Vai al contenuto

andrew

Membri
  • Numero di messaggi

    8
  • Registrato dal

  • Ultima visita

andrew's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

0

Reputazione comunità

  1. qualche giorno fa ho letto un paio di articoli sullo ZEN e la YOGA...parlava di questa ragazza di 24 anni che sull orlo del suicidio, su consiglio di non so chi, e' andata in un monastero di monaci buddisti in india ( o una roba simile, ora non ricordo)...al suo ritorno la sua vita e' totalmente cambiata e racconta in prima persona perche' e come ha ritrovato la voglia di vivere mi ha colpito, notevolmente...ecco perche': il mio problema e' sempre stato quello di dover apparire il migliore o quasi e questo genera ansia e nervoso in molte cose) sono un po' troppo orgoglioso, permaloso, mi faccio complessi inutili.... insomma, mi capita sempre piu spesso di rimuginare su delusioni, fallimenti, insulti che ho ricevuto, sbagli commessi, situazioni imbarazzanti in cui mi sono trovato....e questo mi spacca l umore del giorno e magari anche della settimana... vorrei qualche libro, uno dei quei libri che ti fanno sentire meglio, che possono aiutarti in questo genere di problemi( dal controllo dell ansia e nervosismo all' autostima ecc ) mi date qualche titolo?
  2. andrew

    quando si balbetta

    ragazzi certe volte mi succede di balbettare in pubblico o anche quando parlo solo con una persona...la ,aggior parte delle olte che accade e' perche' sono nervoso o infastidito ma certe volte mi accade anche se sono tranquillo e parlo con un amico e' una cosa che succede forse una volta a settimana...quindi poche volte pero' e' imbarazzante come si puo eliminare?con qualche esercizio? boh chiedo a voi
  3. Ma siamo stati spontanei..l intimita c era...abbiamo Passato 2Mesi di petting....io poi sono un tipo molto estroverso; non sono timido..... ragazzi lo so che ne ho fatto una tragedia...ma ho paura che la prossima volta proprio questo complesso mi possa mandare tutto a quel paese... qualche consiglio please un mio amico mi ha consigliato di mettere musica ad alto volume
  4. ragazzi, ho un proplema che mi mette in ansia(non tanto ma un po si) per la prossima volta che farò sesso con un' altra ragazza ho avuto la mia prima volta con questa ragazza anche lei vergine. la prima volta eravamo sul letto:petting perfetto, dopo un 30minuti esordisce con "voglio farlo con te". Metto il preservativo l erezione passa e quindi flop i motivi che hanno portato a ciò secondo me sono: 1.non mi aspettavo per nulla al mondo di farlo; conseguenza tremori, tachicardia e ansia 2.eravamo in camera mia con i genitori e il fratellino in giro per casa ( ma a dire il vero la cosa non mi preoccupa piu di tanto, ma magari ha anche influito) 3.io mi ero "arreso" ed ero rimasto con la consapevolezza che non l avrei fatto con questa ragazza. Perchè? perchè mi aveva sempre detto che non era pronta per farlo equando mi ha detto che voleva farlo...beh..non ci potevo credere il giorno dopo si ritenta(stesso posto, stesso contesto), rispetto al giorno prima va tutto molto meglio ma non ancora abbastanza nel senso che ho avuto si delle erezioni, ma non riuscivo ad entrare perchè le faceva male, e quindi poi passava l eccitamento e mi trovavo con un erezione minima; i motivi secondo me per cui l erezione c'era 1.ero molto piu tranquillo; ...ma perchè l erezione non è stata"costante/continua"?: 1.forse l ansia che non l avrei vista il giorno dopo per non so quanti mesi? 2.il fatto che lei sentiva dolore e quindi non siamo riusciti a farlo decentemente. conseguenza:perdevo l eccitamento 3. lei, inesperta nel sesso, è stata molto passiva nei miei confronti...ero più io il "generoso" :) e quindi un eccitamento non altissimo da parte mia il 3°giorno ? non c'è...lei parte via adesso non la rivedo più perchè era qua in erasmus e per diversi motivi se la vedrò la vedrò il prossimo anno... allora io so che esiste "l Ansia da prestazione" ma mi sono fatto un sincero esame di coscenza e cioè: avevo paura di non soddisfarla o della prestazione? IO credo di no, detto con tutta sincerità; non mi interessava tanto la prestazione perchè era gia venuta con del sesso orale....ma magari mi sbaglio: forse inconsciamente avevo paura di non soddisfarla...o semplicemente era la mia seconda volta so che le prime volte, come in tutto, potrebbe implicare qualche stress o ansia... adesso ho in parte un po' di paura per quando arriverà la prossima ragazza con cui farò sesso... secondo voi è giustificabile questa paura, soffro di ansia da prestazione? in ogni caso, qualche rassicuramento pratico per la prossima volta? un mio amico mi ha consigliato lo yoga , dice che aiuta a mantenere il controllo in ogni situazione...vabbè...in alternativa allo yoga visto che non ho tutto questo tempo :) ?
  5. andrew

