Vai al contenuto

diab58

Membri
  • Numero di messaggi

    9
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda diab58

  • Rango
    Nuovo utente

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Un passato brutto, dipende cosa è successo per arrivare a dire voglio morire. Perchè non ti appartiene il mondo? A qualcuno bisogna appartenere ma la paura di soffrire è tanta è allora si rimane intrappolati dentro una gabbia, si soffre perchè si cerca l'amore eterno ma non esiste e allora nella gabbia costruita si pensa non ci sia sofferenza. la gabbia protegge dal male del mondo ma si è fragili e soli e la paura è che crolli tutto, quindi una fatica enorme tenere in piedi questa fortezza. E allora se qualcuno tende una mano ci si mostra forti , si dimostra che si fa tutto da soli e non si ha bisogno di nessuno e neanche un pò di amore. Ma è proprio quello che cerchiamo, ma....non lo ammeteremo mai. Ci si chiude in questa fortezza che ci tiene al sicuro dall'esterno, che rende tutto ovattato...( il dolore, ma anche le cose belle, per cui riusciamo a rimbalzare la sofferenza, ma rimbalza anche la gioia), ma che con l'impressione della protezione ci distrugge lentamente, così lentamente che spesso non ci rendiamo conto che è distruttivo. Preferisco farmi del male da sola, piuttosto che farmene fare dagli altri, perchè con gli altri spesso non riesco ad arrabbiarmi, non riesco ad avercela, con me stessa sì, per cui se mi fanno male gli altri non riuscirei a punirli, se mi faccio male da sola ci riesco benissimo". Più ci si fa male e più si sta male......
  2. Ma figurati sfogati pure , il problema anoressia e bulimia sono problemi legati agli affetti e all'amore. Ruota tutto intorno in queste due parole ma bisognerebbe sapere la storia di ognuno perchè se ne possa parlare e quindi sbloccare dei meccanismi di autovalutazione e ripresa per uscire dal tunnel. Ricordati una cosa importante, chi è bulimico o anoressico costruisce una scatola impenetrabile all'amore esterno e non permette a nessuno di essere aiutato. Il perchè è presto detto, ci si chiude in questo bastione che ci tiene al sicuro dall'esterno, che rende tutto ovattato ( il dolore, ma anche le cose belle, per cui riusciamo a rimbalzare la sofferenza, ma rimbalza anche la gioia), ma che con l'impressione della protezione ci distrugge lentamente, così lentamente che spesso non ci rendiamo conto che è distruttivo....devi avere coraggio e ricominciare senza paure.
  3. Bene un bel racconto , siete una bella famiglia ma le cose a livello rapporto intimo vanno male. Ascoltami bene una donna che si comporta così ci sono dei motivi ben precisi e sarò schietto perchè è inutile nasconderlo. Una donna quando nel rapporto intimo con il proprio partner si comporta così ed svogliata , lo fa a forza e non vede l'ora che finisce...è successo questo : tua moglie non si sente amata per quella che è, forse te confondi i gesti materiali, il sesso e tutto il resto con l'appartenere ad una persona. Gli hai mai chiesto apertamente a parole se lei ti ama...o hai paura che non esce niente dalle sue labbra o magari lei cambia discorso anche in questa occasione? Che succederebbe se lei rispondesse che non ti ama? Tua moglie non è disinteressata al sesso, è solo stufa di non sentirsi amata....
  4. Allora mi sono letto quelloche stai raccontando e che ti sta succedendo. Ti parlo chiaramente come la vedo io...lei è innamorata di te? Gli hai mai fatto questa domanda? Una donna o un uomo nella vita per essere felice negli affetti deve appartenere ad un altra persona, solo così è libera di vivere tutto della sfera affettiva e condividere tutto con il proprio partner. Quando non ci sente di appartenere ad un altra persona non ne siamo innamorati, ma possiamo stare insieme per altri motivi i più svariati, da una profonda amicizia a un piacersi su alcune cose. I figli che non vengono non sono il motivo di queste paturnie da parte della tua compagna o forse vorrebbe un figlio solo per appartenere a lui e poi mettere da parte te? Fai attenzione, devi capire se questa donna ti ama veramente, il sesso non centra niente e neanche il volere un figlio. Al primo posto ci deve essere appartenenza reciproca altrimenti continuerai a logorarti la vita. Il lutto non elaborato bene...dipende che affetto si è perso. Molte donne si costruiscono una gabbia molto solida e non fanno entrare nessuno nel loro voler amare perchè hanno paura di soffrire...sanno che l'amore non è eterno. E allora pur di non soffrire ancora perchè per loro è già successo in passato ,si rifiutano ad un nuovo amore...perchè sanno che gli potrebbe portare ancora sofferenza.
  5. Il blocco sessuale è dovuto alla perdita di affetti. I lutti delle persone care ci vuole del tempo ad elaborarli, poi dipende da persona a persona e da quanto era forte il legame con le tue nonne. I problemi fisici vengono perchè il tuo amore era come dire in una gabbia insieme alle tue nonne. L'amore delle tue nonne può essere eterno, ma può anche non esserlo. La persona che dà amore può venire a mancare per molti motivi. E allora si cade nella sofferenza. E' quello che sta succedendo a te. Ora devi elaborare, e poi decidere nel tuo interiore a chi appartenere perchè si deve appartenere per forza a qualcuno nella vita per essere liberi. Tutto il resto poi ritornerà normale, ma ci vuole tempo....
  6. Va bene rimani nella tua gabbia a farti male. Quando finalmente le tue paure, i mostri del passato, la rabbia, la non accettazione la butterai fuori e manterrai lontano queste emozioni dopo, ma solo dopo farà capolino l'amore per te stessa è inizierai a volerti bene e ad amarti. Paura a fare questo? Non ci sono altre strade, gli affetti e l'amore sono al primo posto e bisogna appartenere a qualcuno per sentirsi liberi.
  7. Bene ho letto...se siamo al punto che ti tratta male io lascerei perdere. Si può essere innamorati ma come la vedo io non accetterei questi comportamenti. Ci sono ragazzi o uomini ma anche donne che mettono delle grandi maschere durante i primi periodi di rapporto verso l'altro partner. Chi è dalla parte più debole pensa che quel ragazzo o ragazza sia il più adobaribe del mondo....ma poi succede qualcosa...non è più come prima uno dei due cambia e viene fuori veramente la vera personalità perchè la maschera non si riesce più a tenere. Sta a te capire se veramente lui è la persona per il tuo futuro...o lui a cambiato atteggiamento con te proprio perchè vuole piano piano allontanarti senza che lo faccia direttamente lui ma comportandosi male nei tuoi confronti saresti te alla fine a lasciarlo....e lui si sentirebbe meno peso.
  8. diab58

