Vai al contenuto

Anonimo1

Membri
  • Numero di messaggi

    2
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

1 che ti segue

Che riguarda Anonimo1

  • Rango
    Nuovo utente

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Anonimo1

    Film mentali

    Ciao! I film mentali se li fanno tutti e a qualunque età per il fatto che conduciamo un tipo di vita che in qualsiasi momento ci può andar bene ma non è ciò che desideriamo nel profondo. Il desiderio stesso è una forma d'amore nei propri confronti. Anche solo immaginare uno scenario perfetto senza poterlo vivere nella realtà ci procura delle emozioni forti paradossalmente molto più autentiche e reali di quelle che diciamo di sentire nella vita reale. Forse anche dopo un rifiuto da parte dell' oggetto del nostro film mentale si continua imperterriti a fantasticare perché l'accettazione di un'idea che non potrà mai realizzarsi ci procura un forte dolore e come meccanismo di difesa continuiamo a rifugiarci nel nostro sogno che rappresenta un po' la zona di comfort che ci siamo costruiti. La mancanza di autostima può portare a far scelte di cui ci pentiamo in un secondo momento e come conseguenza a fare film mentali su determinate situazioni che non possono più verificarsi. Il desiderio è di natura positivo (ci innalza, ci motiva, ci fa sperare) ma siamo sempre noi esseri umani a svalutarlo nel momento in cui ci aggrappiamo ad esso come ad un'ancora di salvezza dimenticandoci di vivere pienamente il presente. Credo sia come dici tu, siamo così scoraggiati già in partenza che ci aspettiamo inevitabili delusioni. Per non doverle affrontare preferiamo aggirare la cosa rincorrendo obiettivi più alla nostra portata e finendo poi col farci i film mentali su ciò che sarebbe potuto essere. Accettare il rischio e buttarsi per non finire un giorno attanagliati dai sensi di colpa, questo è una lezione che ho imparato a mie spese. E' piacevole rifugiarsi nei film mentali ma si rischia di finire come le mosche nel miele.
  2. Salve, Tre anni fa ho conosciuto un ragazzo (che chiamerò X) di cui credo essermi innamorata quasi subito. Ci siamo sentiti per un po' finché non abbiamo smesso di scriverci definitivamente. Lui ha due anni in meno di me. Forse per l'età, forse per il timore di ricevere un rifiuto alla fine mi sono messa con un altro ragazzo che mi faceva la corte in quel periodo. Siamo stati insieme 1 anno e poi ci siamo lasciati. Oltre ai vari motivi, tra questi c'era il fatto che pensavo ancora ad X. Così l'ho ricontattato e, dopo esserci dati appuntamento, una sera gli ho confessato i miei sentimenti chiedendogli chiarimenti su cosa ci fosse stato tra noi anni prima. Mi ha spiegato che all'epoca per lui era stata una cosa così e che non capiva perché fossi così presa. Ho passato un periodo buio. Non trascorre molto tempo che conosco un altro ragazzo della mia università con il quale ho una storia tutt'ora; mentre sono con lui sono contenta e lo ero anche prima, ma fino a pochi giorni fa. Mi trovo al volante e all'improvviso ad un incrocio lo vedo alla guida della sua macchina. Sono certa fosse lui. Il cuore prende a battere all'impazzata e mi sento pervasa da una sensazione stupenda. Ora sono davvero confusa, è possibile amare due persone contemporaneamente? Perché mi fa ancora questo effetto quando lo vedo? Non ci siamo mai spinti oltre la semplice conversazione eppure provo questi sentimenti per lui che mi pare siano addirittura cresciuti nel tempo. Come posso fare per dimenticarlo? Io voglio andare avanti.
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.