Vai al contenuto

Pubblicità

    1. La psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza

      In questo spazio sarà possibile confrontarsi insieme per parlare, comprendere, conoscere di bambini di adolescenti e di psicologia.
      Genitori, nonni, ragazzi e chiunque voglia confrontarsi su questo argomento può utilizzare questo forum.

      1115
      messaggi
    2. I disturbi dell'alimentazione

      In questo spazio vogliamo creare una possibilità di confronto fra esperti e non, per discutere insieme di anoressia, bulimia e di tutti quei problemi connessi con l'alimentazione.
      Non è uno spazio di "consulenza" e quindi vi preghiamo di non porre domande dirette agli Esperti presenti ma desideriamo che sia uno spazio dove è possibile parlare, conoscere e capire.

      457
      messaggi
    3. La coppia, l'amore e la dipendenza affettiva

      Apriamo uno spazio dove parlare di coppia, amore, rapporti fra partner e di coppie sane e coppie patologiche.
      Ancora una volta ricordiamo a tutti che questo non è uno spazio per le "richieste di consulenza" ma un luogo di confronto e di scambio fra tutti coloro che sono a vario titolo interessati all'amore, alla coppia e alle sue relazioni.

      3792
      messaggi

    1. 3650
      messaggi
    2. Parliamo di Psicologia

      Spazio dedicato a tutti i visitatori del sito per discutere, dibattere, conoscere, confrontarsi su argomenti di psicologia senza distinzioni fra professionisti e non. Forum aperto a tutti.

      57740
      messaggi
    3. Fatti e misfatti

      Gli avvenimenti del quotidiano visti con gli occhi di chi si occupa o si interessa di psicologia. Area di confronto e di scambio di opinioni su ciò che avviene on & off line.

      6034
      messaggi
    4. Chi mi aiuta?

      Richieste, informazioni, notizie, consigli posti all'attenzione di tutti i visitatori ed alla loro disponibilità.

      28809
      messaggi
    5. Argomenti

      Forum dedicato ai grandi problemi che la vita di oggi ci pone di fronte. Prendendo spunto dagli ultimi articoli pubblicati affronteremo, insieme agli esperti ed all'autore dell'articolo, l'argomento "scottante" on line provando a capirne le implicazioni, le problematicità, le possibili soluzioni.

      24254
      messaggi
    6. Single, Coppia, Famiglia

      Parliamo di singoli, coppia, famiglia e di tutti quei problemi che si creano e si vivono all'interno e all'esterno del nucleo familiare.

      5914
      messaggi
    7. Mobbing & Bossing: prevenzione e non solo cura

      Un forum dedicato a questi importanti argomenti, fondamentali nella nostra vita di lavoratori.

      3754
      messaggi
    8. L'ho appena letto ed ora ne parlo! (Il libro che mi ha colpito ... )

      Commentiamo insieme i libri che abbiamo appena letto e ci hanno colpito particolarmente lasciando in noi un segno! Discutiamone con quelli che li hanno letti come noi e scambiamo le nostre opinioni!

      2602
      messaggi
    9. L'ho appena visto ed ora ne parlo! (Il film che mi ha colpito ... )

      Commentiamo insieme i film che abbiamo appena visto e ci hanno colpito particolarmente lasciando in noi un segno! Discutiamone con quelli che li hanno visti come noi e scambiamo le nostre opinioni!

      2360
      messaggi
    10. Accordi e disaccordi

      Il nostro angolo della musica. Parliamo delle canzoni che ci interessano, dei tipi di musica che preferiamo e come la musica può aiutarci o condizionarci psicologicamente.

      3948
      messaggi
    11. Parliamo di attualità...

      Spazio di confronto e di dialogo sulla società, i progressi, i problemi, la politica e gli avvenimenti dell'attualità

      24386
      messaggi
    12. La vita scolastica

      Uno spazio dove discutere i problemi che gli alunni, possono incontrare con gli insegnanti, i problemi che gli insegnanti possono incontrare nel gestire alunni da loro percepiti come "difficili" e poi le difficoltà di inserimento e adattamento di bambini particolari e le relazioni con i genitori, i modi in cui interagire con loro nei diversi contesti di incontro; le questioni sulla creazione di un clima di team, di collaborazione tra colleghi, e la questione della leadership dirigenziale, ecc. ecc.

