Vai al contenuto

lina

Membri
  • Numero di messaggi

    22
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda lina

  • Rango
    Nuovo utente

Profile Information

  • Location
    terra
  1. Se tua figlia è una peste, ci sarà pure la tua responsabilità ...non credi? In questo caso è giusto (visto che non conoscono altri metodi) che esse siano severe con TUA FIGLIA! E' giusto, forse che le maestre siano severe CON I BAMBINI PESTE! E' giusto che le maestre, poi diano punizioni AD PERSONAM e non AD CAPOCCHIAM, coinvolgendo bambini tranquilli e timidi! I genitori di quest'ultimi devono , visto che non c'è volontà di comunicazione genitore-famiglia, aggredire le povere maestre! I genitori, invece dei bambini PESTE, visto che sono felici e contenti della severità delle maestre, continuino a praticare il LECCHINAGGIO! :D Questi bambini peste, grazie al lecchinaggio delle mamme SONO GIA' BULLI!
  2. lina

    riunione straordinaria

    [ Sfida che ho colto nello sguardo sereno, profondo, umano, introspettivo, instancabile, sapiente.... dell' insegnante di mia figlia. Non credo a queste 'finezze' degli insegnanti. Gli insegnanti non rappresentano, in massima parte, una categoria così tanto acuta da escogitare sistemi sopraffini di erudizione. E' semplicemente drammatica la situazione di pochezza culturale e carenza di personalità che oggi la classe degli insegnanti manifesta. :D
  3. lina

    x

    TU NE SAI QUALCOSA VERO?
  4. lina

    riunione straordinaria

    [ Ma non c'è di che scandalizzarsi: anche quei genitori possono essere "educati".Del resto non tutti abbiamo le stesse esperienze, non tutti abbiamo avuto le stesse opportunità. Quei genitori, al contrario, rappresentano una sfida. La mia esperienza: solo un guppetto di bambini vivaci in classe e le maestre: QUESTA E' UNA CLASSACCIA.........NON SAPPIAMO PIU' COSA FARE! Noi genitori dei bambini tranquilli (troppo per le maestre e nenche questo è positivo) con uno sguardo :shock: così!
  5. lina

    x

    credi che non sia vero che l'hobby di scaricare le proprie frustrazioni sugli altri sia "mostruosamente" diffuso? Noi italiani siamo maestri in questo...Dico indipendentemente dalle qualità o meriti/demeriti degli altri sui quali "scarichiamo"... Perchè si parla subito di frustrazioni? Semplicemente si esprimono idee diverse. Non è detto che una persona, solo perchè non è d'accordo con te , debba necessariamente avere chissà quale problema! Forse è frustrato proprio chi lo dice! :D
  6. lina

    x

    secondo me bisogna un pò allentare la corda con le maestre e riflettere sul nostro rapporto con loro...alcuni (non mi riferisco a te, parlo in generale...) tendono a scaricare le loro personali angosce sulle maestre o in genere sulle "figure pubbliche" ( politici, preti, professori, etc.)...questo mi inquieta... Auguri anche per i tuoi figli. Hai proprio ragione ............prendersela con dei poveri politici :roll: poveri preti........... :roll: duro lavoro tutto l'anno e per 8 /12 ore al giorno dei poveri :shock: professori :shock: Grazie per gli auguri dei miei figli! Grazie ai loro ottimi risultati a scuola e all'ottimo comportamento, mi posso permettere di chiedere ed ottenere per loro il massimo del rispetto|! :D
  7. lina

    x

    Io continuo a dirlo: nessuno dimenticherà mai la sua maestra... La sua maestra? :shock: Una di per l'Italiano, storia e geografia (prima della riforma erano 2) Una per la matematica e scienze Una per l'inglese Una per la religione :roll:
  8. lina

    x

    Ha figlie grandi e una figlia piccola! :D
  9. lina

    x

    Perchè si dovrebbe chiedere scusa a delle "educatrici" che impediscono di far fare merenda a bambini che fanno colazione alle 7.30 e rientrano a casa alle 14.00? ma che cosa è per te il senso civico? ma che significato vuoi che abbia questo gesto delle maestre? Te lo dico io il significato. persone insoddisfatte e frustrate.......mancate professoresse etc etc. Cosa e perchè ti inquieta? Vuoi un consiglio per la tua inquietudine? Quando manderai alle elementari tua figlia.........fai il LECCHINO con le maestre! Sai da noi a sud quest'usanza è dura a morire! Magari fai il regalo alle maestre a Natale, a Pasqua e pure a fine anno ....tiè Ciao e in bocca al lupo per la tua bimba all'asilo!
  10. lina

    x

    Le insegnanti comunque si sono scusate e hanno assicurato a tutti i genitori che la cosa non si ripeterà più! Grazie dei vs consigli.......mi è sembrato giusto informarvi dell'epilogo, affinchè non vada ancora avanti questa discussione! Grazie :D
  11. Confermi ciò che ho detto: memorizzano 200 personaggi di carte da gioco, senza nessuono sforzo, perchè lo fanno giocando. Imparano da soli l'uso del pc della p.s del cellulare, perchè lo fanno giocando! Oggi si insegna nel nome degli STANDARD e degli obiettivi ministeriali. Si insegna ai bambini l'uso della matematica, già dalla prima elementare, dicendo che serve per sviluppare il cervello. E' scientificamente dimostrato che fino a 14 anni il cervello non dispone delle aeree che servono per la matematica. Si costringono quindi bambini a studiare matematica in prima elementare, compiendo su di loro una violenza terrificante! Lo stesso vale per le poesie dell'Ottocento: testi scritti in altri tempi e con un altro linguaggio, e sono destinati a gente di quel tempo che capiva quel linguaggio. Il fatto di continuare a offrire ai ragazzi nozioni così superate, e poi di valutarli in base alla loro capacità di INCAMERARLE....è una vera tortura dell'anima!
  12. Quanto più adulti e insegnanti parlano della scuola in "questo modo", tanto più nei bambini prenderà forma l'idea di un mondo troppo impegnativo, che genera solo noia e sofferenza. E quanto più la scuola diventa il simbolo dello "spazio del dovere", tanto più sorgeranno nei ragazzi paure ee ansie da prestazione, stati d'animo che non permetteranno loro di vivere le esperienze nella loro totalità, impedendo che le possano considerare come fonte di benessere. Molti bambini soffrono lo stress scolastico, proprio perchè la scuola di oggi non è un ambiente accogliente nè formativo, ma un luogo competitivo in cui si vale solo in funzione del voto, non del talento. La scuola dovrebbe ispirarsi più al gioco, perchè i bambini imparano giocando e non sentendosi in prigione e sotto osservazione: a forza di mandar giù tensioni, si fanno venire il mal di pancia. Pensa per esempio all'eccesso di insegnanti già dalle elementari. Inoltre i bambini sono travolti da una mole sconsiderata di compiti, che riducono il temmpo libero per giocare. La scuola dovrebbe puntare all'innovazione e all'insegnamento di cose pratiche, perchè il CERVELLO E' PRATICO NON TEORICO. I nostri ragazzi, figli dell'era tecnologica, sono capaci di navigare in Internet, e contemporaneamente, parlare al cellulare e ascoltare un CD. Poi a scuola prendono un brutto giudizio solo perchè non hanno imparato come i pappagalli una poesia a memoria! Ciao
  13. lina

    x

    non avevo capito che questo era un forum solo per psicologi! Continuate a cantarvela e a suonarvela da soli! :D :coccio :bboni :riso
  14. lina

    x

    xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
  15. lina

    Imparare a scrivere

    xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.