Vai al contenuto

Tutte le attività

Aggiornamento automatico di questo flusso dati

  1. In precedenza
  2. Ciao a tutti , la mia storia è abbastanza lunga ma vi parlo di una storia amore da parte mia iniziata diversi anni fa circa 10 . Incontrai una ragazza fra amici e mi immanorai fin qui tutto ok ,talmente pazzo che dell'età di lei non mi sono mai domandato e essendo un tipo che non aveva mai corteggiato una ragazza ho fatto di tutto per lei pure a dirle in fronte a lei ma nulla da lì iniziai s bere alcool a pensare sempre a lei a diventare diciamo matto potevo dare tutto e quando dico tutto a lei ma a lei non li interessavo si vede . Tanto che pur sapendo che nulla ci.poteva essere ho sempre cercato tipo di dare cose carine del tipo regalare un bel.mazzo.di fiori e collana a lei oppure sorprendere a casa sua con un barattolo di cioccolatini ma nnt quando dico così e xké fu la prima ragazza a cui ho dato un mazzo di fiori non perché volevo acquistare lei con le cose . Insomma ho cercato di tutto ma nulla non ho mai azzardato a chiedere a lei ancora dopo che la.peima.volta lei mi rifiuta . Pur ubriachi tutti e due non mi sono mai permesso.di approfittarne perché volevo una cosa reciproca mi ricordo ancora solo una volta mi sono azzardato a dare un bacio alle labbra poi quando non ho visto alcuna reazione da parte sua mi sono tolto io perché le ho voluto dare il rispetto . Dopo forse 3 anni lei si fidanzò e ebbe un figlio e naturalmente non era quello che mi aspettavo essendo che era giovane di età rispetto a me diciamo c'era sui 10 anni di differenza fra me e lei anche se non pensavo o che ero perso follemente . Ormai da 5 anni sono felicemente sposato però non riesco a accettare una cosa pur trattandola bene che cosa li ho fatto mancare 5/6 anni che non li scrivo più però certe volte mi vengono tante domande da chiedere a lei voi cosa mi consigliate e giusto farle a lei oppure no ?
  3. Buona sera! Oggi sono cinque settimane che mi sono lasciato, nove anni di relazione di cui gli ultimi due mesi scarsi di convivenza. I litigi era frequenti e iniziavano da parte mia per via del suo scarso impegno nelle faccende domestiche e anche perché passava fin troppo tempo con il suo migliore amico/collega di quest'ultimo mai dubitato, solo che la gente intorno a me con le loro idee mi hanno inculcato il tarlo del "non mi sembra normale" ho iniziato a dubitare della sua fedeltà al punto di perdere il sonno le sere in cui loro facevano le prove perché entrambi musicisti. Le sue negligenze le vedevo come una mancanza di rispetto nei miei confronti, glielo detto più volte, più le volte aumentavano e più aumentava la cattiveria in cui dicevo le cose, fino al punto di arrivare ad una pausa di riflessione, ovviamente dopo quattro settimane ho voluto spiegazioni e lei continua a dire che non sa se il sentimento è quello di prima, non sa se è abitudine o mancanza anche dovuta dal mio carattere e dal fatto che lei si sia sempre sentita la mia ombra (non che ce l'abbia messa io) Qualche giorno fa ci siamo sentiti e mi ha detto che non siamo più insieme quindi è lecito che entrambi possiamo fare ciò che vogliamo, solo che nel momento in cui le ho chiesto se questa libertà comprendesse anche il fatto di avere altre frequentazioni con la possibilità di avere rapporti mi ha detto di non allargarmi in tono geloso, lei si sente a 50 e 50 sul da farsi della relazione, ai miei amici dice di amarmi ancora ma prima vuole imparare a non dipendere da me e poi su vedrà... Settimana scorsa l'ho chiamata per vedere come reagiva alla mia " provocazione" che consisteva nel troncare definitivamente e lei ha accettato a malincuore perché la sua confusione mi lascia in una posizione di stallo dove non riesco a capire come mi devo comportare.. qualche giorno dopo nasconde la situazione sentimentale da fb, credo che sia un tranello infatti da lì cambia atteggiamento e passa da quella col coltello dalla parte del manico, invece su whatsapp non toglie la bio col mio nome con cuoricino annesso e da insta la nostra foto e la biografia con una frase dedicata a me, tutti mi dicono che è divisa metà, anche lei in un momento di debolezza me lo ha