      1307
      messaggi
    13. Totem e tabù

      Parliamo di sessuologia, sessualità, amore etc., etc. fra esperti ed inesperti, cercando di far luce su di un argomento decisamente interessante per quanto poco conosciuto ai più.
      Liberamente ma con gusto senza cadere nella volgarità e nella provocazione.

      24918
      messaggi

    1. Ciao, io sono ....

      Lo spazio dove presentarsi e farsi conoscere, per chiacchierare e scambiare opinioni in libertà ....
      L'unico spazio del sito ... psicologia free!

      7907
      messaggi
    2. Coccole e carezze

      Il luogo dove cercare una pausa, chiacchierare con calma, scambiarsi carinerie e dove, magari, fare 'pace' dopo una discussione troppo 'partecipata' negli altri forum.Il posto dove 'prendere un caffè insieme' e dove rilassarsi senza troppi problemi.Da utilizzare con intelligenza e cura per consentire a tutti gli utenti un momento di relax.

      98015
      messaggi
    3. Hobby e passioni

      Uno spazio dedicato a tutti gli utenti per esprimere, condividere, confrontarsi e far conoscere al meglio i loro hobby e le loro passioni

      6175
      messaggi
    4. Chiacchiere in libertà (lo spazio per gli OFF TOPIC)

      Abbiamo deciso di inserire uno spazio dedicato agli OFF TOPIC così da lasciar libera la discussione nei vari forum.
      Chi desidera confrontarsi su argomenti personali o altro può spostarsi qui e proseguire.
      Approfittatene e lasciate liberi gli altri topics.

      1388
      messaggi

    1. Convegni ECM   (3812 visite in questo link)

      QUESTO SPAZIO DI SEGNALAZIONE GRATUITA E' STATO SOSTITUITO DALLA PAGINA DEGLI EVENTI SU PSICONLINE.
      Per inserire un proprio evento è necessario registrarsi e poi procedere secondo le istruzioni.
      Per raggiungere la PAGINA EVENTI basta cliccare sul titolo di questo forum (Convegni ECM)

       

      In questo spazio possono essere inserite le informazioni relative a Congressi e Convegni che rilasciano punteggio ECM.
      L'inserimento è gratuito ma raccomandiamo a tutti di inserire le informazioni essenziali, utili a chi volesse eventualmente partecipare.

    2. Convegni, Congressi e Corsi   (4220 visite in questo link)

      QUESTO SPAZIO DI SEGNALAZIONE GRATUITA E' STATO SOSTITUITO DALLA PAGINA DEGLI EVENTI SU PSICONLINE.
      Per inserire un proprio evento è necessario registrarsi e poi procedere secondo le istruzioni.
      Per raggiungere la PAGINA EVENTI basta cliccare sul titolo di questo forum (Convegni, Congressi e Corsi)

      In questo spazio possono essere inserite le informazioni relative a Congressi e Convegni che NON rilasciano punteggio ECM.
      L'inserimento è gratuito ma raccomandiamo a tutti di inserire le informazioni essenziali, utili a chi volesse eventualmente partecipare.


    1. Avvisi e richieste

      Richieste di informazioni, bibliografia, materiale e altro inerente la professione. Utile sia agli studenti che ai professionisti.

      368
      messaggi
    2. Problemi della professione

      Uno spazio appositamente dedicato ai professionisti e riservato a loro.
      Problemi, confronti, richieste e informazioni relative alla professione e alla categoria.
      Per poter avere libero accesso a questo spazio è necessario essere preventivamente abilitati dalla Redazione.
      Per esserlo è necessario inviare una email o un MP alla Redazione con l'indicazione dell'Ordine degli Psicologi o dei Medici di appartenenza, il numero e la data di iscrizione.

      11
      messaggi
    3. Psicologia ed Internet

      Quali applicazioni può avere la psicologia on line? Informazione, formazione, consulenza, psicoterapia, psicodiagnostica? Parliamone insieme fra addetti ai lavori (psicologi, informatici, esperti di comunicazione, etc.)

