Vai al contenuto

Emanuele1567

Membri
  • Numero di messaggi

    2
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Emanuele1567's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

  • First Post Rare
  • Conversation Starter Rare

Recent Badges

0

Reputazione comunità

  1. Ciao, si esattamente, mi scuso per la poca chiarezza
  2. Ciao, ho 20 anni e praticamente vivo questa situazione da ormai un anno circa, da quando mi sono lasciato con la mia ex non riesco a cominciare una relazione senza che mi travolga un ansia nello stomaco e un senso di panico che mi impedisce anche di parlare normalmente con un’amica. Con la mia ex ho vissuto la mia prima relazione, senza dubbio molto intensa, io ero molto ingenuo ai tempi e mi facevo andare bene di tutto, non ero per niente geloso, ero permissivo, insomma, mi mettevo molto nei suoi panni ( lei veniva da una relazione molto tossica), facendo così però mi trovavo sempre nella parte del torto: venivo incolpato per darle troppa libertà, per essere così permissivo…insomma, lei voleva che diventassi il suo ex, e dopo molti tira e molla ci è quasi riuscita. dopo aver tradito la mia fiducia un paio di volte sono diventato geloso, insicuro di me e ne consegue che litigavamo 5 giorni su 7. tuttavia questa relazione continuava, nonostante il periodo non fosse dei migliori. Dopo altre lamentele sul mio modo di fare, di comportarmi( non veniva mai visto il bene che le facevo, i gesti, le parole) io ero arrivato ad un punto che non riuscivo più a sentirmi abbastanza per lei(probabilmente era quello che voleva) così le mie insicurezze hanno traboccato e io decisi di lasciarla. Lasciarla diventó quasi liberatorio, mi sentivo rinato, non più in prigione e in balia di giudizi che non facevano altro che atterrarmi psicologicamente. nel periodo nella quale ci stavamo lasciando i miei due nonni sono morti a causa di Covid, ho passato il periodo più brutto della mia vita, non volevo altro che stare solo, in tutto questo però avrei apprezzato qualche suo modo di consolarmi o altro. arriva l’estate, io non la calcolo più e lei ritorna da me dichiarandosi con tutto l’amore che non aveva mai provato prima nei miei confronti, facendomi promesse di ogni genere, quasi disperata, arriva il “problema”: Già da quel punto io provavo un senso di panico e ansia quasi se fossi rimasto traumatizzato da un possibile ritorno con lei, mi venivano i brividi e gli incubi, nonostante provassi ancora qualcosa e lei fisicamente mi attraesse ancora. ora, passato poco meno di un anno, non riesco a parlare con nessuna ragazza senza provare quel senso di paura e ansia che mi travolge, quasi se mi volessi proteggere da un mostro che potrebbe ferirmi da un momento all’altro, la cosa che più mi spaventa è che non so quando e come possa finire questa situazione.
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.