Pubblicità

Le preoccupazioni degli uomini riguardo la misura del pene

0
condivisioni

on . Postato in Sessuologia | Letto 5081 volte

4.6666666666667 1 1 1 1 1 Votazione 4.67 (3 Voti)

L’importanza di un trattamento efficace per l’ “Ansia del pene piccolo” ed il “Disturbo da Dismorfismo Penieno”.

ansia del pene piccoloCi sono due concetti psicologici usati per descrivere le preoccupazioni degli uomini riguardo la misura del pene

Uno è l’ “Ansia del pene piccolo”, nella quale gli uomini con un pene normale sono eccessivamente preoccupati riguardo la sua misura. Il secondo è il Disturbo da Dismorfismo Corporeo che coinvolge il pene, anche conosciuto come “Disturbo da Dismorfismo Penieno”, una condizione più seria, nella quale questa preoccupazione causa un disagio significativo e compromissione a livello sociale.

Secondo gli esperti del King’s College London, gli psicologi hanno bisogno, quindi, di sviluppare una terapia efficace per questi uomini eccessivamente preoccupati riguardo la misura del loro pene. Questi studiosi, di recente, hanno condotto una ricerca (la prima) proprio sul loro funzionamento e sul loro comportamento a livello sessuale.

Lo studio includeva 26 uomini con Disturbo da Dismorfismo Corporeo riguardante il pene (Disturbo da Dismorfismo Penieno), 31 uomini con Ansia del pene piccolo e 33 uomini senza preoccupazioni per la misura del pene. Tutti i partecipanti avevano un pene di normale misura.

Veale ed i suoi colleghi hanno trovato che tali preoccupazioni nei soggetti dei primi due gruppi cominciarono nell’adolescenza, in particolare verso i 15 o i 16 anni. Questi uomini hanno riferito che la misura del loro pene diventò per loro un problema vero e proprio alcuni anni dopo, quando avevano 18 o 19 anni.

Dai risultati è emerso, però, che gli uomini con Disturbo da Dismorfismo Corporeo tendevano ad aspettare di più nel chiedere aiuto per le loro preoccupazioni riguardo il pene, arrivandovi solo intorno ai 30 anni, rispetto agli uomini con Ansia del pene piccolo, i quali lo facevano intorno ai 24 anni.

Non sono state riscontrate, inoltre, differenze significative tra i tre gruppi riguardo il numero di partner sessuali, la frequenza del sesso, l’età in cui hanno perso la loro verginità o il loro livello di desiderio sessuale. I primi due, però, hanno riportato una soddisfazione sessuale più bassa rispetto al gruppo di controllo. Gli uomini con Disturbo da Dismorfismo Corporeo, infine, riferivano di soffrire di Disfunzione Erettile con una percentuale significativamente maggiore.

Pubblicità

Dai dati è emerso, in più, che alcuni degli uomini del campione hanno cercato di modificare la lunghezza o la grandezza del loro pene, con tecniche quali il “jelqing”, gli esercizi di stretching, le pompe a vuoto e, in un caso, un dispositivo meccanico estensore del pene. “Bisogna notare, però, che le percentuali di successo di tali tentativi sono state basse e questo supporta quanto emerso nelle ricerche precedenti”, hanno precisato Veale ed i suoi colleghi. “Una semplice ricerca su Google darà come risultato centinaia di ‘soluzioni’ per aumentare la misura del pene; comunque, non si ha un’evidenza fondata della loro efficacia. In più, queste tecniche sono, spesso, rischiose ed i medici dovrebbero informare i loro pazienti affinchè essi le evitino e sviluppare una terapia psicologica efficace per questi uomini”.

“Dal nostro campione è emerso che i rimedi esperiti su se stessi, come gli esercizi e le pompe a vuoto, non hanno successo. C’è bisogno di ulteriori ricerche per considerare gli interventi specifici che potrebbero aiutare gli uomini che hanno problematiche dovute alla misura del loro pene”, hanno scritto Veale e colleghi.

Ci sono trattamenti per le persone che soffrono di Disturbo da Dismorfismo Corporeo, come la Terapia cognitivo-comportamentale, “che, però, non sono adatti o disegnati per questi soggetti”, hanno aggiunto i ricercatori. “Costoro potrebbero essere aiutati dalla Psicoeducazione e dal Counselling, ma non ci sono ancora studi clinici randomizzati e controllati che valutino l’efficacia di ciascun trattamento”.

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: sesso terapia adolescenza disagio, preoccupazioni ansia del pene piccolo dismorfismo penieno misura verginità soddisfazione sessuale terapia cognitivo-comportamentale

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Perdere le persone importanti …

  Crazy, 48 anni Buonasera, chiedo come si fa ad accettare prima la perdita di un marito e dopo poco quella di un fratello. {loadposition pub3} &n...

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotat...

Zoosadismo

E’ un disturbo psichiatrico che porta l'individuo a provare piacere nell'osservare o nell'infliggere sofferenze o morte ad un animale Lo zoosadismo, termine in...

News Letters

0
condivisioni