      145
      messaggi
    4. Usiamo i Test Psicologici

      Una sezione dedicata al confronto esclusivo fra professionisti sull'utilizzo dei test psicologici nella pratica clinica e/o lavorativa quotidiana.
      Dubbi, domande, suggerimenti, proposte e un confronto continuo con gli esperti del settore.

      QUESTO E' UN FORUM RISERVATO AI PROFESSIONISTI DEL SETTORE.

      Per poter accedere a questo Forum devi essere un utente professionale registrato.

      Registrati normalmente e poi invia un messaggio in privato alla Redazione (redazione @ psiconline.it) con la tua qualifica professionale (Psicologo, psicoterapeuta o altro), la tua iscrizione all'Ordine Professionale (Provincia, Regione o altro) e il numero di iscrizione.
      Attiveremo al più presto il tuo accesso al Forum riservato.

      • Non c'è nessun messaggio

    1. Studenti di psicologia

      Uno spazio dove conoscersi ed incontrarsi. Porre domande e trovare risposte sulla psicologia che si studia.Forum parallelo a quello presente sul sito di www.studentidipsicologia.it

      224
      messaggi
    2. Esame di Stato per Psicologi

      Il forum è dedicato a chi, laureato in Psicologia, deve sostenere l'Esame di Stato per l'iscrizione all'Ordine Professionale.Parliamo insieme dei testi indispensabili, dei programmi, delle sedi, dei costi ed anche dei dubbi e delle paure che ciascuno si porta dietro e su come provare a superarle.

      116
      messaggi
    3. La tesi di laurea

      Uno spazio dove scacmbiarsi informazioni, richieste, porre domande e trovare risposte sulla preparazione della propria tesi di laurea. Forum parallelo a quello presente sul sito di www.studentidipsicologia.it

      79
      messaggi
    4. Studenti di psicologia.it   (95 visite in questo link)

      Il sito dei nuovi e vecchi studenti di psicologia.


  • Connessi al forum   0 Utenti, 0 Anonimo, 43 ospiti (Visualizza la lista)

    Non ci sono utenti connessi

  • Leggi le regole del Forum

    Prima di utilizzare il FORUM di psicologia di Psiconline.it, leggi LE REGOLE CHE LO GOVERNANO, in modo da poter gestire nel migliore dei modi la tua partecipazione e quella delle persone che come te lo frequentano. Grazie.