confessato, sono passate 5 settimane e non riesco a capire come faccia a dire di aver chiuso la relazione ma lasciando la porta aperta, tutti mi dicono di smettere di cercarla perché finché le rendo conto di come sto e di quel che faccio lei si sente tranquilla e senza fretta di dover decidere, ammetto che ogni weekend la chiamavo e lei oltre a piangere continuava a darmi spiegazioni di come stava e di cosa faceva durante le giornate, è tutto incoerente non capisco come devo fare, più che altro cosa c'è nella sua testa, se dici di stare male senza di me come puoi riuscire a prendere le distanze per tutto questo tempo? Di una cosa sono sicuro, è pienamente appoggiata da famiglia e amici, può essere quella la sua forza oltre al mio love bombing? Adesso cosa potrei fare? Tutti mi dicono di lasciarle il dubbio sparendo dai social e smettere si cercarla, almeno per un mese, può essere la cosa giusta o c'è altro che possa fare?Alla fine lui è solo un grande amico e ne ho la certezza, solo che adesso mi rema contro, e lei dice ai miei amici di non dargli retta e di provare fastidio quando lui parla male di me! So di mancarle, mi ha detto che alcune notti dorme agitata e si sveglia urlando il mio nome cercandomi nel mio lato del letto, o quando è in giro in certe situazioni si chiede quale consiglio avrei per lei o come mi comporterei io, lei ha la fortuna che tutte le persone della sua cerchia si alternano per non lasciarla da sola per cercare di colmare la mia assenza con la loro presenza. Mi scuso per il pippone e ti ringrazio in anticipo!
  4. Buona sera! Oggi sono cinque settimane che mi sono lasciato, nove anni di relazione di cui gli ultimi due mesi scarsi di convivenza. I litigi era frequenti e iniziavano da parte mia per via del suo scarso impegno nelle faccende domestiche e anche perché passava fin troppo tempo con il suo migliore amico/collega di quest'ultimo mai dubitato, solo che la gente intorno a me con le loro idee mi hanno inculcato il tarlo del "non mi sembra normale" ho iniziato a dubitare della sua fedeltà al punto di perdere il sonno le sere in cui loro facevano le prove perché entrambi musicisti. Le sue negligenze le vedevo come una mancanza di rispetto nei miei confronti, glielo detto più volte, più le volte aumentavano e più aumentava la cattiveria in cui dicevo le cose, fino al punto di arrivare ad una pausa di riflessione, ovviamente dopo quattro settimane ho voluto spiegazioni e lei continua a dire che non sa se il sentimento è quello di prima, non sa se è abitudine o mancanza anche dovuta dal mio carattere e dal fatto che lei si sia sempre sentita la mia ombra (non che ce l'abbia messa io) Qualche giorno fa ci siamo sentiti e mi ha detto che non siamo più insieme quindi è lecito che entrambi possiamo fare ciò che vogliamo, solo che nel momento in cui le ho chiesto se questa libertà comprendesse anche il fatto di avere altre frequentazioni con la possibilità di avere rapporti mi ha detto di non allargarmi in tono geloso, lei si sente a 50 e 50 sul da farsi della relazione, ai miei amici dice di amarmi ancora ma prima vuole imparare a non dipendere da me e poi su vedrà... Settimana scorsa l'ho chiamata per vedere come reagiva alla mia " provocazione" che consisteva nel troncare definitivamente e lei ha accettato a malincuore perché la sua confusione mi lascia in una posizione di stallo dove non riesco a capire come mi devo comportare.. qualche giorno dopo nasconde la situazione sentimentale da fb, credo che sia un tranello infatti da lì cambia atteggiamento e passa da quella col coltello dalla parte del manico, invece su whatsapp non toglie la bio col mio nome con cuoricino annesso e da insta la nostra foto e la biografia con una frase dedicata a me, tutti mi dicono che è divisa metà, anche lei in un momento di debolezza me lo ha confessato, sono passate 5 settimane e non riesco a capire come faccia a dire di aver chiuso la relazione ma lasciando la porta aperta, tutti mi dicono di smettere di cercarla perché finché le rendo conto di come sto e di quel che faccio lei si sente tranquilla e senza fretta di dover decidere, ammetto che ogni weekend la chiamavo e lei oltre a piangere