Pubblicità

Articles Tagged ‘amigdala.’

Come il cervello combatte le paure che tornano a perseguitarci

I neuroscienziati dell'Università del Texas ad Austin hanno scoperto un gruppo di cellule nel cervello che sono responsabili di far riemergere inaspettatamente vecchi ricordi paurosi. La scoperta potrebbe portare a nuove raccomandazioni su quando e quanto spesso vengono utilizzate alcune terapie per il trattamento di ansia, fobie e disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Come il cervello combatte le paure che tornano a perseguitarci

Nel nuovo documento, pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience, i ricercatori descrivono l'identificazione dei "neuroni di estinzione", che sopprimono i ricordi paurosi quando vengono attivati o permettono a quest'ultimi di riemergere quando non lo sono affatto.

Espressioni facciali: come il cervello elabora le emozioni

Avete mai pensato che qualcuno fosse arrabbiato con voi, ma in realtà avete semplicemente frainteso la sua espressione facciale? I ricercatori hanno recentemente scoperto che un’area del cervello, conosciuta come amigdala, è coinvolta in questi giudizi (a volte imprecisi) su emozioni ambigue e intense.

Espressioni facciali e amigdala

Identificare il ruolo dell’amigdala nella cognizione sociale, suggerisce degli approfondimenti sui meccanismi neurobiologici dell’autismo e dell’ansia.

La ricerca è stata condotta da Ralph Adolphs, professore di Piscolgia e Neuroscienze, oltre che di biologia, insieme al suo collaboratore Ueli Rutishauser.

Il cervello si adatta ai comportamenti disonesti

La disonestà è una tentazione comune e dobbiamo continuamente decidere quanto vogliamo che il nostro comportamento sia morale. Ciò che guida, in parte, le nostre decisioni è la sensazione sgradevole che abbiamo quando ci comportiamo in maniera disonesta.

il cervello si adatta ai comportamenti disonesti

L'University College di Londra ha condotto uno studio per valutare quanto la possibilità di agire ripetutamente in maniera disonesta influenzi la nostra disponibilità a scegliere la disonestà piuttosto che l’onestà. L’idea di fondo è che si possa essere sempre più disonesti prima di arrivare al punto di sentirsi abbastanza male da fermarsi. Capire perché richiede il collegamento di due importanti elementi: il primo si riferisce al ruolo che l’attivazione emozionale gioca nelle decisioni; il secondo riguarda l’adattamento neurale, ossia il modo in cui il cervello si attiva quando i contesti si ripetono.

Regolazione delle emozioni nel borderline e studi di neuroimaging

La ricerca ha suggerito che il disturbo borderline di personalità sia caratterizzato da un sistema di alimentazione in cui l’input che parte da regioni cerebrali frontali, come pensieri e cognizioni coscienti, determini un’eccessiva attivazione dell’amigdala

border e amigdalaI problemi di regolazione delle emozioni nella personalità borderline possono essere causate dall’attività cerebrale frontale, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Brain Imaging and Behaviour.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Longininfismo

Carattere degli organi sessuali femminili determinato da un grande sviluppo delle piccole labbra (o ninfe), le quali protendono all’esterno delle grandi labbra ...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

News Letters