Pubblicità

L'attrazione fisica? Dipende dalla situazione sentimentale

0
condivisioni

on . Postato in Sessuologia | Letto 1574 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (6 Voti)

Avere un rapporto di coppia influenza la percezione di ciò che ci attrae. Cioè, se siete single, siete attratti da chi è il vostro opposto, ma se avete una relazione avete più probabilità di trovare attraenti le facce simili alle vostre.

attrazione fisicaGli opposti si attraggono!’, dice il proverbio. Ma una nuova ricerca suggerisce che ciò è vero solo se non avete una relazione.

Cioè, se siete single, siete attratti da chi è il vostro opposto, ma se avete una relazione avete più probabilità di trovare attraenti le facce simili alle vostre.

Lo studio ed i suoi risultati

Nello studio, la Dottoressa Jitka Lindová della Charles University (Repubblica Ceca) ed il suo gruppo hanno mostrato una serie di fotografie, raffiguranti delle facce, a degli studenti universitari. In seguito, hanno chiesto loro di valutare quanto fossero attraenti fisicamente.

Le immagini erano di un individuo di sesso opposto, il cui viso veniva modificato digitalmente per sembrare più o meno simile a quello dello studente che lo stava esaminando.

Ai partecipanti, inoltre, venivano presentate anche delle fotografie di un individuo dello stesso sesso, alterate con le stesse modalità.

Abbiamo trovato che i partecipanti single, che non avevano relazioni, giudicarono le facce diverse come più attraenti e sexy, rispetto a quelle simili alle loro”, ha affermato la Dottoressa Lindová.

Pubblicità

Ciò fu osservato sia quando i soggetti valutarono le facce dello stesso sesso, che quando esaminarono quelle di sesso opposto.

Per la prima volta, abbiamo constatato come il nostro far parte di una coppia influenzi la percezione di chi troviamo attraente”, ha aggiunto la studiosa.

Considerazioni sui risultati

Quando abbiamo una relazione, la preferenza per qualcuno che ha qualcosa che assomiglia a noi, può derivare da una varietà di motivi.

La nostra interpretazione è che i meccanismi coinvolti nella percezione dell’attrattività, i quali ci inducono ad avere una preferenza per un compagno idoneo a livello genetico, potrebbero essere soppressi durante le relazioni”, ha spiegato la Dr. essa Lindová. “Questa potrebbe essere una strategia volta a mantenere la relazione, che va a prevenire la ricerca di alternative al nostro compagno, oppure la somiglianza a noi stessi potrebbe diventare più importante perché riconducibile al grado di supporto sociale che ci aspettiamo di ricevere dai nostri cari”.

Implicazioni dello studio

Sono state condotte poche ricerche, come la presente, volte ad indagare come cambiano le nostre percezioni quando iniziamo una relazione.

Poiché questi risultati hanno dimostrato di avere importanti implicazioni sociologiche e biologiche, si richiedono ulteriori studi di approfondimento. In più, la Dottoressa Lindová ha puntualizzato che questo lavoro potrebbe avere risvolti interessanti per le scienze psicologiche applicate.

Per esempio, i nostri risultati potrebbero aiutare a spiegare alcuni fenomeni sociali importanti, come la disaffezione tra genitore e ragazzo adolescente”, ha aggiunto la studiosa.

 

 

Fonte: PsychCentral.com

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 


Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione
in Psicoterapia adatta alle tue esigenze?
O quella più vicina al tuo luogo di residenza?
Cercala su

logo.png

 

Tags: tradimento coppia attrazione fisica relazione sentimentale

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o persone. Il termine proiezione, dal...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Catarsi

Catarsi è un termine greco che deriva da kathàiro, "io pulisco, purifico", quindi significa “purificazione, liberazione, espiazione, redenzione”. Per i pitagor...

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, form...

Disturbo Istrionico di Persona…

Disturbo di personalità caratterizzato da intensa emotività e costanti tentativi di ottenere attenzione, approvazione e sostegno altrui, attraverso comportament...

News Letters

0
condivisioni