continuava a darmi spiegazioni di come stava e di cosa faceva durante le giornate, è tutto incoerente non capisco come devo fare, più che altro cosa c'è nella sua testa, se dici di stare male senza di me come puoi riuscire a prendere le distanze per tutto questo tempo? Di una cosa sono sicuro, è pienamente appoggiata da famiglia e amici, può essere quella la sua forza oltre al mio love bombing? Adesso cosa potrei fare? Tutti mi dicono di lasciarle il dubbio sparendo dai social e smettere si cercarla, almeno per un mese, può essere la cosa giusta o c'è altro che possa fare?Alla fine lui è solo un grande amico e ne ho la certezza, solo che adesso mi rema contro, e lei dice ai miei amici di non dargli retta e di provare fastidio quando lui parla male di me! So di mancarle, mi ha detto che alcune notti dorme agitata e si sveglia urlando il mio nome cercandomi nel mio lato del letto, o quando è in giro in certe situazioni si chiede quale consiglio avrei per lei o come mi comporterei io, lei ha la fortuna che tutte le persone della sua cerchia si alternano per non lasciarla da sola per cercare di colmare la mia assenza con la loro presenza. Mi scuso per il pippone e ti ringrazio in anticipo!
  5. buongiorno a tutti, sono nuova in questo forum e mi vorrei appoggiare a voi per dei consigli. sto con un ragazzo da ormai 5 anni ( ha 38 anni) è sempre andato tutto bene, andavamo d'accordo per qualsiasi cosa ..dalla più stupida alla più seria. non ci sono mai state discussioni pesanti o litigate forti, è sempre andato tutto bene. purtroppo con l'inizio del covid io mi sono chiusa molto e lui, grande appassionato di palestra ha iniziato a soffrire parecchio ( l'ho sempre appoggiato in tutte le sue scelte non andandogli mai contro)..una volta finito il lockdown lui ha iniziato ad uscire e a ritornare a fare la vita di sempre, io purtroppo continuavo a rimanere chiusa in me stessa...stare sempre a casa e fargli pesare ogni cosa che faceva...lui sempre molto paziente non ha mai detto nulla ( ma sentivo che qualcosa stava cambiando..purtroppo ha il brutto vizio di tenersi tutto dentro)....ai nostri problemi si sono aggiunti i problemi al lavoro...una sua collega ha iniziato ad avvicinarsi a lui aiutandolo al lavoro e rendendosi sempre disponibile...io ho sempre avuto dubbi su questa ma dubbi rimanevano finchè ad agosto 2021 dopo la nostra vacanza piangendo mi dice che non provava piu le stesse cose di prima.. io sono stata male per due mesi abbondanti ..nei quali siamo rimasti in contatto...continuavamo a ricordare i vecchi momenti assieme...a dicembre cè un riavvicinamento e lui piangendo mi dice che in quei mesi ha frequentato questa sua collega..ma che frequentando un altra persona ha capito che non riusciva a stare con altre se non con me, che è stato stupido a non avermi parlato prima ..a non aver parlato chiaramente dei problemi mi chiede se posso pensarci se potergli dare un'altra occasione...ci penso e gliela do... inizio gennaio la sua collega mi approccia sui social mandandomi mille messaggi con screenshot delle loro chat, delle foto che lui mandava a lei..( forse con l'intenzione di rovinarmi, o con la speranza che non accettassi più il mio ragazzo) mi ha letteralmente distrutta...forse qualche avvicinamento ci è stato un mese prima che ci lasciassimo lui mi ha raccontato tutti, per filo e per segno ogni cosa, l'errore lo ha fatto e si è pentito...da gennaio ad oggi non ha mai fatto nulla di brutto, sempre stato accanto a me, ogni problema lo affrontiamo con serenità, è molto più attaccato e voglioso di un futuro insieme. il problema è che lei lavora affianco a lui e questa cosa mi fa stare molto male..a lei non importa più nulla..a lui men che meno però l'idea che questa sia accanto a lui ogni giorno mi fa male....continuo a riempirlo di domande dovute forse alla mi ainsicurezza e alla mia poca autostima ..lui ha molta pazienza ma so che questa pazienza finirà e io non voglio perderlo ... come posso essere più sicura di me stessa, di tutte le mie qualità che lui ama..senza pensare più a quella persona? vorrei vincere questa insicurezza una volta per tutte grazie per il vostro aiuto Wanderlust 1985
  6. Jenni

