Pubblicità

Il trattamento associato ai cambiamenti neurali nel DBP

0
condivisioni

on . Postato in Psicopatologia | Letto 2194 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Uno studio americano, usando tecniche di neuroimaging, ha dimostrato l’efficacia di un particolare tipo di psicoterapia nel ridurre i sintomi del Disturbo Borderline di Personalità

Disturno BipolareSecondo una ricerca pubblicata di recente, una psicoterapia specializzata è stata collegata a cambiamenti nei modelli di attivazione di alcune aree del cervello in pazienti con Disturbo Borderline di Personalità (DBP), suggerendo che il suo impatto può andare particolarmente a fondo nel cambiamento dei sintomi.

Un team di ricercatori, tra cui Mark F. Lenzenweger, illustre professore di psicologia alla Binghamton University, hanno reclutato dieci donne con disturbo borderline dal New York Presbyterian Hospital e dal Weill Cornell Medical College e hanno condotto questo studio di neuroimaging usando le tecniche di risonanza magnetica funzionale (fMRI).

Questi pazienti sono stati trattati per un anno con la Psicoterapia Focalizzata sul Transfert (TFP), un trattamento che ha dimostrato di ridurre i sintomi in più domini cognitivo-emozionali del Disturbo Borderline.

Il trattamento con la TFP è stato associato ad un aumento di attivazione delle zone di controllo cognitivo e ad una relativa riduzione di attivazione delle aree associate alla reattività emozionale. Secondo i ricercatori, questi risultati suggeriscono che la TFP può potenzialmente facilitare il miglioramento dei sintomi nel Disturbo Borderline di Personalità.

"Questi risultati rappresentano la vera e propria frontiera della scienza clinica nel comprendere gli effetti della psicoterapia", ha affermato Lenzenweger.

“Questi risultati arricchiscono la nostra conoscenza attualmente limitata riguardo ai meccanismi neurali associati alla psicoterapia psicodinamica", hanno scritto i ricercatori.
“L’attivazione di alcune parti del cervello è stata associata ad un miglioramento dell’autocontrollo, della regolazione emozionale e/o dell’ aggressività nei pazienti con disturbo borderline".

 

Tratto da Psypost

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Sara D'Annibale)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: neuroimaging sintomi fMRi disturbo borderline TFP controllo cognitivo reattività emozionale disturbi di personalità

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Autotopoagnosia

L'autotopoagnosia è un disturbo di rappresentazione corporea, clinicamente raro, in cui è presente l'incapacità di indicare le parti del corpo. Nella maggior p...

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

News Letters

0
condivisioni