Pubblicità

I blog di Psiconline

0
condivisioni
Parliamo di Psicologia insieme ai nostri amici online...

ATTENZIONE: Per poter votare i post presenti o per lasciare un commento è necessario prima registrarsi oppure effettuare il login (puoi farlo cliccando sul lucchetto nella barra che segue). E' anche possibile accedere con il proprio account Facebook.

Vecchi e nuovi bulli: conversazione con Paola Sacchettino

Vecchi e nuovi bulli conversazione con Paola SacchettinoVolevo farlo da tempo. Desideravo ascoltare le colleghe psicologhe e i colleghi che si occupano di bullismo. Alcuni casi di cronaca occorsi di recente, andandosi ad aggiungere alle storie crudeli che ogni giorno popolano le pagine dei giornali e gli schermi televisivi, mi hanno spinta ad affrontare, finalmente, la questione, portandomi a contattare la Dottoressa Paola Sacchettino.

Continua a leggere
  471 Visite
471 Visite

La volpe nell'anima - Kitsune, Renart e il Piccolo Principe

La volpe nell'anima Kitsune Renart e il Piccolo PrincipeLa caccia alla volpe, la caccia alla volpe in tana, la rossa pelliccia di volpe, la volpe fulva che disturba i cacciatori in autunno, che uccide le galline nel pollaio. La volpe grigia che scappa e si nasconde nella nebbia che avvolge il bosco. Immaginale, la volpe è amica del Piccolo Principe. È la fanciulla Kitsune, ingannatrice. Nel Roman de Renart la volpe è trickster, è l’astuzia. La volpe compare in mezzo ai cespugli. Attraversa di corsa un sogno, una poesia e un romanzo: l’afferri solo se lei si fa afferrare. Se l’ascolti, se la accogli, ti rivela idee geniali.     

L’immagine della volpe risuona da tanto tempo nella mia anima. Quando mi capita di leggere poesie o racconti che parlando di questa rossa ‘signorina’, mi appassiono subito al tema. Seguo volentieri la sua coda. Mi addentro nel folto della foresta.

Continua a leggere
  563 Visite
563 Visite

Il cibo della madre: dialogo sull'allattamento con Tonina Michela Tanda

Dal primo al cinque ottobre 2018 si celebra la Settimana Mondiale dell’Allattamento Materno, e anche in Italia ci sono tantissime iniziative in programma, appuntamenti importanti presso i Consultori e le strutture pubbliche e private in diverse città - dal Nord al Sud della penisola.

il cibo della madreIl seno della madre è il nostro primo amore. L’attaccamento comincia dal seno, si sviluppa oltre l’istinto di sopravvivenza, ma il legame di ogni neonato con il corpo della madre e poi con la madre ‘altro da sé’ e ‘altro dal cibo’ si prolunga per il tempo necessario a creare una relazione oltre il bisogno, oltre il primitivo cannibalico desiderio. Allattare oppure non allattare al seno resta per la puerpera una scelta personale, dettata anche dai ritmi, dai limiti, dalle esigenze fisiologiche e psicologiche della stessa. Per alcune madri, il ‘farsi cibo’ è una opzione da annoverare tra le varie possibilità, una decisione da ponderare e, in molti casi, da scartare. Di certo è un impegno. Un darsi (e un darsi da fare) per lo più piacevole ma anche - come tutti gli impegni - coinvolgente e potenzialmente stressante. Allattare al seno è un progetto condiviso con il/la bambino/a (spesso anche con il partner della madre, come figura presente al suo fianco e di sostegno) - sei mesi, un anno, due anni… per tutto il tempo del desiderio a due.

Continua a leggere
  2226 Visite
2226 Visite

La memoria dell'amore. I Caregiver e la cura della relazione

MIRELLA la memoria dellamoreC’è qualcuno - così alcuni affezionati lettori mi hanno detto - che si è commosso nel leggere l’articolo che ho scritto nel mese di giugno, quello sul tema “innamoramento” tra persone ricoverate in RSA. Avevo promesso una seconda puntata, un capitolo sui caregiver e le relazioni affettive di lunga data, ed eccomi dunque pronta a raccontarvi altri paesaggi della faccenda “amore ai tempi della demenza” - sindrome che riguarda davvero tutta la famiglia anche se colpisce una persona sola.

Continua a leggere
  1497 Visite
1497 Visite

Innamorati con la demenza

innamorati con la demenzaLui si sfila la fede dal dito e la nasconde nella tasca della giacca prima di varcare la soglia. Tossisce, poi accenna un inchino davanti a Piera. Lei lo guarda e sorride. “Mario”, sussurra. “Come sei bella” dice lui, candidamente.

Continua a leggere
  1582 Visite
1582 Visite
0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Psicoterapia

La psicoterapia è una forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi emotivi, comportamentali, ecc., condotto con tecniche psicologiche. La Psicote...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

News Letters

0
condivisioni