    Ciao!

    ciao, sono Jenni ed ho 35 anni... è la prima volta che mi ritrovo in un forum psicologico, non so nemmeno bene come funzioni...ma da poco ho capito che forse parlare di problemi che affronto nella vita di tutti i giorni potrebbe realmente aiutarmi...lotto con la depressione da 20 anni ormai, con alti e bassi, e quasi sempre ho cercato un aiuto farmacologico per contrastare i sintomi peggiori. Ora che sto cercando di abbassare i dosaggi dei medicinali mi sto rendendo conto che con le medicine ero diventata una persona diversa...mi avevano aiutato con la sicurezza in me stessa, in ambito sociale e lavorativo..credevo ormai di aver capito chi ero e cosa volevo. Da quando li ho diminuiti però mi rendo conto che tutte le mie certezze erano solo dettate dagli effetti delle medicine....e che in realtà ho le stesse insicurezze di qualche anno fa, ho poche amicizie e in più la vita che mi ero scelta non mi da più molta gioia.... Un gran bel periodo insomma per me!!! Non so se questo sfogo sarà letto da qualcuno....vorrei solo capire se qualcuno passa le stesse cose che passo io e come si affrontano le giornate....magari altri punti di vista possono aiutarmi... Grazie a chiunque spenderà 5 minuti per leggere questo mio piccolo resoconto di vita.
  7. igro

    Sogno e episodio assurdo.

    mi puoi dare piu dettagli in privato, mi incuriosisce
  8. Maelen

    Sola e senza amici...

    Ciao anch'io sono stata e sono nella tua stessa condizione. Mai nessuna amica, neppure i miei cugini vogliono uscire con me. Mi evitano. Nessuno mi ha mai aiutato. Purtroppo non so come aiutarti perché non sono riuscita neppure ad aiutare me stessa. Vivo nell'indifferenza degli altri. Nessuno mi rivolge la parola. Tutti mi odiano e i miei cugini sono felici delle mie disgrazie, godono a vedermi infelice e sola. Penso solo che vorrei morire. Mi dispiace tanto e so quanto soffri. Un bacione
  9. igro

    Sola e senza amici...

    sono un uomo quindi non potro esserti troppo d'aiuto, pero ti consiglio di parlare con un psicologo o psoochiatra oppure farti nuove amiche, anche su internet per chi e timido viene piu facile
  10. igro

    bevo per non deprimermi

    mi spiace , prova ad stare con tuo figlio di piu magari ti fa stare meglio
  11. Darky03

    Sola e senza amici...

