Pubblicità

Psicopatologia

Tags: psicologia psicoterapia psicopatologia

Terapia farmacologica e psicoterapia nella psicosi

on . Postato in Psicopatologia

Trattamento farmacologico e psicoterapia ad orientamento psicoanalitico nei pazienti psicotici 

Terapia farmacologica e psicoterapiaL’origine del trattamento farmacologico delle psicosi risale agli anni Cinquanta del Novecento, quando fu sintetizzata la clorpromazina, conosciuta come anestetico e di cui successivamente si scoprirono le proprietà antipsicotiche.

Negli stessi anni fu introdotta la reserpina, un alcaloide attivo estratto dalla Rawolfia.
La reserpina, utilizzata nei soggetti con ipertensione, mostrò di indurre un atteggiamento di distacco e indifferenza (Pancheri et, al., 1992c).

Trattamento delle psicosi severe - Stato dell'arte

on . Postato in Psicopatologia

Terapia cognitivo comportamentale, terapia sistemica, intervento sulla famiglia, riabilitazione psicosociale e cognitiva

trattamento psicosi severe La psicoterapia ad orientamento cognitivo-comportamentale enfatizza l’importanza del ruolo dei pensieri e dei comportamenti nell’origine e nel mantenimento dei disturbi psicologici ed emotivi (Hagen, Turkington, 2012).

Narcisisti non si nasce

on . Postato in Psicopatologia

Il desiderio di onnipotenza ed illimitatezza del narcisista non sono prenatali

narcissisticIl DNA può predire la nostra personalità futura, ma nella vita i percorsi intrapresi sono frutto delle nostre scelte indipendenti dalla nascita.

Meccanismi neuronali che proteggono dal Disturbo Bipolare

on . Postato in Psicopatologia

Alcuni CAMBIAMENTI NELLA CONNETTIVITA’ DEL CERVELLO POSSONO PROTEGGERCI CONTRO IL DISTURBO BIPOLARE

disturbo bipolarePerché alcuni individui sviluppano il disturbo bipolare, mentre i loro fratelli ad alto rischio non lo fanno?

Un nuovo studio ha scoperto che i cambiamenti naturali nel circuito cerebrale possono aiutare le persone ad alto rischio genetico di sviluppare il disturbo bipolare a scongiurare l'insorgenza della malattia.

Il trattamento associato ai cambiamenti neurali nel DBP

on . Postato in Psicopatologia

Uno studio americano, usando tecniche di neuroimaging, ha dimostrato l’efficacia di un particolare tipo di psicoterapia nel ridurre i sintomi del Disturbo Borderline di Personalità

Disturno BipolareSecondo una ricerca pubblicata di recente, una psicoterapia specializzata è stata collegata a cambiamenti nei modelli di attivazione di alcune aree del cervello in pazienti con Disturbo Borderline di Personalità (DBP), suggerendo che il suo impatto può andare particolarmente a fondo nel cambiamento dei sintomi.

Allucinazioni? Possono essere causate da una piega nel cervello

on . Postato in Psicopatologia

Anche se non avete mai avuto un'allucinazione - cioè un evento sensoriale che è vissuto come reale, pur non avendo una causa materiale - è facile immaginare come possono essere spaventose.

allucinazioniImmaginate di sentire una voce che urla: "Tu non sei bravo in questo e fallirai ogni esame" senza sapere da dove proviene. Oppure immaginate di vedere improvvisamente un serpente velenoso che striscia verso di voi.

Diagnosi facilitata per la Demenza a corpi di Lewy

on . Postato in Psicopatologia

Arriva LBCRS, il nuovo test semplice e veloce per rilevare la Demenza a corpi di Lewy.

demenza

La Demenza a corpi di Lewy è una malattia comune, ma difficile da individuare, soprattutto al di fuori dai centri specializzati, il che comporta ritardi nella diagnosi, quindi un peso significativo per i pazienti e chi si prende cura di loro.

I disturbi percettivi non sono necessariamente predittori dell’inizio della Schizofrenia

on . Postato in Psicopatologia

Un nuovo studio ha trovato che i disturbi percettivi, una forma più leggera rispetto alle allucinazioni vere e proprie, che comprendono il vedere le ombre o il sentire dei rumori con la sensazione che queste esperienze siano “irreali”, non sono necessariamente sintomi predittivi della Schizofrenia.

distubi percettivi

Secondo i ricercatori, nonostante molte persone che presentano tale tipo di disturbi finiscano per sviluppare una Psicosi, ci sono anche individui per i quali ciò non avviene.

Infatti, gli autori dello studio hanno scoperto che è un contenuto del pensiero di tipo sospettoso ed inusuale ad avere maggiori probabilità di segnalarne l’inizio e che il rischio è maggiore se la persona mostra difficoltà di attenzione e concentrazione.

La Paralisi del sonno: uno stato di coscienza terrificante, ma unico.

on . Postato in Psicopatologia

Avete mai provato l'angosciante sensazione di rimanere "paralizzati" nel sonno? I risultati di vari studi provenienti dal mondo anglosassone hanno individuato i potenziali fattori di rischio di quella che in termini tecnici viene definita "Paralisi del sonno".paralisi del sonno

“Sono sveglio nel letto… nell’angolo della stanza ci sono due uomini. Non li posso vedere, ma so che ci sono e come sono fatti. Li posso sentire parlare. Stanno parlando della morte. Non mi posso muovere. Uno degli uomini si avvicina e si mette direttamente su di me… Sputa ed il suo sputo finisce sull’orbita del mio occhio chiuso. Posso sentire l’impatto, il bagnato, la scia di bava.”

Trovare la psicopatia in luoghi inaspettati

on . Postato in Psicopatologia

Cosa hanno in comune i serial killer, i criminali recidivi e i dittatori punitivi con i dirigenti aziendali senza scrupoli, che traggono profitto dalle disgrazie degli investimenti falliti o dai tagli ai posti di lavoro?

psicopatia

Nel suo ultimo libro “The Psychopath Test” il giornalista Jon Ronson presenta in modo convincente la tesi secondo cui molti condividono delle qualità che producono un punteggio alto nel PCL-R (Hare Psychopathy Checklist-Revised), una scala di valutazione che include i seguenti tratti fondamentali:

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Confabulazioni

La confabulazione è un sintomo frequente in alcune malattie psichiatriche, dovuto alla falsificazione dei ricordi. Questa sintomatologia clinica è mostrata da ...

News Letters