    Rapporto con un padre assente

    Cara Math, ho letto bene cosa è successo nella tua vita. Ascolta bene, tutti questi comportamenti che ha avuto tuo padre nell'ambito familiare sono avvenuti durante la tua formazione della personalità. Praticamente ci sarebbe da scrivere tantissimo e parlarne quanto ne vuoi, in privato è meglio perchè il percorso per accettare tutti gli eventi emozionali e affettivi che hai vissuto ci vuole tempo e aiuto da soli non ci si riesce e si rimurgina solamente dentro facendosi sempre più male. Il Morbo di Chron è una reazione del sistema immunitario verso se stessi. ma non solo il Morbo di Chron ma tante altre malattie tipo Lichen Planus , Psoriasi ecc...ecc... che i medici non sanno dare spiegazione ma sono le manifestazioni del malessere emozionale interiore, come dire se non sfoghi la rabbia e le paure loro sfogano sotto forma di malesseri organici. La medicina è in grado di contenere la malattia ma non di curare la causa. Non si può cambiare la tua personalità, lei ormai è costruita su connessioni celebrali già fatte durante la crescita. Non puoi spegnerle e dire non ci penso più eppure mi tormentano. Non si può fare, è come imparare a forza di ripetere una poesia a memoria alla fine dopo tanto ripetere si formano delle connessioni celebrali che te la fanno ricordare. Ma se non è importante dopo poco la dimentichi e passa in secondo piano. Gli affetti no, sono il motore della vita dove si racchiude l'amore per questo si rimane segnati a lungo se non per sempre....scrivimi in privato se ne hai voglia.
  9. Più che ansia è paura caro Nico. Di cosa hai paura? Bella domanda vero....se non risolvi la paura non puoi risolvere gli attacchi di panico , ansia e tutti gli altri sintomi. Questi sono i sintomi fisici perchè hai paura, insicurezza ecc...bisogna vedere da dove vengono, quale situazione passata presente ti crea questo. Solo se risolvi alla radice tutti gli altri sintomi vanno via...hai innescato il circolo vizioso paura=attacco di panico...risolvi prima la paura...
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.