    Salve... Come letto dal titolo non capisco perché in tutti questi anni nessuno si è mai affezionato davvero a me... Le amiche delle elementari le ho perse praticamente tutte per un motivo o l'altro, alle medie avevo solo un'amica disabile che però ci teneva, ma ci siamo perse alle superiori, mentre qui ho trovato solo gente indifferente che a volte nemmeno mi guarda negli occhi e mi trattano con sufficienza, come se avessi 5 anni... Io non ne posso più, voglio l'affetto e il calore di un'amica vera... Un'amica che ride, scherza e prova davvero piacere a starr con me e consolarmi quando sto male... Certe volte penso di essere stata maledetta dalla nascita affinché rimanga sempre sola e messa in disparte nell'inferno terrestre dove la vita gira... Che cosa posso fare?
  12. Per questo esistiamo, non smettere di lottare e ne uscirai
  13. Thank you Regina Zazi for the love and help you show me and my family. My name is Zixin Feng. This testimony is one of the promises I made to you and I hope you see it. I love my wife with everything I have. I gave her everything I could give and showed her how much I really care about her. she was also very good to me and our children. in fact I will describe our marriage as a perfect marriage but everything changed in October 2021. she became indifferent to me and our son. I asked her separately what was wrong but she said nothing. Long story short, she finally left me and our son in January 2022. I almost went crazy, our son got lost. This has been a very terrible time for me. fast forward, I spoke to a colleague in my office about my problem and he told me about Queen Zazi, who in the past has helped her friend and saved her marriage. I don't really believe in spiritual things, but I decided to give it a try. Queen Zazi explained the cause of the problem to me and was able to get a solution within 4 days. Guys my wife came home with me and our family is reunited. A few days later, the lady who caused the problem came to us to confess her evil deeds and ask for forgiveness. My family will forever be grateful to you Mother Zazi. Here is her email: queenzazi1000@gmail.com Please guys help share this until it gets to Queen Zazi and you might as well help a friend out there. who in the past helped his friend and saved his marriage. I don't really believe in spiritual things, but I decided to give it a try. Queen Zazi explained the cause of the problem to me and was able to get a solution within 4 days. Guys my wife came home with me and our family is reunited. A few days later, the lady who caused the problem came to us to confess her evil deeds and ask for forgiveness. My family will forever be grateful to you Mother Zazi. Here is her email: queenzazi1000@gmail.com Please guys help share this until it gets to Queen Zazi and you might as well help a friend out there. who in the past helped his friend and saved his marriage. I don't really believe in spiritual things, but I decided to give it a try. Queen Zazi explained the cause of the problem to me and was able to get a solution within 4 days. Guys my wife came home with me and our family is reunited. A few days later, the lady who caused the problem came to us to confess her evil deeds and ask for forgiveness. My family will forever be grateful to you Mother Zazi. Here is her email: queenzazi1000@gmail.com Please guys help share this until it gets to Queen Zazi and you might as well help a friend out there. Queen Zazi explained the cause of the problem to me and was able to get a solution within 4 days. Guys my wife came home with me and our family is reunited. A few days later, the lady who caused the problem came to us to confess her evil deeds and ask for forgiveness. My family will forever be grateful to you Mother Zazi. Here is her email: queenzazi1000@gmail.com Please guys help share this until it gets to Queen Zazi and you might as well help a friend out there. Queen Zazi explained the cause of the problem to me and was able to get a solution within 4 days. Guys my wife came home with me and our family is reunited. A few days later, the lady who caused the problem came to us to confess her evil deeds and ask for forgiveness. My family will forever be grateful to you Mother Zazi. Here is her email: queenzazi1000@gmail.com Please guys help share this until it gets to Queen Zazi and you might as well help a friend out there. My family will forever be grateful to you Mother Zazi. Here is her email: queenzazi1000@gmail.com Please guys help share this until it gets to Queen Zazi and you might as well help a friend out there. My family will forever be grateful to you Mother Zazi. Here is her email: queenzazi1000@gmail.com Please guys help share this until it gets to Queen Zazi and you might as well help a friend out there.