Pubblicità



    • Pubblicità

  • Discussioni

  • Pubblicità

  • Aggiornamento di stato recente

  • messaggi

    • Buongiorno, scrivo un sunto del tutto:ho 29 anni, sono fuoricorso da 5 anni, a giurisprudenza...Non sono mai stata bocciata agli esami, ma non ho più studiato, non ho più avuto stimoli obiettivi nè voglia dal 2° anno in cui ho dovuto affrontare vari problemi personali anche di salute, da lì ho iniziato a bloccarmi, prima dando poche materie in un anno, per poi darne una, e così via sino ad arrivare a non fare più nulla.Vorrei darmi una smossa ma mi sento bloccata a livello psicologico, penso ai prof che vedrebbero che al 5° anno fuori corso devo ancora sostenere materie del 2° anno, provo vergogna e sono intimorita da questi giudizi, quindi mi blocco e non ho stimoli per presentarmi agli esami, e forse neanche per studiare.. penso di essere troppo grande, penso non troverei lavoro, penso che non mi realizzerei proprio perchè già quasi trent'enne...vorrei tanto ritrovare gli stimoli, perchè vorrei avere un bel lavoro, magari non da avvocato o notaio, ma un lavoro soddisfacente che mi dia una vita "tranquilla".. voglio a tutti i costi essere indipendente economicamente, non sono una di quelle che vorrebbe sposarsi e fare casalinga e mamma, vorrei una vita mia, anche per una questione di orgoglio personale e per non dare delusione ulteriore alla mia famiglia, già delusa per i miei insuccessi.. Ho sempre voluto e pensato ad una vita in carriera, è ciò che ho sempre sognato, ma ora mi sembra tutto sfumato e mi sento una vera fallita.. Capisco il mio sia un problema psicologico e non so come affrontarlo nè come superarlo.. 
    • Ciao, sono Giulia e mi sono appena iscritta, un saluto a tutti
    • Buongiorno a tutti, chiedo il vostro supporto perchè non so più cosa fare. Il prossimo passo sarà la consulenza psicologica di un professionista. Cercherò di essere, per quanto possibile, il più breve e chiaro possibile.  Sono un insicuro, da sempre. Cresciuto in una famiglia dove venivano stimolate più le ansie delle cose piacevoli, una madre completamente incapace di amare che ha fatto fare per 25 anni una vita di inferno a noi e mio padre, accusandolo di ogni tipo di relazione extraconiugale (sempre infondate). Ho sviluppato, durante tutta la mia infanzia, un senso di insicurezza gigantesco, sempre a cercare l'approvazione da qualcuno che mai arrivava, anzi. Sempre critiche e insulti, se i compiti erano sbagliati erano botte, se portavo a casa una nota erano botte.  Mi sono ritrovato a sviluppare un senso autocritico gigantesco, capace di punirmi ogni qualvolta senta di aver sbagliato qualcosa o deluso qualcuno (spesso con ansie e privandomi del cibo).  Inoltre venivo coinvolto nei litigi dei miei, a 10 anni venivo svegliato per andare con loro in salotto, ascoltare le ragioni di entrambi e stabilire il verdetto.  Così da sempre, fino al loro divorzio, avvenuto per me in età ormai matura (18 anni). Ne deriva che tutto questo si è ribaltato sulla mia vita sentimentale.  Non sono in grado di fidarmi dell'altra persona, temo che chiunque là fuori viva per farmi del male. Non riesco ad abbandonarmi al sentimento, non riesco a concepire la condizione di "amore incondizionato" anzi, vivo di paranoie, di ansie. Devo avere tutto sotto controllo, devo avere continue conferme che per l'altra persona sia tutto ok, che non sia arrabbiata con me o in qualche modo delusa. Perchè se è arrabbiata con me o delusa certo mi lascerà per un altro.  Se in casa, per mille motivi, sbaglio qualcosa e la mia compagna (molto attenta all'ordine e alla pulizia) si arrabbia e mi "sgrida" ecco che cado nel vortice del senso di colpa e della punizione.  Entrambi abbiamo cambiato contemporaneamente lavoro e le nostre vite si sono stravolte, in meglio certo, finalmente la tanto desiderata stabilità economica che però mi ha portato ad una instabilità emotiva senza precedenti.  Stiamo insieme da quasi 10 anni, conviviamo da quasi altrettanti, mai avuto problemi di sorta se non i classici problemi di coppia, mai un dubbio, mai un sospetto.  Ora, ripeto, con i nuovi lavori abbiamo trovato due situazioni diametralmente opposte: io in un ambiente più sereno rispetto al precedente ma molto poco stimolante, colleghi collaborativi ma freddi e distaccati, e lavori da fare che molte volte mi risultano difficili e che, per paura di sbagliare, comincio al solito a sgridarmi e punirmi per non essere in grado o fare abbastanza.  