Vai al contenuto

oscar

Membri
  • Numero di messaggi

    2129
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da oscar

  1. Se l'orientamento è quello di andar via, è utile sapere che la prescrizione per le cause di lavoro è 7 anni, e non 5, come molti credono. Intentare cause come dici, non conviene subito. C'è tutto il tempo di rifarsi una carriera (e non solo un lavoro), ma prima di far tutto, è opportuno prepararsi il terreno precostituendo più prove possibili. Nel farlo, fatti aiutare da qualcuno dell'INAIL e da un avvocato. Non bastano le promesse di testimonianze che il più delle volte ritrattano quanto detto. La gente che lavora ha paura di compromettersi e pertanto occorrono riscontri oggettivi che non dip
  2. oscar

    desinenza

    satolli di affari e continuano a mangiare...
  3. Continuare a giocare il gioco dei "non detti", danneggia alla lunga proprio la parte che ha meno potere contrattuale, ovvero il dipendente singolo non organizzato. Far credere di non aver subito torti, dimostrando forza che non si ha, è utile solo a chi quella forza ce l'ha davvero, potendo esercitarla all'occorrenza. E' un'illusione percettiva anche abbastanza studiata, quella di celare le debolezze credendo ciò avvantaggi in fase di negoziazione. Sparigliare il gioco e non giocare, conviene invece proprio al più debole. Se si ha la forza emotiva di sostenere soprusi a lungo, allora che
  4. oscar

    desinenza

    enti spesso mascherati da affari... o il contrario?
  5. oscar

    desinenza

    sembra liscio o gassato o ferraroso?
  6. Un bacio blu...

    notte...!

  7. oscar

    Cerco Ragazza

    Essere lasciato da colei con la quale condividevo TUTTI i miei amici è capitato anche a me. Cosa bruttissima che non auguro a nessuno, pertanto capisco cosa si prova. Sono uscito dalla disperazione accrescendo le mie possibilità di ragionamento e di comunicazione, non le mie conoscenze di persone. Nel periodo nero, quando qualcuno mi presentava una ragazza è come se mi avesse dato del pesce invece di insegnarmi a pescare. Il brutto è che digiunavo non sapendo neppure come mangiarmelo... Dal modo in cui ci hai scritto e da cosa hai scritto, molti hanno evinto un vittimismo e una strategia di s
  8. uhhh... che cosa strana... proprio mentre mi scrivevi... io leggevo il tuo post dove accennavi a un mio commento su Bobo in cerca di una ragazza!...

    Semplice coincidenza?

    E' bello sentirti... come stai?

    Cosa ti piace o è per te significativo di quella foto che superincuriosisce tutti (pure me)?

  9. oscar

    desinenza

    sci o nidi di bisce, sempre di roba scivolosa si tratta...
  10. Tariamo i termini, senza accusare nessuno, però. So quanto stia a cuore il tema mobbing, e pertanto è bene prenderlo con le molle. Per colpa intendo quello che tu percepisci come torto. Se te lo tieni senza dire niente di niente, sulle prime sembra premiare, ma mandi comunque un messaggio che alla lunga ti danneggia. Vale pure con i capi. Non occorre accusare loro di colpe, ma è meglio dire cosa si prova a seguito di provvedimenti effettuati e subiti. Meglio chiarire le cose subito, e se da ciò non cavi un ragno dal buco allora è meglio cambiare strategia. Consapevoli o di dover affrontare un
  11. Una visita in un bel centro di orientamento (di quelli seri, e possibilimente della Regione), dove ti fanno test, formazione orientativa, bilancio di competenze e contatti informativi con realtà a te utili non sarebbe una cattiva idea... Una visitina presso i sindacati e associazioni ad hoc (e presso un avvocato specialista) come dice Juditta, neppure guasta, giusto a prevenire un pò di mobbing, e a precostituire le prove per una causa di lavoro. Un bel chiarimento franco su ciò che provi, con i tuoi capi, neppure sarebbe male, prima che tu ti ammali sul serio. Se qualcuno sbaglia con te un
  12. oscar