  14. Salve mi chiamo Francesco e ho 20 anni perfavore é successa la stessa cosa proprio qualche giorno fa alla mia ragazza che ne ha 19 perfavore io non so che fare e come poterla aiutare si rifiuta di andare dallo psicologo perché dice che ha una sensazione come se fosse stata sporcata o oltraggiata e io non so cosa fare.
  15. Salve a tutti, cercherò di non prolungarmi più del dovuto. Mi rivolgo a chi mi risponderà o leggerà in questo forum perché ho l’esigenza di scrivere a chi non mi conosce e raccogliere pareri, opinioni, consigli in questo mio momento di grande difficoltà psicologica in cui per adesso viene a mancare il coraggio di intavolare il discorso con un esperto . Alcuni dettagli che rilascio un po' da telenovelas è per chiarire le decisioni razionali e gli istinti passionali secondo cui si è svolta la mia storia La relazione di coppia più importante che attualmente intrattengo, con una persona X più grande di me di 9 anni, con le relative differenze che si dimostrano in vari aspetti (per questo lo sottolineo) dura da 6 anni . Di questi 6, un anno e mezzo siamo stati separati per mia scelta (ho lasciato io per insoddisfazione dei suoi comportamenti immaturi e non costruttivi di una relazione più seria). In questo anno e mezzo da single, non cercando relazioni di nessun genere ho invece conosciuto un altra persona Y, coetanea a me, molto passionale e romantica, timida e fragile che mi ha sedotto con queste sue caratteristiche, che ha purtroppo perso la madre in infanzia e conseguentemente ha sviluppato la tendenza ad appoggiarsi un po' a me (lo specifico perché su molti aspetti la sua esperienza di vita si è riversata nel nostro rapporto con paura dell’abbandono, difficoltà a dimostrare i propri sentimenti, finto cinismo, pianto facile, attaccamento morboso ) e che molto lentamente e con difficoltà si è legata me (fino ad un innamoramento/forte infatuazione) e viceversa. La relazione di 1 anno e mezzo con Y, mi porta a scoprire il miglior sesso della mia vita, con tendenze a cose a 3, scambi di coppia, autoerotismo, pornografia insieme. Un’intesa pazzesca, che si riversava in una piena serenità nel quotidiano, e forte accordo e confidenza sulle scelte, decisioni, pensieri di ogni giorno. Una persona che mi sembra di conoscere da sempre. Come temevo Y , dopo qualche tempo inizia ad essere distante, ad avere dei dubbi, a non sapere con quali sentimenti si confrontasse, a non sapere quanto potesse valere la nostra relazione (che proseguiva a mio avviso serenamente). Decido di chiudere con questa persona perché anche stavolta ho beccato una forte delusione e perché nel contempo si era fatto presente X, sempre più insistente durante tutta la frequentazione con Y, e intento alla riconquista di ciò che eravamo stati l’anno prima. Sia X che Y sapevano dell’altro. Ad un certo punto per fare chiarezza ho deciso di allontanarmi da tutto e tutti per capire ciò che volevo veramente. Il mio cuore ha scelto il mio primo vero amore X. Y ne soffre ma se ne fa una ragione, va avanti dopo aver avanzato alcuni tentativi di convincimento fallimentari. Passa un anno, sono in convivenza con X, che mi ha dimostrato serietà ma purtroppo incombe pesantemente un enorme mancanza di sessualità tra di noi, zero passione, zero romanticismo, come una coppia più che adulta sposata da 30 anni, attenta a compiere i doveri di una gestione familiare. Non cerchiamo ancora figli, non cerchiamo ancora matrimonio. In questo frangente, ho risentito Y più volte, rivisto due volte a distanza di mesi una in cui c’è stato scambio di effusioni (non sesso ma è comunque tradimento), una solo chiacchiere . Una volta al mese pratichiamo sesso telefonico. Dentro di me da un lato sono consapevole razionalmente che se avessi una relazione sessualmente appagante con X non cercherei altrove stimoli, dall’altro la forte attrazione mentale e fisica per Y è riaffiorata dopo tempo e con frequenza…per cui mi fa preoccupare sul mio tipo di scelte, e su cosa voglio veramente (che ancora non ho chiaro) Y è molto aperto mentalmente, mi intriga tantissimo perché sviluppa molte fantasie che non sapevo di avere, presa dai sensi di colpa per aver chiuso io e sta diventando una fissazione, che mina ovviamente la stabilità che tanto cercavo...e che con le mie mani sto rovinando. Consigli sul da farsi? Cos'ho che non va? Su cosa posso lavorare per migliorare la mia condizione di salute mentale e benessere ?