Lei ambiente giovane, dinamico, colleghi giovani e simpatici, perlopiù maschi, con alcuni dei quali, specialmente uno, si è creato un rapporto di complicità che mi infastidisce.  Ovviamente lei nega qualunque coinvolgimento sentimentale, ma io non le credo. Ed eccomi trasformato in un detective, cerco messaggi, chiamate, stalkero pagine dei social in cerca della prova definitiva del tradimento, che non c'è.  Vivo male con lei, ogni volta che mi parla di sto tizio sbotto, mi chiudo, comincio a piangere. Esco letteralmente di testa.  Vivo un complesso di inferiorità nei confronti di questo signore, che vedo come più simpatico e spigliato, più leggero, mentre io sono il compagno, la routine, l'abitudine.  Lei, dopo mesi così, giustamente mi dice che non sa più cosa fare per farmi capire che non c'è nulla, che è stanca e che è tutto nella mia testa. So che è così. Ma non riesco, da ormai 6 mesi, a far passare questo senso di ansia perenne con cui convivo dalla sveglia alla messa a letto.  Non voglio rovinare tutto ed ho bisogno di una mano.  Grazie
    • Salve, sono una studentessa fuori sede , e vivo con le mie quattro coinquiline di cui una ha deciso all'ultimo momento di cambiare casa e quindi io e le altre ci siamo impegnate per  trovare una sostituta, così abbiamo scritto un annuncio e tra le tante ragazze interessate solo un paio ci danno la disponibilità immediata. Ci siamo viste tutte e 5 per conoscerci e accordarci concludendo la pratica. Già da questo primo  incontro erano emerse determinate  sue caratteristiche , ovvero sottolinea spesso di essere introversa, con pochissimi contatti, che evita il contatto con la gente ecc.. ecc. Questo però non ha influenzato la nostra scelta.  Appena arrivata in casa con i bagagli, si è mostrata  si seria, ma tutt'altro che introversa : molto amichevole, parla molto di sé e dei suoi fatti personali e ama raccontare cose in generale. Il giorno dopo il suo arrivo , è il mio compleanno e decido di invitarla  anche se di fatto, non la conosco. Lei mi chiede il perché di questo invito e io le rispondo che mi avrebbe fatto piacere. Ci metto un po' a convincerla perché inizia a farmi discorsi del tipo: '' Non so se venire perché ho paura di sentirmi esclusa, sono introversa, ho difficoltà a parlare con altre persone ecc''. Ci avviamo io e lei verso  questo bar dove avrei festeggiato il compleanno e nel tragitto abbiamo un po' parlato per conoscerci. Più che altro ha parlato lei.  Benché fosse la prima volta in assoluto che parlavamo (  era arrivata da appena un giorno e non avevamo avuto occasione di conoscerci perché lei se ne è andata subito a dormire ) mi ha detto molte cose di sé, rendendo i suoi discorsi un po' incoerenti tra loro. Da: '' Io sono una ragazza chiusa, ho difficoltà ad aprirmi…..'' è arrivata a parlare de significato dei suoi tatuaggi o del  suo rapporto con la famiglia e della sua vita in generale. Insomma, mi è sembrato un po' strano che una persona che diceva di essere chiusa, inserisca nel discorso cose o fatti che fanno pensare tutto il contrario. Comunque, arriviamo in questo bar e ci troviamo con gli altri invitati. La situazione è piacevole, lei ha parlato quasi tutta la sera con dei miei amici (alla faccia della chiusura!) e io mi sono sentita sollevata perché avevo paura di escluderla. Nel mezzo della serata mi ha anche regalato un suo anello significativo in segno di ''amicizia', dicendomi che con me si trovava molto bene.  Fin qui tutto ok. Passa qualche giorno. Lei entra in camera mia dicendomi che la ex coinquilina che aveva sostituito, le ha chiesto di fare un aperitivo per poi andare in agenzia immobiliare per sistemare le ultime scartoffie del trasferimento, chiedendomi anche il il perché di questo aperitivo. Io le rispondo che è un'ottima occasione per parlare e conoscere qualcuno, infatti lei accetta. Premessa: Con la mia vecchia coinquilina  ( tale Giulia) non abbiamo avuto un gran rapporto,  ci siamo scontrate più volte. Un po' per i suoi modi di fare  schizzinosi un pò per il suo approccio con gli altri e con l'ambiente. Ero sicura di starle antipatica. A dire il vero, non è che ci piacesse molto ma comunque ci siamo salutate con la massima tranquillità con l'intenzione di fare addirittura una cena di nuovo tutte insieme nella sua nuova casa. Insomma, dopo questo fatidico aperitivo mi chiede di accompagnarla a fare la spesa e mentre giriamo tra i reparti io le chiedo come era andato l'aperitivo con la mia vecchia coinquilina.  