Pubblicità

Attaccamento, emozioni e relazioni sentimentali

0
condivisioni

on . Postato in Per saperne di più | Letto 1957 volte

1 1 1 1 1 1 Votazione 1.00 (1 Voto)
Trattare i temi dell’attaccamento va di pari passo con l’affrontare i problemi di regolazione emotiva.

attaccamento

Ciò richiede al paziente la disamina dei propri schemi riguardanti le modalità di attaccamento al proprio partner e le relative emozioni che spesso derivano dalle esperienze relazionali nella famiglia d’origine: è quindi importante prendere in esame i vissuti infantili precoci.

La distanza emotiva ricopre la stessa importanza dei problemi di comunicazione nella richiesta di una terapia di coppia. Le emozioni sono processi mentali inconsci che creano uno stato di prontezza all’azione predisponendoci a comportarci in un dato modo nei confronti dell’ambiente, dei quali poi prendiamo consapevolezza.

Il termine regolazione emotiva si riferisce alla capacità della mente di intervenire sulle varie componenti dell’elaborazione emotiva stessa; l’autorganizzazione della mente è determinata dalla capacita’ di intervenire dall’autoregolazione degli stati emotivi. Percio’ la maniera in cui sperimentiamo il mondo, ci relazioniamo agli altri e troviamo significato nella vita dipende da come riusciamo a regolare le nostre emozioni.

Questo riflette il modo in cui la mente attribuisce valore agli eventi interni e esterni e dirige la distribuzione delle risorse attentive per favorire l’elaborazione di tali rappresentazioni. la disregolazione emozionale puo’ derivare da traumi passati, dall’essere cresciuti in una famiglia i cui membri non sono riusciti a regolare l’espressione emotiva o da vere e proprie forme di psicopatologia.

Per esprimere un’emozione bisogna prima sentirla, ovviamente la struttura di personalità esercita una notevole influenza sul modo in cui le persone provano ed esprimono le proprie emozioni; alcune persone affette da disturbi della personalita’sperimentano emozioni in modo frammentario, di conseguenza non sono sicure di cio che sentono e il loro vissuto puo’ richiedere tempo per palesarsi al punto che l’emozioni viene manifestata a distanza di tempo. E’ importante nel corso di una terapia familiare facilitare l’espressione delle emozioni aiutando le persone a entrare in contatto con i propri sentimenti e manifestarli in modo appropriato invece di reprimerli per poi esternarli tutti insieme in modo distruttivo.

Pubblicità

Le emozioni sono tendenze stabili a reagire a situazioni relazionali; le persone con tendenza all’emotività positiva sono piu’ sensibili alle situazioni che producono umore positivo e che favoriscono l’interazione sociale e l’intimità sessuale mentre quelle che hanno una tendenza all’emotività negativa risultano piu’ ansione, tristi e sensibili al rifiuto,quindi l’affettività esercita un profondo effetto sull’umore quotidiano e sull’ambiente.
Grottman ha dimostrato come il cattivo umore dia inizio ad un’elaborazione cognitiva negativa che porta a riconsiderare selettivamente gli eventi negativi del passato e fare attribuzioni su aspettative negative sul futuro(negative Frame di Beck), cio’ predispone le persone a valutare le situazioni da una prospettiva distorta, l’umore negativo provoca un’elaborazione cognitiva piu’ focalizzata e dettagliata che influenza la memoria distorcendo le interpretazioni e richiamando i ricordi di situazioni e eventi negativi.

 

Bibliografia

  • Terapia cognitivo comportamentale per le coppie e le famiglie;Frank M. Dattilio , Eclipsi 2013.

 

(A cura della dottoressa Mariapia Cavalieri)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: emozioni gestione delle emozioni

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, forme, odor...

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

Noia

La noia è uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un...

News Letters

0
condivisioni