    desinenza

    tra timori d'esser poco lisci
  13. Scusami viola... noto un rapporto problematico col denaro... in generale... forse anche grazie ad esperienze fatte, ai tuoi valori ed al tuo lavoro... Mi sbaglio?
  14. Più che una xxxxxxx (si, lo è anche), è una difesa, ed anche assai comune. Ma sai quanti vanno in terapia cercando di sfidare il terapeuta sul fatto che lui non sarà capace di risolvere nulla? Ecco brava! Infatti... potresti essere molto più vicino di quel che credi. Dipende dallo "zip" che per te sarà determinante, come ho già scritto in passato. Chi può dirlo? un a te!
  15. Ilaria... in passato ho scritto proprio quello che hai detto ora! E ora... mi hai tolto le parole da bocca... Quoto tutto!
  16. Non sai quanto bene possa fare questo... conteggio dei propri mattoncini da buttar giù! Il fatto stesso che usi il termine "subire" la dice lunga. Cos'è che si "subisce"? Qualcosa da cui NON ci si può difendere... no? Sei capace di tirare fuori le tue... qualità, avendo anche già dimostrato di saper sguazzare tra le proprie debolezze. Appunto...! "subire". E agire "troppo" per "spostare" il problema. Non risolvendolo. Hai fatto male a te? Non acuendo la sensibilità nell'ascoltarti... forse?
  17. Si... certo! Senza fatica nè impegno, non c'è durata dei suoi effetti. Sarabbe un lavoro superficiale, ed anche per una faccenda di dissonanza cognitiva, "l'idea che dopo tanto lavoro" si debba giungere ad una cambiamento è connaturata alle aspettative. Anche per questo funzionano di più le terapie dove il proprio investimento (tempo-emozioni-denaro) sono maggiori. (e con questa siamo alla seconda risposta...)
  18. Cominciamo da qua, (ero rimasto qui) visto che fino ad oggi ho potuto rispondere a poche cose. Il lasciare spazi vuoti è vero che è uno dei principi base, e non solo un semplice trucchetto. Pensa se ti confezionasse la soluzione come un pacchetto da portare a casa. L'accetteresti? Raramente, e solo se quella soluzione confermasse le tue difese. Il suo aiuto è un lavoro di supporto all'autoscardinamento! Mica un picconamento... Inoltre il lasciarli, lascia libere le pazienti di percorrere la propria strada, i propri tempi, secondo le proprie emozioni ed esperienze, senza essere violentate ne
  19. In genere lui. Capita che ti dicano: - la terapia è finita. Può camminare con le sue gambe, ora. - Anche dopo anni. Ma può capitare anche che ci si senta di riuscire a farlo da sè, in genere per problemi più banali, come fobie e nevrosi. Il piacere è mio! a presto!
  20. Quelli che chiami trucchetti sono in realtà modalità relazionali che servono ad accogliere la paziente. A volte pure... troppo! Che qualcuno lo faccia per svuotare i portafogli è possibile, ma oltre che severamente sanzionato da morale e norme, è anche controproducente per la propria clientela. Chi va più da uno che svuota i portafogli? Cerca in rete "controtransfert", a cosa serve, quando avviene ecc.
  21. oscar

    AUGURI PICCOLA!

    Auguri, Piccola!
  22. oscar

    desinenza

    Iran: supererà la demagogia religiosa?
  23. oscar

    Leggere... serve?

    Chissà perchè in Italia le retribuzioni, i premi e scatti di carriera sono quasi per nulla legati ai meriti, come all'estero? Chissà perchè i "non mercati" (del lavoro, dei beni, finanziario) funzionano quasi per nulla legati ai rispettivi meriti? Se contano di più le conoscenze e gli agganci (a livello professionale per i nuovi clienti e dipendenti, a livello aziendale per i favori politici che stravolgono le regole di mercato) che i meriti, cosa vogliamo aspettarci? Nel nostro DNA abbiamo l'elusione delle regole, punizioni e meriti compresi. L'unica regola è: chi è più bravo ad infranger
  24. oscar

    desinenza

    mento, se racconto la favola dei 4 porcellini...
  25. oscar

    desinenza

    a voi restituiamo il favore
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.