Vai al contenuto

Pubblicità

soleluna1978

Membri
  • Numero contenuti

    1
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su soleluna1978

  • Rank
    Nuovo utente
  1. Eccomi qui a raccontare la mia storia. Non avrei mai immaginato di finire in un simile forum.Ma ho bisogno di qualcuno che mi aiuti a capire. Vi racconto la mia storia. Sono una donna di 35 anni, circa due anni fa, dopo la fine di una storia, conosco un ragazzo, dolce, apparentemente sensibile e un pò bamboccione, così si si definisce lui. Tra di noi nasce una bella amicizia, lui era da poco uscito da una precedente relazione, deluso dalle donne, in quanto la ragazza lo aveva tradito. Iniziamo ad uscire senza interessi diversi, da quelli di una semplice amicizia. Solo che più lo frequento, più rimango affascinata dal suo modo di essere, che mi porta in qualche modo a ricredermi sul genere maschile. Lui è una persona molto colta, ama viaggiare, il classico bravo ragazzo, lavoro, chiesa,casa e viaggi. Da una semplice amicizia, inizio a rendermi conto che da lui vorrei altro. Così dopo circa 4 mesi dalla nostra frequentazione esco allo scoperto,e gli esterno i miei sentimenti, o meglio il mio desiderio di frequentarlo con intenzioni diverse. Lui rimane quasi colpito, dalla mia dichiarazione, ma ahime mi dice che lui, dopo la precedente storia, non vuole più impegnarsi, vuole godersi un pò di libertà. Ma che apprezza molto la mia sincerità. Peccato che lui non sia stato altrettanto sincero! Decido comunque di continuare a vederlo, senza doppi fini, infondo con lui ci stavo bene, e le nostre uscite erano sempre piacevoli. Dopo qualche settimane, scopro che in realtà, non era totalmente single, ma frequentava a distanza una ragazza straniera. Si era guardato bene, da limitarmi la visualizzazione di alcuni contenuti su facebook. Gli chiedo spiegazioni, ma è molto evasivo. Mi dice che in realtà è una semplice frequentazione, niente di più. Passano i mesi, mi dico che ci può stare, non vuole impegnarsi, quindi meglio nascondersi dietro una storia a distanza, senza impegno.. Il nostro rapporto va avanti ancora un pò finchè io, mi stanco e gli dico che non ci riesco a far finta di niente, non mi sento naturale quando sto con lui. Così decido di chiudere quello strano rapporto, anche se lui si mostra dispiaciuto per la mia scelta. Passano circa 4 mesi, finchè non si fa sentire di nuovo , quei mesi mi avevano aiutato a vederlo sotto una luce diversa. Mi invita ad uscire ed usciamo. Lui sempre premuroso, ogni volta che parte mi porta dei piccoli regalini, molto graditi. Quando usciamo, mi chiede sempre di mandargli un messaggio non appeno arrivo a casa. Dalla scorsa estate l'ho visto più vicino, e diverso dal solito, ho più volte percepito che desiderava un contatto con me più ravvicinato. Un giorno guardandomi negli occhi, mi dice: forse io la donna giusta per me l'ho incontrata, ma forse nel momento sbagliato, Alla fine dell'estate nella mia vita, ricompare il mio ex, ma io ho avuto la capacità di tirarmi fuori da quella situazione. Un giorno durante una cena gli ho raccontato di questo ritorno, e lui ha manifestato chiari segni di gelosia.Da lì il nostro rapporto comincia a prendere una piega diversa. Quelle che prima erano sensazioni, diventano conferme. Una sera mi invita a casa sua, cucina per me, tutto molto premuroso, mi abbraccia, mi bacia e facciamo l'amore. Io mi sento spiaziata, godendomi quel momento, non come avrei voluto. Mi sono fatta mille domande. Insomma dopo aver fatto l'amore, rimaniamo abbracciati, mi accompagna alla macchina e ci baciamo di nuovo. Mi sembrava di vivere un sogno, finalmente l'avevo conquistato. O almeno mi sono illusa. Ho pensato che avesse lasciato la tipa, ma mi sono sbagliata. Il giorno dopo si fa sentire, abbiamo parlato del più del meno, ma non accennava minimamente all'accaduto. Decido di non assillarlo, con mille domande sul perchè si fosse spinto così tanto. Mi dico, che se avesse voluto farsi una semplice s... , non avrebbe scelto me, vista l'amicizia. Purtroppo o per fortuna, dopo tre gg , ho chiesto informazioni, mi aspettavo che mi dicese vediamoci, ma niente di tutto ciò. Eppure mi era sembrato che fosse stato bene con me. A parte il fatto, che durante il momento d'intimità voleva che lo chiamassi col nome del mio ex. Cosa alquanto strana, che non ho fatto e gli ho ribadito che io volevo lui e non il mio ex. Alla mia richiesta di spiegazioni ha chiuso il tutto, con un semplice non volevo ferirti, ho fatto quello che mi sentivo di fare in quel momento . Lo sapevi però che non voglio impegni. A quel punto gli ho ricordato, che lui un impegno ce l'ha nei confronti di quella ragazza e che a questo punto mi dispiace anche per lei. Lui mi ha detto che di lei dovrebbe , giustamente preoccuparsene lui , ma non se ne preoccupa. Rimango senza parole, davanti a tanta freddezza. Eppure prima di quel momento, era stato un uomo dolce, attento e rispettoso. Ho provato a chiedere più informazioni, ma come si è sentito toccato nel profondo, ha tagliato la coversazione. _Ho pensato che forse non gli sia piaciuto fare l'amore con me. Ma lui mi ha risposto che non è così, non devo sentirmi in colpa, perchè non ho fatto nulla che non gli sia piaciuto, il problema è il suo ma non vuole parlarne. Non so cosa pensare.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.