Lei risponde che Giulia le ha parlato malissimo di me e delle altre coinquiline, riportando fatti negativi che sono accaduti o che erano soliti accadere in casa nostra, tra cui anche difetti di ognuna di noi , tipo essere disordinate , essere farle (cosa non vera) e tante altre cose sciocche che non sto ad elencare. Appena mi ha raccontato queste cose ci ho creduto subito e sinceramente non ci sono rimasta più di tanto scioccata, visto che Giulia per prima, non si è trovata bene in casa e comunque sapevo di non andarle a genio. Quindi il fatto di parlare male di noi, ci stava tutto, anche se, non la facevo così sciocca da raccontare tali cose a una ragazza nuova che avrebbe preso il suo posto di lì a poco. La sera stessa decidiamo di raccontare l'accaduto anche alle altre coinquiline. Che si arrabbiano abbastanza dal momento che alcune cose che sono state riportante non sono del tutto vere. La nuova coinquilina , non so perché ,  mi sembrava compiaciuta nel raccontare la situazione. Forse mi sbaglio. Ogni tanto se ne usciva con : '' Mi dispiace e non vorrei creare disagio tra voi per avervi raccontato tutto ciò he mi ha detto Giulia''. noi la rassicuravamo. Qualche giorno dopo,una delle ragazze decide di scrivere a Giulia chiedendole spiegazioni. Ovviamente Giulia smentisce il tutto, cosa normalissima, ce l'aspettavamo, così decide di scrivere a tutte noi, chiedendo un chiarimento e cercando di spiegarci che tutto quello che ci aveva riportato la nuova coinquilina erano falsità, o meglio, mezze verità un po' colorate e ampliate. Al che, Giulia scrive anche alla nuova coinquilina, continuando ad affermare che tutte quelle parole non erano uscite dalla sua bocca, ricevendo risposte del tipo: '' a me non importa nulla'' e '' non voglio avere a che fare con gente come te''. Quindi, la versione della nuova coinquilina è che , Giulia, ex coinquilina non soddisfatta della sua permanenza e delle coinquiline decide di sputtanarci e di raccontare tutte le ''cose negative'' che accadevano all'interno della casa, per farci un dispetto e per avvertirla dei possibili disagi che avrebbe dovuto affrontare. Ma lei è stata così intelligente da non crederle e da riferirci tutto.   Versione di Giulia:  Innanzitutto, è stata la nuova coinquilina che ha insistito di fare questo aperitivo insieme a Giulia, anche se lei ha detto il contrario, ovvero che Giulia ha insistito per vedersi. (cosa appurata, perché giulia mi ha mandato gli screen dei messaggi con lei) Nulla di ciò corrisponde al vero. Si, le ha parlato delle discussioni e delle cose sconvenienti riguardo la casa e gli spazi, ma solo perché la ragazza nuova glielo aveva chiesto e si era lamentata di alcune cose. Per il resto le ha parlato bene di noi e del fatto che le mancavamo come coinquiline.   Morale della favola, Giulia sembra dire la verità, anche perché sono andata a parlarci io stessa faccia a faccia e sembrava molto sincera e la nuova ragazza si sarebbe inventata tutto,ovvero che Giulia ha insistito per vedersi (gli screen dimostrano il contrario) e che le ha parlato male di noi per metterci in cattiva luce. In realtà pare sia successa la cosa opposta. Ma perché mai? Vorrei capire che tipo di persona è una che si inventa certe cose e a discapito di una persona che neanche conosce. Che  senso ha? Qualcuno può spiegarmi lo scopo di questo atteggiamento? Perché se potrebbe adottarlo anche con noi la cosa mi preoccupa un po', anche perché dobbiamo conviverci. Perché dice di essere una persona chiusa e poi ti racconta morte e miracoli della sua vita ? Sarà forse una mitomane?....Magari è per questo che non ha amici , mi sembra strano… Vorrei capire che tipo di persona è per sapermi comportare nei suoi confronti e cercare di capire se è una persona cattiva che cova odio, o solo frutto di un condizionamento. Fatto sta, che ci sono le prove scritte (screen) che lei ha detto una bugia. Ora bisogna capirne lo scopo. Grazie in anticipo per tutte le vostre risposte...se ce ne saranno.          
    • Salve.  In genere i test psicologici sono disponibili da Organizzazioni Speciali di Firenze e vengono venduti solo a psicologi.  Cerca il loro sito su Google.   
  • Pubblicità

    • Pubblicità

  • Statistiche utente

    • Totale utenti
      9377
    • Max connessi
      1723

    Nuovo Utente
    giuliasofia21
    Registrato dal
  • Pubblicità

    • Pubblicità

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.