Vai al contenuto

Pubblicità

belzebu

Membri
  • Numero di messaggi

    1
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda belzebu

  • Rango
    Nuovo utente
  1. Gentilissimi, mi ritrovo in una situazione che si sta ripercuotendo sulla mia stabilità personale e ci terrei ad avere un vostro parere su quanto mi sta accadendo in quella che dovrebbe essere una realtà degna della mission che porta avanti. Lavoro in una onlus internazionale, nella sede italiana, dove mi occupo ormai da due anni e mezzo di alcune funzioni di coordinamento e gestione che riguardano le attività digital. Scorsa settimana ero in malattia per un virus intestinale e mentre ero in malattia mi è arrivata una mail dalle risorse umane che richiedevano la pubblicazione sul sito di una vacancy perfettamente identica alle attività che svolgo da due anni e mezzo. E’ chiaro che ho percepito questa manovra come un operazione per togliermi alcune mansioni strategiche e passarle a un nuovo individuo. Il tutto è stato fatto senza alcun confronto, senza nemmeno chiedermi quali sono le necessità dell’unità WEB che da solo gestisco da due anni e mezzo. Sono stato convocato dal RU qualche giorno prima e mi ha letteralmente impapocchiato che mi stavano mettendo in un “percorso di crescita” senza dare dettagli sulla mia job description, che stanno scrivendo e che mi daranno presto (non si sa quando). Ovvio che questa è una manovra che non mi permette di mantenere la mia professionalità inoltre non mi viene nemmeno data una spiegazione per la quale vengono illustrati dei motivi per cui si stia cambiando la mia job description e per cui si stia cercando una risorsa identica alla mia figura. Sono un secondo livello, tempo indeterminato del contratto del commercio assunto all’inizio del 2015. Vorrei chiedervi, secondo voi, come mi devo comportare nei confronti dell’azienda, perché questa situazione è l’inizio di un isolamento che deriva da dinamiche politiche internazionali interne. La sede internazionale infatti, ha iniziato a screditarmi, dopo che ho fatto un assessment tecnologico con la proposta di cambio tecnologie, a causa di questa mia proposta sono stato convocato dal direttore internazionale il quale con dei modi sottili mi ha fatto capire che non devo recedere al contratto. Non appena infatti ho proposto di rescindere dal contratto sono stato segnalato come cattiva risorsa, poco competente, quasi non idoneo all’attività da me svolta. Vi chiedo secondo voi cosa posso fare e come reagire a questa situazione, io leggo la manovra come l’inizio di un percorso di fuoriuscita dalla mia azienda, vogliono farmi fuori. Che mi consigliate di fare? Grazie mille
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.