  16. Buongiorno, C'è questa persona che è tanto importante per me. Abbiamo, avevamo, un rapporto chiamiamolo di amicizia ambiguo, ci sentivamo continuamente, ci vedevamo spesso. Lei ha avuto il cancro e un paio di settimane fa un xxxxxxxx di dottore le ha detto di avere riscontrato una ripresa della malattia. Grazie al cielo si è sbagliato. Non vi dico i giorni infernali che abbiamo passato. Io a casa mia, lei a casa sua però. Da allora si è allontanata tantissimo da me. Ho cercato di starle vicino da lontano ma percepisco fastidio. Mi ha detto che non avrei dovuto stare male, che avrei dovuto tutelarmi. Il medico le ha detto che sarebbe morta, come potevo non stare male? Ho capito che si sente attribuita la colpa, la responsabilità del mio dolore, le ho detto che l' avevo messo in conto e che per me ne vale la pena, ne stra vale la pena. Non mi ha neppure risposto. Mi sento annegare. Non so come fare. Non fare nulla, mi sembra di abbandonare in un momento troppo pesante. Fare mi sembra di essere invadente. Aiuto. Aiutatemi a capire.
  17. Ciao, Affronterei il problema con la tua psicologa e per farlo potresti iniziare on line la terapia stessa. Un passo alla volta...
  18. Mi sento meglio chiedo scusa per il messaggio
  19. Buongiorno, chiedo un consiglio. Ho iniziato la terapia con uno psicologo per una depressione dovuta ad una situazione lavorativa che stava andando a peggiorare di giorno in giorno, fino ad arrivare a perdere il lavoro per il fallimento dell' azienda, dopo piu di 10 anni di sacrifici e speranze tutto è terminato in un mese. Già da subito però non ho trovato benefici nella terapia e con questo terapista, ed ancora oggi anche se lo frequento sento che non mi da niente di niente, mi ascolta e basta... di tanto in tanto mi dice qualcosa ma nulla di interessante di stimolante... ma mi sto chiedendo, sono io che mi aspetto un approccio diverso o tutti fanno cosi ? ma come si dovrebbe comportare un terapista di norma ?
  20. Ciao Fenix, non sò a quando risale il tuo post e se scrivi troppo tardi. Sono capitato in questo sito perchè vorrei porre una domanda anch' io, ma leggendo tra le varie già pubblicate sono incappato nella tua e sino stupito che non ci siano risposte da parte di nessuno. Non sono un terapista ma frequento anch' io un terapista per vari problemi, tra cui depressione ed attacchi di panico che ho avuto dal 2017 al 2020, data in cui poi si è sbloccata la situazione che mi aveva portato a soffrire. Ma non voglio parlare di me, piuttosto di te, sei molto giovane e ti fà onore avere a cuore e preoccuparti della salute dei tuoi genitori, ma a distanza di questi ultimi due anni trascorsi e mi auguro con la prevenzione del vaccino e i vari richiami che spero abbiate fatto, e se non è così allora bisogna partire da questo, non sarei più così preoccupato e ti consiglierei di sforzarti per uscire di casa, sicuramente stare ancora attento, magari per tua tranquillità tenere ancora la mascherina e nel caso servisse spiegarlo puoi tranquillamente dirlo che lo fai per la tua preoccupazione verso i tuoi genitori non c'è nulla di male, ma sicuramente tornare a vivere all' esterno e riprendere la tua terapia sarebbe sicuramente meglio, con l' aiuto della terapia puoi inoltre vedere e vivere di più la situazione attuale e renderti conto tu stesso che non è piu come pochi mesi fà. Spero di esserti stato di aiuto e che tu ti convinca ad uscire e riprendere in mano la tua situazione, ti auguro di riuscire in questo e di superare la depressione, ma ti posso anche dare un suggerimento ? La depressione và affrontata, bisogna cercare di reagire in modo positivo, cercare il buono e il meglio per noi, stare a rimuginare sui fatti accaduti e le varie situazioni serve solo a farci stare male, bisogna acquisire quella capacità di andare avanti senza troppo pensare a quello che è successo, girare pagina e cominciare a riscrivere le nostre giornate cercando di apprezzare le piccole cos'è che accadono, comincia proprio da questo, alzandoti al mattino con la gioia di avere una giornata da vivere e poterla organizzare come meglio credi, poi devi solo cercare quello che può farti stare bene e correre in quella direzione. La vita cambia se noi ci impegniamo a cambiarla. Ti auguro ogni bene, ciao
  21. Soniab

