Vai al contenuto

Antonio72

Membri
  • Numero di messaggi

    1
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

Antonio72's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

  • Week One Done Rare
  • One Month Later Rare
  • Conversation Starter Rare

Recent Badges

0

Reputazione comunità

  1. Salve, Sono nuovo nel forum e vorrei parlare di un problema che mi assale. Premetto che ho avuto difficoltà nel relazionarmi con il sesso femminile poiché da bambino venivo chiamato brutto e molte bambine non volevano stare con me perciò mi sono convinto di questa cosa anche se poi in realtà ci sono state anche alcune a cui sono piaciuto ma spesso tutti si fidanzavano e io non avevo mai nessuna che me lo chiedeva. Crescendo in adolescenza ho avuto altri problemi, ho avuto anche una madre con problemi perciò ho avuto diverse difficoltà con il sesso femminile. Tutti si fidanzavano tranne me e da adolescente mi sono sentito diverso dagli altri. Sono andato avanti dedicandomi alle mie passioni ed interessi e a 22 anni ho avuto la mia prima ragazza, durato un anno poi lei aveva altri suoi problemi e l'ho lasciata. Ho avuto qualche altra esperienza solo di sesso, veramente poche, le altre che ho avuto tutte a pagamento e qualche ragazza con cui sono uscito alcune mi hanno trovato carino altre non ha funzionato. Ora sto superando sempre di piu la paura di approcciare le ragazze e vorrei trovare una ragazza da amare veramente. Premetto che in adolescenza ho avuto anche diverse perversioni, sono feticista dei piedi femminili e ho sempre di piu sviluppato la perversione vero l'umiliazione. Mi eccita farmi umiliare dalle donne, verbalmente ma anche fisicamente e adorarle i piedi in segno di sottomissione, mi piace la donna dominante e autoritaria sicuramente dato dalla figura materna. Detto questo però attualmente queste perversioni, che ho anche sperimentato con delle mistress a pagamento e alcune ragazze non profesisoniste sempre a pagamento, cominciano a venire meno. Sono sempre piu sicuro di me stesso, non riesco a farmi realmente umiliare perché ora ho stima di me anche riguardo il sesso femminile, avendo avuto anche dei successi so che posso trovare qualcuna perciò sono solo rimaste come abitudine. Ho sviluppato nel tempo anche la perversione verso il cuckold, ovvero farmi umiliare da una ragazza magari stando legato, annusandole calze e scarpe mentre la vedo o la ascolto fare sesso fuori la porta e poi mi umilia e mi fa adorare i suoi piedi. Tutte queste perversioni mi danneggiano, il cuckold essendo cosi forte mi eccita molto ma allo stesso tempo quando finisco di masturbarmi mi sento uno schifo e so che non è ciò che voglio per me. Io voglio costruire una famiglia, avere una donna che realmente mi ama e che io realmente amo senza dover per forza aggiungere terzi, ho fatto anche ragionamenti quali: Meglio la relazione aperta tanto prima o poi ci sono corna, tanto è solo sesso e il sesso si puo vivere insieme anche con altri ma l'amore rimane e cose del genere ma ormai queste cose non reggono piu. Mi da fastidio tutta questa libertà moderna esagerata, sarà difficile avere una relazione seria ma fa altrettanto vomitare e almeno per me stanca e genera confusione scopare a destra e manca e rimanere in coppia, allora meglio stare single a questo punto per me. Sarò ingenuo ma io voglio ancora credere nell'amore e se devo stare con una donna di certo non voglio una donna che mi maltratta, mi umilia, mi fa le corna e mi tratta come una merda. Penso che queste perversioni siano tutte date dalle mie vecchie insicurezze, ho cominciato a provare piacere da quando mi ero tanto innamorato di una ragazza e mi masturbavo pensando di fare l'amore con lei, da li provo tanto piacere, mi sento piu uomo e sicuro di me perche soddisfo la mia donna, tra l'altro non ho neanche problemi di erezioni o pene piccolo perciò queste perversioni nel mio caso sono solo una cosa mentale che non voglio avere perché sento di non meritarle ma di meritare amore recentemente sembra che mi eccito, quando dopo tanto resisto pensando di fare l'amore ma purtroppo alcune volte queste perversioni tornano, nel servire una coppia. Non so perché ma mi eccita pensare di ospitare una coppia e di essere loro schiavo di adorare i loro piedi soprattutto della donna, di servirli portando da mangiare e bere, lasciargli fare l'amore, pulire e rifare il letto, lavatrice, cucinare e portare la colaizone a letto, fargli da autista insomma essere il loro schiavo. Ho anche contattato qualche coppia ma non sono mai riuscito a realizzare questa fantasia e mi reputo fortunato. Ho ancora una certa curiosità penso che forse provare non è una cosa brutta ma penso anche che potrebbe danneggiarmi di piu psicologicamente. Ripeto sono io che voglio una ragazza, mi eccita alcune volte anche pensare al contrario io e la mia ragazza serviti e io dominante però allo stesso tempo o anche quest'altra perversione. Insomma io penso che queste perversioni che ho non sono sane, una psicologa anche mi disse che questo tipo di relazioni non sono sane e che per lei dovevo evitare ma altri psicologi dicono anche che queste cose vanno accettate, che si possono fare con il partner eccetera. Il problema è che ripeto io non voglio questo tipo di relazione, non mi sento uno sfigato o una merda come molte persone che fanno queste cose si sentono perciò vorrei del tutto eliminare questa perversione solo che alcune volte è come una droga. Per voi si possono eliminare le perversioni e vivere una relazione sana basata sull'amore, affetto e cose serie come creare una famiglia? Voglio essere sicuro di me, avere la mia donna e non essere uno schiavo per coppie o altre donne
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.