Vai al contenuto

Pubblicità

Bipolsoul

Membri
  • Numero di messaggi

    4
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Bipolsoul

  • Rango
    Nuovo utente
  • Compleanno 28/01/1984

Contact Methods

  • Website URL
    http://bipolsoul.com/

Profile Information

  • Gender
    Female
  • Location
    CH
  • Interests
    PAZZA DI VITA!!

Ospiti recenti del profilo

345 lo hanno visualizzato
  1. Mi sento strana a volte, come galleggiante in una dimensione che non mi appartiene, senza punti di appiglio, senza muri nè pavimento nè tetto…a spasso nel mio universo. Confondo facilmente una normale felicità con sintomi di euforia pre-maniacale, mi viene difficile talvolta, credere che sia una naturale risposta del mio stato emozionale, anche perchè quando provo questo sentimento lo provo in grande. Inizio a viaggiare con la mente e sento le endorfine invadermi corpo e anima in una maniera cosi’ estrema da mettermi il dubbio che non sia normale, invece lo è, ognuno ha il suo modo di percepirlo e, al mio mi devo solo ancora abituare forse. Faccio fatica a dividere la mia empatia caratteriale con segnali di distorsioni della realtà, credo anche perchè mi sono calata cosi’ tante volte ed in modo profondo in pensieri metaforici e filosofici che quando il mio cervello prova piacere non conosce un limite, cosi’ come non lo conosce nella tristezza. Mi sento una farfalla migratrice che si diletta a giocare a ping-pong… Mi sono divisa in cosi’ tanti pezzetini per elaborare i miei dolori che quando mi ritrovo intera di fronte al benessere esistenziale, non mi sento io. Mi sembra un’altra me, un’altra me che si è costruita una vita parallela alla mia in cui c’è solo positività, ma non è cosi’ il mondo, non è cosi la realtà, lo sono pero’ certo i sogni, i desideri, lo puo’ essere un fondamento su cui costruire, resta il fatto che il negativo non si puo’ eliminare solo ridurre è ad ogni modo anch’esso fondamentale nella vita, va tenuto in considerazione sempre. Come faremmo a sapere cos’è il bene se non avessimo il paragone contrario? Questo è anche base di alcune religioni o filosofie, in cui si ha la certezza che nel male esiste sempre un po’ di bene e viceversa..lo trovo giusto e completo questo concetto al centro del quale credo ci debba essere sempre un forte equilibrio capace di non sbilanciare le dosi che compongono la nostra pace interiore. Forse è questo che mi capita allora, perdo l’equilibrio finendo con un piede sospeso nell’aria, aria che entra in troppo finestre alcune delle quali non sono spettacoli necessari per proseguire, cosi’ mi perdo, cosi’ mi ritrovo, cosi’ vivo…cosi’ continuo. Perchè la mente mi chiede cosi tanto, come mi buttasse fra le stelle e ci chiedesse di trovare la nostro da ogni angolazione possibile?!?
  2. Bipolsoul

