Vai al contenuto

Pubblicità

coccynella

Membri
  • Numero contenuti

    555
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

5 Seguaci

Su coccynella

  • Rank
    Membro
  • Compleanno 15/04/1969

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Female
  • Location
    toscana
  • Interests
    arte, poesia, cinema, astrologia,politica e sogni...
  1. Tanti auguri! :)

  2. Prova ad andare sul sito "maldamore" io ho trovato persone competenti , un forum e ho fatto anche un seminario! Cerca di metterti in contatto con lo psicologo che lo coordina è specializzato nelle dipendenze affettive di questo tipo.
  3. Ma vedi in po' tu se in ufficio vai vestito da rugby o a ballare in smoking...io mi siedo sulla cattedra in jeans e maglietta , lavoro allegramente coi ragazzi .Mi parrebbe di offenderli mettendomi la maglietta con l ombelico fuori o senza reggiseno per far indovinare i miei seni. Magari mi diverto la sera , nel tempo libero .Queste cose nei ragazzini non sono chiare, li vedi a scuola in cannottiera, ciabatte, con il filo del perizoma che spunta fuori ...E va bene devono sperimentare, crescere. Però poi da adulti pietà ! risparmiamoci certi orrori.
  4. Ciao viaggiatrice, ti capisco, so cosa provi a me questa cosa mi ha distrutta ...Lui c era diceva di amarmi , ma non capivo perchè non sentisse questa spinta impellente a stare con me . Per me è stato e sarà sempre l unico che mi ha fatto provare qualcosa di ancestrale, assoluto.Però anche distruttivo come la mia collera, il mio desiderio di possesso, la dipendenza, la paura , anzi il terrore di perderlo.Cosi ti dico ...quando in una relazione da 1 a 10 siamo coinvolti 10 è messa in rischio qualsiasi possibilità di costruire. Io ad un certo punto ho dovuto mollare e non sto a descriverti l abisso del prima e del poi. Ma tu che ci sei dentro puoi ancora mediare con te stessa , lavorare, magari con un aiuto esterno per mantenere la rotta. A me ora manca da morire!
  5. Scusa ma mi sa che non hai capito nulla!
  6. Scusate , ma quando ho letto "coccy non è morta..." ho fatto gli scongiuri. Comunque un primate mediamente una cinquantina d anni li campa quindi son fuori pericolo credo. Quanto al discorso età ...non credo di aver fatto confusione nel tema portando il buongusto dentro al topic. Perchè la mia teoria è che l età dovrebbe portare un po' di saggezza e buonsenso e ho citato l' esempio della tipa 40 enne venuta al colloquio per dire che 40enni possono mettere quello che vogliono e saranno ancora bellissime , ma dovrebbero aver imparato a distinguere gli ambienti e le situazioni. Non credo sia fascista dire che io a scuola vestita da night club faccio ridere . E che devo portare rispetto ai bambini e ai loro genitori ..Sia a 40 anni che a 20. Ma a 40 dovrei averlo imparato!
  7. Ok Ok! io infatti non mettevo in discussione l' abbigliamento in sè , nè l 'età...Per me la cosa era semplicemente fuori luogo..Quel completo sarebbe stato perfetto per una birra al pub o in discoteca, ma davanti agli insegnanti e ai bambini presenti in una riunione era un pugno in un occhio. Quello che cercavo di asserire è che gli adulti uomini o donne che siano, dovrebbero aver sviluppato il buon senso per proporsi agli altri con rispetto e considerazione. Sarebbe come se io mi presentassi la mattina in classe con colleghi e bambini vestita da donna cubo! ---
  8. Credo che quello che diceva Einstein sia vero " ci vuole tempo per imparare a restare veramente giovani" .....Ma io mi considero adulta ...vale a dire una donna uscita dall' emotività adolescenziale , ma non per questo vecchia! Solo consapevole e i miei abiti sono divertenti, liberi, ma non credo volgari o fuori luogo.. E vi spiego cosa intendo : ieri una mamma è venuta al colloquio a scuola con gli shorts , i leggins i tacchi a spillo e un giubbottino scollatissimo con niente sotto. Avrà avuto giusto quarantanni e puo' dirsi una bella donna, ma la mise , anzichè abbellirla la rendeva molto volgare . Non credo sia una questione di età ..Ma il buon gusto da adulti è indispensabile.
  9. Per i casi di vere e proprie pscicosi non metto in dubbio le parole di emeriti scienziati. Ma per le nevrosi, i disturbi comportamentali,compulsivi o le paranoie da insicurezza che affliggono tutti piu o meno, credo che dare psicofarmaci sia da criminali. Si tende a darli anche ai bambini quando sono giudicati "iperattvi" quando in una parola rompono ...Certe sostanze interferiscono pesantemente con il nostro sistema nervoso ed endocrino e devono essere guardati con sospetto. Il loro abuso è anche il risultato di una società che non ama e rispetta le differenze e tende ad omologare . Tutti. Sempre. Occhio quindi... ma so che la maggior parte delle persone che scrivono sul forum ha un ' autoconsapevolezza data talvolta da percorsi di psicoterapia e ..va in profondità..Niente superficialità , niente pastiglie!!
  10. Vi faccio un esempio. La scorsa estate uscivo con un amica . Naturalmente ci confidavamo le nostre pene d amore. Lei era innamorata di un ragazzo piu giovane di lei con cui aveva avuto una storia da diversi anni, ma che l aveva sempre trattata a tira e molla ..Un altro ragazzo era invece innamoratissimo e lei ci usciva insieme senza però esserne coinvolta. Lui sapeva perfettamente i sentimenti di lei che , anche a me ,aveva detto di trovarlo "grezzo , asfissiante e assolutamente non adatto a lei". Il poverino ha sempre fatto il diavolo a quattro per essere presente, dimostrarle il suo amore e lei gli faceva portare a spasso il suo cane, fare la spesa, andare a trovare la vecchia madre ...In settembre c è stato un tentativo di riavvicinamento al suo amore che, però l ha di nuovo bidonata. A questo punto l altro ragazzo , da asfissiante e grezzo è stato scelto ad essere il suo compagno. Per Natale ad una cena mi ha annunciato che hanno intenzione di comprare casa. Motivazione:questo ragazzo le da tutto ciò che vuole..Infatti si accollerà la maggior parte del mutuo! Davanti a invitati e alle cene lo umilia se sbaglia qualcosa , sia nella conversazione, che nei gesti e lo riprende duramente. Io che mi sono avvicinata lentamente a questa amica...son rimasta sempre piu delusa dal suo comportamento. L ho giudicata molto opportunista e non riesco a stimarla come prima. Magari però non è cosi, ed il suo rapporto ha subito una reale evoluzione, cosi come i suoi sentimenti...Oppure le persone stronze esistono e a me è toccato vederne una da vicino. Voi come giudicate tutto ciò??
  11. Senti qua il discorso si fa lungo.. ci sono scuole a favore degli psicofarmaci le quali sembrano attribuire i disturbi mentali a veri e propri scompensi fisico-chimico ed altre che prediligono la psicoterapia , la parola come veicolo di guarigione.. lo scavare dentro di se alla ricerca del rimosso che crea sofferenza..Un ansiolitico ogni tanto non ha mai fatto male a nessuno, ma io degli antidepressivi presi sistematicamente come metodo di cura non mi fido proprio .. Ho intorno a me tanti zombie ridotti cosi dai farmaci..Non si lamentano piu però...questo lo riconosco!
  12. Ma anche gli altri quando scrivo viola non mi leggono??
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.