Pubblicità

Il tradimento e la relazione di coppia

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 1497 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Il tradimento, all'interno di una coppia, rompe un patto che si era stretto, delude la fiducia e mette in discussione un impegno reciproco assunto dai partner creando una frattura che inevitabilmente lascerà un segno nella relazione

di Paola Liscia

Il tradimento e la relazione di coppiaLa parola tradire deriva dal latino “tradere”, che significa 'dare, consegnare' al nemico, in generale, indica il venir meno a qualcuno con cui si sta in relazione.

Esistono diverse forme attraverso cui il tradimento si manifesta (nei rapporti di coppia, di amicizia, di lavoro etc..), e quando questo accade, viene meno un equilibrio, che spesso, seppur precario, dava sicurezza.

Quando si tradisce viene messo in discussione un impegno preso, si delude la fiducia data, si viola un intimità raggiunta, si rompe un patto che si era stretto, tutto ciò crea una frattura nella relazione che inevitabilmente lascerà un segno.

I tradimenti possono essere pensati e quindi programmati, oppure agiti d’impulso e in base a come accadono, ci danno la misura, di quanto l’altro possa essere affidabile e di quanto noi possiamo essere in grado di accettarlo e accettarci.

Ognuno di noi, ha dei principi morali, che ci permettono di mantenere la cosiddetta “retta via”, ma solo nel momento in cui questi vengono posti in discussione, riusciamo a capire se effettivamente siamo in grado di sostenerli.

Numerose persone sono convinte di non riuscire ad accettare un tradimento e tantomeno di essere in grado di compierlo, ma solo nel momento in cui questo si verificherà, potranno emergere tutta una serie di pensieri e sensazioni destabilizzanti, che porteranno a mettersi in discussione rispetto all’accaduto.

Pubblicità

Il tradimento più frequente è quello che si vive nei rapporti di coppia, e non sempre emerge, per cui l’autore diventa l’unico custode di questo segreto, con tutte le implicazioni che questo comporta.

Quando il tradimento viene allo scoperto, porta chi l’ha subito, dopo la legittima rabbia iniziale, a chiedersi perché tutto ciò possa esser successo e a cercare qualcuno con cui prendersela.

A volte ci si sente perfino responsabili dell’accaduto, ma poiché la responsabilità nelle relazioni, non è mai di una sola persona, occorre capire profondamente i motivi che possano aver portato a questo epilogo.

Il tradimento è un indicatore importante di un mal funzionamento nella coppia, esclusi i casi in cui ci più essere una tendenza alla sessualità compulsiva da parte di uno dei partner, in genere la sua funzione è quella di portare l’attenzione della coppia sulla presenza di un problema.

Una volta preso atto dell’accaduto, occorre capirne il perché, e per farlo occorre riuscire ad essere umili e comprensivi, sia rispetto a se stessi che all’altro. Riuscire a mettersi nei panni dell’altro e capire profondamente perché ha deciso di tradire, aiuta a sviluppare una maggiore intimità e vicinanza emotiva, che può portare col tempo al perdono.

Essere “corresponsabili”, non significa che sia legittimo tradire, o che consapevolmente si dia mandato all’altro di tradire, bensì che quando entrambi non stanno più bene nel rapporto, evitano di affrontare i problemi e uno dei partner cerca altrove la soluzione al suo malessere tradendo e l’altro non fa niente per cambiare, raccontandosi una realtà diversa da quella reale.

Riuscire a capire perché si è verificato un tradimento, induce ad assumere un atteggiamento più attivo e forte, così da non sentirsi impotenti davanti all’accaduto.

Non è utile, vendicarsi e fare all’altro ciò che si è subito, perché in coppia non si fa una gara come tra squadre rivali, bensì occorre imparare ad essere alleati e stare dalla stessa parte, come anche non è utile scaricare la propria rabbia sulla persona con cui il partner ha consumato il tradimento, poiché il problema è interno alla coppia, così facendo non si fa che spostare l’attenzione altrove, rimandandone la soluzione.

Decidere di perdonare un tradimento, non è semplice, e perché ciò accada, occorre farlo seguendo i propri tempi e ascoltandosi, anche rispetto all’intenzione autentica del partner di riconoscere il proprio errore, non occorre fretta nel farlo, e perché ciò accada, anche l’altro deve poter capire l’importanza di aspettare che i tempi maturino.

Pubblicità

Qualora ci di dovesse render conto, di non riuscire a perdonare e di non poter riacquistare fiducia nell’altro, significa che è tempo di chiudere la relazione e proseguire il proprio percorso da soli.

Le coppie che riescono a perdonarsi e a riprendersi, dopo un’esperienza così dolorosa, spesso si rafforzano e riprendono il proprio percorso di crescita con un entusiasmo ritrovato, ma per far ciò occorre molta umiltà e capacità di mettersi in discussione.

Qualora in seguito a un tradimento, non si riesca a riprendersi e andare avanti, sia che si rimanga nella relazione o che si sia deciso di chiuderla, è utile rivolgersi ad uno psicoterapeuta che possa aiutare ad affrontare questo malessere sia individualmente, attraverso una psicoterapia individuale, o insieme al partner, attraverso una psicoterapia di coppia.

Ogni esperienza, anche se dolorosa, può diventare la via che ci apre un varco verso il raggiungimento di uno stato di benessere, tanto ambito, ma spesso difficile da raggiungere.

 

 

(Articolo a cura della Dottoressa Paola Liscia)

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

Tags: tradimento relazione di coppia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

Climaterio

In medicina si intende il periodo che precede e segue la menopausa, nella donna, o il periodo che precede l'andropausa, negli uomini, caratterizzato dalla cessa...

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

News Letters

0
condivisioni