Vai al contenuto

ChiaraBaggins

Membri
  • Numero di messaggi

    3536
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da ChiaraBaggins

  1. ChiaraBaggins

    HO UN DIFETTO

    un difetto che tutti invidiano io sono stata 2 mesi tutti i giorni con il sorriso sulle labbra anche quando ero incazzata o triste, e devo dire che lì per lì mi scocciava, ma adesso ho imparato a farlo spontaneamente, ed è bello sia per l'altro ricevere un tuo sorriso sia per te..
  2. penso che uno si sceglie il patner a seconda di quello che uno ha bisogno e di quello che l'altro può dargli.. mi sono soffermata su questa frase perchè mi riguarda in prima persona.. il mio ragazzo mi valorizza, mi fa sentire una principessa, mi dona il suo amore e vuole solo la mia felicità sia con lui che non.. io probabilmente non lo amo, ma gli ho detto quel *ti amo* perchè lui mi dà importanza in tutto quello che faccio o che penso, cosa che io fuori non trovo.. io sto con lui perchè mi da cose che io cerco da tempo fuori e che non ho trovato.. non saprei dire se quello che provo è amore o chissà che cosa.. e la possessività e la gelosia che ai messo nel titolo a cosa serve ? qualsiasi mio ragazzo, o ragazzo con cui mi frequento, deve avere rapporti stretti solo con me come donna ma ovviamente non deve esagerare con gli uomini tanto da togliere il tempo a me di stare con lui..
  3. ahahah grandioso guadagni sempre di più la mia stima Antius
  4. lui nn era un cosiddetto *duro*, ma c'è una storia attorno e poi io nn lo sò fino a quando nn sono a letto con loro.. poi se è una persona qualsiasi e ci torno assieme è per paura...
  5. certo.. fisicamente mi deve piacere perforza
  6. punta di piedi.. da brava ex ballerina
  7. diciamo che soccombe la paura.. rieco a girarci attorno, ma nn riesco a dire No.. vi faccio un'esempio ricorrente.. al villaggio turistico dove lavoravo un giorno sono andata a letto con un ragazzo che era violento sia fuori che dentro al letto.. per quanto io ero scioccata e impaurita { il ragazzo mi piaceva molto } non riuscire a dire *A. basta così*, ma al massimo dicevo *A. ! ! stai calmo ! tranquillo !* e anche se durava poco le mie parole avevano effetto.. dopo un pò che dicevo così ho lasciato fare e il rapporto si è concluso e ci siamo addormentati.. .. posso dirvi che quell'esperienza che poi ho fatto ricapitare un'altra volta e lui era ubriachissimo non ubriaco, ad una ragazzina di 18 anni ha fatto *sconvolgere*.. la mattina dopo e il giorno dopo ancora ero contenta perchè attorno vi era una situazione un pò strana, ma già dal terzo giorno ho iniziato a pensare, tutte quelle emozioni positive e negative { che rifiutavo di sentirmele addosso } che avevo provato sono venute a galla e ho avuto paura.. questo è successo quando mi ha detto definitivamente che voleva chiudere con me, ma io fino a quando non sono partita ho cercato di non avvicinarmici più in quanto lui ci riprovava con me, ho usato come scudo per non tornare con lui il mio attuale ragazzo.. in quel caso alla fine ho detto *No* in qualche modo.. non sò se mi sono spiegata bene e soprattutto se l'esempio che ho fatto è capibile da come l'ho scritto.. ma spero abbiate capito ah.. comunque posso averlo descritto strano, ma lui non è uno stupratore ! .. è qualcosa di disgustoso.. ti dice brutte cose a letto e non è una bella e brava persona...
  8. probabilmente avete ragione, ma mi è difficile non pensarci.. però è bruttissimo.. forse pechè adesso sò dire *NO* al contrario di quando ero più piccola lasciandomi così fare tutto.. comunque posso dire che esperienze traumatiche sessuali le continuo ad avere ancora adesso, ma in quei casi non riesco a dire *NO*..
  9. guarda.. per dirti, nel momento in cui le mutande vengono tolte e si sta per iniziare il rapporto a me fa schifo nel vero senso della parola, provo uno schifo al sol pensare al suo organo genitale ed il mio e provo ancora più schifo se penso all'atto sessuale.. però poi quando inizia l'atto mi piace e come di motivazioni ce ne possono essere tante, il mio potrebbe anche essere una paura o un rifiuto alla mia sessualità per chissà che losca motivazione.. porca paletta la cosa è preoccupante dal punto di vista del mio inconcio.. difatti più volte mi è capitato di nn riuscire ad avere il rapporto perchè pensavo troppo a questo.. poi va bhè, dipende sempre da chi ho sopra insomma..
  10. che c'entra.. l'insegnante aiuta a studiare e per obbligo lo studente studia, ma io anche se non ho mai voluto studiare garibaldi e l'impresa dei mille la sò.. senza di loro non si conoscerebbe nemmeno la cultura e sono loro che riescono certe volte a farti amare le materie, altre volte invece l'amore viene da solo..
  11. grazie tesoro, sai ci ho pensato e alla fine facevo le cose con cercello, il problema è che ero troppo immatura e qualcosa può avermi scioccata, ma all' inizio a me piaceva anche solo pensare all'organo genitale mio o dell'altro.. da quando ho raggiunto la maturità ed ho continuato le mie esperienze sessuali ho notato questa cosa... non saprei proprio che voglia dire...
  12. ChiaraBaggins

