Vai al contenuto

oscar

Membri
  • Numero di messaggi

    2129
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da oscar

  1. oscar

    Come fare a parlare?

    in genere non lo si fa per paura del giudizio altrui, per un errata percezione delle conseguenze e per distorsioni emotive. Un aiuto tecnico mi sembra utile, vuoi che sia derivante da un semplice sostegno, o da un percorso di crescita di varia natura (corsi di comunicazione, psicoterapie brevi, gruppi di autoaiuto, sacerdoti, quello che vuoi). In un forum il conforto di condividere le eperienze già è utile, ma l'impatto emotivo che ne deriva deve essere più forte. Il lucchetto non deve essere scardinato, ma semplicemente aperto con le tue chiavi emotive. Tua moglie merita di essere amata anc
  2. oscar

    gelosia??non saprei...

    La risposta te la sei data da sola. E' un possessivo, e tutta quella pizza che non sarebbe avvenuta se il telefonante fosse stato un prof, la dice lunga. In genere noi maschietti per stabilire un primo contatto facciamo così, una telefonata con la scusa di interessarci, senza apparenti dietrologie verso chi ci da il numero, e poi aspettare un casuale incontro un domani. Lasci un buon ricordo a preludio di iniziative di un domani. Non si sa mai. Lui lo sa, teme che ciò avvenga perchè vorrebbe continuare a "possederti" solo lui. Piuttosto hai ragione quando questa possessività ti crea disagi,
  3. oscar

    HO UN DIFETTO

    «Nessuno è troppo povero per non poter mai regalare un sorriso agli altri, nè troppo ricco da non doverne mai ricevere da nessuno.» Non esiste solo la terapia del sorriso, ma anche un semplice gesto come quello dell'elemosina ad un vecchietto bisognoso, e che cambia di valore quando sorridiamo. Invece di farlo con la solita faccia compassionevole, indifferente e sfuggente, lo potremmo compiere regalando un bellissimo sorriso a colui che ci tende la mano. E pensiamo a quando siamo noi nella condizione di tendere una mano in cerca d'aiuto. Cosa accade quando gli altri ci aiutano quasi vergog
  4. oscar

    desinenza

    non vale! sono due parole staccate!
  5. La pnl è utile se metti accanto ad essa un corposo bagaglio epistemologico, per non farti prendere dalla sensazione di potenza assoluta che spinge a credere si disponga con essa. Spesso destabilizza talmente tanto da danneggiare, invece che aiutare. Inoltre, non serve quasi a niente se non provata fino ad automatizzare certi suggerimenti. Cosa faticosa. Il metamodello (che è l'unica cosa non sintonica della PNL) invece è applicato utilmente sia in psicoterapia che nel counseling, che nelle relazioni d'aiuto in generale La gestalt è utile quando trovi qualcuno che collabora con te, e rispett
  6. Concordo. In relazione ai pezzi di te, e agli obiettivi personali che ti poni, e ai valori che guidano la tua vita, puoi se vuoi, rifarti ad un modello come pezzo di taluno o tal'altro. Concordo anche con l'immagine pubblica dei modelli-personaggi noti, che è cosa diversa da come pensano in toto. E' semplice riferirsi a dei modelli, ed è utile pure riferirsi a processi-sequenze di ragionamento e azioni, obiettivo per obiettivo, ben sperimentate e integrate con la tua personalità. Alla fine, l'ingrediente-ricetta di "tizio" non è detto che funzioni analogamente con te. La base dei "tuoi ingr
  7. Fatto.... corretto anche se proprio vogliamo fare i pignoli non è neppure Giuly, ma Giuli
  8. è stradimostrato della efficacia solo parziale delle teorie innatiste. Per quanti geni urbanisti del cervello esistano, un bel pezzo del comportamento è sempre ciò che deriva dall'apprendimento in vita.
  9. anche a me... sob! ma mi chiedevo quanto fosse crocerossina Giuli, e quanto questo suo continuare a esserlo le serve per confermare un copione di vita, se c'è in questo senso. Il rapporto potrebbe anche rompersi se il ragazzo crescesse troppo. Non sarebbe la prima volta. In altre parole, l'interruzione di ciò che alimenta la simbiosi tra i due, può generare conseguenze imprevedibili, e non sempre positive per il prosieguo di una relazione. Altre volte questo fa crescere in consapevolezza talmente tanto "l'aiutante", che potrebbe scegliere più liberamente se affrancarsi o meno da sensi di col
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.