, molti psicologi e ps...

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Le parole della Psicologia

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

Cervelletto

Il cervelletto è una delle strutture più grandi del sistema nervoso, circa 1/3 dell'intero volume intracranico ed è presente in tutti i vertebrati. Anatomica...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

News Letters

0
condivisioni