    l'uomo innamorato

    ciao nonno.. il mio ragazzo che abita in calabria e adesso si trasferisce a roma per me mi ha sempre detto che anche se un giorno si ritroverà senza niente a me nn farà mai mancare nulla.. in questo caso ha anche una responsabilità di *accudirmi*; ma lo stesso davide anche se poi nn lo faceva, però se un ragazzo vuole stare con una ragazza deve saperla accudire secondo me e quando una razza vuole stare con un uomo deve saperlo coccolare.. entrambi hanno il ruolo di amare, di farsi regali e di far sentire il proprio patner unico ed insostituibile, ma i ruoli che alla fine calano sono quelli che ho detto fin ora.. perchè alla fine nella società attuale o perlomeno fino a qualche anno fa era l'uomo che portava il pane in casa sfamando così anche la moglie, e questa impronta verso la donna amata c'è ancora secondo me..
  13. ciao tesorii ! volevo chiedere una cosa... io ho sempre provato disgusto verso l'atto sessuale, all'inizio di tutto provo lo schifo se penso anche solamente all'organo genitale maschile e femminile.. poi mi piace e va bhè, però a pensarci mi fa veramente schifo anche se sto con l'uomo che amo, all'inizio del rapporto cerco di nn pensare a cosa materalmente stia accadendo altrimenti provo una sorta di blocco.. ma perchè ? cos'è che non è andato nel mio sviluppo sessuale ? è sempre stato così, ma in questo particolare periodo mi pesa di più anche perchè sto con un ragazzo che mi ama e mi dispiace provare certe cose con lui...
  14. sono a roma un paio di giorni.. sto facendo animazione in calabria vicino tropea in un villaggio turistico.. ci trattano da schiavi, poi è un villaggio di mjafiosi.. ho mille cose da raccontarvi.. al villaggio la vita è dura, ma bellissima, anche se nn vado d'accordo con la maggior parte dell'equipe chista è la mia esperienza.. ho fatto i miei 18 anni finalmente.. li ho fatti in sicilia con i miei parenti lontani e sono contenta.. ringrazio cucciolo per gli auguri e tanti auguri a tutti che ci risentiamo a settembre.... SEMPRE SE SOPRAVVIVO AD AGOSTO !
  15. dico che uno nn può nemmeno fare sesso/amore tranquillamente.. certo, quando capitano quelle situazioni che in tutta frenesia si ha un rapporto sessuale io mi blocco soprattutto per le miriadi di malattie che si possono contaggiare, nn tanto per la minima percentuale della fecondazione.. nn sò se questo è un comporamento da persone mature.........
  16. qualcuno che mi appoggia :American Flag: :American Flag:
  17. vorrei tanto convincermi che sono una brava pianista in tutto più che una fallita..
  18. di solito gli adolescenti diventano per un periodo vegetariani, questo perchè iniziano a nutrire un setimento anti.aggressivo e per manifestarlo anche interiormente ed esteriormente rimanendo sulle proprie diventano vegetariani.. di solito il periodo dura qualche mese, nn di più....
  19. è un processo mentale di tipo cognitivo, è la nostra struttura più complessa.. il pensiero ha una struttura rappresentativa legata alla percezione.. la struttura è innata e si divide in intelligenza, percezione ed apprendimento.. il pensiero può essere divergente [= affrontare i problemi con più soluzioni ], convergente [= affrontare i problemi con una sola soluzione ] e cratività che è una parte innata
  20. all'inizio fa paura a tutti.. poi comincia a vederla come una nuova visone della vita, come delle risposte, come degli appagamenti... ma poi ti rendi conto che è solo una bufanata, che è solo un modo di convincersi di qualcosa.. la psicoterapia uno se la fa da solo, i problemi si risolvono da soli e i propri interrogativi vanno affontato solitariamente...
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.