Vai al contenuto

Pubblicità

Giulia2607

Membri
  • Numero contenuti

    1
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su Giulia2607

  • Rank
    Nuovo utente
  1. Ciao a tutti!Sono una ragazza di 20 e soffro di attacchi di panico dall'età di 10 anni, ovviamente col passare del tempo ho imparato a controllarmi; fino a qualche tempo fa quando mi prendeva il panico avevo bisogno di chiamare la mia madrina che è un medico oggi invece riesco a restistere e aspettare che tutto passi senza chiamarla (tranne rarissime eccezioni).Nonostante ciò non riesco mai a vivere in modo tranquillo e sereno tutto quello che mi succede perchè ho sempre paura di star male e che da un momento all'altro possa venirmi l'attacco di panico.Non so bene quale sia il motivo di questa mia ansia, penso siano tante cose messe insieme: le mie insicurezze, il mio fisico, il mio aspetto, la mia timidezza, il mio carattere...Ai tempi delle scuole ementari mia mamma decise di farmi andare da una psicologa ma i risultati furono scarsi, anzi, nulli perchè non riuscivo a parlare e quindi dopo un paio di volte le psicola smise di farmi andare.Alcuni anni dopo provai con un'altra psicologa ma andò nello stesso modo.Tre anni fa invece dopo un episodio in cui ebbi un forte attacco di panico mentre ero fuori con dei miei amici decisi di intraprendere di nuovo un percorso di psicoterapia pensando che, questa volta, essendo più grande sarei riuscita finalmente a risolvere. Quest'ultimo percorso è stato un po' diverso dai precedenti perchè lo psicoterapeuta nonostante il mio blocco ha avuto una grande pazienza, mi ha dato fiducia e non ha deciso di interrompere il percorso dopo 2 sedute. Nonostante la sua grande voglia di aiutarmi io non sono mai riuscita a parlare, le uniche cose di cui riuscivo a parlare erano la scuola o di quanti fossimo in famiglia... insomma non riuscivo mai a dire nulla di me stessa. Non so per quale motivo io non riesca mai a parlare, forse per vergogna, perchè penso che a 20 non si può stare così male per delle cavolate... Fatto stà che un anno fa ho deciso di smettere la terapia perchè tanto non avevo fatto nessun passo avanti e stavo solo facendo buttare dei soldi ai mie genitori.È passato un anno e mezzo o forse di più da quando ho smesso questo percorso, non mi sento felice, sento che c'è qualcosa dentro di me che non va e vorrei capire cosa, vorrei sentirmi più sicura, vorrei superare le mie paure e ho pensato di dire ai miei genitori di voler ritornare da questo dottore ma non so come dirglielo e non so se questa sia la cosa giusta da fare.Sono sicura che i miei genitori, se glielo chiedessi, mi farebbero ritornare dallo psicoterapeuta ma ho paura che io non riesca di nuovo a parlare, ho paura di bloccarmi di nuovo, ho paura che finisca come tutte le altre volte.Mi fermerei qui, anche se sono tante le cose che vorrei dire. Scrivere in anonimo mi permette in parte di liberarmi e di scrivere quello che non sono mai riuscita dire anche se so bene che con le parole sarebbe meglio.So quanto sia difficile oggi accettare i lunghi discorsi, le analisi, le lunghe e noiose confessioni di una persona in difficoltà ma sentivo il bisogno di scrivere; per cui mi scuso per la lunghezza e ringrazio con tutto il cuore chi avrà la pazienza di leggere.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.