Pubblicità

I blog di Psiconline

0
condivisioni
Parliamo di Psicologia insieme ai nostri amici online...

ATTENZIONE: Per poter votare i post presenti o per lasciare un commento è necessario prima registrarsi oppure effettuare il login (puoi farlo cliccando sul lucchetto nella barra che segue). E' anche possibile accedere con il proprio account Facebook.

Bulimia&Anoressia Global

anoressia e bulimia globalPrimum vivere, deinde philosophari. Nel 1862 il filosofo Ludwig Feuerbach  pubblica Il mistero del sacrificio o l’uomo è ciò che mangia: “La teoria degli alimenti è di grande importanza etica e politica. I cibi si trasformano in sangue, il sangue in cuore e cervello, in materia di pensieri e sentimenti. L’alimento umano è il fondamento della cultura e del sentimento. Se volete far migliorare il popolo, in luogo di declamazioni contro il peccato, dategli un’alimentazione migliore. L’uomo è ciò che mangia.”

Dopo centosettantaquattro anni la popolazione mondiale registra 2 miliardi di persone obese; invece 790 milioni di persone sono poco nutrite e 66 milioni di bambini in età scolare sono vittime della fame. I paesi più grassi fanno parte del mondo occidentale, quelli sottopeso sono presenti nell'Asia, nell'Africa Sub-sahariana. L'uno per cento della popolazione mondiale possiede più del restante novantanove per cento. Secondo il rapporto Oxfam, 62 persone possiedono la ricchezza di 3,6 miliardi di persone. E' lo specchio infranto di una società global diseguale. Parafrasando Feuerbach, viene da dire che: l'uomo non è ciò che mangia ma ciò che possiede.

Continua a leggere
  1106 Visite
1106 Visite

Nell'aria spettri di morte

tod und lebenSi aggira per l'Europa uno spettro che appare sotto forme diverse, crea turbamento, disordine e perdita di certezze.

E' l'angoscia di morte che cammina per le strade di Bruxelles, Parigi, Roma, Milano tra i quartieri e i borghi di ogni latitudine e longitudine. La terra dell'albero della scienza, della tecnologia, della finanza è sotto scacco da giovani 'ibridi' che non si sentono  inclusi dal Totem della conoscenza perché sono posti al bordo del sistema sociale dell'inclusione e sono messi nella precarietà perenne della globalizzazione.

Per sottrarsi a questa condizione si sono allontanati per ascoltare il richiamo di un fantasma onnisciente che promette una identità forte, onnipotente che riscatta.

Continua a leggere
  1096 Visite
1096 Visite

Orgia, Perversione, Omicidio

arancia meccanicaNell'omicidio di  Roma c'è un richiamo alla dimensione orgiastica primordiale. La vittima è stata assassinata da due impotenti innominabili con un coltello da cucina conficcato nel petto. Per neutralizzarla, sottometterla al desiderio perverso è stata assopita con un farmaco usato per l'astinenza dalla dipendenza etilica. 

Ci sono comportamenti umani/disumani che superano la soglia del controllo del sistema normativo, il superamento di questa soglia avviene anche con l'uso di sostanze che alterano il centro del piacere e liberano quella parte primordiale, presente in tutti i cervelli, a produrre  sostanze euforizzanti.

Continua a leggere
  2662 Visite
2662 Visite

Complessità o Complesso di Inferiorità?

complessitàC'è un rumore di fondo nell'aria, si respira una trasformazione cacofonica di suoni, immagini, parole che si contrappongono e costruiscono un rappresentato sociale poliedrico. Non si capisce se  si vive in una società complessa o in una società con il complesso di inferiorità.

La caratteristica della complessità è quella di immettere tanti input informativi che in un istante imbrattano come dei micrograffiti le pareti della propria stanza e a questi se ne aggiungono altri in continuazione impedendone la lettura.

Come un imbuto queste informazioni affluiscono dentro il cervello e lo ingolfano. L'ingorgo  può produrre una schizofonia tra suoni, forme, significati, oppure causare una omofilia dove ogni oggetto è omologato, oppure generare una deframmentazione delle parti.  Per il cervello diventa difficile catalogare, ordinare, disarticolare, smontare i suoni, le voci, le immagini che affluiscono.

Continua a leggere
  1613 Visite
1613 Visite

Giulio Globalizzazione Claustrofilia

globalizzazioneLa morte del giovane intellettuale Giulio Regeni suscita un grande affetto e patos. Ma, pur desiderando mettere nel cassetto la disperazione, il dramma della sua morte, non è possibile rimuovere questo atroce delitto di civiltà. Il mito della globalizzazione si fonda su un principio che tende ad unificare entità in più ampie comunità al fine di favorirne lo scambio economico delle merci e della finanza.

Con la morte di questo giovane intellettuale, che rappresenta la generazione della post globalizzazione, del post glocal, si evidenzia la morte del glocal, della globalizzazione, infatti sono nati i limes della globalizzazione.

Continua a leggere
  899 Visite
899 Visite
0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

MECCANISMI DI DIFESA

Quando parliamo di meccanismi di difesa facciamo riferimento ad un termine psicoanalitico che individua i processi dinamici e inconsci mossi dall’Io per fronteg...

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

News Letters

0
condivisioni