    sessuologia: il porno

    il masturbarsi davanti ad un video porno un 3-4 volte alla settimana puo avere qualche tipo di ripercussione sulla propria vita sessuale con la propria partner? sento spesso parlare di pornodipendenti, una malattia psicologica che si va sempre piu diffondendo...e i relativi problemi
  6. andrew

    lo YOGA

    è una domanda rivolta a chi ha un minimo di conoscenza in tema Lo YOGA puo servire a combattere l ansia, la depressione, lo stress quotidiano? insomma aiuta a star meglio con se stessi?
  7. andrew

    Amore: la lontananza

    buongiorno a tutti, qui si parla di problemi di amore questa è la mia situazione in breve: ho appena finito il liceo, sono di roma; Questo anno ho conosciuto una ragazza di Madrid che è venuta a roma in ERASMUS(ha fatto il 3° anno di liceo qua a roma ) l ho conosciuta, ci siamo messi insieme e dopo 2mesi e mezzo mi sono reso conto di essermi innamorato follemente, per lei stessa cosa . Abbiamo passato 3mesi e mezzo insieme e sono stati i più felici in assoluto, avevo trovato un equilibrio che non trovavo da tempo, se vogliamo chiamarla cosi, una felicità piena, finiti i sbalzi d umore, insomma stavo bene...mi ha fatto maturare molto ora lei se ne è tornata a casa sua da 3 settimane...è partita il 26 di giugno come l ho presa?un vero e proprio lutto... il primo giorno ho pianto molto, ho urlato, ho gridato e provato un dolore immenso che non avevo mai provato in vita mia. il secondo pure, e cosi il 3°, il 4° e ...il 2 di luglio ho deciso di dire basta e ho letto le parole di uno psicologo su un suo sito che mi hanno davvero aiutato, aiutato a capire, ad iniziare un percorso di superamento. ecco cosa ho fatto: distacco totale, non l ho piu sentita ne con SmS, chiamate o MSN, messo da parte foto e altri ricordi, mi sono buttato subito in relazionii sociali(amici, party, disco, sport, i miei hobby) mi ha aiutato ho passato 2 settimane bene, credo grazie alle parole di questo psicologo e ai suoi consigli... ma ieri si è fatta sentire su msn e...tristezza immensa...anche se oggi sto un po meglio... Mi ha detto che gli manco tantissimo e che vuole che vada a trovarla a settembre 1 settimana...che faccio, vado? io non lo so, ho paura di soffrire ma allo stesso tempo sento che non sia giusto troncare del tutto...che non sia la cosa giusta da fare... nessuno dei 2 vuole una storia a distanza, si soffre troppo, io non riuscirei e nemmeno lei... e forse non voglio neanche piu vederla per paura eppure...dentro di me ho una voglia irreprimibile di andare li, subito, adesso mi sento cosi fragile ...non so, ho pensato di cancellare il suo numero, il suo contatto ma forse non è la cosa più giusta, sarebbe perdere in definitiva una persona importante e io non voglio...non me la sento ma mi pare il modo per meno soffrire cosa faccio, vado a settembre a trovarla?
  8. salve a tutti, la mia è più che altro una curiosità perchè ne io ne tanti miei amici siamo stati allattati al seno da piccoli(per motivi vari: bambino che non riesce ad attacarsi bene al seno, problemi della madre ad allattare ecc) e questo discorso è saltato fuori con una lettura di un mio amico su una rivista dove dice che il "non allattato al seno" sia più cinico, abbia un rapporto con la madre difficile e cose del genere... .... le conseguenze non-psico sono che il latte artificiale non è efficace come quello materno quindi il non allattato al seno sarà più esposto alle varie malattie, soprattutto durante l infanzia) ma quelle che trovavo piu interessanti sono le CONSEGUENZE psicologiche ne sapete qualcosa?
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.