Pubblicità

I blog di Psiconline

0
condivisioni
Parliamo di Psicologia insieme ai nostri amici online...

ATTENZIONE: Per poter votare i post presenti o per lasciare un commento è necessario prima registrarsi oppure effettuare il login (puoi farlo cliccando sul lucchetto nella barra che segue). E' anche possibile accedere con il proprio account Facebook.

Lo psicologo nella scuola degli adolescenti

la scuola degli adolescentiContinuando il discorso intrapreso da parecchie settimane sulla specificità dell’intervento psicologico a scuola è opportuno riprendere quanto scrivevo nel post “Lo studente e la cipolla”, dove sottolineavo come la mente di ciascuno studente sia spesso imperscrutabile in quanto i diversi  “strati” dei suoi vissuti possano essere di supporto o da freno al suo sviluppo. Concludevo l’articolo sottolineando l’attenzione e la cura che le figure adulte devono avere nei suoi confronti per aiutarlo nelle sue inevitabili crisi di crescita.

Dopo aver quindi parlato dello “Psicologo nella scuola dei bambini” questa settimana mi soffermerò in particolare sull’età adolescenziale in quanto a quest’età è spesso difficile parlare con i nostri studenti e/o figli, in quanto alternano momenti di regressione a momenti di oppositività.

Continua a leggere
  1049 Visite
1049 Visite

Lo psicologo nella scuola dei bambini

scuolabambini1Nella riflessione della scorsa settimana concludevo parlando della centralità dell’età infantile per la salute delle età successive e di come il contesto abbia una notevole influenze sulla salute dell’adulto di domani.

Vorrei ora soffermarmi sull’influenza reciproca di corpo – mente - cuore che, soprattutto in età infantile , sono inestricabilmente legati:  una semplice emozione può riflettersi positivamente o negativamente sul fisico, ed il sintomo di una malattia organica potrebbe essere il segnale di un disagio psicologico. È chiaro che una delle maggiori cause di disagio è legata ai rapporti che legano il bambino con le figure adulte di riferimento.

Continua a leggere
  828 Visite
828 Visite

Lo psicologo nella scuola dei bambini e degli adolescenti

lo psicologo nella scuola dei bambini e degli adolescentiLa scorsa settimana ho parlato di come la mente di ciascuno studente sia spesso imperscrutabile in quanto i diversi  “strati” dei suoi vissuti possano essere di supporto o da freno al suo sviluppo. Concludevo l’articolo sottolineando l’attenzione e la cura che le figure adulte devono avere nei suoi confronti per aiutarlo nelle sue inevitabili crisi di crescita.

L’età scolare, infatti, coincide con l’infanzia e l’adolescenza, due fasi dello sviluppo di ciascun individuo, in cui si affrontano cambiamenti sul piano fisico, cognitivo, affettivo e comportamentale. L’inserimento nella scuola, l’integrazione con i coetanei, l’apprendimento delle regole sociali dello stare in gruppo, i mutamenti corporei: questi sono solo alcuni degli scogli che il bambino e l’adolescente devono affrontare per crescere. E può accadere che le difficoltà diano origine ad un disagio.

Continua a leggere
  1981 Visite
1981 Visite

Lo studente e la cipolla

cipollaNegli ultimi giorni imperversa in rete una significativa citazione di Daniel Pennac: "I nostri studenti [...] non vengono mai soli a scuola. In classe entra una cipolla: svariati strati di magone, paura, preoccupazione, rancore, rabbia, desideri insoddisfatti, rinunce furibonde accumulate su un substrato di passato disonorevole, di presente minaccioso, di futuro precluso. Guardateli, ecco che arrivano, il corpo in divenire e la famiglia nello zaino. La lezione può cominciare solo dopo che hanno posato il fardello e pelato la cipolla. Difficile spiegarlo, ma spesso basta solo uno sguardo, una frase benevola, la parola di un adulto, fiduciosa, chiara ed equilibrata per dissolvere quei magoni, alleviare quegli animi, collocarli in un presente rigorosamente indicativo".

Continua a leggere
  3710 Visite
3710 Visite

La #buonascuola (2)

labuonascuola1Continuando il discorso intrapreso la scorsa settimana è chiaro che le difficoltà che la scuola incontra quotidianamente sono molteplici e spesso la scuola non riesce ad essere sempre al passo con le esigenze del mondo contemporaneo, ma non basta una legge a trasformare un’istituzione e dei docenti anacronistici in  insegnanti aggiornati e al passo coi tempi.

La buona scuola la fanno gli insegnanti “appassionati” che, come Robin Williams, riescono a cogliere “l’attimo fuggente” per rendere straordinaria la propria vita e quella dei loro studenti,   che riescono a loro volta ad appassionarli e a coinvolgerli facendoli innamorare della scuola e della vita.

Continua a leggere
  684 Visite
684 Visite
0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

News Letters

0
condivisioni