Vai al contenuto

Pubblicità

frilive

Membri
  • Numero contenuti

    1
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su frilive

  • Rank
    Nuovo utente
  1. Credo che io debba iniziare dal principio. Sono una ragazza di 20 anni, ho subito abusi sessuali per diversi anni che mi hanno portata ad andare male a scuola, ingrassare ed avere bassa autostima. Oltre ciò non ho mai avuto una situazione famigliare adeguata, genitori sempre critici e che alzavano le mani, molto spesso assenti e sempre immersi nel loro egoismo, però materialmente non mi hanno fatto mancare nulla. Nonostante tutto ciò sono sempre stata abbastanza forte e decisa come carattere. Da circa sei mesi in me è cambiato qualcosa ed è un qualcosa che comunque non avevo mai provato così, e in questo periodo, purtroppo sono disoccupata quindi abito sotto ai miei genitori e cerco di aiutarli con quel che posso, e per certe cose devo fare ancora affidamento su di loro. Arrivo al dunque, sono arrivata a un punto che non riesco a sopportare nessun mio errore passato o presente, sono capitate molte occasioni in cui ho sbagliato o ho capito che potevo agire diversamente e questo mi fa sentire una persona orribile, passo la giornata a ripensarci e a capire cosa potessi fare di diverso, e sento come se avessi un magone nel petto. Quando sono con le persone mi sento poco intelligente e non speciale. Mi sento in colpa per qualsiasi cosa mi accade, vi faccio un esempio: si è rotto un oggetto indispensabile che ha comprato mio padre, sono stata un mese a dirgli di aggiustare tale oggetto ma non mi ascoltava. Finché un giorno finalmente, dopo vari litigi, ha deciso di farlo chiamando il tecnico. Ecco, per questo mi sono sentita in colpa come se pretendessi che lui doveva aggiustare e basta, per poi capire che invece potevo chiamare io il tecnico e risolvere la cosa da sola ma non ci ho pensato minimamente perché credevo toccasse a lui farlo. Ho pensato e ripensato a quanto sono stata stupida a non chiamare, ad non averci pensato prima. Perché si, nel momento in cui capisco che potevo fare diversamente e doveva partire da me la cosa arrivano sensi di colpa enormi. Inoltre ho una grande voglia di capire chi sono, guardo serie tv o film e devo per forza cercare un personaggio che somigli a me e facendo ciò torna il grande magone al petto che non so spiegare cosa sia, ci penso tutto il giorno a un determinato personaggio. Premetto che non soffro d’ansia o altro, semplicemente mi sento in colpa e inferiore a tutti. Cosa potrebbe essere?
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.