    Litio

    Com'è andata con l'assunzione di Resilient? Io ho le stesse paure...
  22. Salve. Cercherò di spiegare brevemente la mia storia. Sono un ragazzo di 30 anni e ho avuto nella mia vita una sola relazione (anche se a distanza) della durata di 7 anni (finita 18 mesi fa). In questo lungo periodo, io e la mia ex non abbiamo mai avuto alcun rapporto sessuale, per una scelta al 100% da parte di lei (per ragioni, diceva, legate alla religione). Nel 2018, quando ero ancora fidanzato con lei, ho fatto la pazzia di andare con una escort trovata su un sito di incontri, ovviamente a sua totale insaputa. Seppur raramente, ho fatto nei mesi a venire questa scelta anche qualche altra volta. Nel 2020, dopo il lockdown, sono caduto però in una forte dipendenza da sesso online, a cui mi sono approcciato mediante un sito specializzato. A fine 2020 ci siamo lasciati ma io ho continuato ad intraprendere ancora questa strada. A fine 2021 ho avuto la possibilità di fidanzarmi con una ragazza ma la mia dipendenza da questi siti mi ha frenato e le ho detto di no. Mi pento tanto di questa scelta a distanza di 6 mesi in quanto lei adesso è ritornata con l'ex, verso il quale provo una forte invidia anche per il fatto che può averla dal punto di vista sessuale. Ora non entro in questi siti da 3 settimane, e, spinto anche dalla mia forte delusione per questa storia mai iniziata, sto cercando di porre la parola fine a questa dipendenza. Avrei comunque bisogno di aiuto per come fare a bloccare questo mio complesso di inferiorità e questa invidia di cui parlavo. Pur avendo avuto queste "esperienze", di cui sono consapevole di quanto siano negative, mi ritengo ancora a 30 anni vergine, non avendo mai avuto alcun rapporto con una persona "vera", senza dover pagare un corrispettivo in denaro. grazie
  23. Salve. Cercherò di spiegare brevemente la mia storia. Sono un ragazzo di 30 anni e ho avuto nella mia vita una sola relazione (anche se a distanza) della durata di 7 anni (finita 18 mesi fa). In questo lungo periodo, io e la mia ex non abbiamo mai avuto alcun rapporto sessuale, per una scelta al 100% da parte di lei (per ragioni, diceva, legate alla religione). Nel 2018, quando ero ancora fidanzato con lei, ho fatto la pazzia di andare con una escort trovata su un sito di incontri, ovviamente a sua totale insaputa. Seppur raramente, ho fatto nei mesi a venire questa scelta anche qualche altra volta. Nel 2020, dopo il lockdown, sono caduto però in una forte dipendenza da sesso online, a cui mi sono approcciato mediante un sito specializzato. A fine 2020 ci siamo lasciati ma io ho continuato ad intraprendere ancora questa strada. A fine 2021 ho avuto la possibilità di fidanzarmi con una ragazza ma la mia dipendenza da questi siti mi ha frenato e le ho detto di no. Mi pento tanto di questa scelta a distanza di 6 mesi in quanto lei adesso è ritornata con l'ex, verso il quale provo una forte invidia anche per il fatto che può averla dal punto di vista sessuale. Ora non entro in questi siti da 3 settimane, e, spinto anche dalla mia forte delusione per questa storia mai iniziata, sto cercando di porre la parola fine a questa dipendenza. Avrei comunque bisogno di aiuto per come fare a bloccare questo mio complesso di inferiorità e questa invidia di cui parlavo. Pur avendo avuto queste "esperienze", di cui sono consapevole di quanto siano negative, mi ritengo ancora a 30 anni vergine, non avendo mai avuto alcun rapporto con una persona "vera", senza dover pagare un corrispettivo in denaro. grazie
  24. Ciao a tutti! Spero di essere nel posto giusto, mi chiamo Chiara, ho 32 anni e credo di essere un caso disperato.. Vergine, senza lavoro, senza patente, senza amiche che mi capiscono, soffro di Disturbo Ossessivo Compulsivo associato a Depressione, c'è qualcuna come me? Sento il bisogno di confrontarmi con persone come me ,mi sento tanto sola, e un aliena, vi ringrazio!
  25. Rombor

    bevo per non deprimermi

    Il problema più grande sta nel fatto che ho un figlio a cui voglio un universo di bene. Essendo separato lo vedo a giorni alterni e quando sono con lui combatto fra le mie illogiche teorie che mi limitano a casa ed il desiderio di far vivere una vita di normale socialità a mio figlio. Quanto è frustrante, tanto troppo. Impossibile e distruttivo gestire le due cose.
  1. Carica più attività
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.