Vai al contenuto

concy

Membri
  • Numero di messaggi

    4
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda concy

  • Rango
    Nuovo utente
  1. ragazzi!!!! l'unica cosa che dovete fare ed anche subito è curare immediatamente la depressione!!! che non credete di avere insieme ad altre patologie che sono correlate per trascuratezza dato che è difficile parlarne con qualcuno. FORZA E FATE SUBITO UNA TELEFONATA AD UNO SPECIALISTA PSICHIATRA tornerete a vivere . Non siete voi a pensare ma è il cervello che vi crea questi pensieri malati e che fanno male...forza e coraggio chiedete al medico
  2. Per essere arrivato a questa splendida auto critica o meglio valutazione corretta del tuo IO , vuol dire che il tuo cambiamento è iniziato da tempo e vedrai come per tutti noi che siamo già cresciuti e ci siamo già passati davanti a questo senso di inadeguatezza , sarà un successo! Io però ti consiglio di non vivertela da solo continua a frequentare gli amici ed esci tanto ti abbraccio forte buona vita
  3. ciao Blackbird, mi ricordi tantissimo una persona a me cara e molti bellissimi ragazzi che per questa timidezza alla fine si accontentavano di ragazze che li corteggiavano. Primo non devi avere paura del fallimento chi non risica non rosica gli imprenditori rischiano ogni giorno, essere uomini è proprio questo affrontare tutto nel bene e nel male. Certo oggi l'eta adolescenziale è ritenuta tale sino ai 25 anni tu ne hai appena 26 prenditi del tempo e non ti giudicare hai tantissima esperienza ancora da fare ...ma appunto devi farla perchè solo sperimentandoti potrai capire veramente cosa
  4. carissimi tutti, ho appena finito di leggere tutto quanto è stato postato e condivido ogni piccola vostra sensazione di dep e der chissà se siete maturarti nel frattempo dato che quanto letto risale a tanti anni fa. Ma facciamo un attimo di chiarezza. Io sono persona di 47anni e di formazione scientifica, ma questi episodi si sono manifestati in adolescenza e sempre curati perchè mi stavo laureando e comprendevo che l'organo deputato a questi disturbi certamente non poteva essere lo "stomaco" ma il cervello e andava curato con farmaci deputati al suo funzionamento. Ancora oggi sento par
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.