Pubblicità

Il narcisismo dal punto di vista transculturale e adattativo

0
condivisioni

on . Postato in Psicopatologia | Letto 1753 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (3 Voti)

Il Narcisismo, da un punto di vista transculturale, svolge una funzione adattiva nell'ambito evolutivo? E' quello che ha cercato di comprendere il ricercatore e scienziato Dave Schmitt.

Il narcisismo dal punto di vista transculturaleIl narcisismo è da sempre considerato un tratto importante della personalità all'interno delle scienze comportamentali, e ciò avviene per una buona ragione.

Jonasan et al., ritengono infatti che il narcisismo appartenga alla cosiddetta “triade oscura”, un insieme di tratti - narcisismo, machiavellismo e psicopatia - che predice tutti i tipi di comportamenti antisociali e di esiti psicologici avversi.

Diversamente definito da altri autori, il narcisismo si riduce fondamentalmente ad una eccessiva attenzione per sé stessi, che porta ad attributi quali eccessiva sicurezza, diritto, vanità ed esibizionismo.

In un articolo pubblicato recentemente nel campo della psicologia evolutiva, il famoso scienziato comportamentista Dave Schmitt, insieme ai suoi collaboratori, hanno esplorato il narcisismo a partire da una prospettiva funzionale evolutiva.

In breve, questi ricercatori, che hanno studiato più di 30.000 giovani adulti provenienti da 53 nazioni diverse, hanno cercato di capire se il tratto narcisista determini il successo nel dominio del cosiddetto “Accoppiamento a breve termine”.

Il ragionamento evolutivo è sostanzialmente questo: tratti evoluti che si trovano come piuttosto comuni all'interno di una specie probabilmente svolgono una qualche funzione adattiva.

Pubblicità

Quindi la domanda qui è: il narcisismo ha una funzione adattiva? Nonostante i costi ovvi associati al narcisismo, questa caratteristica in qualche modo porta ad una maggiore probabilità di sopravvivenza e/o riproduzione?

Questa è la funzione evolutiva o domanda adattazionista.

Schmitt ipotizzò che il narcisismo corrispondesse ad un maggiore successo nel dominio dell'accoppiamento a breve termine, dove, con tale dicitura, si vuole intendere l'insieme di comportamenti promiscui che facilitano la frequenza ed il successo di brevi incontri sessuali.

In breve, un narcisista potrebbe non essere il miglior partner per una relazione a lungo termine, ma potrebbe comunque esperire quasi sempre un successo nelle relazioni a breve termine.

L'esplorazione transculturale del narcisismo

Per esaminare questa ipotesi funzionale, Schmitt ha progettato uno studio relativamente semplice.

Oltre 30.000 giovani partecipanti adulti, molti dei quali erano studenti universitari, provenienti da 53 nazioni diverse hanno completato un sondaggio che includeva misure di narcisismo insieme a varie misure di comportamenti di accoppiamento a breve termine, come avere desiderio per più partner, essere favorevoli ad avventure, nonché intraprendere storie sessuali con individui sposati.

È importante sottolineare che una caratteristica della ricerca di Schmitt riguarda i dati interculturali. Cioè, a David Schmitt piace raccogliere molti dati su persone di tutto il mondo.

Questo interesse nella raccolta di dati interculturali riguarda l'attenzione di Schmitt sullo studio degli adattamenti psicologici evolutivi.

In breve, se si ha intenzione di dimostrare che alcune caratteristiche della nostra psicologia sono, in realtà, un prodotto della nostra eredità evolutiva, allora bisognerebbe essere in grado di fornire la prova che il processo che si sta studiando si svolge allo stesso modo in tutti i gruppi appartenenti alla categoria umana.

Solo attraverso questo tipo di raccolta di dati si può iniziare a dimostrare che la qualità comportamentale è, in effetti, un universale umano.

L'approccio interculturale intrapreso da Schmitt in questa ricerca sembra aver funzionato. I risultati di base si sono mostrati simili tra le diverse culture, dall'Islanda a Taiwan, da Cipro all'Etiopia e così via.

Sono emerse le previsioni di base relative alla relazione tra narcisismo e accoppiamento a breve termine, e gli stessi schemi erano generalmente presenti in tutte le regioni del mono incluse nello studio.

Pubblicità

Ecco alcuni dei risultati ottenuti in questa ricerca:

  • i narcisisti, in tutte le regioni del mondo, riportano alti livelli di interesse per l'accoppiamento a breve termine;
  • i narcisisti, in tutte le regioni del mondo, riferiscono di essere relativamente propensi ad impegnarsi in relazioni sessuali con qualcuno che ha già un legame di coppia;
  • i narcisisti, in tutte le regioni del mondo, eccetto l'Africa, riportano livelli relativamente alti di socio-sessualità, che corrisponde in grosso modo alla promiscuità;
  • i narcisisti, in tutte le regioni del mondo, eccetto l'Africa, riportano livelli relativamente alti di comportamenti di assunzione del rischio di HIV.

Il narcisismo rappresenta quindi un tema caldo nelle scienze comportamentali, in parte perchè può essere un attributo psicologico problematico da affrontare.

Da una prospettiva evolutiva, ha senso chiedersi perchè il narcisismo esista in primo luogo. Sulla base delle ricerche riportate qui, sembra che la funzione adattiva del narcisismo risieda nella sua connessione con il successo nell'accoppiamento a breve termine.

Pertanto, sembrerebbe che, in tutto il mondo, i narcisisti hanno maggiori probabilità di impegnarsi in relazioni a breve termine rispetto alle loro controparti meno narcisistiche.

 

A cura della Dottoressa Giorgia Lauro

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

Tags: narcisismo psicopatia transculturale

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Richiesta di sessione di terap…

Daniele C., 24 anni     Ciao, sono un ragazzo di 24. Ho dei problemi a gestire rabbia e nervosismo e la cosa ha un effetto negativo su di me e ...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Abulia

abulia deriva Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. L'abulia si riferisce sia ad un disturbo dell...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

News Letters

0
condivisioni