    Cosi' continuo

    Mi sento strana a volte, come galleggiante in una dimensione che non mi appartiene, senza punti di appiglio, senza muri nè pavimento nè tetto…a spasso nel mio universo. Confondo facilmente una normale felicità con sintomi di euforia pre-maniacale, mi viene difficile talvolta, credere che sia una naturale risposta del mio stato emozionale, anche perchè quando provo questo sentimento lo provo in grande. Inizio a viaggiare con la mente e sento le endorfine invadermi corpo e anima in una maniera cosi’ estrema da mettermi il dubbio che non sia normale, invece lo è, ognuno ha il suo modo di percepirlo e, al mio mi devo solo ancora abituare forse. Faccio fatica a dividere la mia empatia caratteriale con segnali di distorsioni della realtà, credo anche perchè mi sono calata cosi’ tante volte ed in modo profondo in pensieri metaforici e filosofici che quando il mio cervello prova piacere non conosce un limite, cosi’ come non lo conosce nella tristezza. Mi sento una farfalla migratrice che si diletta a giocare a ping-pong… Mi sono divisa in cosi’ tanti pezzetini per elaborare i miei dolori che quando mi ritrovo intera di fronte al benessere esistenziale, non mi sento io. Mi sembra un’altra me, un’altra me che si è costruita una vita parallela alla mia in cui c’è solo positività, ma non è cosi’ il mondo, non è cosi la realtà, lo sono pero’ certo i sogni, i desideri, lo puo’ essere un fondamento su cui costruire, resta il fatto che il negativo non si puo’ eliminare solo ridurre è ad ogni modo anch’esso fondamentale nella vita, va tenuto in considerazione sempre. Come faremmo a sapere cos’è il bene se non avessimo il paragone contrario? Questo è anche base di alcune religioni o filosofie, in cui si ha la certezza che nel male esiste sempre un po’ di bene e viceversa..lo trovo giusto e completo questo concetto al centro del quale credo ci debba essere sempre un forte equilibrio capace di non sbilanciare le dosi che compongono la nostra pace interiore. Forse è questo che mi capita allora, perdo l’equilibrio finendo con un piede sospeso nell’aria, aria che entra in troppo finestre alcune delle quali non sono spettacoli necessari per proseguire, cosi’ mi perdo, cosi’ mi ritrovo, cosi’ vivo…cosi’ continuo. Perchè la mente mi chiede cosi tanto, come mi buttasse fra le stelle e ci chiedesse di trovare la nostro da ogni angolazione possibile?!?
  3. Perchè parli di rovina?scoprire che non siamo predisposti per una certa passione puo' far male ma puo essere uno stimolo per cercare quell'arte che combacia e ci fa diventare creativi non credi?magari non è una fissazione, potrebbe essere la voglia del tuo cervello di dirti: "mi sento che potremmo occupare del tempo con qualcosa di creativo", ma non è detto che questo debba per forza assumere sembianze artistiche o che sia proprio quello che tu già fai....e, magari è solo il modo in cui lo fai a crearti insoddifazione. Prova a non aspettarti dei capolavori già esistenti, inizia a disegnare riempiendo fogli di colore a mano libera e dettato dall'anima magari con musica di sottofondo, non per forza devi dare una forma ai tuoi disegni, forse ti chiedono solo colore!??fammi sapere poi in bocca al lupo
  4. hBuongiorno, mi chiamo irene vorrei dirti qualcosa che forse ti aiuterà a non sentirti solo a riprendere Energie e positività. Ho quasi 34 anni e 3 sono le nazioni che ho abitato fino ad ora riempiendo il mio cervello di cosi' tanta flessibilità che a volte mi è quasi impossibile poterlo fare riposare un po'....Qualche volta mi son sentita un pesce fuor d'acqua per non avere radici in nessun posto e, ho dovuto coltivare dentro me come in un segreto le varie amicizie sparse nelle nazioni in cui vissi per non sentirmi sola, ma poi ho capito che ero io stessa la mia migliore Amica che in questo ultimo posto mi sento a casa (vuoi per un benessere finanziario vuoi per Cosa sento dentro) ed è qui che ho deciso, infin, di provarci a mettere radici, a creare stabilità. Cosi' con quest'impostazione la mia mente ha finalmente ricevuto nuovo ossigeno, il mio cuore pompa a pieno ritmo, nelle mie vene scorre il giusto sangue.... Per cui ti voglio dire prima di tutto bravo, per il coraggio che hai avuto di lasciare le tue radici per cercare di piantarne nuove ben forti e profonde altrove e solo, sempre ti accompagnerà la sensazione del "se fossi" "se tornassi" prova a metterci anche qualche "ma", "ma qui sono riuscito", "ma qui ho raggiunto", "ma qui ho possibilità che si riflettono sul mio futuro che prima non avevo" e vedrai che nasceranno nuovi stimoli e input positivi in te e mostrandoti aperto a Energie positive anche il mondo ti sorriderà venendo a riempierti quei vuoti che ti tirano indietro la dove una buona soluzione non c'era anche se c'era il resto.....Auguroni!Spero d esser stata chiara nel messaggio che volevo trasmettere..
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.