Pubblicità

0
condivisioni

SOCIAL INTERACTION SELF-STATEMENT TEST (Glass et al., 1982)

ansia socialeL‘Ansia Sociale è una forma di ansia riferita alle situazioni in cui l’individuo può essere esposto al giudizio altrui.

Nel Test è riportato un elenco di cose che anche tu puoi avere pensato qualche volta prima, durante o dopo una situazione di rapporto sociale nella quale sei stato coinvolto.

Leggi attentamente ogni frase e indica con quale frequenza puoi aver pensato una cosa del genere prima, durante o dopo quella situazione.

 

1. Entro in ansia quando non mi viene in mente qualcosa da dire




2. Di solito riesco a parlare abbastanza facilmente con una persona




3. Spero di non apparire sciocco




4. Incomincio a sentirmi più a mio agio




5. Sono veramente preoccupato di ciò che quella persona penserà veramente di me




6. Niente preoccupazioni, niente paure, niente ansia




7. Sono preoccupato da morire




8. Probabilmente quella persona non avrà alcun interesse per me




9. Forse posso metterla a suo agio mostrandomi disponibile





   

10. Invece di preoccuparmi posso pensare a come fare per conoscerla meglio




11. Non mi sento abbastanza tranquillo quando incontro una persona e perciò le cose finiscono per andare male




12. Accidenti, il peggio che può succedere è che quella persona non vada bene per me




13. Una persona può desiderare di parlare con me quanto io voglio parlare con lei




14. Questa potrebbe essere una buona opportunità




15. Se mi faccio sfuggire questo colloquio, perderò veramente la fiducia in me




 

16. Quello che dico sembrerà probabilmente stupido




17. Perché lasciar perdere? E' solo un tentativo




18. Questa è una situazione difficile, ma io posso gestirla




19. Accidenti, non voglio farlo




20. Se quella persona non mi risponde ne sarò distrutto




21. Devo farle una buona impressione altrimenti starò malissimo




22. Sono proprio un idiota inibito




23. Probabilmente sarò comunque fatto fuori




24. Posso far fronte a tutto




25. Anche se penso che non andrà bene, non è poi una catastrofe




26. Mi sento goffo e stupido; qualcuno se ne accorgerà di certo




27. Probabilmente noi abbiamo molto in comune




28. Forse andremo veramente d' accordo




29. Vorrei tanto poter andarmene ed evitare tutta questa situazione




30. Al diavolo la prudenza!




Dettagli utente

How many eyes does a typical person have (e.g: 4)?

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

News Letters

0
condivisioni