Vai al contenuto

Nael

Membri
  • Numero di messaggi

    2
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

Nael's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

  • First Post Rare
  • Conversation Starter Rare

Recent Badges

0

Reputazione comunità

  1. Ciao Scettica, grazie per il benvenuto nel forum e i chiarimenti. Sì, in un certo senso non sono indecisioni, ma forse scelte che ho preso solo a metà, il che rende difficile viverci. Comunque sì, sono sotto i 50 anni: mi avvicino ai fatidici -enta.
  2. Mi è sempre risultato difficile prendere decisioni, chiudere strade possibili. Anni fa ho scelto di stare con una persona che, nonostante la relazione non sia perfetta, mi rende felice e di cui ho totale fiducia. Tuttavia ero giovane, e non credo di aver fatto bene i calcoli: ho preso la cosa con leggerezza e ora dopo anni mi rendo conto che non ho fatto (e trovo tuttora difficile fare) cose che ho sempre desiderato - tipo vivere all'estero tramite volontariato, viaggi, lavoro o studio - a causa di questa relazione. Nell'ultimo anno tutto si è complicato: ho accettato un lavoro che da subito sapevo non essere quello giusto per me, ma era così difficile trovare buone condizioni nel mio settore o un lavoro in settori diversi, che ho sentito che dovevo provare. Nonostante alcuni compiti più stimolanti di altri, non ho cambiato idea, e anche la situazione con il mio responsabile non è delle migliori. Spesso mi sento alienata. Eppure non riesco a dire "me ne vado, faccio altro perché me lo merito e ce la farò". Mi sento come bloccata, nella situazione lavorativa attuale ma anche, a maggior ragione nel fare "grandi passi" tipo nuovi percorsi di studio o periodi all'estero. Come si esce da impasse come queste?
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.