Vai al contenuto

oscar

Membri
  • Numero di messaggi

    2129
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da oscar

  1. Grazie! Oggi è proprio giornata di complimenti... In ogni caso ci sono Ilaria, S. e altri user che dimostrano tante belle e maggiori competenze... ricordiamoceli... Confermato. Infatti...!
  2. oscar

    desinenza

    taricone era casertano...
  3. Grazie grazie grazie a te! Ogni tanto un pò di bel riconoscimento ce vò, e me lo becco volentieri anch'io!
  4. Questo mi fa pensare che un approccio psicoterapico dove il "verbale" sia l'unico mezzo, per te potrebbe non essere congeniale... Un approccio bioenergetico, di integrazione psicocorporea per esempio, potrebbe farti capire e cambiare ... a volte senza dire alcunchè... ma prima di fare passi del genere, è bene approfondire le questioni.
  5. mmm... Juditta, ma per caso hai difficoltà a "verbalizzare" le tue emozioni? Qualsiasi mezzo è buono, discorsi, pianti, asce in testa al terapeuta, ognuno con i suoi tempi, ma sempre con l'obiettivo di comunicarglielo. All'inizio si comincia così, poi si impara a dirlo diversamente.
  6. oscar

    desinenza

    già ne finirono due botti, ma di dialoghi con pugliesi ritardatari...
  7. oscar

    AUGURI DATANGO

    Auguri, Datangooo! e bravo Antonio che se l'è ricordato per primo!
  8. WwwwwwwoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooWWWWWWWWWWWW!!!!!!! Non immagini quanto siamo felici per teeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! Ora sei l'esempio vivente che è possibile superarsi! Non sai nemmeno quanto bene hai fatto a chi ti legge!
  9. Ha ragione chi studia con metodi scientifici la % di successi di psicoterapie intraprese, confrontando scuole e operatori diversi. Inoltre, la psicanalisi (che è una pratica etica che porta a maggiore consapevolezza e conoscenza), non ha come suo obiettivo la terapia e guarigione dei suoi praticanti , semmai, ce l'ha la psicoterapia ad orientamento psicoanalitico.
  10. oscar

    desinenza

    lancette mele la chèrica e rimanette lè
  11. oscar

    ditemi perchè?

    Dipende da cosa si intende per amore... Datango ha parlato di apprendimento emozionale, e qualcuno può farlo rientrare lì, e forse qui si. Ma se inteso come dono non condizionato da qualunque tipo di ricompensa, emozionale o d'altra natura che sia, allora il discorso cambia, forse teoricamente si, in pratica forse no. Se inteso come "arte della convivenza" (spesso si rimprovera: "tu non sai amare") una certa forma d'apprendimento è possibile, come ogni abilità. Se inteso come "vuoto", nel senso di "è" in sè, forse no, in quanto non è un abilità, ma realtà. E ce ne sono tanti altri tipi a
  12. oscar

    desinenza

    orologi colpevoli
  13. E' facile confondersi e credere di aver vissuto già eventi in passato che si vivono ora: spesso non riesce a ricollegare il momento esatto in cui l'evento è accaduto (che in realtà non è vero sia passato). Spesso si tratta di un ricordo incompleto o di un "rimosso" che riemerge in parte alla coscienza. Il fenomeno è stato studiato scientificamente e riguarda tutti i sensi, non solo la vista. Presso il solito MIT (Massachusetts Institute of Technology) il biologo neuroscienziato S. Tonegawa, Nobel in medicina, modificò geneticamente il cervello di alcuni topi (l'ippocampo, che serve per memo
  14. oscar

    desinenza

    oniriche indicazioni di sogni
  15. oscar

    desinenza

    tarleggiamenti mentali, tra relativismo morale e inefficienze della rigidità
  16. oscar

    da oggi in poi.....

    Pardon... non ho capito cosa intendi dire... me la spieghi diversamente? - Qual'è la relazione tra il non voler apparire ed imparare? - E quella tra queste due cose e la testimonianza di affetto?
  17. veramente non è per questo... anche se c'è pure questo... L'impone l'ordine, la professionalità, la capacità
  18. Dire o chiedere "perchè" accade qualcosa, equivale a dare per scontato che una cosa accada sul serio, che sia vera sempre, e via dicendo. Non è affatto vero infatti, che i messaggi negativi siano più credibili, come una regola. La credibilità è legata a quante volte puoi verificare positivamente in %, che quanto si afferma sia stato vero (o di percezione di ciò che si credono siano i risultati). Rispetto all'adeguamento alla norma, rimando a quanto scritto qui proprio poco fa (sembra fatto apposta...) Rispetto al concedersi a complimenti, supercondivido in pieno! Però.... devo dire che u
  19. oscar

    da oggi in poi.....

    Antò, che fai, perchè provochi? Cosa serbi? Se per non apparire protagonista e superiore decidi di non aprire topic, e poi fai così come in questo, qualcosa stai covando. Sembra che sia un'atteggiamento incoerente, ma non credo. Tu non me la conti giusta...
  20. oscar

    desinenza

    comune senso del pudore di regole da infrangere
  21. A chi abbiamo ascoltato davvero, in passato? Questo mi fa ricordare il dualismo tra libertà di ascoltarsi e repressioni che derivano da conformismo o emulazione "esterna" a se, per la ricerca di quel consenso, derivante da norme condivise (etiche, morali, sociali, ecc.). Il disagio derivante da questi contrasti, se è stato sufficientemente introiettato, fa si che siano le stesse persone (noi) a farsene garanti, senza alcuna autorità esterna che ci spinga (ci autocensuriamo). Questa repressione addizionale non lavora direttamente sul comportamento o sull'intenzione di metterlo in atto, ma sul
  22. oscar

    inventare a pezzi

    - ghe ghe... mi ci trovo benissimo a sparare cavolate! - disse il ...
  23. oscar

    simpatie e antipatie

    la parola "pregiudizio" ha significati un pò negativi nel linguaggio comune. Categorizzazione e pregiudizio non sono proprio la stessa cosa seppur assai simili, ma ambedue afferiscono a esperienze e conoscenze apprese. Forse il pregiudizio è legato a dei comportamenti che si "giudica" giusti o sbagliati secondo un sistema di regole (morali, laiche, ecc). La categorizzazione serve per ricondurre significati analoghi e semplificare i ragionamenti su cose che possono anche non avere nessun comportamento (categoria dei quadrupedi, degli oggetti inanimati, dei pensieri, e così via all'infinito).
  24. oscar

    inventare a pezzi

    sob... mi arrendo disse il muto
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.